MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace Comarca di Logroño?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Comarca di Logroño

315 Collaboratori
  • Paseggiate
    11 posti
  • Monumenti
    35 posti
  • All'aperto
    19 posti
  • Divertimento
    23 posti

150 cose da fare a Comarca di Logroño

Vie di Logroño
Calle del Laurel
(124)
Se andrete a Logrono, dovete assolutamente recarvi in questa via. E' quella della movida della città, dove la gente si ritrova dal venerdì alla domenica sera e dove potrete scegliere tra decine di ristorantini caratteristici, dove gustare la specialità del posto: i pinchos. Sono praticamente tapas, alcune fredde e sempre pronte, altre calde e fatte al momento. C'è davvero l'imbarazzo della scelta, ed anche i prezzi sono davvero contenuti. Non perdetevela!
Chiese di Logroño
Concattedrale di Santa María de La Redonda
(36)
Credo che questo sia l'edificio religioso principale di Logroño, ovvero la Concattedrale di Santa Maria della Redonda, famosa per le sue due alte torri. Il portico è davvero stupendo. All'interno ci sono diversi quadri, tra cui si evidenzia la Crocifissione attribuita a Michelangelo Buonarroti. Ci sono anche un sacco di sculture molto belle. Quando l'ho visitata io, c'era poca gente, quindi ho potuto girarla tutta liberamente. Per fortuna la rete metallica posta sul portico impedisce di entrare in chiesa ai piccioni e ai vari uccelli. Mentre visitavo la Concattedrale, c'era della gente che preparava le varie stazioni della via Crucis, sotto gli sguardi di devoti e turisti curiosi. Ho fatto questo viaggio durante l'ultima settimana del mese di marzo e ho quindi avuto l'opportunità di visitare questo monumento con calma e di girare per questa tranquilla cittadina bagnata dal fiume Ebro. Si tratta di una chiesa barocca del XVI secolo. A pochi metri dalla Concattedrale di Santa Maria della Redonda si trova via Laurel, una delle strade in cui ci sono i miglior bar di pinchos della Rioja e della Spagna. Consigliata. Se invece siete interessati a un altro tipo di turismo e volete qualcosa di diverso, vi consiglio di visitare i Palomares de Nalda .
Giardini di Logroño
Parco El Espolón
(35)
Sono rimasto sorpreso da come siano ben mantenuti il viale e i lampioni in ferro battuto; al centro si erge la statua equestre dedicata al generale Espartero e ai piedi della statua c'è una fontana circolare decorativa. Ad una estremità del viale c'è la "Concha del Espolòn", un palco polivalente che è stato costruito inizialmente come auditorium: l'edificio sembra un po' austero perché è stato costruito in pietra e la sua forma è semplice; nella parte superiore ci sono sculture che attestano la finalità del luogo e che rappresentano vari strumenti musicali. È possibile accedervi attraverso le scalinate laterali o le rampe sul retro, nella parte posteriore dell'Ufficio Turistico di La Rioja. Il nome ufficiale dato a questa zona è il Paseo Principe de Vergara.
Fiumi di Logroño
Ponte di ferro
(26)
Attraversate il fiume Ebro a Logroño, da Calle Sagasta in direzione nord, e arriverete giusto davanti alle Bodegas Franco-Españolas. Il nome del ponte è dovuto al fatto che è costruito in ferro. Però quel ferro caratteristico delle costruzioni posteriori alla rivoluzione industriale, con cui venivano edificate le grandi stazioni ferroviarie, i mercati e la stessa Torre Eiffel... Dal ponte si vede il Ponte di Pietra e tra i due ponti c'è la Casa delle Scienze - ex Matadero di Logroño, oggi trasformato in uno spazio in cui vengono organizzate esposizioni e mostre scientifiche.
Cantine di Logroño
Bottega Franco-Spagnola
(15)
Sono andato con alcuni amici a visitare questa cantina e sono rimasto molto sorpreso perché si trova a cinque minuti dal centro della città di Logroño ed ha una storia di più di 120 anni. Ne abbiamo percorso i corridoi pieni di botti e all'improvviso ci è apparsa davanti una sala con una riproduzione di Las Meninas di Velázquez: la cantina era riflessa nel quadro e la cantina rifletteva il quadro. Poi abbiamo partecipato a una degustazione commentata, abbiamo imparato le basi della degustazione e ci siamo divertiti un sacco. È possibile effettuare visite speciali in diversi momenti dell'anno.
