Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus
Raccomanda a un posto
Ti piace Jaipur?
Dillo a tutto il mondo!
Dove vuoi andare?

Jaipur

info
salva
Salvato

20 opinioni su Jaipur

22
Guarda le foto di paulinette
22 foto

Jaipur, che si conosce anche come la ...

Jaipur, che si conosce anche come la Città Rosa, è la capitale del Rajasthan, nel nord dell'India. Non è molto lontano da Delhi e Agra, di fatto creano tra loro un triangolo di grande interesse turistico. Delhi si trova in uno stato a se che include solo la capitale e Agra si trova nello stato di Uttar Pradesh. E' la culla dell'India e dei Maharaja, che costruirono li i palazzi più strani. Il paese è di circa tre milioni di abitanti, ma la maggior parte delle case è a un solo piano, cosa che fa sembrare la città molto più grande. E' molto più bella di Delhi, più ordinata, meglio costruita, disegnat con un vero piano urbano, alcuni dicono che sia il migiore del mondo. E' una delle città preferite dei turisti che visitano l'India. Ha una configurazione geometrica, divisa in nove parti, come i nove pianeti dell'antico sistema solare. L'imperatore Jai Singh II la costruì, gli piaceva molto l'astronomia. Tra le cose da vedere c'è il palazzo di Ambra, nell'omonima città, che è costruito su un grande lago artificiale, il palazzo del Jal Mahal e Jantar Mantar.
paulinette

Quando siamo arrivati a jaipur, ci si...

Quando siamo arrivati a Jaipur, ci siamo trovati nel bel mezzo di una manifestazione di lavoratori di una compagnia elettrica e l'aspetto più curioso della scena, è stato l'ordine dei manifestanti, che erano disposti su due file, con le donne davanti e gli uomini dietro e soprattutto sono riusciti a non bloccare il traffico!!

Tra le molte usanze tradizionali che si conservano in India si trova questa danza, tipica della regione di Jaipur, e praticata da molti bambini nelle zone più turistiche della città. Lo spettacolo è bellissimo, con i bambini che compiono diversi giri circolari, muovendo mani e corpo, arrivando a creare una sensazione di ipnosi.
Virtu
4
Guarda le foto di Angelo Zinna
4 foto

Città rosa

Jaipur è conosciuta in tutta l'India con il nome di città rosa, ma una volta raggiunta la capitale del Rajasthan con questo nome viene indicato in particolare il centro storico. Questa parte della città è rimasta ferma nel passato, con le mura di ogni edificio dipinte di un colore rosa/arancio. La scelta di questo colore risale al 1876, quando, in onore al Principe del Galles e la Regina Victoria in visita in India, il Raja Ram Singh decise di dipingere la città del colore dell'ospitalità come segno di benvenuto. L'area è oggi un centro turistico e commerciale.
Angelo Zinna
37
Guarda le foto di Daniel Jean
37 foto

