Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Dodekanisos?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Dodekanisos

173 Collaboratori

79 cose da fare a Dodekanisos

Isole di Kos
Isola di Kos
(8)
Raggiungibile in aereo, in traghetto da Atene o da Bodrum, in Turchia. Piccola isola greca vicina alla costa della Turchia. E' la terra natale di Ippocrate, il padre della medicina. La città omonima è ricca di siti archeologici, come l'Asclepeion, l'ospedale dell'epoca e il platano d'Ippocrate, l'albero più grande d'Europa.
Isole di Scarpanto
L'isola di Scarpanto in Grecia
(3)
L'isola di Scarpanto si trova a sud-ovest di Rodi: con una lunghezza di 50 km. e 6-10 km. di larghezza, è la seconda più grande del Dodecaneso. È un'isola montuosa. La sua città e porto principale è Pigadia, Potidea o Possidio in greco antico. La scoscesa cordigliera di Kali Limni (1215 m. d'altezza) è, secondo la mitologia, il luogo di nascita dei Titani. Questa catena montuosa divide l'isola in due zone, una semidesertica e scarsamente popolata a nord, e l'altra ben irrigata e più popolata a sud. Ha belle spiagge di sabbia bianca e acqua cristallina. È tutto molto buono, ma il pesce è il piatto forte.
Rovine di Kos
Tempio di Asclepeion
Ci siamo avvicinati facendo una passeggiata, a circa quattro chilometri da Kos. C'è un santuario di Asclepio, un tempio romano in stile corinzio. Costruito su tre livelli in cima alla collina, il santuario è dedicato al dio della medicina. Qui Asclepio guariva gli ammalati attraverso le acque curative e le sorgenti termali. Ancora si apprezzano i condotti di circolazione e i tubi. Al primo livello c'è l'altare dedicato al sole e agli altri dei. Si vedono anche alcuni resti del tempio ionico, con pezzi di colonne e gocciolatoi a forma di testa di leone. Bellissima posizione.
Di interesse culturale di Kos
Antica Agorà
Dell'Agorà oggi non rimangono che delle rovine che risalgono all'epoca degli antichi Greci e di Bisanzio. I Cavalieri dell'Ordine di San Giovanni furono gli ultimi a costruire delle strutture in quest'area; fu solo grazie al terremoto del 1933 che vennero alla luce i resti di epoca antica. Le attrazioni più importanti sono sicuramente il tempio del III secolo a.C. dedicato a Eracle, il mosaico raffigurante Orfeo ed Eracle, le rovine di un tempio dedicato ad Afrodite e la basilica paleocristiana situata vicino all'Agorà romana. ..
Rovine di Kos
Odeum Romano
(11)
Questa arena all'aperto, circolare o ovale, è conosciuta come "l'anfiteatro". Il termine deriva dal greco "amphitheatron", che significa "da entrambe le parti". Il nome è dovuto all'uso di questi spazi, che venivano utilizzati per spettacoli e orazioni che dovevano essere visti e ascoltati da tutti. . L'anfiteatro dell'isola di Kos si trova nella parte vecchia della città. È stato restaurato nel 1920 e si conserva abbastanza bene. Anche se è piccolo, è in grado di far capire come funzionassero questi edifici.
Aeroporti di Kos
Aeroporto di Kos
(6)
L'aeroporto di Kos è intitolato al grande Ippocrate Padre della medicina. Si trova nelle vicinanze del centro abitato di Antimachia e a soli 23 Km da Kos town. L'aeroporto dispone di numerosi voli da e per le varie Isole greche e non solo. Nel periodo estivo vengono attivati molti voli per il resto dell'Europa. L'aeroporto dispone di Duty-free, e una piccola ristorazione.
Di interesse culturale di Kos
L'albero di Ippocrate
(11)
Nella centralissima Kos, possiamo ammirare il grande e gigantesco Platano di Ippocrate il Padre della medicina (460 a.c). Sotto le sue ampie fronde e dal grandissimo tronco la leggenda narra che lui sedeva ad impartire lezioni di medicina ai suoi discepoli, elevando la stessa medicina allo status di scienza e non come dominio di stregonerie e magie. Ippocrate fu il primo a catalogare le medicine per la cura di varie patologie. Ancora oggi sembrerebbe di vedere e sentire il grande padre della medicina sotto il grande Platano che impartisce lezioni.
Villaggi di Kos
Villaggio di Zia
(3)
Il Villaggio di Zia si trova a pochi chilometri dalla cittadina di Kos, sui pendii del Monte Dikeon. Percorrendo la pittoresca strada che da Kos conduce a Zia sembra quasi di salire in alta montagna. La strada sempre più impervia e ricca di tornanti, un paesaggio montano, fino a raggiungere Zia. Qui in un unica e sola strada è tutto concentrato di negozi di souvenir, prodotti tipici locali (spezie, miele olive ed olio) e molti oggetti di manifattura locale a prezzi davvero economici. Vi consiglio una sosta in una delle tante taverne tipiche greche ... Assolutamente da Visitare!
Chiese di Kos
Chiesa di Agia Paraskevi
(2)
