Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus
Raccomanda a un posto
Ti piace La città dei morti del Cairo?
Dillo a tutto il mondo!
Dove vuoi andare?

La città dei morti del Cairo

info
salva
Salvato

7 opinioni su La città dei morti del Cairo

2
Guarda le foto di anna tozzi di marco
2 foto

Dal 1998 al 2006 ho vissuto nel cimit...

Dal 1998 al 2006 ho vissuto nel cimitero musulmano del Cairo, Al Qarafa, "città dei morti" per i turisti, per svolgere una ricerca antropologica sul campo sulle relazioni tra i rituali religiosi e funebri e l'urbanizzazione. Il modo migliore per conoscere realmente un luogo è la frequentazione assidua, al di là dei circuiti turistici, attraverso la modalità del girovagare senza meta e senza l'assillo del tempo, lasciandosi andare agli incontri casuali. Sul cimitero del Cairo esistono non solo notizie false ma anche notevoli pregiudizi, quali la mistificazione della povertò e della criminalità. In realtà gli abitanti del cimitero che condividono il territorio con i defunti, appartengono ad una comunità la cui cultura è radicata nella storia millenaria dell'Egitto. La mia esperienza di vissuto sul posto mi ha condotto all'approfondimento dei molteplici aspetti di tale cultura. Il cimitero è abitato fin dal secolo X e nel medioevo era considerato un luogo piacevole dove trascorrere le festività. Lo zar, il culto dei "santi", lo zikr, sono rituali antichi che si possono osservare e a cui si può partecipare, descrittiin due libri: Il Giardino di Allah e Egitto inedito.
anna tozzi di marco
3
Guarda le foto di Maris
3 foto

Sono stato di recente in egitto. ho v...

Sono stato di recente in Egitto. Ho visitato questo paese non turisticamente come la maggior parte della gente fa, e sono andato a lavorare in un azienda vinicola. Ho vissuto una realtà completamente diversa dalla maggior parte degli stranieri che visitano questo paese. Lavorando conobbi veramente come vivono gli egiziani, i loro costumi e le loro contraddizioni, il trattamento delle donne e delle loro tradizioni. Ho vissuto 2 mesi in quella società, ed è stata un'esperienza unica a cui un turista non può assistere. Non ho mai pensato di conoscere una cultura così diversa dalla nostra ed essere in grado di vivere in essa. Ho avuto anche un pò di tempo a mia disposizione da turista e ho visitato la città dei morti: Ci sono rimasto poco tempo, perché in realtà mi ha fatto un po' paura .. Scesi rapidamente dalla macchina, e per quel poco che vidi rimasi sconvolto. Nessuno immagina che oggi ci sono luoghi come questo e le condizioni di vita che conducono queste persone...
Maris
2
Guarda le foto di Graella Meravella
2 foto

Si tratta di una persona totalmente s...

Si tratta di una persona totalmente soggettivo advise ... Ricordando il mio viaggio in Egitto, ho letto per visitare la città dei morti è pericoloso. Per me è stato il contrario. Lo considero uno dei più interessanti visite del Cairo. Siamo andati con un tassista che ci stava guidando. Scendemmo dalla macchina, entrò in una delle case (a pagamento di gratuità), e ha scoperto che è vero che i vivi convivono con i morti ... Questa escursione è fatto da agenzia o come abbiamo fatto, con autista locale di taxi. Dalla mia esperienza e poi in contrasto con il resto che l'agenzia ha, vi posso assicurare che vale molto, farlo con la guida locale, che si abbassa la macchina, ti insegnano le tombe dei Mamelucchi (impressionante quando guida dice: "Vai a prendere in mezzo per fare di te un immagine"), consente di sparare nel progresso, ecc Agenzia, il più delle volte non si può nemmeno scendere dal bus. Questo è pazzo e non stare "Mezzogiorno di fuoco", ma se un tassista ti accompagna lì, non lo metto in dubbio per un momento. Se siete interessati a "Cittadella di Saladino" fare clic su questo collegamento ' http://www.minube.com/rincon/ciudadela-de-saladino-a200691'

Es totalmente subjetivo aconsejar un lugar a alguien... Recordando mi viaje a Egipto, he leído que visitar la Ciudad de los muertos es peligroso. Para mi fue todo lo contrario. La considero una de las visitas más interesantes del Cairo. Fuimos con un taxista que nos hacia de guia. Nos bajamos del coche, entramos en una de las casas (previo pago de propina) y comprobamos que es cierto que los vivos conviven con los muertos...