Jaipur la città rosa

Arriviamo il 6 ottobre sera a Jaipur per 2 notti a Dera Rawatsar. Jaipur è la capitale del Rajasthan e ha oltre 3 milioni di abitanti. Costruito dal Maharaja Jai ​​Singh II nel 18 ° secolo, Jaipur, conosciuta anche come la "città rosa". E "costruito in una forma geometrica, diviso in nove, come i nove pianeti del sistema solare antica. Maharaja era un astronomo fervida, e si può vedere il suo calcolo strumenti dell"osservatorio di Jantar Mantar. Jaipur è la patria di sontuose vestigia del suo ricco passato. Nel cuore della città, il "Hawa Mahal" o "Palazzo dei Venti" è il più noto. Poi, proprio accanto è il "Palazzo di Città", la residenza del Maharaja, che include molti cortili, giardini ed edifici di architettura di Mughal e del Rajasthan. La città ha molti bazar, dove colori, i profumi, i suoni, le folle si mescolano in un ambiente molto souk. O proprio di fronte è il Jantar Mantar, l"osservatorio ospitare imponenti edifici adibiti a strumento di misura o un po "più i maharaja di scuola di formazione. Maharaja Jai ​​Singh II nel 17 ° secolo ha ordinato la costruzione di cinque osservatori in India. L"osservatorio jai cantare a Jaipur, più modesto. Entrando nel giardino hanno è impressionato dagli edifici enormi, grande meridiana, astrolabi e altri strumenti per la misurazione del tempo. Ci sono anche alcuni edifici in mosaici che rappresentano ogni segno dello zodiaco. Jai cantare morto ancora pensando che fosse il sole girasse intorno alla terra. Poi il Jantar Mantar osservatorio, sul bordo settentrionale della città di Jaipur, è uno splendido osservatorio astronomico. Si tratta di una mostra all"aperto d"strumento enormi calcoli astronomici. L"osservatorio ha una quindicina di strumenti utilizzati per misurare il tempo, il tempo concesso per predire le eclissi del sole o della luna per calcolare il movimento dei pianeti, la nostra posizione sulla terra, la nostra moto relativo rispetto agli altri pianeti del sistema solare. Il Samrat Yantra Vrihat è apparentemente la più grande meridiana del mondo a 27 metri e dà il tempo di 2 secondi. Ogni osservatorio è stato costruito in parte in marmo e scolpito in pietra locale, ogni strumento a una laurea. E "piccolo in mezzo a questi giganti oggetti disparati. Questo formato gigante di oggetti permette agli utenti di raggiungere le misurazioni e le previsioni più accurate rispetto con elementi umani di dimensioni. Va detto però che la città è sporca, rumorosa, nonostante i suoi piccoli tesori ... il cui palazzo nella vicina ambra, che è costruito su un bellissimo lago artificiale ambra, ed è una miscela di architettura islamica e indù .

Jaipur la ville rose

Nous arrivons le 6 octobre au soir à Jaipur pour séjourner 2 nuits à l’hôtel Dera Rawatsar.
Jaipur est la capitale du Rajasthan et compte plus de 3 millions d’habitants. Édifiée par le maharaja Jai Singh II au 18e siècle, Jaipur, aussi connue comme la «ville rose». Elle est construite sous une forme géométrique, divisée en neuf, comme les neuf planètes de l´ancien système solaire. Le maharaja était un fervent astronome, et on peut voir ses instruments de calcul à l´observatoire de Jantar Mantar.

Jaipur abrite de somptueux vestiges de son riche passé. En plein cœur de la cite, le « Hawa Mahal » ou « Palais des vents » en est le plus connu. Puis, tout juste à côté se trouve le « City Palace », cette résidence du Mahârâja, qui regroupe de nombreuses cours, jardins et bâtiments d’architectures moghole et rajasthanie.

La cité offre de nombreux bazars, où couleurs, parfums, sons, foules se mélangent dans une ambiance très souk.

Ou encore juste en face on se trouve le Jantar Mantar, cet observatoire astronomique abritant d’impressionnants édifices servant d’instrument de mesure ou un peu plus loin l’école de formation des maharadjas.

Le Maharadja Jai Singh II au 17e siècle ordonna la construction de cinq observatoires en Inde. L’observatoire de Jai Sing à Jaipur, plus modeste. Dès l’entrée dans le jardin ont est impressionné par les bâtiments énormes, le grand cadran solaire, les astrolabes et les autres instruments pour mesurer le temps.
Il y a également dans quelques bâtiments des mosaïques représentant chaque signe du zodiaque. Jai Sing est mort en pensant toujours que c’était le soleil qui tournait autour de la terre.
Puis l’observatoire de Jantar Mantar, à la sortie nord de la ville de Jaipur, est un observatoire astronomique époustouflant. C´est une exposition en plein air d´instrument de calculs astronomiques énormes.

L´observatoire comporte une quinzaine d´instruments qui servaient à mesurer le temps, l´heure, permettait de prédire les éclipses de soleil ou bien de la lune, à calculer le mouvement des planètes, notre position sur la terre, notre mouvement relatif par rapport aux autres astres du système solaire.

Le Vrihat Samrat Yantra est semble-t-il le plus grand cadran solaire au monde avec ses 27 mètres et il donne l’heure à 2 secondes près.

Tout cet observatoire a été construit partiellement en marbre et taillé dans les pierres locales, chaque instrument à une graduation. On est tout petit au milieu de ces objets hétéroclites géants. Cette taille géante des objets permet d´obtenir des mesures et des prédictions plus exactes qu´avec des éléments à taille humaine.

