Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus
Raccomanda a un posto
Ti piace Santes Creus Monastery?
Dillo a tutto il mondo!
Dove vuoi andare?

Santes Creus Monastery

info
salva
Salvato

18 opinioni su Santes Creus Monastery

14
Guarda le foto di Dónde vamos Eva
14 foto

Entrare a santes creus significa oltr...

Entrare a Santes Creus significa oltrepassare la soglia verso una realtà che rimane nascosta e che ci sforziamo di nascondere: il potere della serenità. Ogni angolo, ogni stanza, ogni pietra, ogni albero ci parlano di tempi migliori, quando questo luogo aveva vita, monacale, ma comunque vita. Ora Santes Creus è vuoto, senza nessuno, e trasmette il rimpianto dei tempi andati; forse per questo, all'ingresso, soffia un vento forte che fa inclinare i cipressi al nostro passaggio. È uno dei tre monasteri che formano la Ruta del Cister, e l'unico disabitato. La visita non è guidata, però si può apprendere la storia di questo luogo attraverso un video trasmesso ogni 15 minuti circa. Io l'ho trovato una buona idea perché cosi ho potuto visitare con i miei ritmi questo spazio dalla fortissima carica spirituale. Ho potuto scrivere, disegnare e fare fotografie. Durante la visita ho sempre trovato qualcuno disposto a chiarire i miei dubbi e darmi sagge spiegazioni. Non so quanto tempo sono rimasto lì dentro, ho solo il ricordo di uno splendido luogo ricco di storia e arte. Fanno parte del monastero anche diverse dependance che hanno visto tempi migliori (o peggiori), come per esempio il chiostro e il dormitorio dei monaci. Assicurano che Santes Creus è il monastero della Ruta che riproduce meglio il progetto architettonico dei monaci cistercensi. Io posso solo ringraziare i creatori di queste meraviglie, e ammirare la capacità che ha questo luogo nel trasmettere pace e serenità, anche se non sapremo mai se questo era l'obiettivo reale. Senz'altro una delle mie mete preferite.
Dónde vamos Eva
18
Guarda le foto di Mercè
18 foto
Mercè
Traduci
Vedi l'originale
21
Guarda le foto di Jordi
21 foto

Lo zelo per la rigorosa osservanza de...

Lo zelo per la rigorosa osservanza della Regola di San Benedetto, che rifiuta il superficiale, ha dato vita nel movimento di rinnovamento monastico dell'XI secolo che è stato posizionato contro la ricchezza e contro certa vita raffinato aveva acquistato alcuni monasteri. La necessità di recuperare la figura del monaco come una persona dedita alla preghiera, il lavoro e l'ospitalità dei pellegrini ha portato alla nascita dell'ordine cistercense. In Catalogna si stabilì a Poblet, Santes Creus e Vallbona di loro monaci, rispondendo alla necessità di colonizzare le terre conquistate dai Saraceni, spopolata e sterile, che si trova a New Catalogna. Il monastero di Santes Creus nasce nel Valldaura nel 1150 e si è trasferito nella sede attuale fino al 1158. La sua attività monastica durato oltre sette secoli senza interruzione, fino a quando l'anno 1835 ha visto la secolarizzazione finale dei monaci. Il legame dei tre monasteri attraverso la famosa Route cistercense, fondata nel 1989, è stata un'importante iniezione economico e turistico per le tre contee (Conca de Barbera, Alt Camp e Urgell). Il Santes Creus è attualmente l'unico monastero della vita monastica cistercense che non ha, che permette ai visitatori di entrare pienamente in ogni suo angolo. Si consiglia vivamente di iniziare immaginando il tour visivo (in varie lingue con passaggi abbastanza continue), che permette al visitatore di fretta e divertente parte della storia del monastero. Questo è uno dei migliori visiva che ho avuto occasione di guardare a questo tipo di monumento, in quanto è molto interattivo e dinamico. In realtà, è la classica visualizzazione di un video su un piccolo pubblico, ma piuttosto di fare un breve tour di alcune delle sale più importanti del monastero al ritmo visivo sta dettando. Poi optare per la visita guidata (anche in diverse lingue). Anche se il percorso è lungo, spiegazioni e aneddoti aiutano a fare divertente e interessante. Come il monastero mi hanno entusiasmato particolarmente stanza dormitorio dei monaci per la sua imponenza e precisione, ma forse il chiostro gotico costruito dal re Jaume II è la sua più spettacolare. Aziende agricole vicine, una volta visitato è pieno di ristoranti dove gusto uno dei piatti più tipici della zona, i "cipollotti".

