Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Roma?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Chiese a Roma

186 chiese a Roma

Chiese di Roma
Basilica di Santa Maria Maggiore
(32)
Le cupole di Santa Maria Maggiore sono molto interessanti per la storia che rinchiudono i suoi materiali e insegne. Se si guarda attentamente il soffitto a cassettoni si possono vedere le armi dei famosi Borgia, famiglia di mecenati per eccellenza. E la cosa più curiosa è che tutto l'oro utilizzato per il soffitto era il primo oro procedente dal Nuovo Mondo. Questa tecnica è tipicamente spagnola e bisogna pensare che è stata adottata per dipingere i soffitti di tutte le basiliche spagnole barocche. No è una tecnica troppo comune nell'arte italiana, che utilizza di più il marmo. La miscela di momenti storici che sono riuniti in questa Basilica è spettacolare. Dopo aver contemplato i mosaici semi-paleocristiani del V secolo, la facciata barocca del Settecento e il coro medievale...Contempliamo ora nelle cupole un vero e proprio tributo al colonialismo spagnolo!
3 attività
Chiese di Roma
Basilica di San Pietro in Vincoli
(19)
La Basilica di San Pietro in vincoli si trova vicinissimo alla fermata della metropolitana Cavour, linea blu. Di Ci sono varie strade per poter arrivare alla Basilica ma la più suggestiva è sicuramente la seguente: usciti dalla metropolitana bisogna attraversare e percorrere la scalinata, oltrepassare l'arco e arrivare direttamente alla chiesa. La Basilia di San Pietro in vincoli è molto conosciuta perché all'interno è custodito il Mosè di Michelangelo Buonarroti. Esternamente non sembra proprio una chiesa, l'ingresso è preceduto da un portico con colonne ma dentro vi lascerà a bocca aperta per la maestosità delle decorazioni che possiede. Le navate presenti nella basilica sono tre.
Chiese di Roma
Chiesa di Santa Maria in Trastevere
(24)
La mia chiesa preferita a Roma, nel cuore del quartiere bohemien. La Chiesa di Santa Maria in Trastevere è un luogo dove non posso fare a meno di fermarmi ogni volta che mi reco in visita a Roma: Non è la più grande, né la più carica di tesori d'arte ma per me è la più bella, semplice ed elegante. Mi piace il suo tetto dorato, quasi come fosse una chiesa ortodossa. Ci sono persone che si recano a Roma per gettare una moneta nella fontana di Trevi, o mettere la mano nella Bocca della Verità. Io invece vengo a Roma per visitare le strade di Trastevere e ammirare questa bella chiesa.
Chiese di Roma
Chiesa della Trinità dei Monti
(3)
La chiesa di Trinità dei Monti domina Piazza di Spagna, come il Sacro Cuore domina la collina di Montmartre a Parigi. E'un'immagine da cartolina! Sulla scalinata che porta alla chiesa, i turisti così come gli abitanti locali sono soliti sedersi per mangiare un gelato o chiaccherare. Questa chiesa fu costruita nel 1502 ed è in stile gotico nella parte più antica. Successivamente, sotto la supervisione di Domenico Fontana venne aggiunta una nuova parte e fu consacrata da Papa Sisto V nel 1585. Tra le opere che decorano la navata e le cappelle, si possono ammirare anche affreschi di Volterra e Pozzo. In passato la chiesa veniva chiamata "chiesa di Francia" in quanto il terreno su cui era stata costruita, costituiva una donazione del re francese ai monaci francescani.
Chiese di Roma
Basilica di San Paolo fuori le mura
(13)
Si sa che i chiostri delle basiliche, come questo di San Paolo Fuori le mura, siano luoghi di deliziosa pace e tranquillità, costruiti appunto per "carezzare" lo spirito e il corpo: se poi il tutto è semplicemente e sorprendentemente bello, con colonne accoppiate, ora lisce, ora decorate con mosaici colorati, l'obiettivo è più che raggiunto. Qui a San Paolo il chiostro è stato attribuito a una famiglia di "marmorari" romani, quella dei Vassalletto che, tra il XII e il XIII secolo, riuscirono a creare una mirabile oasi fruibile con delizia ancora oggi, in tempi moderni chiassosi e poco religiosi. Le colonne sono collocate su basamenti di marmo e hanno archi nella parte superiore, nonché un'architrave di mosaici con fascia dorata in cui in latino si legge una scritta che recita tipo "in questo posto decorato pieno di splendore pregano i monaci...". Nel porticato, inoltre, si può vedere una ricca raccolta di lapidi e vari monumenti funebri, anche pagani.
