Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus
Condividi
Ti piace Ghats di Varanasi?
Dillo a tutto il mondo!
Dove vuoi andare?

Ghats di Varanasi

info
salva
Salvato

25 opinioni su Ghats di Varanasi

20
Guarda le foto di Anushka
20 foto

Life in ganga (गंगा)

Preghiere, pulizia della biancheria, vasche da bagno, pellegrinaggi, feste, cremazioni, la meditazione ... o semplicemente contemplare un mondo così vicino e così lontano in un momento, questa è la vita nel Gange. Conosciuto in India come Ganga Maa (Madre Ganga) o Ganga Devi (dea Ganga) in questo fiume, pur essendo il più inquinato del mondo, si può avere la possibilità di vedere gli animali morti galleggiante in acqua o anche resti umani (in alcuni punti di passaggio, come la città santa di Benares), il colore verde marcio delle sue acque, ecc, ecc, ecc, è, nonostante tutto, un luogo di vita, credenze e tradizioni. Forse la speranza che la casa gli indiani che ogni tuffo nel fiume serve per espiare un peccato o disperdere le ceneri di un cadavere nel Gange impedisce il ciclo della reincarnazione del defunto, fa un gran numero di indù effettuare dei continui pellegrinaggi al fiume per fare il bagno in esso o meditare sulle sue sponde, o semplicemente per ragioni di ordine pratico, dal momento che nel suo viaggio di 2510 km è irriga le acque territoriali (secondo dati del 2005, il Gange e dei suoi affluenti drenante un fertile 907,000 km ² del bacino delle risorse naturali, che fornisce circa 400 milioni di persone (credo che siano molti, ma i dati sono offerti dalla edizione online di El Pais del 21/11/09), come se fosse poco!. La città dove il fiume acquisisce maggior rilievo è senza dubbio Varanasi (Benares o), prima di Kashi (Città della Luce), abitata da un milione di persone, e ogni anno è molto visitato durante la stagione dei pellegrinaggi da un altro milione di persone (tra cui le persone che sono venute qui in cerca del loro "cimitero degli elefanti", perché se si muore qui, si è a metà strada per rompere il ciclo della reincarnazione). Comunque, in entrambi i casi, questo fiume è speciale (a parte la vita offerto a loro modo) e si sente nell'ambiente. Personalmente preferisco la zona nei pressi della nascita del fiume, come la città di Rishikesh (della quale vi ho già detto qualcosa), ho potuto godere di alcuni tramonti con come sfondo la sintonia dei cantici qualche anima swami che medita sulle sue rive, quindi se siete in grado di lasciare che i vostri pensieri volino grazie ai suoni e sentire la pace che ospita la tua anima, per un attimo, prima che gli ultimi raggi, vi spingano involontariamente a guardarli, sentire, meditare, e lasciare che la pace assoluta invada il vostro essere per consentire che le vostre idee si perdano, come si vede il giorno appena passato prima della notte (non in senso religioso o esoterico, solo provando la sensazione di qualcosa che è dentro di voi ed in momenti come questo che si è in grado di sentire o indovinare con grande chiarezza). Forse ha qualcosa a che fare con la magia della vita sul Gange.
"Quando si inizia a bruciare i cadaveri, sembra come se i morti stessero per uscire dal rogo. Crepitano, si muovono e, quindi, il fuoco li divora un pezzo dopo l'altro, sotto lo sguardo sereno di quelli che erano i loro cari. Solo qualche vecchio, un'emozionata sorella o una moglie più debole devono asciugarsi qualche lacrima. Gli altri lo vedono senza pena e si congratulano con il morto mentalmente perché il destino ha avuto pietà di lui e lo ha portato fuori da questa valle di lacrime. I Molti corvi attendono cupi in cima a un albero bruciacchiato. Sembra quasi che sappiano di già che non rimarrà niente per loro..... Infatti, per gli indù,l'uomo è fatto di fango e non merita altro destino ... ". Mircea Eliade (un filosofo, antropologo, storico e romanziere rumeno)
Ci ho messo un un po' per farlo, ma finalmente posso condividere con voi le foto di questa esperienza trascendentale, serviranno sempre per aiutare a capire meglio quello che vi sto raccontando. Saluti e molti viaggi.
Anushka
6
Guarda le foto di Marilo Marb
6 foto

Tutti gli indù devono fare un pellegr...