Se que esta excursión se hace por agencia o como la hicimos nosotros, con taxista local. Por mi experiencia y luego más tarde contrastada con la del resto que la hicieron con agencia, os puedo asegurar que merece la pena y mucho, hacerla con guía local, ellos te bajan del coche, te enseñan las tumbas de los mamelucos (impresionante cuando el guía te dice: "anda métete entre ellas para que te hagan una foto"), te dejan fotografiar con calma, etc.
Con agencia, la mayoría de veces ni siquiera puedes bajar del autobús.

Se trata de no hacer el loco y plantarse "solo ante el peligro", pero si os acompaña un taxista de allí, no lo dudéis ni un momento.

Si te interesa la "Ciudadela de Saladino" pincha este enlace
' http://www.minube.com/rincón/ciudadela-de-saladino-a200691'
Graella Meravella
Traduci
Vedi l'originale

Recentemente sono stato in egitto. ho...

Recentemente sono stato in Egitto. Ho visitato questo paese in un modo non così turistica come la maggior parte delle persone, sono andato a lavorare in un campo d'uva. Ho vissuto una realtà totalmente diversa della maggior parte degli stranieri che visitano questo paese. Nel campo sapeva davvero come vivono, le loro abitudini e le contraddizioni, il trattamento delle donne e le loro tradizioni. Ho trascorso due mesi incorporata nella società, è stata un'esperienza unica, che come un turista non si può vedere molto. Non ho mai conoscere una cultura così diversa dalla nostra e di vivere in essa. Ho anche avuto il mio tempo e sapevo che la città turistica dei morti, sono stato poco tempo, perché in realtà mi ha dato un po 'paura .. sono sceso dalla macchina in fretta, e quel poco che ho visto, sono rimasto scioccato ... Nessuno immagina che esistono oggi tali luoghi e condizioni di vita che conducono queste persone

Hace poco estuve en Egipto. Visité este país de una forma no tan turística como la mayoría de las personas, fui a trabajar a un campo de uva. Viví una realidad totalmente distinta de la mayoría de los extranjeros que visitan este país. En el campo conocí realmente como viven, sus costumbres y contradicciones, el trato a las mujeres y sus tradiciones. Viví 2 meses inserta en esa sociedad, fue una experiencia única, que como turista no se puede ver mucho. Nunca pensé conocer una cultura tan distinta a la nuestra y poder convivir en ella. También tuve mi tiempo de turista y conocí La ciudad de los muertos, estuve muy poco rato, porque de verdad me dio un poco de susto..me bajé rápidamente del auto, y lo poco que vi, me impactó... Nadie se imagina que hoy en día existan lugares así y las condiciones de vida que llevan esas personas
Pauly
Traduci
Vedi l'originale
Leggi altre 3
Pubblica

Egitto aduve per 15 giorni e uno di l...

Egitto Aduve per 15 giorni e uno di loro è andato a fare una passeggiata in una città dei morti. E 'divertente. Le tombe dei musulmani assomigliano a quelli dei cristiani, ma cercano di rendere una casa per loro e come il cielo dovrebbe essere un giardino, quello che fanno è una casa, il più lussuoso e che possono permettersi di seppellire i loro muertoa il giardino di questo. Quello che la gente si è occupato di queste case con il permesso della famiglia proprietaria e così perfettamente curati. A un certo punto la corsa mi sono fermato a vedere una delle tombe era in realtà un palazzo e la signora che abitava c'era radicale di fronte alla sua casa e mi ha detto di venire dentro mentre lei era fuori a parlare con un vicino di casa. E queste persone sono molto bello, molto gentile e generoso. A differenza europeo maleato. Torna sensazione Madrid male con cazzo tutti incazzato prossimo.