1 attività
Chiese di Roma
Basilica di Santa Maria in Cosmedin
(45)
Bella da vedere
Chiese di Roma
Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri
(3)
Il Chiostro piccolo della Certosa di Santa Maria degli Angeli, all'interno delle Terme di Diocleziano, ne occupa una parte di quella che era una grande piscina scoperta: attorno al 1559 il papa di allora, Pio IV, ordinò di rivisitare tutto il complesso romano e tra i gioielli che ne scaturirono ci fu anche questo 'claustrino', come lo definivano le cronache cinquecentesche. Si tratta di un quadrato con lati di 40 metri e due livelli di altezza. Oggi è tutto stato restaurato con cura, in modo da ricollocare ogni cromia del tempo alla sua corretta intensità. All'interno c'è un pozzo e sotto i portici resti di varie oggetti, mentre una musica continua fa sentire i corus dei latini, in una atmosfera di notevole magnetismo. Tra le bellezze, anche una lunetta affrescata che raffigura il Cristo morto sorretto da tre angeli: è la cosiddetta 'Pietà degli angeli' con la cornice in stucco romano, un'opera della fine del 1500, la cui presenza sottolinea la suggestione del posto.
1 attività
Chiese di Roma
Chiesa di Sant'Ignazio di Loyola in Campo Marzio
(5)
E' stata per me senza dubbio una delle più belle chiese che ho visitato, senza nulla togliere alla citta' di Roma come di per se stessa e' belleza e arte, ma mi ha colpito la sua pittura, il suo arredamento sofisticato e per la sensazione di vita e realismo che rappresenta. Mi piace la sensazione del piede del dipinto che sembra star appeso al corpo, come se cadesse su di noi.
Chiese di Roma
Chiesa di Sant'Agnese in Agone
(1)
La chiesa di Sant'Agnese in Agone è una bella chiesa barocca che si trova in Piazza Navona, nel centro di Roma. Fu costruita verso la metà del XVII secolo dall'architetto italiano Francesco Borromini. Sant'Agnese in Agone prende il nome dal fatto che la chiesa è stata costruita sul luogo dove la santa, che fu portata nuda nella piazza, è stato miracolosamente ricoperta di capelli. In precedenza vi era un oratorio dell'ottavo secolo dove si trova la chiesa, che è stata costruita su richiesta di papa Innocenzo X nel 1650. La base della chiesa è stata costruita da Borromini Rainaldi. Francesco Borromini è stato uno dei principali architetti del barocco italiano, ed uno dei rivali di Bernini, che qui ha la fonte dei Quattro Fiumi, lappena fuori della chiesa. Ha anche diretto il palazzo Giustiniani, Santa Maria dei Sette Dolori e San Carlo alle Quattro Fontane e l'Arcibasilica di San Giovanni in Laterano, che è considerata la madre di tutte le chiese di Roma e del mondo. E 'la sede del Vescovo di Roma.
Chiese di Roma
Santa Maria in Aracoeli
(5)
Situata sul colle del Campidoglio, accanto all'Altare della Patria, vi si accede dopo una tanto lunga quanto suggestiva scalinata. Vale la pena avventurarsi perché la vista che si può godere su Piazza Venezia è molto bella. La Basilica è stata eretta sulle rovine del Tempio romano di Giunone Moneta, nonostante la facciata spoglia, conserva al suo interno numerosi tesori artistici. In una delle cappelle si trovano gli affreschi del Pinturicchio, mentre è ancora visibile una copia del Bambinello, scultura in legno d'olivo del Giardino dei Getsemani trafugata nel 1994. Inoltre in questa Basilica sono sepolti Papa Onorio IV e diversi Cardinali. Merita senza dubbio una visita!
