Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Málaga?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Villaggi a Malaga

Abbazie a Málaga Aeroporti a Málaga Autodromo e Piste da Corsa a Málaga Belvedere a Málaga Boschi a Málaga Bowling a Málaga Campi da Golf a Málaga Cantine a Málaga Canyon a Málaga Castelli a Málaga Cattedrali a Málaga Centri Commerciali a Málaga Centri di Bellezza a Málaga Chiese a Málaga Cimiteri a Málaga Città a Málaga Comuni a Málaga Di interesse culturale a Málaga Di interesse sportivo a Málaga Di interesse turistico a Málaga Discoteche a Málaga Feste a Málaga Fiumi a Málaga Giardini a Málaga Golfi a Málaga Grotte a Málaga Informazione Turistica a Málaga Insenature a Málaga Ippica a Málaga Laghi a Málaga Lagune a Málaga Mercati a Málaga Mercatini a Málaga Monumenti Storici a Málaga Moschee a Málaga Mostre a Málaga Musei a Málaga Negozi a Málaga Palazzi a Málaga Parchi Acquatici a Málaga Parchi a Tema a Málaga Parchi di Divertimento a Málaga Parco Giochi a Málaga Piazze a Málaga Piste Ciclabili a Málaga Porti a Málaga Posti insoliti a Málaga Pub a Málaga Pueblos de vacaciones a Málaga Quartieri a Málaga Riserve Naturali a Málaga Rovine a Málaga Sala Concerti a Málaga Scogliera a Málaga Siti Archeologici a Málaga Skate a Málaga Spettacoli a Málaga Spiagge a Málaga Stabilimento Balneare a Málaga Stadi a Málaga Stagni a Málaga Statue a Málaga Stazioni Ferroviarie a Málaga Stazioni delle Corriere a Málaga Strade a Málaga Teatri a Málaga Templi a Málaga Terme a Málaga Trekking a Málaga Università a Málaga Valli a Málaga Vie a Málaga Villaggi a Málaga Zone di Shopping a Málaga Zoo a Málaga

112 villaggi a Málaga

Villaggi di Ronda
Ronda
(77)
Ronda, una delle più antiche città andaluse, bella con i suoi edifici nello stile arabo, le sue stradine strette, il colore bianco delle case. Una vista incredibile verso la città dal Ponte Nuevo. E poi, l’impronta della scuola di corrida, un museo e le arene sono visitabile anche si tutto l’ambiente e diventato una scuola di equitazione. Tanti personalità nati qui o solo di passaggio come Orson Welles nei suoi viaggi giovanili. Ronda lo devi conoscere in tranquillità, una passeggiata a piedi sarà il modo migliore per avvicinarti a questa cita. Anche tutta la strada fino qui ti offre un paesaggio meraviglioso.
Villaggi di Mijas
Mijas
(59)
Mijas è una delle poche città della Costa del Sol, che ha mantenuto il suo aspetto peculiare e, nonostante il boom turistico degli anni 50 della Costa. Passeggiare per questa città è fare un tour dell'Andalusia di "Alvarez Quintero". Case bianche, pareti tappezzate di pentole, cortili con fiori e anche asini-taxi per percorrere le sue strade e godere di ogni angolo di questa città. Durante l'occupazione romana venne chiamata Tamisa ed ebbe un rigoglioso commercio poichè era attraversata dalla Via Appia che univa Malaga a Cadiz. E che contribuì anche alla costruzione dei suoi giardini e delle sue terrazze. Dopo i romani vi si insediarono gli arabi, che presero Malaga attorno al 714 e permisero ai suoi abitanti di mantenere le loro usanze, case e orti, in cambio di un terzo della produzione e ne accorciarono il nome in Misa (da qui Mijas). Divenne un popolo turistico grazie ai turisti stranieri provenienti da tutto il mondo.
Villaggi di Frigiliana
Frigiliana
(43)
Tutto quello che si può dire su questo bellissimo paesino dell'Exarquía di Málaga è cancellato dalle immagini che ho aggiunto qui. È molto più del tipico paese bianco andaluso, perché l'affetto e le cure prodigate dai suoi abitanti fanno sí che si distingua dagli altri. I vasi da fiori posizionati strategicamente, le porte colorate, le scalinate e le strade pedonali "obbligate" (dato che quasi nessun veicolo ci passerebbe), lo rendono una delle mete preferite dei visitanti di questa zona.
Villaggi di Nerja
Nerja
(45)
La località di Nerja si trova a 50 km da Malaga, nella parte orientale e al confine con la provincia di Granada. Si tratta di un villaggio di pescatori e di agricoltori, con origini arabe ed infatti il suo nome proviene dall'arabo "Naricha" ("fonte abbondante"). Gode di un clima mite ed è caratterizzato da un incantevole paesaggio, in cui spettacolari scogliere si alternano a spiagge di sabbia dorata. In questa zona potrete inoltre vedere Cueva, la cattedrale preistorica, il Balcón de Europa (Balcone d'Europa), un punto panoramico.
