Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus
Raccomanda a un posto
Ti piace Roma?
Dillo a tutto il mondo!
Dove vuoi andare?

Roma

info
salva
Salvato

240 opinioni su Roma

12
Guarda le foto di cinzia d'agostino
12 foto

Sulle tracce di depero e prampolini

Mica è così usuale, trovare le opere di grandi artisti a cielo aperto, sulla facciata di alcuni palazzi. A Roma, sì, però: siamo alle spalle del Palazzo dei Congressi e a due passi da piazza Marconi, all'Eur. I palazzi in questione hanno porticati dalla foggia antica e ospitano da una parte il museo delle tradizioni popolari e dall'altra il museo etnografico Pigorini. I mosaici, di grandi dimensioni, sono del 1942. Li hanno realizzati Fortunato Depero e Enrico Prampolini. Quello di Depero rappresenta il tema delle professioni e delle arti, quello di Prampolini le corporazioni. I due maestri hanno usato la tecnica del mosaico in maniera molto particolare, poiché hanno collocato le diverse tessere colorate che formano le figure in modo tale che la sensazione visiva sia diversa a seconda della luminosità solare. Quindi, il consiglio è quello di andare a vedere i mosaici in differenti ore della giornata, proprio per comprendere in pieno quale fosse l'intenzione d'effetto di Depero e Prampolini.
cinzia d'agostino
14
Guarda le foto di Luisiin
14 foto

Mamma roma

Roma eterna, sempre Roma: angolini ricchi di storia dappertutto. Monumenti e rovine, immagini cinematografiche e storiche.
Che dire che non sia già stato detto? Di giorno si può passeggiare tra queste strade di ciottoli, un po' caotiche, con le sue persone che hanno scordato la Dolce Vita, le auto, il rumore, a volte il disordine... tutto questo lo dimenticherete appena ne scoprirete il fascino.
E di notte si può camminare nel buio attraverso i suoi ricordi, sempre presenti nei nostri occhi.
Ci sono molte Roma, ogni turista si porta via un ricordo differente.
Io parlerei di Piazza Navona: fu l'antico Circo Agonalis, di dimensione ovale impressionante; a volte veniva riempita con acqua di sorgente per spettacoli acquatici.
La fontana Dei Quattro Fiumi del grande Bernini e le altre due fontane, quella di Nettuno e quella Del Moro, sono un vero spettacolo per gli occhi e per le orecchie.

Altro capolavoro tra i tanti è il Tempio di Ercole, l'unico in marmo conservato a Roma. Si tratta di un edificio circolare pieno di colonne; in verità è una piccola chiesa chiamata Santo Stefano, si trova lungo un'interessante stradina sul fiume. Ci sono mille posti che potrei raccomandarvi...
Buon viaggio alla scoperta della Città Eterna!
Luisiin
22
Guarda le foto di Jocelyne Fonlupt
22 foto

Roma è ovviamente una città in cui si...

Roma è ovviamente una città in cui si sente tutto il peso della storia. Qui il Rinascimento la fa da padrona... Da non perdere sono sicuramente il Colosseo e il Vaticano, ma anche i musei e le opere d'arte.
Si può passeggiare attraverso piccole strade o passare per porte strette che ospitano piccole botteghe per una sosta all'insegna del gourmet; ad esempio, al San Crispino - la migliore gelateria di Roma secondo i romani- o presso una delle tante trattorie. Tutto contribuisce alla mia scoperta della città.
Non sono necessarie né guide, né piani di viaggio; basta farsi trasportare.
Jocelyne Fonlupt
43
Guarda le foto di MELITHA BLASCO
43 foto

Una delle esperienze più gratificanti...

Una delle esperienze più gratificanti quando si visita Roma è camminare per le strade e scavare nei suoi angoli di sera, quando la città è più tranquilla, senza milioni di persone, auto, moto e pedoni di fretta verso le loro destinazioni. Di solito il turista cammina già tanto di giorno, visita e percorre molti siti interessanti, ma se di sera ha ancora un po' di forze dopo la lunga giornata, può prendere la macchina fotografica e lentamente addentrarsi a piedi per le sue strade lastricate e i suoi tanti posti, ammirandone i dettagli, stavolta illuminati dai lampioni, che trasformano il tipico ocra delle pareti in un diverso colore. È la stessa città, ma sembra diversa. Troverà angoli già visti velocemente durante la giornata senza potersi fermare, statue con un aspetto diverso, piccole fontane dalle nuove prospettive.
MELITHA BLASCO
Leggi altre 10
Pubblica

La vista dei maggiori monumenti di ro...

