Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus
Raccomanda a un posto
Ti piace Vulcano Rano Kau?
Dillo a tutto il mondo!
Dove vuoi andare?

Vulcano Rano Kau

info
salva
Salvato

8 opinioni su Vulcano Rano Kau

1
Guarda le foto di Angel de Miguel
1 foto

Rano kao

"Una volta l'anno, all'inizio della primavera, tra agosto ed ottobre, l'intera popolazione dell'isola, capi guerrieri ed i sacerdoti in testa ad ogni tribù, si riuniscono presso la sommità del vulcano Rano-Kao, centro cerimoniale di Orongo, per celebrare la festa di Tangata-Manu (conferma dell'identità), perpetuando il culto del dio Make-Make, la più importante divinità mitologica dell'isola di "Pasqua".
Naturalmente questo succedeva molti anni fa. Oggi l'isola vive principalmente di turismo, agricoltura e pesca.
Oltre alle famose statue, i "moai", e la spiaggia di Anakena, l'isola di Pasqua ci offre una cultura ignota, ed una natura che, in alcuni angoli, si è conservata quasi intatta. Questo è il caso di Rano Kao, a sud-ovest dell'isola di Pasqua, vicinissima all'unica cittadina dell'isola (Hanga Roa). Se la visitate di mattina presto, potrete osservare un panorama più nitido. E se aspettate qualche ora (magari a metà mattina), con un po' di fortuna vedrete come arrivano le nubi basse che scivoleranno sopra la caldera del vulcano, offrendo un paesaggio quasi da sogno, che cambia ogni secondo che passa.
Angel de Miguel
4
Guarda le foto di Ricardo Jara
4 foto

Rano kau

Questo è sempre stato il posto che preferisco in isola, ho passato intere giornate a contemplarlo..... Rano Kau è un vulcano addormentato e si trova nella parte sudoccidentale dell'isola di Pasqua. Si tratta di uno dei tre grandi coni che fanno parte della superficie dell'isola... E' alto 324 metri e, secondo le stime geologiche, la sua origine risale ad un processo eruttivo che si è verificato circa 2,5 milioni di anni fa.
Ricardo Jara
13
Guarda le foto di Sele
13 foto

Rano kau vulcano e sul villaggio cerimoniale di orongo

Rano Kau Rapanui lingua significa "ampia Volcano" e questo è precisamente ciò che equivale a un enorme vulcano clamoroso alla fine l'isola più vicina alla città di Hanga Roa. È possibile raggiungere specificando il tour con un'agenzia di viaggi, taxi o auto a noleggio, ma se si vuole salvare e godersi il paesaggio e meritano il premio mi raccomando essere fatto a piedi, ma non è complesso e non si prende più di un'ora. E nel sogno è la ricompensa superiore, un cratere rotto uno dei suoi lati dall'erosione, che conserva al suo interno una straordinaria composizione di laghetti e piante (soprattutto canne, ma ci sono molti di più) che si muove intorno ad esso . Abbiamo parlato di quasi 2.000 metri di diametro e 250 metri di profondità, ma in fondo ci si riferisce ad una delle più belle vedute che si possono ottenere in Isola di Pasqua. Dalla fine sud-ovest dell'isola si può apprezzare tutto il triangolo pascuense e mezzo sentire l'immensità dell'oceano. Rano Kau è l'ingrediente che la natura gli dà il viaggiatore che crede solo moai dell'isola. Rapa Nui è molto più di questo, e possiamo sentire caricato nel cratere vertice godere di immagini che difficilmente si dimenticano. Ma non è tutto, Rano Kau podee un po 'di storia fondamentale per capire l'isola, soprattutto nell'ultimo periodo della sopravvivenza della cultura Rapanui prima della maggior parte dei suoi abitanti sono stati trasformati in schiavi raccolta Guano sulle coste Perù e, infine, scomparve un sapere millenario. Soggetti allo stesso cratere resti di Orongo, un villaggio cerimoniale importanza apprezzato i disegni di Pueblo. Orongo nessuno ha vissuto in tutto l'anno tranne in un'epoca in cui i capi saggi di ogni villaggio e diretti verso i guerrieri scelti per competere fino alla fine diventano il Tangata Manu o quello che è lo stesso, l'uomo Bird. Da Orongo partito guerrieri scelti dal suo popolo dal raggiungimento di un obiettivo, essere il primo a portare il loro leader Manutara il primo uovo di una terna di nidificazione nel mese di settembre nel piccolo isolotto Motu Nui, visibile dall'alto. Mentre il villaggio cerimoniale è rimasto studiosi ei capi delle varie tribù attenti a quello che stava accadendo e dando forza spirituale per la sua scelta, gli aspiranti Birdman ha dovuto svolgere un esercizio che andava oltre la forza, abilità o velocità. La prova che richiede la psicologia, la forza e l'astuzia lotto. Era dal ancantilados nati del vulcano, andare a nuotare per l'isolotto (salvato da squali affamati) e attendere l'Manutara per rubare l'uovo, di dover trascorrere alcuni giorni vivono in grotte inospitali. Non potevano essere marcia impaziente o uccello rapidamente perdendo ogni possibilità di vittoria. Il Tangata Manu dovrebbe essere cauti, furtivi e molto più intelligenti di altri. Ma dovrebbe anche essere veloce per arrivare a Orongo prima di chiunque altro con il tuo dono prezioso, che darebbe il capo del governo del suo popolo di tutta l'isola per un anno. L'unica regola è che, vieni. E per ottenere tutto vale la pena ... Il Tangata Manu, ben ricreato nel film Rapa Nui diretto da Kevin Reynolds, è stato il susseguirsi naturale che probabilmente ha fatto diminuire l'importanza del moai a scomparire questa tradizione. In Orongo possiedono è stata trovata una di queste figure costruite di basalto, e nessuna pietra Rano Raraku come gli altri, che pesava quattro tonnellate, il Moai Hakananai'a Hoa. L'inglese lo prese, come molte altre cose, e ora può essere visto al British Museum di Londra. Abitanti dell'isola chiamano affettuosamente "L'amico rubata" e spero un giorno di vederlo tornare al cratere del Rano Kau. Ma Orongo è molto più di questo, parlando archeologicamente corrisponde alla tradicición architettonica e artistica che aveva a che fare con la tradizione di The Birdman. Ci sono cinquantatre famiglie che sono conservate (solo due non hanno avuto alcun funziona restauranción) e un altare situato all'estremità del pieno frazione di disegni e simboli era per chiedere Dei che la concorrenza è più sviluppato e il vincitore è stato come giustamente. Questi petroglifi sono un po 'danneggiati da pioggia, vento e tempo, quindi è escogitare un modo per proteggerli. Quando ho fatto la visita nel mese di aprile 2012 è stato l'ultimo giorno ho potuto ottenere i disegni come aveva sempre fatto. Utile: Rano Raraku Accanto a questo è l'unico posto dove si può acquistare il biglietto valido per tutti gli isolani Attrazioni per otto giorni. Il costo è di 30.000 pesos (o 60 dollari). Incontra il villaggio Orongo sul bordo della scogliera, è uno dei più essenziale Isola di Pasqua. È una di quelle visite che mi ha lasciato con la bocca aperta ...