Tutti gli indù devono fare un pellegrinaggio nella zona di Varanasi, almeno una volta nella vita, e dire che se si muore lì, le ceneri vengano gettate nel fiume per terminare il ciclo della reincarnazione. Così non è raro vedere intere famiglie che si siedono sui gradini dei Ghati, bagnandosi e sommergendosi in quest'acqua e repetendolo varie volte giá che ogni volta che ci si sommerge ci viene perdonato un peccato. Se si considera il numero di microrganismi (e poi non sono cosí micro...ve lo posso assicurare), che ci sono nel Gange, possiamo pensare che sia quasi un suicidio lavarsi i denti, fare gargarismi, o bere l'acqua .. (che se la bevano loro), ma semplicemente mettere un piede. Secondo le statistiche, l'incidenza di cancro del pancreas è più alto tra gli abitanti delle rive del fiume, e ogni anno muoiono di dissenteria l'incredibile cifra di centinaia di migliaia di persone. Tenete presente che se un fiume d'Europa filiforme contiene 500 batteri per litro, le acque di questo fiume sono 500.000 qualcosa di sacro, quindi se si deve avere il fiume, perché dopo ogni immersione, il pellegrino va come se avesse preso un tuffo in qualsiasi spa in Svizzera.
Marilo Marb
1
Guarda le foto di Oscar Lopez Castedo
1 foto

Varanasi è conosciuta per i suoi ghat...

Varanasi è conosciuta per i suoi Ghat sulla sponda del fiume Gange, è come se una città parallela giacesse sulle rive del fiume, le persone che vivono e sopravvivono in scialuppe sgangherate ed edifici, ma ben arredati, situati lungo tutto il margine del fiume. Quelle acque sono dove la gente fa il bagno, pulisce, cucina, fa la sua necessità, ecc ...

Si devi aver preparati i sensi, in particolare l'olfatto, come in tutta l'India, ma in questa città è più percettibile e notabile.

La carica spirituale nei ghat e nel Gange è straordinaria. Sulle sue sponde si realizzano rituali di cremazione, esser testimone di uno di questi eventi nel Gange, di come si prepara il rogo per la cremazione, e si disperdono le ceneri nel fiume mi ha portato a una profonda riflessione sulla vita, l' inizio, la fine e tutte le circostanze che passano nel corso della vita. E' stato strano quando si cerca di stare a una distanza di sicurezza e ancora ti chiedono i soldi per vederlo, era chiaro che volevano solo approfittarsene e ottenere qualcosa, era gente che non aveva nulla a che fare con la famiglia, dopo tutto, sono le peculiarità di questo paese.

Il numero di ganci e offerte di percorsi grandi, belli ed econimici è costante, per cui si deve prenderla con calma. Basti pensare che sono alla ricerca di un modo per guadagnarsi da vivere e noi, i viaggiatori occidentali, sono la migliore opportunità che possano avere.
Oscar Lopez Castedo
3
Guarda le foto di patrick
3 foto

Un mondo sul fiume

Sadhu con i loro vestiti arancioni, lavoratori indaffarati che portano avanti e indietro i loro carichi, gente che si lava o fa il bucato, la folla allegra di un matrimonio, la processione lenta di un funerale, i fumi delle pire, ragazzini che provano a chiedere soldi per farvi passare, mercanti di seta, barcaioli e, naturalmente turisti spaesati e anche qualche hippy nostalgico del tempo che fu. E' un mondo intero quello che passa davanti camminando lungo il Gange a Varanasi e vi suggerisco di farlo subito appena arrivati in città, prima di perdervi nelle labirintiche viuzze interne. E vi suggerisco di farlo più volte, a diverse ore del giorno, anche quando fa buio.
patrick
Leggi altre 10
Pubblica
29
Guarda le foto di Roberto Gonzalez
29 foto
Roberto Gonzalez
23
Guarda le foto di SerViajera
23 foto
SerViajera
3
Guarda le foto di misch
3 foto
misch
4
Guarda le foto di Almudena
4 foto
Almudena
2
Guarda le foto di sprat decaste
2 foto
sprat decaste
6
Guarda le foto di Polo
6 foto
Polo
2
Guarda le foto di Maryève Berthelot
2 foto
Maryève Berthelot
4
Guarda le foto di Kris por el mundo
4 foto
Kris por el mundo
2
Guarda le foto di Marie & Matt
2 foto
Marie & Matt
4
Guarda le foto di susana artolozaga
4 foto
susana artolozaga
4
Guarda le foto di cesar gonzalez
4 foto
cesar gonzalez
Pubblica
Leggi altre 10

Informazioni Ghats di Varanasi