MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus

Musei a Turchia

16 musei a Turchia

Musei di Istanbul
Musei Archeologici di Istanbul
(3)
Questo museo, situato all'interno dei giardini del Palazzo di Topkapi, è uno degli angoli più interessanti e meno frequentati di Istanbul. Lo si visita in un paio d'ore, in tutta tranquillità, per fermarsi dove più si ritiene opportuno. Si segnalano la Necropoli di Sidone, il Sarcofago di Alessandro, il Sarcofago delle Afflitte e le affascinanti gallerie e statue. Dispone di uno spazio dedicato ai bambini, con interessanti modellini e con un castello-giochi molto divertente. Il sarcofago di Alessandro è l'attrazione principale di tutto il Museo Archeologico. Situato nella sala numero 3, la sua bellezza colpisce anche da lontano. Si tratta di un pezzo classico che rappresenta il generale Alessandro e il suo esercito nella lotta contro i persiani su altorilievi affascinanti. Fu intagliato in marmo ed è il IV secolo aC, e si trova in perfetto stato di conservazione. Come scena principale sui rilievi, si vede Alessandro a cavallo, che indossa come copricapo una testa di leone, simbolo di Ercole. Dall'altro lato del sarcofago, vediamo una violenta ed eccitante caccia a un leone. La cosa che più sorprendente, è che il sarcofago conserva ancora alcune tracce della vernice originale. Un fatto importante: nonostante il suo nome, questo sarcofago non fu scolpito per Alessandro! E' stato fatto per il re Abdalonimo di Sidone ... Il periodo ellenistico iniziò con l'ascesa al potere di Alessadro Magno e durò sino alla morte dell'Imperatore Augusto. Durante quest'epoca la cultura greca si espanse notevolemente sino a diventare fondamentale nel mondo occidentale e Roma prese questo tipo d'arte come punto di riferimento per più di 1000 anni. La collezione di statue del museo appartenenti a questa epoca è importantissima..ciò che colpisce di questo stile è la maggiore espressività, i movimenti violenti, il barocchismo, la rappresentazione di esseri ermafroditi. E' molto particolare la statua di Tyche, dea della fortuna.. Le stele che ospita il Museo Archeologico di Istanbul sono affascinanti soprattutto per il loro stato di conservazione. Si osservano stele del periodo ellenistico con disegni e colori quasi impeccabili. Alcune recitano epitaffi di stampo mitologico; tutti è scritto in pittura rossa in un greco molto più comune rispetto quello che si è abituati a vedere sui grandi edifici ufficiali o nelle maestose opere d'arte. Vale la pena riservare un momento per contemplare dette pitture e le frasi incise, che si avvicinano alla vita comune degli abitanti greci delle colonie dell'Asia Minore. Proprio all'entrata del Museo Archeologico, a sinistra, scopriamo la prima sala dell'affascinante collezione del museo. Qui si trovano i sarcofagi della Necropoli Reale di Sidon. Osman Hamdi li esumò a Sidon (quello che adesso è il Libano moderno) alla fine del secolo XIX. La sua bellezza e la sua importanza giustificano la costruzione di tutto il museo. Vale la pena di starsene un po' ad ammirare i sarcofagi, i suoi rilievi e le sue iscrizioni. Un paradiso per gli amanti delle culture antiche! Il sarcofago di Sidamara (chiamato così perché fu trovato in questa regione) è considerato, assieme a quello di Alessandro e Aflijidas, uno dei più importanti del Museo Archologico. Spoprattutto è bello compararlo con questi ultimi due dato che si tratta di un sarcofago del periodo romano e non ellennistico. Si può così notare il dinamismo del movimento dei rilievi. Il tipo di dimensione impiegata per questo sarcofago, molto bizantina, sarà impiegata da artisti posteriori del tardo Medioevo Al piano inferiore del Museo Archeologico dell'antica Costantinopoli, oltre al museo per bambini, si trovano una caffetteria, un negozio per souvenir ed una riproduzione in legno del cavallo di Troia. Un angolino di tranquillità fatto per riposare e recuperare le forze dopo la visita al vero e proprio museo. Nel Museo Archeologico si trovano moltissime sale con sarcofaghi, di autori anonimi, che possono passare inosservati ma che sono molto interessanti per via dei dettagli che presentano. È affascinante osservare le scene di vita quotidiana rappresentate su queste tombe, perfettamente comprensibili grazie all'alta qualità dei dettagli dei rilievi. Questa particolarissima statua si trova proprio all'ingresso del Museo Archeologico di Istanbul, quasi come fosse una sorta di benvenuto al visitatore. Si caratterizza per il suo intaglio, abbastanza grossolano e rasente al rozzo, che però presenta un'espressività fuori dal comune. I più coraggiosi mettono la mano nel ventre della statua.
Musei di Ankara
Museo delle Civiltà Anatoliche
(6)
Questo museo contiene la più grande mostra archeologica del territorio turco delle differenti culture che occuparono la penisola di Anatolia sin dal Paleolitico: Ittiti, Urartians, hurrita, Lidi, Persiani, Assiri, Greci, Romani, Bizantini, Ottomani ...
