Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Minsk?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Minsk

31 Collaboratori

11 cose da fare a Minsk

Aeroporti di Minsk
Minsk
(2)
Ho deciso di andare in Bielorussia perchè volevo capire meglio il funzionamento dell'ultima dittatura d'Europa e conoscere un paese di cui non si sente mai parlare in Italia se non per spiacevoli motivi (disastro di Chernobyl e turismo sessuale). Parlando della capitale, Minsk, l'ho trovata ferma agli anni 70, in pieno periodo Unione Sovietica. La milizia è ovunque. I brand internazionali non esistono o quasi, fa molto effetto vedere i due McDonald's della città (è riuscito ad arrivare pure qui!). I negozi non hanno vetrine e nella maggior parte di essi non si è "liberi" di comprare quello che si vuole, occorre chiedere a una delle commesse. Fate un giro ai magazzini di stato e capirete ;-) La capitale è sicurissima; i bielorussi sono poveri, ma molto diginitosi e, soprattutto, lavorano tutti (per 100€ al mese, ovvio). Sono maniaci della pulizia e non troverete una carta o una sigaretta per strada. Purtroppo non sanno cosa significhi "turismo" e quindi, oltre a parlare solo russo e bielorusso, sono piuttosto scortesi... Quindi è abbastanza fondamentale saper leggere il cirillico e riuscire a fare un minimo di conversazione di base, magari con l'aiuto di un frasario. Ovviamente è una città super economica per tutto, cibo compreso, ma non per gli alloggi. Le strutture ricettive per gli occidentali hanno pure i prezzi occidentali. Avrei altre mille cose da raccontare, ma credo che le foto parlino da sole! Vi consiglio un viaggio di max 2 giorni in questa città, ma solo se siete appassionati di statue sovietiche e storia dalla seconda guerra mondiale in poi! Per il resto Minsk è una città pulita ed ordinata, ma non offre nulla di speciale da vedere o visitare se non inerente il comunismo. Personalmente sono rimasto soddisfatto perché era quello che volevo, ma sono certo che un altro tipo di turista la potrebbe detestare. Nb. Non ho frequentato la vita notturna di Minsk, ma non ho percepito turismo sessuale o cose così... Anche perchè non ho visto turisti. Da quello che leggo in giro però purtroppo è una realtà radicata (ma chi glielo fa fare a certa gente tutto lo sbatti del visto, assicurazione sanitaria obbligatoria, ecc ecc per questo?!? Mah!!!).
Castelli di Minsk
Castello di Niasviž a Minsk
Il Castello di Niasviž è famoso per essere il complesso architettonico, residenziale e culturale della famiglia Radziwill a Nesvizh; si trova nel centro della Bielorussia, nella capitale Minsk. La cittadina che lo ospita esercitò notevole influenza nelle scienze, arti, artigianato e architettura in tutta la regione. La dinastia Radziwill costruì e gestì il castello dalla sua costruzione nel XVI secolo sino alla fine degli anni '30 del Novencento. Qui vissero alcuni tra i più importanti personaggi della storia e della cultura europea. Il complesso è formato dal castello e dal mausoleo della Chiesa del Corpus Christi; il primo dispone di 10 edifici che sono collegati tra loro, tutti sviluppati attorno ad un patio a sei facce. La chiesa fu il punto di riferimento per la costruzione e lo sviluppo di altre opere architettoniche in tutta l'Europa centrale e la Russia.
Piazze di Minsk
Piazza dell'Indipendenza
(1)
Piazza dell' indipendenza sede di numerosi e solenni edifici governativi, proibiti da fotografare se non di straforo, contiene un monumento a Lenin ricco di rilievi e storie sulla rivoluzione, tra le cose più interessanti della grossa piazza si può notare anche la rossa chiesa cattolica voluta da un nobile polacco molto danaroso che la fece costruire in onore dei figli morti.
Palazzi di Minsk
Biblioteca nazionale di Minsk