La chiesa "Agia Paraskevi" si trova in pieno centro di Kos, in pratica è la Chiesa principale della città. La Chiesa è prettamente Ortodossa, lo stile è davvero molto colorato che si sposa bene con l'architettura ed i colori dell'Isola. Basta solo notare le piccole cupole blu. L'interno è ricco di icone e candelabri e da porticati coloratissimi. Da visitare!
Spiagge di Kos
Spiaggia di Kos
La spiaggia di Kos è lunghissima e le acque sono cristalline: lungo la spiaggia i giovani troveranno tanti intrattenimenti e strutture adatta ai loro gusti. Sulla spiaggia ci sono locali in cui potrete prendere un caffè, un cocktail, un succo di frutta, una birra o altre bibite rinfrescanti. Le amache e gli ombrelloni non sono a pagamento, ma potrete usufruirne liberamente una volta pagata la consumazione. La spiaggia di giorno è molto affollata, ma di sera comincia a svuotarsi. Potrete praticare tutti i tipi di sport acquatici: dallo sci d'acqua al paracadutismo con atterraggio su una barca ... Consigliato...
Giardini di Kos
Orto Botanico di Kos
(2)
A Platani poco fuori Kos troviamo il grande centro Botanico intitolato al grande Ippocrate. Qui vi delizierete la vista e l'olfatto per le tante varietà di piante officinali e i vari odori che essi sprigionano (lavanda, timo, menta, rosmarino,camomilla, malva) e tantissime altre varietà anche sconosciute. Inoltre diverse varietà di alberi da frutto (limoni soprattutto). Un grande laboratorio didattico permette ai visitatori che ne vogliono fare esperienza di cogliere l'approccio con le piante ed apprezzarne i loro benefici. Assolutamente da non perdere!
Scalata di Kálimnos
Monumenti Storici di Kos
Ippocrate di Kos
(1)
Kos è l'isola in cui si trova il santuario di Asclepio, dio della medicina. Sull'isola nacque anche Ippocrate, padre della medicina moderna, intorno al 460 a.C. Ippocrate fu il primo medico a sviluppare teorie proprie e a rifiutarsi di credere che le malattie fossero un castigo degli dei. La sua ricerca si basò soprattutto sul regime alimentare. A Kos si avverte la sua presenza: ad esempio c'è un albero che si trova vicino alla fortezza dei Cavalieri che si dice sia stato piantato proprio dal medico greco. In realtà l'albero non è così antico, quindi si tratta solamente di una leggenda. Anche all'interno del Museo Archeologico c'è una grande statua che rappresenta Ippocrate, nonché un mosaico che raffigura Asclepio. In città è stato costruito anche un gran monumento in bronzo a lui dedicato che vi consiglio di visitare.
Castelli di Kos
Castello di Neratzia
Il Castello di Neratzia è il primo edificio che si vede arrivando a Kos in traghetto. La struttura, costruita dai Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme tra il XIV e il XV secolo, era un'enorme fortezza che difendeva l'intera città. Il castello comunicava con il resto della città per mezzo di un ponte, lo stesso che attraverserete ancora oggi per raggiungere la fortezza. L'edificio dispone di un grande spazio all'aperto. Le mura hanno due livelli, uno inferiore e l'altro superiore, e lungo il loro percorso ci sono dei sentieri di vigilanza. Ci sono alcune torri in pietra. Dalla fortezza potrete vedere la città da un lato e dall'altro le splendide acque celesti del Mediterraneo!
Mercati di Kos
Mercato di Kos
Non c'è niente di meglio per scoprire la gastronomia di una città che visitarne il mercato. Al mercato di Kos potrete farvi un'idea dei prodotti tipici della regione. Troverete un sacco di barrette di sesamo (dolci, salate, con uvetta, cioccolato) e di frutta candita: evidentemente ai greci piace fare spuntini tra un pasto e l'altro. Il prezzo delle bottiglie di olio d'oliva è basso perché viene prodotto localmente in quantità abbondante. Ci sono un sacco di spezie con nomi particolari. Visitare il mercato è un piacere per gli occhi e per le papille gustative... si trova nella piazza centrale della città!
Vie di Kos
Nafklirou
Camminate lungo via Nafklirou per raggiungere la zona bohémien di Kos. Questa zona è particolarmente bella di sera, quando la strada si riempie di luci e i tavoli sono tutti pieni di gente, famiglie e coppie che consumano bicchieri di vino o birre fresche. Alcuni dei locali che si trovano lungo la strada organizzano spettacoli e concerti dal vivo. I prezzi di questi locali sono un po' più alti rispetto alla media della città, ma a nessuno sembra importare. Un paesaggio ricco di storia, con tavoli all'ombra degli alberi e molti fiori...vi consiglio di lasciare una mancia ai camerieri.
Di interesse culturale di Kos
Mastihari
(3)
Se siete a Kos ma volete soggiornare in un luogo tranquillo andate nel paese di Mastihari. E' un piccolo paese di pescatori con una bella spiaggia. La sera si anima di negozi e ristoranti dove mangiare deliziose specialità greche.
Villaggi di Skála