Volcán rano kau y la aldea ceremonial de orongo

Rano Kau significa en lengua rapanui “Volcán extenso” y, precisamente esto es lo que viene a ser, un enorme y rotundo volcán en el extremo de la Isla más próximo a la ciudad de Hanga Roa. Se puede llegar concretando la excursión con una agencia de viajes, en taxi o en vehículo de alquiler, pero si se quiere ahorrar y disfrutar de los paisajes y merecer el premio final recomiendo se haga caminando, pues no es complejo y hacerlo no lleva más de una hora. Y es que en la cima está la recompensa soñada, un cráter quebrado en uno de sus lados por la erosión, que guarda en su interior una composición increíble de lagunas y plantas (sobre todo totora, pero hay muchas más) que emociona nada más verla.

Hablamos de casi 2000 metros de diámetro y 250 metros de profundidad, pero en el fondo nos referimos a una de las más bellas panorámicas que se pueden obtener en Isla de Pascua. Desde el extremo suroeste de la isla uno puede apreciar todo el triángulo pascuense y sentir la inmensidad en mitad del Océano. Rano Kau es el ingrediente que la Naturaleza le regala al viajero que sólo cree moáis en la isla. Rapa Nui es mucho más que eso, y podemos palparlo subidos en la cima del cráter disfrutando de imágenes que difícilmente olvidaremos.

Pero eso no es todo, Rano Kau podee un pedacito de Historia vital para comprender la isla, sobre todo en el último período de supervivencia de la cultura Rapanui antes de que la mayor parte de sus habitantes fuesen convertidos en esclavos recogiendo Guano en las costas de Perú y, finalmente, desapareciese un saber milenario. Sujeto al mismo borde del cráter quedan restos de Orongo, una aldea ceremonial que gozó de importancia para los designios del Pueblo. En Orongo no vivía nadie durante todo el año salvo en una época, en la que los sabios y jefes de cada aldea se dirigían con los guerreros elegidos para competir hasta el final convertirse en el Tangata Manu o, lo que es lo mismo, El Hombre Pájaro.