1 attività
Chiese di Roma
Chiesa di Santa Maria della Vittoria
(7)
L'esperienza di estasi mistica è magistralmente rappresenta dal Bernini nella cappella di Cornaro. Questa scultura è considerata come la migliore del Bernini ed è stata completata a metà nel VII secolo per essere posizionata sulla tomba del cardinale Cornaro. L'architettura-scultura crea un'atmosfera magica. L'angelo con una guglia dorata simboleggia l'amore divino. Theresa ha un'espressione di dolore e piacere allo stesso tempo.
Chiese di Roma
Chiesa di San Clemente
(1)
Dedicata alla figura del Papa S. Clemente I (88-97 dC), la chiesa fu fondata poco prima del 385 dC. Su edifici romani. Fu sede di consigli negli anni 417 e 499 ed ha subito diversi restauri nei secoli VIII e IX, prima di essere distrutta dal saccheggio del 1084. Intorno all'anno 1099, il Papa Pasquale II (1099-1118), che era stato cardinale di San Clemente prima della sua ascesa al pontificio, ordinò la costruzione di una nuova basilica su quella antica. Da notare il mosaico del s. XII Il Trionfo della Croce e una colonna a forma di spirale che si trova accanto al coro. Ad un livello inferiore si trovano catacombe del V e VI secolo che non sono aperte al pubblico.
Chiese di Roma
Chiesa di Sant'Ambrogio e San Carlo
(4)
La chiesa di Sant' Ambrogio e San Carlo è costruita sopra l'Antica chiesa di San Nicolò de Toffo. La chiesa fu costruita in omaggio a San Carlo Borromeo, in occasione della sua canonizzazione nell'anno 1610. L'architetto fu Onorio Longhi e si ispirò al Duomo di Milano per realizzarla. La chiesa iniziò a essere costruita nel 1612, e fu terminata nel 1668 quando Pietro da Cortona le aggiunse la cupola. La facciata fu disegnata dal cardinale Omodei, ed è tripartita, in omaggio alla Santa Trinità. Tra le opere d'arte che si trovano nella navata e le cappelle laterali, possiamo ammirare la Caduta degli angeli ribelli di Giacinto Brando, un'opera del secolo XVII, e la Gloria di San Carlo. Jean Lebrun realizzò le statue di David e di Judith. La chiesa si trova in via del Corso, una strada abbastanza commerciale, al numero 437. Si arriva con la metro Flaminio, via del Corso è proprio al lato opposto della piazza del Popolo. E' un po' lontana però non ci sono mezzi pubblici che arrivino più vicino.
Chiese di Roma
Santa Maria dei Miracoli
(1)
La chiesa di Santa Maria dei Miracoli deve il suo nome a un dipinto della Vergine Maria in cui salva un bambino dalle acque del Tevere nel 1525.Nel 1598, l'icona, che era venerata in una cappella di S. Maria Miraculorum, fu sostituita da una copia, mentre l'originale venne spostato a San Giacomo in Augusta, dove tutt'ora si può visitare.La chiesa di Santa Maria dei Miracoli fu costruita un po'più tardi, nel 1661, sotto il comando di Alessandro VII.La chiesa si trova in Piazza del Popolo e ha una chiesa gemella proprio accanto,al lato opposto della centralissima Via del Corso.Il direttore del cantiere fu Carlo Rainaldi, mentre Gian Lorenzo Bernini e Carlo Fontana si occuparono di terminare i dettagli, pagati dal patrono Girolamo Castaldi, che era il cardinale in quel momento,e le cui spoglie giacciono tutt'ora nella chiesa.La facciata con le sue colonne, è simile alla chiesa di Santa Maria di Montesanto, la chiesa gemella.Si possono vedere le sculture di 8 santi francescani, realizzate dai collaboratori del Bernini.Il campanile del XVIII secolo è ispirato a Borromini, il grande rivale di Bernini. Ora la chiesa appartiene alla Congregazione del Sacro Cuore di Gesù. Se osservate bene potrete vedere le differenze con la chiesa gemella. Santa Maria di Montesanto è la chiesa gemella di Santa Maria dei Miracoli. Le due chiese si trovano ai lati di Via del Corso, all'altezza di Piazza del Popolo. Guardandole, sembrano identiche, ma osservando i dettagli si nota che sono leggermente diverse. La loro costruzione iniziò nel 1662, ma i lavori furono interrotti con la morte di Papa Alessandro VII. Dieci anni più tardi, il cardinale Girolamo Gastaldi ritornò a finanziare la costruzione, affidando questo incarico a Gianlorenzo Bernini. Bernini disegnò il progetto finale, le decorazioni interne, il baldacchino interno e il campanile. Il nome Montesanto proviene da una piccola chiesa che stava vicino la Via del Babbuino, un'altra grande strada che esce da Piazza del Popolo. Tra i dipinti e le opere d'arte della chiesa, vi è l’affresco di Berrettoni, la Vergine del Montesanto e l’altare maggiore. La chiesa è aperta solamente dalle 17:00 alle 18:00 in inverno, e lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16:00 alle 19:00 in estate.