Villaggi di Júzcar
Júzcar
(7)
Poche persone sono a conoscenza del fatto che qui si fondò la prima fabbrica che produsse questa lega in tutta la Spagna. Júzcar si trova in una stretta e lunga frangia di terra nella zona del Monte Jarastepar, ad Alto Genal, e continua sino ad Estepona e Benahavís. Situato nella Serranía di Ronda, Júzcar è un paesino tranquillo, poco popolato, circondato da un paesaggio di pini, querce, castagni, olivi, cespugli e pascoli. Abbonda il legno, fondamentale per la produzione del carbone vegetale ed uno dei motivi che portarono all'installazione della fabbrica di alluminio di San Miguel, nel 1731. Costruita nei pressi del Fiume Genal, dava lavoro a 200 persone, sino a che la forte concorrenza basca e asturiana la costrinse alla chiusura. Attualmente si osservano i resti della fabbrica che, assieme alla Chiesa di Santa Catalina, al castagneto del Genal, alla Cima del Diablo, ai mulino e alle grotte dell'Agua e del Re Moro, sono posti da visitare. La gastronomia locale offre piatti quali la cardogna, gli stufati di coniglio, i funghi e la carne.
Villaggi di Casares
Casares
(12)
Casares è un bellissimo paese con tutte le facciate bianche in provincia di Malaga, vicino a Marbella. Ha strade strette e labirintiche, molto in salita ma con un fascino particolare, che si può trovare solo nei paesi dell'Andalusia. E' un luogo che non devi assolutamente perderti se ti trovi in visita nella zona.
Villaggi di Rincón de la Victoria
Rincón de la Victoria
(11)
In quanto è uno dei luoghi preferiti dagli abitanti di Malaga, per trascorrere le loro vacanze estive. La sua vicinanza a Malaga gli ha dato un alone di città dormitorio e ha avuto negli ultimi anni uno sviluppo immobiliario. Fortunatamente quest'espansione urbana si è tradotta nella costruzione di numerose casette che non hanno rovinato l'estetica del paese carico di storia e di sapore marinaro. Si apre sul mare con una grande insenatura e una splendida piazza che è il nucleo del paese. Sia a Rincon de la Victoria che a Benagalbon si sono trovati resti che evidenziano l'importanza del luogo durante la dominazione fenicia, romana e araba. La fortezza di Bezmiliana e Le Grotte del Tesoro e della Vittoria (con resti del Paleolitico e dell'Età del Bronzo) sono luoghi molto interessanti da visitare.
Villaggi di Sedella
Sedella
Nel 1569 la famiglia di Andrés Xorairán decise di non fuggire, dopo che il temibile esercito dei re cattolici nel 1491 aveva conquistato il territorio di Al-Andalus, mentre Boabdil piangeva alacremente la perdita di Granada. Scelse di rimanere perché erano fortemente legati a tali terre, con i suoi giardini, i suoi profumi e la sua gente. Si fidarono della promessa dei re cattolici di rispettare i loro costumi e quando furono battezzati (per fede o per forza), si resero conto che la realtà era ben diversa. Nel 1567 fu emanata da Filippo II la "Real Pragmática", promossa dall'Inquisitore Pedro de Deza, in base alla quale si proibiva ai mori di avere armi, di parlare e scrivere nella loro lingua, d'indossare i propri abiti tradizionali e praticare i loro costumi, obligandoli a cedere tutti i propri libri.
Villaggi di Genalguacil
Genalguacil
(4)
Mentre passeggiavo per fotografare i mandorli in fiore di Genalguacil, in Spagna ed è stata davvero una sorpresa quando ho scoperto questa mostra di sculture..così oggi sono riuscito a raccogliere sia fotografie di mandorli sia di queste particolari sculture.
Villaggi di Gaucín
Gaucín
(5)
Siamo molto affezionati a questo paese, che si trova alle pendici del monte Hacho, nella piena serra di Ronda e in una zona di abbondanti castagni attraversata per il fiume Guadiaro e Genal. Sulla sommità si innalza il castello dell'Aguila e dentro il paese potrai godere delle sue belle case bianche, della Fonte dei Seis Canos e delle spettacolari viste, che nei giorni sereni arrivano fino allo stretto e al Litorale Africano.