Chiese di Logroño
Chiesa di San Bartolomé
(16)
Logroño non è una città molto conosciuta, o almeno non le è stata data molta pubblicità, quindi è una buona occasione di farla conoscere un poco attraverso la sua architettura. Questa è la chiesa di S. Bartolomeo. XIII secolo. La Chiesa è rivestita da volte a vela e si compone di 3 navate. Si può vedere che la parte anteriore è romanica, mentre il resto, stranamente, è quasi interamente gotico. Quindi abbiamo una Chiesa che ha 2 stili architettonici che coesistono in perfetta armonia. La vita di San Bartolomeo è descritta nell'iconografia della facciata. Se andiamo al XVI secolo, si può vedere nella foto una ricostruzione, la torre in stile arabo a pianta quadrangolare.
Giardini di Logroño
Parco dell'Ebro
(5)
Logroño ha molte cose da offrire ai turisti, oltre ai vini di fama mondiale e alle tapas di via Laurel. C'è ad esempio il Parco del fiume Ebro, situato sul lato destro del fiume. Con più di 150.000 metri quadrati, è uno dei più grandi parchi urbani di Logroño. Quanta vita dà alla città questo grande fiume!
Vie di Logroño
Calle Portales
(11)
Via Portales è l'epicentro della vita di Logroño, è quella strada da cui passerete per forza ogni volta che andrete a fare una passeggiata per la città. Sempre vivace, attraversa il centro storico e ospita negozi, la piazza del mercato e la Concattedrale di Santa María. Come molte delle principali strade spagnole, si ravviva principalmente di notte, quando viene illuminata di dorato... "Questa luce arancione che avete in Spagna fa in modo che sembri che ci sia sempre il sole nel cielo" ho sentito dire una volta a un turista. Facile da capire: era tedesco e lì nelle strade pubbliche hanno solo luci bianche a basso consumo. Illuminazione a parte, è bello passeggiare, visitare i negozi e prendere qualcosa da mangiare a Calle Portales. Il centro della vita della città.
Vie di Logroño
Calle San Juan
(11)
Quando si parla di "Logroño", inevitabilmente si parla sempre di Calle Laurel. Ma i pinchos e il vino non si trovano solo in Calle Laurel, ma anche nei dintorni (Albornoz, S. Agustìn). Un po' più in là di Calle Laurel trovate Calle San Juan, solitamente frequentata da gente del posto, ma che ultimamente comincia a essere frequentata anche dai turisti. Vantaggi: i pinchos costano meno (1 € o 2 € con bicchiere di vino) e forse sono più classici. Il pincho di frittata, le patate "bravas", il pincho moruno, i "cojonudos"... non ci sono grandi innovazioni culinarie, i bar sono tranquilli e si può ancora parlare con i proprietari dei bar. I bar espongono all'esterno (e sulla pagina web) un cartello con i prezzi e le specialità. Io vi dico di visitare Calle Laurel, ma di fare un salto anche a Calle San Juan!
Musei di Agoncillo
(4)
Di interesse turistico di Logroño
I vigneti della Rioja
(4)
Mi sono recata in Rioja per il ponte del primo novembre. Il periodo era perfetto per vedere le colline di questa piccola regione nel nord della Spagna risplendere dei colori autunnali. Questa zona è famosa in tutto il mondo per i suoi vini pregiati. Infatti le sue valli e le sue colline sono ricoperte quasi interamente da vigneti che vengono tramandati da tantissimi anni da padre in figlio. Il paesaggio è incredibilmente romantico e consiglio a tutti di fermarsi anche solo una giornata in questi splendidi posti. Raggiungere la Rioja spagnola è un tantino scomodo, dall'Italia per lo meno. Con l'aereo si può atterrare a Saragoza (170 km da Logrono, la capitale della regione), oppure a Bilbao (140 km). E' una zona che si presta particolarmente ad un tipo di turismo eno-gastronomico, ma vale la pena anche solo per passare una giornata immersi nella natura di questo posto.