La vista dei maggiori monumenti di Roma, di notte, è bellissima. Il patrimonio storico della città nelle ore notturne aumenta la sua maestosità, con fiume Tevere, la Basilica di San Pietro e Castel Sant'Angelo, la Fontana di Trevi e Piazza Venezia, il Monumento di Vittorio Emanuele e le bellissime fontane sparse per tutta la città.
MELITHA BLASCO
1
Guarda le foto di cristian horacio pellettieri
1 foto

È stato un caso, non avevo programmat...

È stato un caso, non avevo programmato di andare in Italia; a dirla tutta stavo andando in Israele a trovare mio padre ma il volo era Alitalia e faceva uno scalo di otto ore a Roma.
Quindi ho deciso di approfittare di questo regalo e visitare la città.
Sono stato folgorato da Roma e dalla sua gente; sono argentino e vivo a Madrid, ed anche qui mi è successa la stessa cosa. Così mi ci sono trasferito.
Come prima cosa avevo in mente di vedere il Colosseo, come fanno tutti, ma poi ho preso un tram e non sono riuscito a smettere di passeggiare fra quartieri e stradine, per cui mi sono perso.
Ho parlato con la gente, ho bevuto qualcosa e per poco non mi sono perso la visita al Colosseo, per quanto ho camminato quel giorno.
Mi sono innamorato di questo ponticello, che non saprei dire esattamente dove si trova.
Non riuscivo più a smettere; non ho potuto scattare tutte le foto che avrei voluto per la pioggia, che si fece ancora più insistente dopo questa foto.
Avevo paura di rovinare la mia macchina fotografica che, seppur modesta, è l'unica che ho.

Vi consiglio di visitare Roma, ne rimarrete entusiasti. Io ho giurato ritornarci per poter scattare tutte le foto che non ebbi l'opportunità di fare.
cristian horacio pellettieri

Per gli amanti della scultura, la vis...

Per gli amanti della scultura, la visita a Roma è molto appagante, vista la grande quantità di opere che si possono vedere. Uno dei massimi esponenti della scultura italiana è Gian Lorenzo Bernini, nato a Napoli nel 1598 e morto a Roma nel 1690. Arrivò a Roma seguendo il padre, anch'egli scultore, e ben presto ottenne l'appoggio del potente Cardinale Scipione Caffarelli Borghese. Tra le sue opere maggiori, si segnala la Fontana del Tritone, in Piazza del Tritone; la Fontana dei Fiumi, in Piazza Navona; il gruppo scultoreo che circonda l'Obelisco di Domiziano e la Fontana del Moro; la Fontana della Barcaccia, in Piazza di Spagna; la colonnata di Piazza San Pietro, al Vaticano; i monumenti delle tombe dei Papi Alessandro II e Urbano VII, all'interno della Basilica di San Pietro.
MELITHA BLASCO
10
Guarda le foto di Juan Manuel Sole
10 foto

La visita inizia in piazza san bernar...

La visita inizia in Piazza San Bernardo, con la Fontana di Mosè, per continuare verso Piazza della Repubblica, nella parte centrale delle Terme di Diocleziano, con al centro la Fontana delle Naiadi. Si continua quindi lungo Via Sistina per raggiungere la Chiesa di Trinità dei Monti. Da qui si scende lungo la mitica scalinata di Piazza di Spagna, osservando la Fontana della Barcaccia del Bernini. Subito dopo la Fontana di Trevi, la maggior fontana barocca della capitale, e ancora il Pantheon. Per concludere Piazza Navona, eretta sulle rovine del Circo di Domiziano e decorata dalla Fontana dei Quattro Fiumi, intagliata dal Bernini nel 1651. La visita dura circa 3 ore, attraverso i posti più turistici di Roma.
Juan Manuel Sole
6
Guarda le foto di iClimber
6 foto

Non so quale sarebbe stato il nostro ...

