MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace Tessalonica?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Tessalonica

127 Collaboratori
Chiese di Tessalonicco
Rotonda a Tessalonica
(3)
Chiese di Tessalonicco
Chiesa Santa Sofia in Grecia
(2)
Chiese di Tessalonicco
Panaghia Chalkeon
Chiese di Tessalonicco
(5)
Chiese di Tessalonicco
Chiesa di San Pantaleiemon
Chiese di Tessalonicco
(1)
Chiese di Tessalonicco
Chiese di Tessalonicco
Chiese di Tessalonicco
Chiese di Tessalonicco
(1)
Chiese di Tessalonicco

44 cose da fare a Tessalonica

Chiese di Tessalonicco
Rotonda a Tessalonica
(3)
La Rotonda una delle chiesa bizantine patrimonio mondiale dell'Unesco che non puoi non vedere se ti rechi a Tessalonica. L'ingresso è gratuito, chiudono il lunedi e apre dal martedi al venerdi dalle 8 del mattino alle 7 di sera, e dalle 8:30 fino alle 3 del pomeriggio il sabato. Si trova sopra la strada Gournari, il grande asse pedonale che taglia in de la città da nord a sud. All'inizio la Rotonda era un tempio romano dedicato a Zeus, costruito dall'imperatore Cesare Galerio. Era vecchio quasi quanto il Panthon di Roma. Nel periodo bizantino l'imperatore Teodosio venne battezzato a Tessalonica e convertì il tempio in una chiesa cristiana ortodossa, sistemandolo un pò. Successivamente fu la cattedrale di Tessalonica per circa 1000 ann. La sua cupola misura 24.50 metri. Il monumento è decorato all'interno con marmo e moaici nelle pareti. Nel 1590 durane l'occupazione turca ottomanna, la chiesa fu convertita in moschea e le si aggiunse un minareto. Oggi è la chiesa ufficiale dell'università di Tessallonica, ed è dedicata a San Giorgio.
Monumenti Storici di Tessalonicco
The White Tower
(8)
Descans a l'ombra de la White Tower
Monumenti Storici di Tessalonicco
Bey Hamami
(2)
Il Hamami bey, o bagni di paradiso, sono stati i primi bagni turchi ottomani costruiti a Salonicco nel 1444. L'edificio per i bagni ha una sezione per gli uomini e una perdonne. A quel tempo, non vi era alcuna comunicazione tra le due parti, una volta all'interno, rimanevi nella tua zona. Le sezioni sono simmetriche e in parallelo. L'ingresso all'area degli uomini era ovviamente più ampio, e con migliori decorazioni. Si trova sulla Via Egnatia, mentre l'ingresso delle donne, più semplice e piccolo, si trova sul lato nord dell'edificio. Le stanze delle due parti sono costruite in modo tradizionale, c'è la stanza più grande, più fredda, quindi quella tiepida, e poi quella calda, che è la principale. Infine ci sono stanze individuali, molto calde in cui ci si spoglia per sudare. Le pareti sono in contatto con il calore proveniente da un fuoco, l'ipocausto. Ci sono delle tinozze di marmo, nelle stanze calde, che contengono acqua per rinfrescarsi. Oggi non servono più i bagni, è un museo da visitare.
Stazioni Ferroviarie di Tessalonicco
Railway station
(6)
Sono le 04:55. Il nostro treno, che doveva arrivare alle cinque del mattino da Belgrado e Skopje, è appena entrato nella stazione di Salonicco. Quattro ore di ritardo, e ci dicono "oh sì, questo treno è sempre in ritardo", e non si puó far nulla per il risarcimento del biglietto! E gli altri treni per andare ad Atene? Beh, sono in sciopero. Allora la nostra avventura attraverso i treni greci si é fermata qui. É un peccato, perché il treno è bello, si puó andare agevolmente, e si puó ammirare un paesaggio in genere più bello che quello che si vede quando andiamo in autostrada con dodici mila vetture. Per Atene, se funziona, c'è un treno notturno che dura 6 ore e costa circa 30 euro, e il giorno, il treno veloce dura quattro ore ed il lento sei. La differenza è il prezzo, 50 euro per il rapido, e 15 per il lento. Vi è un passaggio per i Balcani, se si prende il treno e gli studenti possono usufruire di uno sconto. Per andare in altri paesi, ci sono collegamenti con la Serbia, Budapest, Sofia, Istanbul e Zagabria, che possono tardare tra le 12 e le 24 ore, se tutto va bene. In generale, è più veloce attraversare il confine lasciando la zona europea e generalmente questi arrivano in tempo. Alla stazione potete lasciare il vostro zaino custodito, per soli 3 euro al giorno.
