MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace Port of Spain?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Città a Port of Spain

città a Port of Spain

Città di Port of Spain
Island of Trinidad
(2)
L'isola di Trinidad è il più grande delle due dello stato insulare dell'America centrale caraibica Trinidad e Tobago. L'isola ha anche una lunga storia alle spalle, qui venne Cristoforo Colombo nel suo terzo viaggio, nel 1498. Anni dopo fu conquistata dalla Spagna e si stabilì una colonia di monaci che la battezzarono con il nome di Isola Sopravento. L'isola è un punto nevralgico per il traffico merci tra il Sud America e le isole vicine, infatti gli spagnoli hanno dovuto difenderla dai francesi o dagli olandesi. Tuttavia non hanno potuto resistere all'attacco del 1777. Trinidad è un'isola moderna, che non dimentica però il suo passato di insediamento di schiavi. La capitale è Port of Spain, a nord-ovest, un centro moderno e importante. L'altra città più famosa ed importante è quella di San Fernando, a ovest. Gli abitanti del luogo sono allegri e hanno il ritmo nel sangue. Sono sempre sorridenti e ballano calypso, la musica del posto. Ritmo puro, canti di gioia che fanno dimenticare i brutti momenti. Un altro famoso ritmo è il Rapso, una connubio di rap e calypso, molto curioso. Questo è un luogo di contrasti. Nel caso di Port of Spain, la città ha parti molto moderne, con ampi viali ed edifici per uffici, così come zone estremamente lussuose. Tutte queste parti sono vicino al mare, e occupano, dalla riva, una superficie di circa 10 chilometri. E un poco oltre, la realtà di Trinidad. Capanne, case di legno, bancarelle di legno sulla strada (come l'annuncio di Malibu... ) e persone non benestanti, ma molto felici. È un posto bellissimo con una vista mozzafiato sulle montagne che incarnano il contrasto del luogo. La parte moderna è molto carina, ma è pur sempre una città. La parte migliore fuori dal centro urbano, con la sua gente, la loro musica, la loro vita senza lussi, il ritmo basta per essere felici. Ci sono molti rasta. Un'altra attrazione è il cibo, estremamente saporito. Il pesce è incredibile, i frutti di mare squisiti, e la frutta eccezionale . Tutto cucinato e condito per dar vita ad una vera delizia per il palato. Si tratta di un luogo poco conosciuto e visitato, ben noto per gli amanti del golf, qui ci sono grandi e buoni campi dove giocare in un paesaggio unico. Il volto ricco di un luogo in cui la maggior parte delle persone non può arrivare a fine mese. Ci sono molti alberghi per turisti, da quelli lussuosi fino a quelli a buon mercato. Il prezzo medio è accessibile sono molto puliti. Per trovare un alloggio la cosa migliore è rimanere in città. Non è una zona molto pericolosa, anche se non è la più sicura del mondo. Bisogna avere una certa cautela, soprattutto di notte. Le migliori spiagge, per me, sono a sud, nei pressi di Luna e Moluga, quasi incontaminate e intatte nonostante il passare del tempo. Sabbia bianca finissima e acque critalline. Si possono praticare anche sport acquatici. Vale davvero la pena trascorrere qualche giorno sull'isola, si arriva in barca fino a Port of Spain si può dormire lì per conoscere la zona. Il giorno successivo si può andare a San Fernando e trascorrere la notte lì. Dopo si prosegue fino a Puerto Fortin, alla punta inferiore della parte occidentale, da cui anticamente si difendeva l'isola. Poi, si può andare a sud verso le spiagge. La parte orientale non è molto attraente, ma se si ha tempo merita una visita, così come la zona interna. Il porto di Port of Spain è piuttosto curioso. Piccolino, con molti negozi e un paio di bar e enormi navi attraccate. Di tanto in tanto c'è qualcuno dell'esercito che conferisce alla zona un tocco selvaggio, di solito ci sono molti di militari per le strade.