Desde Orongo partían los guerreros escogidos por su pueblo de cara a un objetivo, ser el primero en traer a su líder el primer huevo del manutara, un gaviotín que anida en los meses de septiembre en el pequeño islote Motu Nui, visible desde arriba. Mientras en la aldea ceremonial permanecían los sabios y jefes de las distintas tribus atentos a lo que iba sucediendo y dando fuerza espiritual a su elegido, los aspirantes a Hombre Pájaro debían llevar a cabo un ejercicio que iba más allá de la fuerza, la habilidad o la velocidad. Una prueba que requería psicología, resistencia y mucha astucia. Había que bajar por los ancantilados que nacen del volcán, ir a nado hasta el islote (salvándose de los hambrientos tiburones) y esperar la llegada del manutara para robarle su huevo, teniendo que pasar varios días viviendo en cuevas inhóspitas. No podían ser impacientes o el pájaro se marcharía velozmente perdiendo toda oportunidad de victoria. El Tangata Manu debía ser precavido, sigiloso y mucho más listo de los demás. Pero también debía ser veloz para arribar a Orongo antes que nadie con su preciado regalo, el que le otorgaría al líder de su pueblo el gobierno de toda la isla durante un año. La única regla era esa, llegar. Y para conseguirlo valía todo…

El Tangata Manu, bien recreado en la película Rapa Nui dirigida por Kevin Reynolds, fue la sucesión natural que, probablemente, hizo decrecer la importancia de los moáis hasta hacer desaparecer esta tradición. En el propio Orongo se encontró una de estas figuras construídas en basalto, y no de la piedra del Volcán Rano Raraku como los demás, el cual pesaba cuatro toneladas, el Moái Hoa Hakananai'a. Los ingleses se lo llevaron, como otras muchas cosas, y actualmente se puede visitar en el Museo Británico de Londres. Los lugareños de la isla lo llaman cariñosamente “El amigo robado” y esperan algún día verle regresar al cráter del Rano Kau.

Pero Orongo es mucho más que todo eso, arqueológicamente hablando corresponde a la tradicición arquitectónica y artística que tenía que ver con la tradición del Hombre Pájaro. Son cincuenta y tres las viviendas las que se conservan (sólo dos de ellas no han tenido trabajo de restauranción alguno), así como una especie de altar situado en el extremo de la aldea repleto de dibujos y símbolos que se hacía para pedir a los Dioses que la competición se desarrollara lo mejor posible y que el vencedor lo fuera con justicia. Estos petroglifos se encuentran algo dañados por la lluvia, el viento y el paso del tiempo, por lo que se está ideando una forma de protegerlos. Cuando hice la visita en abril de 2012 era el último día que se podía llegar hasta los dibujos tal y como se había hecho siempre.

Información práctica: Junto a Rano Raraku éste es el único lugar en el que es posible adquirir la Entrada válida para todos los monumentos pascuenses durante ocho días. Tiene un coste de 30000 pesos (o 60 dólares).

Conocer la Aldea de Orongo, al borde del precipicio, es uno de los imprescindibles en Isla de Pascua. Es de esas visitas que me dejaron con la boca abierta…
Sele
Traduci
Vedi l'originale
3
Guarda le foto di daniel.conceicao
3 foto

Orongo e rano kau vulcano

Con frequenti società di pioggia, siamo saliti a Orongo, una sorta di villaggio cerimoniale (appartenente al Parco Nazionale di Rapa Nui). Dalla cima, c'è una vista fantastica del vulcano Rano Kau con lei e inondato l'isola Motu Nui cratere. In questo sito accadere alla gara uovo, un concorso che ha determinato il governatore dell'isola per un anno, che dà il titolo al suo vincitore Birdman. Per questo era necessario essere il primo a nuotare a Motu Nui, afferrare un uovo di rondine e portarla al Orongo.

Orongo e o vulcão rano kau

Com a companhia freqüente da chuva, subimos até Orongo, uma espécie de vila cerimonial (pertencente ao Parque Nacional Rapa Nui). Lá do alto, tem-se a fantástica vista do vulcão Rano Kau com sua cratera alagada e da ilha Motu Nui.

Nesse local acontecia a corrida do ovo, competição que determinava o governante da ilha por um ano, dando o título de homem-pássaro a seu vencedor. Para tal era necessário ser o primeiro a nadar até Motu Nui, pegar um ovo de andorinha e levá-lo a Orongo.
daniel.conceicao
Traduci
Vedi l'originale
Leggi altre 4
Pubblica
7
Guarda le foto di Palomita Rossy
7 foto

Parco nazionale orongo

Parco Nazionale Orongo

Parque nacional de orongo

Parque Nacional de Orongo
Palomita Rossy
Traduci
Vedi l'originale

Passeggiando per il cratere vulcanico

Pur non essendo molto alto, un facile accesso al cratere del vulcano Rano Kau, lo rendono un must visitare a Isola di Pasqua. Da Hanga Roa si può camminare, bicicletta o in auto. La passeggiata intorno al cratere tuttavia, non tiene diversi punti di vista che offre già il gazebo.

Caminando por el crater volcánico

A pesar de no ser muy elevado, el fácil acceso al cráter del volcán Rano Kau, lo hacen una visita imprescindible en Isla de Pascua.

Desde Hanga Roa puedes ir andando, en bici o en coche.
La caminata alrededor del cráter sin embargo, no depara vistas distintas a las que ya te ofrece el mirador.
Fotografiando Viajes
Traduci
Vedi l'originale
3
Guarda le foto di M.Inés
3 foto
M.Inés
14
Guarda le foto di Alejandra Haro
14 foto
Alejandra Haro
Pubblica
Leggi altre 4

Informazioni Vulcano Rano Kau