El celo por la más estricta observancia de la Regla de San Benito, que rechaza todo lo superfluo, hizo nacer en el siglo XI un movimiento de renovación monástica que se posicionaba contra la riqueza y contra cierta vida refinada que habían adquirido algunos monasterios. La necesidad de recuperar la figura del monje como persona dedicada a la oración, el trabajo y la acogida de peregrinos desembocó en el nacimiento de la orden del Cister.

En Cataluña se establecieron en Poblet, Santes Creus y Vallbona de les Monges, respondiendo a la necesidad de colonizar las tierras conquistadas a los sarracenos, despobladas y yermas, situadas en la Catalunya Nova. El monasterio de Santes Creus fue fundado en Valldaura en 1150 y no se trasladó hasta su emplazamiento actual hasta 1158. Su actividad monástico se prolongó a lo largo de siete siglos de forma ininterrumpida, hasta que en el año 1835 se produjo la exclaustración definitiva de los monjes.

El enlace de los tres monasterios a través de la conocida Ruta del Cister, creada en 1989, ha supuesto una importante inyección económico y turística para las tres comarcas (Conca de Barberà, Alt Camp y Urgell). El de Santes Creus es actualmente el único monasterio de la Ruta del Cister que no tiene vida monástica, lo que permite al visitante adentrarse de lleno en cada uno de sus rincones.

Es muy recomendable iniciar la visita visionando el audiovisual (en diversos idiomas y con pases bastante continuados), que permite al visitante conocer de manera rápida y amena parte de la historia del monasterio. Se trata de uno de los mejores audiovisuales que he tenido oportunidad de ver en este tipo de monumentos, ya que es muy interactivo y dinámico. De hecho, no es el clásico visionado de un vídeo en un pequeño auditorio, sino que se trata de realizar un pequeño paseo por algunas de las estancias más significativas del monasterio al ritmo que el audiovisual va dictando.

Posteriormente optamos por la visita guiada (ofrecida también en diversos idiomas). Aunque el recorrido es largo, las explicaciones y anécdotas contribuyen a hacerlo ameno e interesante. En cuanto al monasterio en sí, a mí me impresionó especialmente la sala dormitorio de los monjes por su grandiosidad y precisión, aunque quizás el claustro gótico mandado construir por el rey Jaume II sea su parte más espectacular.

Una vez visitado, en las cercanías está lleno de masías restaurantes en los cuales degustar uno de los platos más típicos de la zona, los "calçots".
Jordi
Traduci
Vedi l'originale
21
Guarda le foto di Ignacio Izquierdo
21 foto
Ignacio Izquierdo
Traduci
Vedi l'originale
Leggi altre 10
Pubblica
89
Guarda le foto di macmuseo
89 foto
macmuseo
Traduci
Vedi l'originale
1
Guarda le foto di Manuelsdóttir
1 foto
Manuelsdóttir
Traduci
Vedi l'originale
1
Guarda le foto di Maria Rosa Ferré
1 foto
Maria Rosa Ferré
Traduci
Vedi l'originale
1
Guarda le foto di Gabriel De Sandoval Sarrias
1 foto
Gabriel De Sandoval Sarrias
Traduci
Vedi l'originale
10
Guarda le foto di Rakel-illa Rodríguez
10 foto
Rakel-illa Rodríguez
Traduci
Vedi l'originale
5
Guarda le foto di Blanca Rosa Ruiz Elias
5 foto
Blanca Rosa Ruiz Elias
Traduci
Vedi l'originale
8
Guarda le foto di toni casares
8 foto
toni casares
Traduci
Vedi l'originale
2
Guarda le foto di mª josé sánchez macía
2 foto
mª josé sánchez macía
Traduci
Vedi l'originale
1
Guarda le foto di Toprural
1 foto
Toprural
Traduci
Vedi l'originale
8
Guarda le foto di Diogenesp
8 foto
Diogenesp
Traduci
Vedi l'originale
1
Guarda le foto di Alex Estevez Amen
1 foto
Alex Estevez Amen
Traduci
Vedi l'originale
Pubblica
Leggi altre 10

Informazioni Santes Creus Monastery

Numero di telefono Santes Creus Monastery
+34(977)638329
+34(977)638329
Indirizzo Santes Creus Monastery
Plaça de Jaume el Just
Plaça de Jaume el Just
Sito web Santes Creus Monastery
www.es.mhcat.cat/
carica altro