Piazze di Logroño
Piazza di Santiago
(2)
Logroño è in grado di riservarvi molte piccole sorprese nascoste lungo le sue strade come - a esempio - questo Gioco dell'Oca gigante che contiene riferimenti al Cammino di Santiago. La piazza in cui si tova, effettivamente, è un punto di passaggio per i pellegrini che intraprendono il Cammino e passano da Logroño. Ai lati ci sono dei dadi enormi che vi faranno venire voglia di giocare e saltare di casella in casella attraversando la piazza. È meglio visitarla quando non c'è gente in giro. Sicuramente divertirà molto i bambini. Un posto da visitare e dove incontrerete i pellegrini in cammino verso Santiago. Nella stessa piazza, in direzione della chiesa di Santiago el Real, c'è la Fuente del Peregrino, in cui i pellegrini si rinfrescano e bevono prima di ripartire.
Cantine di Logroño
Bodegas Olarra
(6)
Situata sull'Avenida de Mendavia n°30, a Logroño, questa cantina risale al 1973. Effettuano due tipi di visite: Visita alla cantina con degustazione del vino crianza e aperitivo (6 € / pers): una visita realizzata da una guida specializzata che vi mostrerà tutti i processi di preparazione del vino, dalla scelta dell'uva sino alla fase di imbottigliamento e invecchiamento. Durata: 1h 30 min, accompagnata da una degustazione e da un aperitivo. Visita alla cantina con corso di degustazione (20 € / pers): Visita integrata con un corso di introduzione alla degustazione di vini e degustazione guidata di otto accompagnati da stuzzichini. Durata: 3 ore. Minimo 8 persone. Noi abbiamo fatto la visita con degustazione e ci è piaciuto conoscere tutto il processo di elaborazione, soprattutto visto che la visita si è conclusa con del buon prosciutto e formaggio locale.
Musei di Logroño
La Rioja Museum
(4)
Il Museo di La Rioja è situato in via San Agustin, una delle strade che compongono il centro storico. È ospitato all'interno del Palazzo di Espartero. Gli orari del museo sono: dalle 10 alle 14 e dalle 16 alle 21 da martedì a sabato. Il lunedì il museo è chiuso. Di domenica e nei giorni festivi apre solo di mattina.
Di interesse culturale di Logroño
Casa de Las Ciencias
(6)
Dopo l'Ebro, attraversando il Ponte di Ferro, c'è la Casa delle Scienze di Logroño. Questo mese, all'interno della Sala delle Esposizioni, c'era una mostra sull'Ingegneria romana in Spagna. Si tratta di una mostra piccola, ma ben organizzata. Riproduzioni, pannelli, resti archeologici mostrano graficamente la complessità della prima società "consumistica" (la civiltà romana d'Europa prima del IV sec. a.C.). Merita una visita. Potete mangiare in una delle tante taverne della città o della zona (Rioja Alavesa e riojana. Attenzione a Elciego -. Gehry).
Grotte di Nalda
(5)
Mercati di Logroño
Mercato di San Blas
(3)
Il mercato alimentare di Logroño si trova all'interno di un edificio con più di 80 anni di storia, restaurato nel 1987, ma ora mezzo vuoto ai piani superiori. Necessita di un rinnovamento. Il piano terra brulica di negozi di frutta e verdura locali, ma i negozi del piano superiore sono vuoti e attendono di tornare a essere frequentati dai clienti. Mi è stato detto che si era pensato di fare un progetto simile a quello realizzato per il mercato di San Anton a Madrid.
Di interesse culturale di Logroño
Mura di Logroño
(8)
Logroño era circondata da una muraglia e, a partire dal 2006, durante le operazioni di recupero e ristrutturazione del centro storico, ne sono stati ritrovati alcuni trami. Oggi, passeggiando per la zona del centro (zona di Barriocepo e Ruavieja), è possibile vedere alcune parti del muro. "A un certo punto i residenti della città non volevano più essere condizionati dalle mura e cominciarono a costruire al di sopra (...). In teoria il muro corre al di sotto degli edifici. Un tempo era molto più alto di come appare oggi. Attualmente sembra più basso per il graduale aumento del terreno" spiega un articolo de El Correo. Alcuni tratti del muso possono essere visti nel Cubo del Revellin (sono visitabili) e vicino agli edifici che si affacciano sul fiume Ebro. Camminate lungo Calle del Norte e osservatene gli edifici: un'immagine curiosa, nonché un buon modo per avvicinarsi alla storia di Logroño.