Informazione Turistica di Tessalonicco
Ufficio del Turismo di Salonicco
(1)
L'Ufficio del Turismo di Salonicco apre presto la mattina e chiude tardi. É un po' fuori il centro cittá, in un edificio grande e abbastanza bello, che ospita anche l'ufficio del Ministero del Turismo greco. Tra i compiti dell'ufficio vi è la promozione di tutta la regione; si possono cosí trovare molte informazioni sulla cittá, sulle chiese bizantine (che formano parte del Patrimonio Mondiale UNESCO), sulle antiche rovine che circondano Salonicco, le isole dell'arcipelago e i modi di raggiungere la capitale Atene. Si parla inglese e si possono trovare cartine della cittá.
Villaggi di Tessalonicco
Barrio alto
(2)
Mi ha sorpreso che il quartiere più antico di Salonicco sia la zona piu' alta. Visto che la città, che ha più di 3000 anni, è sempre stato un porto, immaginavo che la gente preferiva vivere intorno ad esso, piuttosto che sulla collina che domina la città. Ma non è' cosi', dopo la costruzione di edifici romani e greci, la gente ha iniziato a vivere nella parte alta. Questo quartiere è stato dimenticato con il tempo con la moda dei grandi edifici moderni che sono stati costruiti negli anni '50, dopo la guerra, ma ora, queste belle case sono quasi tutte restaurate, ed e' motivo di orgoglio per la classe media - alta - un po 'artistica di Salonicco, che ha lasciato il centro vivere più tranquillamente e soprattutto in una casa più bella. Ho apprezzato queste case, dipinte con colori vivaci, con legno chiaro, la maggior parte hanno la base più stretta del primo piano, e con il dislivello della collina sembrano costruite senza pensarci, ma sono li' da secoli e sono ancora in piedi. La zona alta non è' pedonale , pero' non passano molte auto viste le strade molto strette. È possibile salire con un autobus e visitarono scendendo ma se si vuole salire non è così ripido.
Chiese di Tessalonicco
Chiesa Santa Sofia in Grecia
(2)
Si tratta di una delle chiese più antiche della città ed anche Patrimonio mondiale dell'Unesco. Costruita nell'VIII secolo, venne realizzata su modello dell'omonima chiesa di Istanbul. Nel 1205 quando i crociati si impossessarono della città, Santa Sofia venne trasformata in cattedrale della città e successivamente, quando i turchi invasero Salonicco, divenne una moschea e lo rimase sino al secolo scorso, quando divenne nuovamente una chiesa greco-ortodossa. Si tratta di uno dei migliori esempi dell'architettura bizantina caratterizzata da mosaici dorati e icone dei santi. L'entrata è gratuita.
Monumenti Storici di Tessalonicco
L\'arco di Galerio a Salonicco
(2)
L'arco dell'imperatore romano Galerio si trova al centro della città di Salonicco, sopra la via Gounari. L'imperatore ha commissionato la sua costruzione nel quarto secolo, insieme al suo palazzo e al monumento della Rotonda, dove ora si trova sepolto. L'arco, ora danneggiato nella parte superiore, doveva rappresentare la vittoria dell'esercito romano sui Persiani Sasanidi: costruito tra il 298 e 299, celebrava la conquista della capitale persiana di Ctesifonte. Era un arco di otto colonne, di cui ora ne restano solo due. L'apertura centrale è di 12 metri di altezza e 10 di larghezza. Era sulla via Egnatia, che si chiama ancora così, la prima strada romana che portava da est a ovest, a Bisanzio (oggi Istanbul). L'arco di trionfo collegava la Rotonda al palazzo dell'imperatore, situato più vicino al mare. Nei pilastri rimanenti, si possono ancora vedere i soldati di Galerio combattere contro i Persiani.