Il faut dire toutefois que la ville est sale, bruyante, malgré ses petits trésors… dont le palace d´ambre dans la localité voisine d´Ambre, qui est construit sur un superbe lac artificiel, et est un mélange d´architecture islamique et hindoue.
Daniel Jean
Traduci
Vedi l'originale
Leggi altre 10
Pubblica
4
Guarda le foto di Marie & Matt
4 foto

Jaipur

Abbiamo iniziato il nostro piccolo tour della Jaipur Rajhastan, prima città più accessibile quando si arriva da Delhi. A prima vista, ha tutto una grande città indiana, con un sacco di rumore e miseria ripugnante, ma se si prende il tempo per domarlo, per arrivare alla incessante bagarini Bazzard, poi lo troviamo un volto più piacevole attraverso i suoi bei palazzi e musei. Luoghi da ammirare Jaipur dal cielo abbondano ma il nostro preferito rimane dalla piccola e tranquilla strada (perché poco preso in prestito) che sale dal centro storico a Fort Nahargarh. Possiamo anche salire fino alla cima del palazzo dei venti per un panorama più coinvolgente, o direttamente da Nahargarh.

Jaipur

Nous avons commencé notre petit tour du Rajhastan par le Jaipur, première ville la plus accessible quand on arrive depuis Delhi. A première vue, elle a tout d'une grande ville indienne avec son lot de bruits et de misère rebutante, mais si on prend le temps de l'apprivoiser, de se faire aux rabatteurs incessants du bazzard, on lui découvre alors un visage plus agréable à travers ses beaux palais et autres musées.

Les endroits pour admirer Jaipur vue du ciel sont légion mais notre préféré reste depuis la petite route très tranquille (car peu empruntée) qui monte depuis la vieille ville jusqu’au fort de Nahargarh. On pourra aussi grimper en haut du palais des vents pour un panorama plus immersif, ou encore depuis Nahargarh directement.
Marie & Matt
Traduci
Vedi l'originale
11
Guarda le foto di Karme
11 foto

Una città, grande o piccola, di scavare in india urbana.

Basta visitare questa città un paio di giorni, quindi non posso dare un parere preciso di esso. Ha mossa per le strade, i negozi (il mio inglese è scarso) e per sentirsi sicuri dei loro abitanti per vedere i loro sforzi per aiutare a capire me stesso e quello che mi serviva. L'hotel era assolutamente meraviglioso, ma è venuto direttamente da Pushkar dove il calore del personale era secondo a nessuno, però, a Jaipur, il personale era disponibile e in proporzione più distante.

Una ciudad, ni grande ni pequeña, para adentrarte en la india urbana.

Sólo visité esta ciudad un par de días, por lo que no puedo ofrecer una opinión exacta de ella. Me gustó moverme por las calles, los comercios (mi inglés es escaso) y poder sentirme confiada de sus habitantes al ver sus esfuerzos por comprenderme y ayudarme en lo que necesitaba. El hotel fue absolutamente maravilloso, aunque venía directamente de Pushkar donde la calidez del personal fue inigualable, por el contrario, en Jaipur, el personal del hotel era más distante y proporcionalmente servicial.
Karme
Traduci
Vedi l'originale
5
Guarda le foto di Noradoa
5 foto

Il più turistica jaipur

Questo nome è conosciuto il centro storico di Jaipur. Davvero non il colore predominante è il rosa, ma è il colore arancione. Walled, caotica nelle sue strade principali, i vicoli del resto, troviamo i monumenti più importanti della città: il City Palace, il palazzo dei venti, l'osservatorio astronomico. Non dimenticate di fermarvi in ​​uno dei bazar.

Lo mas turistico de jaipur

Con este nombre es conocido el centro histórico de Jaipur. Realmente el color que predomina no es el rosa, mas bien es el color naranja.
Amurallada, caotica en sus calles principales, callejuelas en el resto, en ella podemos encontrar la mayor parte de los monumentos importantes de la ciudad: El palacio de la ciudad, el palacio de los vientos, el observatorio astronómico.
No olvidarse de pasar por alguno de los bazares.
Noradoa
Traduci
Vedi l'originale
3
Guarda le foto di Sophie & Yannick
3 foto

Fondata dal maharaja jai ​​singh ii, ...