La nuova 'Biblioteca nazionale di Bielorussia' di Minsk, composta da 22 piani, è stata inaugurata nel 2006. Uno dei maggiori poli culturali e d'informazione dell'intero paese, include un'infinità di libri. Il mio consiglio è quello di visitarla di sera: l'intera costruzione è tempestata di giochi di luce incredibili e, personalmente, sono stato sotto circa una trentina di minuti per vederli tutti! Molto affascinante! Nonostante questo, leggendo su internet, scoprirete che la biblioteca viene definita di pessimo gusto: io l'ho trovata molto particolare e diversa dal solito e mi è piaciuta parecchio! Se invece non la pensate come me, beh... Fateci un salto lo stesso (ci si arriva tranquillamente sotto con la metro) giusto per fare qualche foto e dire di esserci stati ;-) è un po' il simbolo di Minsk ;-)
Chiese di Minsk
Chiesa ortodossa di Santo Spirito
A due passi da Ostrov Slyoz, l'isola delle lacrime, su una collina, sorge la chiesa ortodossa di Santo Spirito in stile barocco. Un tempo la chiesa fungeva da convento, a pochi passi si può notare anche un monastero. Sebbene Minsk sia stata quasi interamente distrutta nella seconda guerra mondiale e ricostruita in stile sovietico magniloquente, questa zona della città può suggerire come era una volta la città prima della guerra.
Di interesse culturale di Minsk
Sede Kgb e monumento a Feliks Dzeržinskij
(1)
Sull'arteria principale di Minsk è possibile ammirare la sede del KGB e rabbrividire pensando a quello che è successo all'interno. A Vilnius nell'analoga dismessa sede si possono visitare le prigioni, con tanto di video esplicativi. Il problema di Minsk è che la sede è ancora funzionante e, sebbene non si arrivi ai tragici zenit del passato, è ancora sede della polizia segreta bielorussa. Non lontano per restare in tema resiste la statua di Feliks Dzeržinskij fondatore della Ceka e antesignana del Kgb, la terribile e sanguinaria polizia segreta distintasi per repressioni e massacri ai tempi della rivoluzione bolscevica.
Piazze di Minsk
Piazza della Vittoria
(1)
Una piazza di Minsk molto suggestiva ricorda la vittoria contro i nazisti. Una fiamma per i caduti, bassorilievi e un grosso obelisco sovietico contornato dalle città eroine dell'Unione sovietica completano la piazza, molto ben illuminata in notturna e comodamente raggiungibile a piedi oppure in metropolitana.
Vie di Minsk
Viale Karl Marx
(1)
Di fronte alla moderna stazione dei treni di Minsk parte il viale Karl Marx che conduce nel centro cittadino il viale ben illuminato anche di notte ed è simile al Frankfurter Tor di Berlino con due edifici gemelli e ad altri esempi di architettura nell' ex Unione sovietica , orologi, fregi, balconi statue arricchiscono uno stile classico barocco di grande impatto visivo
Stadi di Minsk
Stadio Dinamo Minsk
(1)
Ristrutturato e utilizzato nelle Olimpiadi del 1980 in Unione Sovietica e situato nel centro cittadino non lontano dalla stazione lo stadio della dinamo è un buon esempio dell' architettura sovietica, statue archi e fregi contornano lo stadio all' aperto utilizzato anche recentemente in Champion league dal Bate Borisov
Piazze di Minsk
Piazza della Repubblica
(3)
Il parallelepipedo del palazzo della Repubblica riempie visivamente la grossa piazza che contiene l'interessante museo della seconda guerra mondiale e della guerra patriottica che merita sicuramente una visita, raggiungibile in metropolitana o dopo una passeggiata sulla lunghissima pedonale in cui si può ammirare l' architettura particolare di Minsk non visibile in nessuna altra città.
Isole di Minsk
Isola delle lacrime
(2)
Nei pressi di quello che resta ed è stato ricostruito della vecchia Minsk merita una passeggiata l' isola delle lacrime, presso il lago artificiale, sulle rive del fiume, è possibile vedere una piccola chiesa e alcuni monumenti a ricordo delle guerre passate e recenti tra cui quella russa in Afghanistan, un luogo sebbene triste molto rilassante e frequentato