Aduve por Egipto 15 días y uno de ellos fui a dar un paseo por a ciudad de los muertos. Es curioso. Las tumbas de los musulmanes se parecen a las de los cristianos pero procuran hacer una vivienda de ellas y como el paraíso se supone que es un jardín, lo que hacen es una vivienda-lo más lujosa que se puedan permitir y entierran a sus muertoa en el jardín de esta.
Lo que hizo la gente fué ocupar estas viviendas con el permiso de la familia propietaria y así la mantienen en perfecto estado. En un momento del paseo me detuve a ver una de las tumbas que era en realidad un palacio y la señora que vivía allí estaba barriendo delante de su casa y me dijo que pasara dentro mientras ella se quedaba fuera charlando con una vecina. Y es que esta gente es muy maja, muy atentos y generosos. Al contrario que los maleados europeos. Vaya mal rollo volver a Madrid con todo el mundo encabronado jodiendo al prójimo.
Luis
Traduci
Vedi l'originale

Torna in egitto di ieri, ha lasciato ...

Torna in Egitto di ieri, ha lasciato la città dei morti con un tassista molto bello uscito dei recorimos taxi e piedi è entrata in una casa è molto curioso come vivere con i morti non deve smettere di andare in tour, ma non

Regrese de egipto ayer , fuimos ha la ciudad de los muertos con un taxista muy majo bajamos del taxis y recorimos ha pie entramos en una casa es muy curioso como viven con los muertos no hay que dejar de ir pero no en excursión
araceli manchego camacho
Traduci
Vedi l'originale
4
Guarda le foto di Chris
4 foto

La città dei morti

La Città dei Morti è un massiccio fuori terra necropoli che ha una popolazione squatter numerazione in centinaia di migliaia. Molte delle case ci sono in realtà mausolei che sono stati svuotati dei loro precedenti occupanti. Mio primo incontro con la città dei morti durante il mio viaggio al mercato Domenica. Potete chiedere al vostro reception dell'hotel per scrivere il nome del mercato Domenica in arabo per il tassista. La receptionist probabilmente, come è successo a me, cercare di convincere di non andare. Non ascoltare. Il mercato Domenica è un piuttosto intenso, ma vale la pena, l'esperienza. E 'enorme. Le persone stanno vendendo di tutto, dai gingilli, di prodotti di marca contraffatti, ai serpenti, ai cammelli. Preparatevi a contrattare! Tenete a mente che probabilmente sarete uno dei soli stranieri lì, quindi meglio non andare se questa idea ti mette a disagio. Prendendo la mia macchina fotografica e la ripresa di un sacco di foto lì, di fatto, mi fanno a disagio, così ho semplicemente non l'ho fatto. Preparatevi a contrattare! La Città dei Morti è la baraccopoli che confina con il mercato Domenica e vale un po 'del vostro tempo. Ti senti come se ti avessero trasportati indietro nel tempo. Si tratta di una zona estremamente impovrished e ha una reputazione pericolosa, ma non ho notato molto di più l'aspetto occasionale strano. Da non perdere!

The city of the dead

The City of the Dead is a massive above-ground necropolis that has a squatter population numbering in the hundreds of thousands. Many of the houses there are actually mausoleums that have been emptied of their previous occupants. I first encountered The City of the Dead on my trip to the Sunday Market. You can ask your hotel reception to write out the name of the Sunday Market in Arabic for the taxi driver. The receptionist will probably, as happened with me, try to convince you not to go. Don't listen. The Sunday Market is a pretty intense, but worthwhile, experience. It's massive. People are selling everything from trinkets, to fake designer goods, to snakes, to camels. Get ready to haggle! Keep in mind that you'll probably be one of the only foreigners there, so best not go if that idea makes you uncomfortable. Taking my camera out and shooting a lot of photos there did, in fact, make me uncomfortable, so I simply didn't do it. Get ready to haggle! The City of the Dead is the slum that borders the Sunday Market and is worth a bit of your time. You feel like you've been transported back in time. It's an extremely impovrished area and has a dangerous reputation, but I didn't notice a lot more than the occasional strange look. Don't miss it!
Chris
Traduci
Vedi l'originale
Pubblica
Leggi altre 3

Informazioni La città dei morti del Cairo