Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus
Raccomanda a un posto
Ti piace Vardzia?
Dillo a tutto il mondo!
Dove vuoi andare?

Vardzia

info
salva
Salvato

3 opinioni su Vardzia

4
Guarda le foto di Fermin
4 foto

Vardzia è un luogo perduto e poco con...

Vardzia è un luogo perduto e poco conosciuto situato al sud-est della Georgia, vicino alla frontiera con Armenia. E' un luogo molto importante per la storia di questo paese, e quando ti trovi li, cerchi di immaginarti come poteva essere per aver dato rifugio a 40.000 persone in caso di evasione. E' stato più tardi, quando Tamar. figlia del re George III fece costruire Vardzia, che finì con il convertirla in un monastero. Al giorno d'oggi vivono ancora alcuni monaci in questa città costruita tra le rocce della montagna.
Fermin
2
Guarda le foto di Germán León
2 foto

Combattere i mongoli

In origine, è una città scavata all'interno della montagna Erusheli, durante il regno della regina Tamar e, in particolare, fondata nel 1185. Inizialmente consisteva di più di 6.000 camere, una chiesa e un sistema di irrigazione complesso, ma un terremoto nel XIII secolo ha lasciato in piedi solo un terzo della struttura originale. La missione iniziale era di difendere contro i mongoli e, nonostante il terremoto, è stato ottenuto. Tuttavia, nel XVI secolo, si è ceduto all'attacco dei Persiani, che tutti davano preziose icone e finì la vita del monastero. Attualmente, alcuni monaci rimangono complessi, in particolare la chiesa, così è diventato un museo suggestivo dove ci si sente nei combattimenti XII secolo contro i mongoli. Da dentro le montagne enormi può essere visto punteggiano il paesaggio e, di fronte, il fiume Mtkuari, lo stesso vale per Tbilisi, la capitale, a circa 200 miglia di distanza. Ho trascorso quattro giorni accampati ai piedi del monastero e posso assicurare che l'esperienza è impressionante. Ti senti parte della storia antica e se avete un po 'di fantasia, si può sognare tutto quello che è successo in quel luogo molti secoli fa. Per andare, andrò fino Akhaltsikhe marshrutka da Tbilisi e da lì prendere un altro marshrutka che vi lascerà proprio lì. Per quanto riguarda la sistemazione, c'è un ostello piuttosto a buon mercato, dove si mangia anche molto bene e se non si può sempre fare come me, solo camping frentey usare l'ostello solo per il pranzo :)

Luchando contra los mongoles

En su origen, se trata de una ciudad cavada en el interior de la montaña Erusheli, durante el reinado de la Reina Tamar y concretamente fundado en el año 1185. Inicialmente constaba de más de 6.000 habitaciones, una iglesia y un complejo sistema de irrigación, pero un terremoto en el siglo XIII sólo dejó en pie un tercio de la estructura original.

La misión inicial era la defensa contra los mongoles y, pese al terremoto, se consiguió. Sin embargo, en el siglo XVI, sí sucumbió ante el ataque de los persas, que se llevarón todos los valiosos iconos y terminaron con la vida del monasterio.

Actualmente, unos pocos monjes mantienen el complejo, especialmente la iglesia, por lo que se ha convertido en un impresionante museo donde sentirse en el siglo XII luchando contra los mongoles. Desde dentro, pueden verse las enormes montañas que conforman el paisaje y, justo enfrente, el río Mtkuari, el mismo que pasa por Tbilisi, capital del país, a unos 200 km de distancia.

Yo pasé cuatro días acampado a los pies del monasterio y puedo asegurar que la experiencia es impresionante. Te sientes parte de la historia antigua y, si tienes un poco de imaginación, puedes soñar con todo lo que pasó en ese lugar muchos siglos atrás.

Para ir, lo más fácil es ir en marshutka desde Tbilisi hasta Akhaltsikhe y desde ahí coger otro marshutka que te deja justo allí. En cuanto al alojamiento, hay un hostel bastante económico donde además se come muy bien y si no siempre podéis hacer como yo, acampar justo en frentey utilizar el hostel sólo a la hora de la comida :)
Germán León
Traduci
Vedi l'originale
3
Guarda le foto di GERARD DECQ
3 foto

Un sito notevole profondità in georgi...

Un sito notevole profondità in Georgia, verso il confine turco. Affacciato su una gola, una intera città grotta scavata nel tufo. Regina Tamar trasferì la capitale qui dal 1185. In primo luogo, si trattava di un complesso monastico che cresce in una vera e propria città: la città si sviluppò su 13 piani con la Chiesa dell'Assunta al centro. Anche se la città è stata colpita da un terremoto nel 1283, la visita è impressionante tunnel, scale collegano in modo complesso le varie stanze. Un vero e proprio labirinto, con passaggi stretti. Linea di galleggiamento Leftover notiamo. La chiesa conserva affreschi.

Un site remarquable, au fin fond de la Géorgie, en direction de la frontière turque. Dominant une gorge, toute une ville troglodytique creusée dans le tuf.
La reine Tamar installa ici sa capitale à partir de 1185. D'abord, ce fut un complexe monastique qui grandit en une véritable cité : la ville se développa sur 13 étages avec l'église de l'Assomption en son centre.
Bien que la ville fût affectée par un tremblement de terre en 1283, la visite est impressionnante : tunnels, escaliers relient d'une façon complexe les différentes salles. Un vrai dédale, avec des passages étroits. On remarque les restes de canalisation d'eau. L'église a conservé des fresques.
GERARD DECQ
Traduci
Vedi l'originale
Pubblica

Informazioni Vardzia

Indirizzo Vardzia
Vardzia
Vardzia
Sito web Vardzia
http://www.georgianholidays.com/sites-vardzia.php
carica altro