Fondata dal Maharaja Jai ​​Singh II, Jaipur, capitale del Rajasthan, più di 3 milioni di abitanti. Ospita magnifiche vestigia del suo ricco passato. Il "Hawa Mahal" o "Palazzo dei Venti" è il più noto. Proprio accanto è il "Palazzo di Città", la residenza del Maharaja, che include numerosi cortili, giardini ed edifici di architettura Mughal e del Rajasthan. Di fronte si trova il Jantar Mantar, un osservatorio delle case imponenti edifici utilizzati strumenti di misura. Non si può perdere i numerosi bazar, dove i colori, i profumi, i suoni, le folle si mescolano in un'atmosfera vivace.

Fondée par le mahârâja Jai Singh II, Jaipur, capitale du Rajasthan, compte plus de 3 millions d'habitants.
Elle abrite de somptueux vestiges de son passé prospère. Le "Hawa Mahal" ou "Palais des vents" en est le plus connu. Juste à côté se trouve le "City Palace", résidence du Mahârâja, qui regroupe de nombreuses cours, jardins et bâtiments d'architectures moghole et rajasthanie. En face, se trouve le Jantar Mantar, un observatoire astronomique abritant d'impressionnants édifices servant d'instrument de mesure. Vous ne pourrez pas passer à côté des nombreux bazars, où couleurs, parfums, sons, foules se mélangent dans une ambiance très animée.
Sophie & Yannick
Traduci
Vedi l'originale
1
Guarda le foto di Coline
1 foto

Vivace capitale

Capitale del Rajasthan, costruita nel XVIII secolo, Jaipur, conosciuta anche come la "città rosa" è un passo da non trascurare durante un viaggio in Rajasthan. Mentre la città è a volte sporca, spesso rumorosa, e può anche essere brulicante, opprimente, sgradevoli o inquietanti, ma contiene piccoli tesori ... Tra questi includono il Hawa Mahal (Palazzo dei Venti famosi), nel cuore della scuola della città di formazione maharaja, o il sorprendente Jantar Matar, classificato come patrimonio mondiale dell'UNESCO ...

Bruyante capitale

Capitale du Rajasthan, édifiée au XVIIIème siècle, Jaipur, aussi connue comme la « ville rose », est une étape à ne pas négliger lors d’un voyage au Rajasthan. Certes, la ville est parfois sale, souvent bruyante, et peut même parfois être grouillante, oppressante, désagréable ou inquiétante, mais elle recèle de petits trésors… Parmi eux figurent notamment le Hawa Mahal (célèbre Palais des Vents), en plein cœur de la ville, l’école de formation des maharadjas, ou encore le surprenant observatoire Jantar Matar, classé au Patrimoine Mondial de l’Unesco…
Coline
Traduci
Vedi l'originale
3
Guarda le foto di GERARD DECQ
3 foto

Griglia della città rosa

Jaipur, la città più grande del Rajasthan, è stata fondata nel 18 ° secolo, secondo un piano di griglia: pianificazione notevoli pareti interne ancora in vigore. La città moderna è traboccato questo quadro. I viali sono vecchi bazar ancora attivi con edifici in pietra arenaria rosa sembrano grandi. Cammelli in periferia e risciò nel centro della città contribuiscono al paesaggio ..

Quadrillage de la ville rose

Jaipur, la plus grande ville du Rajasthan, fut créée, au 18ème siècle, selon un plan quadrillé : remarquable urbanisme à l'intérieur de remparts toujours en place. La ville moderne a débordé ce cadre.
Les avenues sont d'anciens bazars toujours en activité avec des bâtiments de grès rose du plus bel effet. Chameaux en banlieue et rickshaws en centre-ville contribuent au dépaysement..
GERARD DECQ
Traduci
Vedi l'originale
1
Guarda le foto di Salvador Aznar Angulo
1 foto

Jaipur, la città rosa del rajasthan

Il Jaipur popolosa, nonostante il caos e la miseria ovvio che si vede ovunque, ti prende senza remissione e quando si inizia a prendere confidenza con i costumi e gli ambienti, uvetta stupore iniziale, il desiderio di incontrare e interagire con questo magnifico e antica città, fondata nel 1728 dal Maharaja Sawai Jai Singh, un righello astronomia amatoriale, che si è trasferito la sua residenza dalla cittadella fortificata di ambra e il prossimo, fino a quando la nuova città Rosa. Una città ricca di storia, che sorprende e affascina i visitatori con la sua ricca architettura e il carattere spensierato dei suoi abitanti.