Chiese di Tessalonicco
Panaghia Chalkeon
La chiesa si trova in Piazza Dikastirion, a nord della Via Egnatia nel punto in cui attraversa il viale di Aristotele, che porta alla Piazza di Aristotele. Il sito archeologico si riferisce ad una antica città romana, il foro a nord-est, mentre il suo nome, che si traduce come "la Vergine di Rame-fabbri", si conidera un luogo importante per la sua vicinanza alla zona tradizionalmente occupata dalla città di rame.
Musei di Tessalonicco
Museo della Cultura Bizantina a Salonicco
(2)
Il museo della cultura bizantina di Salonicco è uno dei musei che non puoi non vedere durante il tuo soggiorno nella città e nella regione, per capire la sua storia e la sua ricca cultura. È fatto molto bene, così bene che fu eletto miglior museo europeo nell'anno 2005. Attraverso 11 sale diverse, ti porta a conoscere la storia bizantina, la costruzione delle chiese e altri luoghi sacri, e anche un'esposizione temporanea che parla dell'invasione turca a Cipro, e dei danni arrecati agli affreschi, decorazioni e alle chiese bizantine dell'isola in generale. La cosa particolarmente affascinante, è che il museo non rinchiude gli oggetti delle sue collezioni con vetro, tutte le coppe, e oggetti trovati durante gli scavi, nei luoghi delle antiche chiese bizantine sono esposti senza frontiere per il visitante. C'è sempre qualcuno nella sala per vigilare e assicurarsi che non li tocchi o te lo porti via, e non si possono fare foto, per conservare i colori delle ceramiche e i mosaici. Il museo apre dalle 8 alle 19, meno i lunedì mattina, e si trova in via Stratou, a circa 20 minuti a piedi dal centro della città.
Chiese di Tessalonicco
(5)
Rovine di Tessalonicco
(3)
Aeroporti di Tessalonicco
Aereoporto di Salonicco
(8)
L'aeroporto di Salonicco (Macedonia) si trova a circa mezz'ora in autobus dalla città. E' aperto tutta la notte e l'autobus per andare o tornare dalla città è il 78 e costa 10 euro. Questo è il secondo aeroporto più grande del paese dopo quello di Atene. Vi partono i voli della Ryanair Londra-Salonicco, Olympic Airlines e Aegean Airlines. Possiamo anche prendere un aereo per arrivare alle isole Mikonos, Limnos, Candía. I servizi dell'aeroporto sono un pò limitati, in ogni caso ci sono macchine a noleggio e giusto di fronte hotel.
Villaggi di Néa Vrasná
Vrasná
A soli 5 km dalla costa e da sua sorella Nea Vrasna, si puó incontrare questo piccolo ma affascinante borgo. Mentre ci addentriamo nella montagna, vediamo che conserva tutto il sapore e la purezza di un villaggio tradizionale che sa come mantenere i propri costumi e vivere con passione le loro tradizionali feste popolari. In questo borgo, inoltre, si trova una piazza affascinante con i resti di una torre bizantina. Qui si celebra la festa del 15 agosto. Nel giorno prima la piazza diviene il luogo principale dove si organizzano scene di musica popolare, dove la gente mangiava, beveva e ballava con entusiasmo melodie conosciute. Dal giorno dell 'Assunzione della Vergine, ha partecipato alla liturgia e la successiva processione, seguita per quasi tutti i vicini. E 'uno di quei siti che si incontrano per caso, e rimangono sempre nella nostra mente.
Rovine di Tessalonicco
Chiese di Tessalonicco
Chiesa di San Pantaleiemon
San Panteleimon è un capolavoro del XIV dell'arte bizantina della scuola della Macedonia. Dopo alcuni anni è iniziato il restauro dei danni causati dai turchi, che la trasformarono in una moschea, e dai terremoti. All'interno è rimasto molto poco degli affreschi originali. La chiesa si trova dentro un piccolo parco vicino alla Rotonda.
Piazze di Tessalonicco
(2)
Vie di Tessalonicco