Chiese di Roma
Basilica di Santa Maria del Popolo
(2)
Venendo dalla stazione della metropolitana Flaminio oppure da via del Corso, dopo aver attraversato Piazza del Popolo, ci si imbatte in una chiesa molto bella di Roma. La facciata non è molto ricca, anzi è un pò spoglia e quindi si tende a non fermarsi in questa chiesa se non la si conosce ancor prima di vederla. Dalla struttura di questa chiesa si percepisce che originariamente era nata per essere una piccola cappella e che poi è diventata la basilica che abbiamo oggi. Nella cappella Chigi che si trova all'interno della Chiesa vi è una statua del Bernini e la cupola della stessa cappella è stata realizzata da Raffaello. Altro elemento importantissimo di questa chiesa è l'opera del Caravaggio che si trova in fondo alla Chiesa. Si tratta della Crocifissione di San Pietro. Una chiesa che merita sicuramente una visita magari dopo aver fatto quattro passi a Villa Borghese ed aver ammirato il paesaggio dal Pincio.
Chiese di Roma
Chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane
(5)
La chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane è una dei migliori esempi in tutta Roma di architettura barocca. È stato commissionato nel 1634 a Borromini. Il tipo di terreno concesso per la costruzione era molto difficultoso, trattandosi di un angolo di Piazza della Quattro Fontane, molto irregolare. Per risolvere questo problema, Borromini ingegniò un buon piano di costruzione: erigere un edificio che, come egli stesso dichiarò, "occupasse lo spazio di un pilastro di San Pietro". Questo fu ottenuto grazie a un brillante gioco di linee concave e convesse. Ciò conduce ad una sensazione di armonia e di maggiore dimensione dello spazio. All'interno della chiesa si vede una delle cupole di Roma più leggere e con più luce. La sua forma assomiglia a quella di un alveare, ma allo stesso tempo sembra muoversi.
Chiese di Roma
Basilica di Santa Sabina all'Aventino
La chiesa di Santa Sabina si trova sul colle Aventino di Roma a due passi dal famoso e bellissimo giardino degli aranci. La chiesa di Santa Sabina è la chiesa paleocristiana che si è conservata meglio nel corso degli anni, è un luogo di culto cattolico ed è stata costruita nel V secolo sulla tomba di Santa Sabina. La vera entrata principale è caratterizzata da una porta di legno antichissima con delle raffigurazioni che ricordano la vita di Cristo e la scena più famosa in assoluto è quella della crocifissione. Proprio all'esterno dal lato opposto alla porta vi è un foro che da su un chiostro dal quale si può vedere il primo albero d'arancio che fu piantato secoli fa in questo luogo. Vale la pena visitare questa chiesa minore di Roma per la sua bellezza e la sua storia.
Chiese di Roma
Chiesa di Sant'Ivo della Sapienza
(1)
Lungo le vie del centro storico di Roma, si fanno incontri alquanto inaspettati. Quindi non esitate a guardarvi in giro, ne varrà sicuramente la pena! Ecco un esempio: il centro Archivi di Roma (apprezzerete ancor di più la sua architettura). Scoprirete un'altra libreria che ospita la storia contemporanea e moderna di Roma (in uno dei miei prossimi post!).
Attività a Roma
Civitatis
(1.096)
35
Civitatis
(133)
113
Salta le Code
Civitatis
(394)
28
Civitatis
(571)
29,50
Civitatis
(36)
41
Scontato