Villaggi di Comares
Comares, Spagna
(2)
Un punto bianco sulla cima di una rupe, esattamente dove si trova la città di Comares, una città piena di sapore andaluso e di colore locale. Comares è a 685 m. di altitudine e dal suo belvedere si gode di un panorama senza eguali in tutta la regione del Axarquia, l'origine del paese risale al terzo secolo aC. anche se il suo nome deriva dall'arabo QUMARIS o Hins COMARIX (castello in alto). La separano 24 km da Velez-Malaga attraverso Benamargosa e Salto del Negro, e 35 km. da Malaga lungo la strada di Colmenar. In perfetta armonia con la natura circostante, l'intera città sembra emergere come una bella scultura scolpita nella roccia dura su cui si trova. E' sorprendente come la pietra è incorporata e penetra anche le case bianche, costituendo così un ulteriore elemento di decorazione. Passeggiare per le strade di Comares è un autentico piacere, le strade molto pulite e gli arredi urbani adeguati all'estetica bianca e andalusa del paese. La ricchezza principale di Comares è la produzione di oli e vini e il raccolto di mandorle. Della sua gastronomia tipica, non possiamo perdere il gazpachuelo e il puchero, il cui profumo accompagna durante le passeggiate se è mattina. Come luoghi di interesse storico e artistico, bisogna citare la Chiesa Nuestra Señora de la Encarnación (XVI secolo), che contiene al suo interno un interessante soffitto mudéjar a cassettoni, inoltre il castello chiamato La Tahona, fortezza romana su cui poi è stata costruita quella araba e la cisterna araba, situato nel Cerro de Mazmullar, ancora in buone condizioni.
Villaggi di Valle de Abdalajís
Valle di Abdalajís
(5)
La Valle di Abdalajís deve il suo nome a Abd-El-Aziz, figlio di Muza. Prima del passaggio degli arabi il luogo si chiamava Nescania, caratterizzata da alte rocce bianche e grigie, ulivi e cereali, per un mix di culture che sono passate da queste parti (romani, arabi, celtici, iberici, punici), nel cuore della Provincia di Malaga.
Villaggi di Nerja
Maro
A tre chilometri da Nerja (circa) prendendo la strada verso la Costa Almeria, troviamo il "Señorio de Maro" (Maro), un piccolo villaggio bianco di origine romana, che appartiene al comune di Nerja. Si trova sulla costa ad appena un kilometro dalle famose Grotte di Nerja, che ogni anno durante il mese di luglio ospitano il suo famoso festival, e che questo anno 2009, celebra il suo cinquantesimo anniversario con le esibizioni di Jose Carreras, Joan Manuel Serrat e Sara Baras (tra gli altri). La frazione è piccola e non conserva molte vestigia del passato (il suo monumento più importante è la Chiesa di Nuestra Senora de las Maravillas e le Grotte di Nerja, che però sono all'interno del borgo di Maro). Si gode comunque di una posizione privilegiata vicina alla costa, con spiagge quasi selvagge e sulle sue rupi possiamo vedere le capre di montagna (selvatiche). Maro festeggia la sua Fiera e Festa patronale il 9 settembre, in onore del loro santo patrono Nuestra Señora de las Maravillas.
Villaggi di Benalauría
Benalauría
Si snoda tra i castagni conduce a questo paesino caratterizzato da vie ripide, nel qual si respira la calma più totale. Piccole piazze, bei panorami ed un museo all'interno di un antico frantoio sono alcune delle attrazioni di questo piccolo nucleo dell'architettura popolare.
Villaggi di Canillas de Albaida
Canillas de Albaida
(4)
Canillas de Albaida è un villaggio di montagna a 576 metri sul livello del mare, estendendosi tra Tejeda e Almijara. A soli tre chilometri dalla vicina Competa, si raggiunge facilmente dalla costa di Algarrobo-Costa, situato lungo litorale a est di Torre del Mar. Il comune, di assetto montuoso, ha una prolifica riserva idrica grazie ai fiumi Turvilla e Cajules. Le colline di Atalaya (1256 m.) e Verde (1325 m.) dominano un paesaggio rurale - habitat di aquile, suini e capre selvatici - e qui è possibile effettuare escursioni indimenticabili attraverso i suoi numerosi vicoli e sentieri. Esiste un posto chiamato Fábrica de la luz (Fabbrica della luce), attrezzato per campeggi. L'origine del villaggio sembra risalire al XIII secolo'arabo, deriva il suo nome dall'arabo "Albaida", che significa "Bianco". Si definì urbanisticamente nel XVII secolo, quando si edificarono le cappelle in S. Anton e Santa Ana, (quest'ultima con una magnifica vista), e la chiesa di Nuestra Sra. De la Expectación che, insieme ad un ponte in pietra arabo e ad una strada dalla stessa origine (che si trova nella zona di Las Cuestas).
Villaggi di Salares
Salares
La vista che si ha del paese di Salares dalla strada che arriva da Sedella, è di quelle che servono come un prezioso cartello turistico. Le case , cubiche e coperte di mattonelle arabe, si affollano nel mezzo di un burrone, e sopra di loro si alza la torre della chiesa, con il suo inconfondibile passato da minareto arabo.
Villaggi di Torrox
Torrox
(4)
Le sue origini si dicano che provengano dall'arabo, "Turrux" torre. Venne conquistata dai Re Cattolici nel 1487, dandole il titoli di "Molto Nobile" e molto "Leale Città". Lo storico Francisco Javier Simonet sostiene che nel 938 nacque Torrox Mohamed Ben Abi Amir, più conosciuto come Mansur. Ultimo grande militare del califfato di Cordoba. In alcuni mesi invernali l'ufficio municipale del turismo di Torox offre visite guidate della città, completamente gratuite.
Villaggi di Archidona
(7)
Attività a Malaga
Civitatis
(4)
18