Non so quale sarebbe stato il nostro destino, se non ci fossero stati i Romani. Ci hanno lasciato talmente tante cose che è difficile ricordarle tutte. A parte il diritto, il sistema politico, le tecniche di costruzione,le nozioni di medicina, ecc..credo che valga la pena citare i bagni misti, le guerre dei gladiatori, il gesto del pollice all'ingiù e all'insù, i postriboli, la possibilità di rimettere dopo aver mangiato per poter continuare a gustare pietanze di qualsiasi tipo.. tutte queste cose lasciarono alla città di Roma:un canto all'eccellenza monumentale e storica come Piazza Italia e gli splendidi angoli della città.
iClimber
5
Guarda le foto di J. Bis
5 foto

Quartiere del pigneto

Nel quartiere del Pigneto, il quartiere dei film di Pier Paolo Pasolini, del fervore antifascista e delle serate festaiole degli universitari romani di nascita e di adozione, si erge da poco tempo su una palazzina, a pochi passi dalla nuovissima metro C, un murales in bianco e nero ad opera del famoso artista milanese dello Urban Art, Jacopo Ceccarelli, in arte "2501".

Il murales fa parte del progetto "Light up Torpigna" ed è stato promosso dalla galleria Wunderkammern che ha ospitato anche la personale dell'artista. Il murales segue delle linee astratte e sinuose che danno un effetto ottico quasi caledoscopico.
J. Bis
6
Guarda le foto di Valerio Gestri
6 foto

Graffiti

Tra le tante attrattive di Roma, non sono da meno le opera d'arte fatte da mani ignote, ma geniali! Sto parlando di Via Matteucci, non lontana dalla stazione della metro B, Piramide. Dei ragazzi, presumibilmente, sono riusciti a creare delle figure tali da rallegrare la zona e farla uscire dalla sua quotidianità. In effetti queste parti sono rese grigie dalla presenza dei Mercati Generali, che solo ora stanno iniziando a rinnovarsi e fredde dall'acciaio del Gasometro. Vale la pena soffermarsi a guardarli! Purtroppo, molte persone non considerano queste raffigurazioni una rappresentazione artistica, ma piuttosto una cosa da denigrare. ma quando vedranno questi graffiti rimarranno a bocca aperta!
Valerio Gestri
3
Guarda le foto di arianaes
3 foto

Conoscere roma in modo semplice e economico

Roma è da visitare senza fretta. Non c'è bisogno di spendere soldi in visite guidate.
Il trasporto pubblico funziona bene, soprattutto la metro, che si ferma nei più famosi punti turistici; si può acquistare un giornaliero ed è molto conveniente.
Consiglio di comprare una guida turistica, sono disponibili in tutte le lingue (beh, quasi tutte);le potrete trovare in edicola o dal giornalaio e sono molto utili.

Un luogo da non perdere è la Basilica Lateranense, molto bella; ma cosa più importante, almeno per me, è che di fronte si trova la scalinata che percorse Gesù quando fu condannato da Pilato (porta verde nella foto).
La fece costruire la madre di Costantino.
A mezzogiorno sono chiusi, aprono dalle ore 15:00.
Da qui si possono raggiungere le catacombe, attraverso la via Appia.
arianaes

Scorci di roma

Voglio evidenziare quei piccoli angoli di Roma, completamente sconosciuti a molti degli abitanti della metropoli. E' bellissimo e davvero emozionante camminare per i vicoli della città, senza che il resto delle persone sappiano tu dove sia. Talvolta neanche noi riusciamo a capire dove siamo finiti, vista che da una strada principale ti trovi in un attimo in un posto mai visto. Questo, a mio parere è l'aspetto più bello di Roma: appare agli occhi di tutti grande ed imponente e poi la vedi fragile ed insicura nel suo aspetto più intimo. Ha la capacità di stregarti e di trasportarti nel mondo magico che la racchiude.
Valerio Gestri
4
Guarda le foto di Trotamundos
4 foto

Cortile in stile romano

Stavo passeggiando per Piazza della Colonna, quando, passando davanti ad un portone, vidi l'interno di un cortile.
Una volta entrato per l'ampio portone vidi una fontana nella facciata con la statua di una dea: quello che più ha attirato la mia attenzione è stata una piccola testa di leone che si trova ai suoi piedi e che si rifletteva nell'acqua.
Mi è sembrata davvero bella, la potrete trovare qui.
Trotamundos
15
Guarda le foto di Enrique Alapont Asins
15 foto

La città eterna non è eterna ... è infinita!

La si può visitare in primavera, estate, autunno, inverno, con gli amici, da soli, col caldo o col freddo...come si vuole. E sempre tutti ci vogliono tornare!
Enrique Alapont Asins
Pubblica
Leggi altre 10

Informazioni Roma

Numero di telefono Roma
3276867259
3276867259
Indirizzo Roma
Roma
Roma
carica altro