Musei di Istanbul
Museo dell\'Antico Oriente di Istambul
(1)
Nello stesso complesso che ospita l'affascinante Museo Archeologico, ossia nei giardini del palazzo Topkapi, si trova quest'altro museo, di più piccole dimensioni, ma abbastanza interessante. Il biglietto d'ingresso al Museo Archeologico comprende l'entrata a questo museo. Con vista al parco Topkapi, giusto all'entrata del complesso, si trova questo originale edificio, disegnato da Alexander Vallaury nel 1883, con l'idea di albergarvi l'Accademia delle Belle Arti di Istanbul. Ora però l'edificio è dedicato alle antiche civiltà dell'Anatolia. Da vedere assolutamente le mummie, gli oggetti degli Ittiti e quelli delle civiltà pre-islamiche dell'Impero Ottomano. Sebbene custodisca pezzi molti interessanti dell'Impero Ittita e dell'Impero Ottomano, ciò che più distingue questo museo è la sezione dedicata alle mummie. Si possono trovare vestigi importantissimo della cultura egizia, presente anche nella regione dell'Anatolia. Lo spazio dispone di due mummie umane in ottimo stato di conservazione e di una serie di animali mummificati, sacri nella cultura egizia.
Musei di Nevsehir
Museo e fabbrica di onice a Nevsehir
(1)
Il museo e la fabbrica di onice di Göreme è una fermata obbligatoria in tutte le escursioni organizzate che si realizzano nella Valle di Ihlara. Anche se a me non piace molto l'idea che nell'escursione siano compresi momenti di "tempo libero" (vale a dire di shopping) devo aettere che questa fabbrica di onice è molto interessante. L'onice nero è una caratteristica della zona della Capadocia. Per la sua durezza è la varietà più apprezzata per la lavorazione di gioielli e artigianato. Assieme al famoso turchese si usa per fabbricare i noti "occhi" turchi della fortuna. Nella fabbrica di Göreme potremmo vedere come si lavora artigianalmente questa pietra e avremo l'opportunità di comprare qualche gioiello. E' una visita interessante e che vale la pena al di là del suo carattere "commerciale".
Musei di Istanbul
Museo Industriale Rahmi M. Koc a Istambul
(1)
Questo interessante museo si trova sulle sponde del Cuerno de Oro. La maniera più facile per raggiungerlo è scendere alla stazione di Sütlüce del traghetto pubblico. E' stato fondato dal presidente del gruppo industriale Koc, per mostrare gli antichi oggetti industriali della Turchia. La sua collezione è eterogenea. Ha un sottomarino, una macchina metà automobile metà nave, un tram trainato da cavalli, antichi vagoni dei treni. Questo caos è affascinante ed è interessante da visitare con i bambini. Ci sono molti luoghi dove si possono toccare le leve, i pulsanti. Tutti i pannelli informativi sono in inglese e in turco ed è possibile trovare tour organizzati a 25 euro.
Musei di Marmaris
Castello e Museo di Marmaris
(1)
Secondo lo storico Erodoto, c'era un castello a Marmaris dal 3000 aC. Durante l'età ellenistica, Caria fu invasa da Alessandro Magno e il castello fu assediato. E 'stato ricostruito da zero nel 1522 dal sultano ottomano Solimano il Magnifico, quando aveva fatto base per la sua campagna a Rodi. Dal 1979, i lavori di ristrutturazione del castello sono stati fatti in maniera continuativa, al fine di ripristinare il suo stato originale. Sotto gli auspici del Ministero della Cultura, il castello divenne un museo. Ci sono sette gallerie, nella più grande viene utilizzato una sala espositiva e il cortile è decorato con fiori di stagione che offrono una splendida cornice per una pausa. Il prezzo del biglietto è di tre euro.
Musei di Istanbul
(3)
Musei di Istanbul
Museo Infantile di Archeologia a Istanbul
Un'altra cosa che fa del museo di archeologia di Istanbul un posto specialmente raccomandabile è che ha dedicato uno spazio ai bambini. Proprio di fronte alla caffetteria del Museo troviamo un cartello di benvenuto in inglese per i più piccoli. Dentro, potranno giocare con un castello fatto a loro misura, guardando i modelli che spiegano le diverse epoche dell'Umanità... Forse la cosa più curiosa è la colezione di figure di animali di terracotta che sono qui esposte. Galline, cani, conigli,... Molto divertenti e interessanti!