Jaipur, la ciudad rosa de rajasthán

La populosa Jaipur, a pesar del caos y la miseria evidente que puedes observar por todos lados, te atrapa sin remisión y cuando empiezas a familiarizarte con las costumbres y con los entornos, pasas de la estupefacción inicial al deseo de conocer e interactuar con esta magnífica y ancestral ciudad, fundada en 1728 por el maharajá Sawai Jai Singh, un gobernante muy aficionado a la astronomía, que trasladó su residencia desde la fortificada y próxima ciudadela de Amber, hasta la nueva Ciudad Rosa. Una ciudad cargada de historia, que sorprende y cautiva a sus visitantes por su rica arquitectura y el desenfadado carácter de sus moradores.
Salvador Aznar Angulo
Traduci
Vedi l'originale
2
Guarda le foto di Sildavia Blog
2 foto

Visitare jaipur

Si può andare al tempio di Birla, una delle prime dell"India aperta a tutte le caste e in cui Mahatma Gandhi frequentato il suo primo puja (cerimonia). È inoltre possibile partecipare alla cerimonia nel pomeriggio. Lasciando il tempio si può fare una sosta fotografica al Palazzo Albert Hall. E se avete tempo si può avvicinare Palazzo e musei del Maharaja e visitare l"Osservatorio di Jai Singh. Se volete saperne di più visitare il Blog Sildavia viaggio.' http://www.viajesvuelos.es'

Visitar jaipur

Se puede ir al templo Birla, uno de los primeros de la India abierto a todas las castas y donde Mahatma Gandhi asistió a su primera puja (ceremonia). También puedes asistir a la ceremonia de la tarde. Al salir del templo puedes realizar una foto parada en el Palacio Albert Hall. Y si tienes tiempo puedes acercarte al Palacio del Maharajá y a sus museos y visitar el Observatorio de Jai Singh.
Si quieres saber más visita el Blog de Sildavia Viajes.' http://www.viajesvuelos.es'
Sildavia Blog
Traduci
Vedi l'originale
2
Guarda le foto di carlos alonso
2 foto

Imperial india

Migliore in città. Palacios nei laghi, fortezze murate, palazzi e giardini di Eden, che una volta abitavano decine di donne da areni gradi di Maharaja. Ancora l'odore di profumi meravigliosi, tessuti e vernici, lis marmo bianco e tappeti di seta. Un sogno per tutti i sensi ...

India imperial

Todo un descubrimiento. Palacios en lagos, fortalezas amuralladas, jardines del edén y Palacios que en tiempos habitaron docenas de mujeres de los arenes de grades Marajas. Aun se huelen los maravillosos perfumes, las telas y pinturas, lis mármoles blancos y las alfombras de seda. Un sueño para todos los sentidos...
carlos alonso
Traduci
Vedi l'originale
1
Guarda le foto di leire
1 foto

Turbanti senza testa!

Passeggiare per Jaipur è una festa per i sensi ... persone e la loro espressività, le loro pose caos quotidiano del traffico, capre, mucche, e anche gli elefanti! che attraversano la strada ... pertanto, non ha mancato di richiamare l'attenzione su questo post all'ingresso di un tempio ... attesa dozzina preziosa testa turbante!

Turbantes sin cabeza!

Pasear por Jaipur es todo un festival para los sentidos... las gentes y su expresividad, sus poses cotidianas, el caos circulatorio, las cabras, vacas, y hasta elefantes! que se cruzan en el camino... por eso, no dejó de llamarnos la atención este puesto a la entrada de un templo... decenas de turbantes preciosos esperando una cabeza!!!
leire
Traduci
Vedi l'originale
30
Guarda le foto di Josep Hill
30 foto

Jaipur

Jaipur

Jaipur

Jaipur
Josep Hill
Traduci
Vedi l'originale
Pubblica
Leggi altre 10

Informazioni Jaipur