Musei di Antalya
Museo Mevlana
(3)
Il Museo di Mevlana è il gioiello nella città di Konya. E' più un luogo sacro e di preghiera che un museo in quanto ogni anno vengono migliaia di fedeli musulmani per pregare e per visitare la tomba del famoso Mevlana, uno dei più importanti filosofi mistici di tutto il mondo, i cui testi e poesie sono venerati dai musulmani. L'esterno dell'edificio è un'autentica meraviglia grazie alla cupola scanalata composta da piastrelle turchesi che risaltano ancora di più quando appare il sole e che può essere vista da molti punti della città di Konya. Ma l'interno di questo edificio non è da meno. Appena entrati, si può camminare lungo un bellissimo cortile che possiede una fontana e diverse tombe al suo interno. In questo punto è obbligatorio togliersi le scarpe perché da qui si passa al luogo più sacro del museo: la tomba di Mevlana. In questo luogo si distingue prima di tutto una pila sulla sinistra che viene chiamata "la pila di aprile", visto che anticamente i contadini ci mettevano l'acqua che cadeva durante questo mese perché era considerato sacro. Il sarcofago di Mevlana si trova proprio sotto la cupola turchese ed è fiancheggiato da tombe di personaggi importanti, tra cui il figlio di Mevlana. Tutte queste tombe sono coperte da velluti ricamati che danno al posto un'aria di maestosità impressionante. Nel museo si trova una moschea e la semahane, che è dove si svolgevano le cerimonie. Questi due spazi furono costruiti e aggiunti in seguito e si trovano alla sinistra della tomba di Mevlana. Attualmente vi si esibiscono alcuni vestiti del filosofo, strumenti musicali e manoscritti. Nel cortile dell'inizio c'è l'accesso ad altre sale che una volta erano le dipendenze e gli uffici dei dervisci. Attualmente, in una di queste stanze è stata ricreata una rappresentazione di come erano le riunioni dei dervisci. E' fatta molto bene visto che è stata realizzata con manichini vestiti come all'epoca e possono sembrare reali. La verità è che tutto questo posto impressiona, dalle lampade fantastiche che possiede fino agli impressionanti tappeti che vengono utilizzati dai musulmani per pregare. Un consiglio, prima di entrare le donne dovrebbero coprirsi le spalle, perché è un luogo sacro e si consiglia di rimanere in silenzio durante tutta la visita, perché ci sono molte persone che vengono qui a pregare.
Musei di Istanbul
Musei di Avanos
Museo a cielo aperto di Zelve
(5)
Si tratta di un insediamento che si trova a 5 km da Avanos e che fu abitato tra il 9 e il 13° secolo, ora diventato un museo a cielo aperto, meno famoso di quello di Goreme, che si visita attraverso un percorso di scalini e salite. Lungo il percorso troverete un paio di punti panoramici: fermatevi e ammirate il maestoso spettacolo della natura! L’ingresso è a pagamento (8 lire turche, meno di 4 euro) dove vi trascorriamo circa due ore sotto la randa del sole. E qui che si sono creati i primi seminari per monaci (alcune chiese sono ancora visibili), Si possono visitare alcune chiese, una moschea, e le abitazioni caratterizzate da diverse stanze, tutte scavate nella roccia, dove appunto le persone vivevano per ripararsi dal caldo torrido estivo e dal gelido inverno. Vi era anche un passaggio nelle montagne, che però ora è chiuso poiché diventato pericoloso. Per la visita vi abbiamo impiegato circa un paio di ore, ovviamente tutta sotto la randa del sole!
Musei di Istanbul
(2)
Musei di Istanbul
Museo dell'arte turca e islamica di Istanbul
Il museo dell'arte turca e islamica di istanbul non attrae per la verità un gran numero di turisti ma non per questo merita di essere sottovalutato. La sua caratteristica è di ospitare molte riproduzioni delle abitazioni turche del passato, delle grandi tende, e oggetti della tradizione popolare. E non ultimo alcuni testi antichi. All'esterno c'è un grande giardino dove potersi riposare qualche minuto.
Musei di Istanbul
Musei di Istanbul
Museo di Archeologia di Istanbul
I Musei archeologici di Istanbul (İstanbul Arkeoloji Müzeleri) sono un polo museale di carattere archeologico. Questo museo dispone di una bella collezione di statue greche classiche (IV e V secolo a.C.) che mi ha affascinato. Tra queste risalta quella della bella Demetra, dea della terra e dell'agricoltura. In questo tipo di statue i tratti e le proporzioni sono molto più sviluppate rispetto ai precedenti koiros, ma c'è sempre un non so che di inespressività e ieratismo nei tratti della faccia. I movimenti e le posizioni sono sempre armoniosi e pacifici, seguono l'idea platonica di bellezza.
Musei di Istanbul
(1)
Attività a Turchia
GetYourGuide
(176)
27
GetYourGuide
(244)
72,72
GetYourGuide
(49)
136,34
GetYourGuide
(1)
145,43
GetYourGuide
(9)
198
GetYourGuide
(3)
55
GetYourGuide
(4)
35
GetYourGuide
(245)
16,36
GetYourGuide
(128)
49,08
GetYourGuide
(34)
21,81
GetYourGuide
(106)
63,63
GetYourGuide
(62)
27,36
GetYourGuide
(60)
20
GetYourGuide
(17)
44,54
GetYourGuide
(14)
35,45
GetYourGuide
(3)
54,54
GetYourGuide
(2)
49,99
GetYourGuide
(7)
21,81
GetYourGuide
(7)
20
GetYourGuide
(2)
39,99