Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Petorca?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Petorca

8 Collaboratori

4 cose da fare a Petorca

Villaggi di Petorca
Adobe cottage
Queste casette sono costruzioni di fango e paglia che in inverno, a causa della pioggia e del clima temperato del Cile centrale, germogliano nelle pareti e sul tetto. Il posto si chiama Chalaco.
Di interesse culturale di Petorca
Petorca
(5)
Petorca "dove è morto il diavolo" e' una terra dimenticata nella regione, ma con un forte potenziale turistico e con zone inesplorate, come la localita' stessa è intatta ed e' come se stesse dormendo dal secolo XXº. Dietro al Tunnel la Grupa sulle alture del monte Cabildo incontrerete un altro Cile che non conoscevate, una terra ricca di tradizioni, con miti e leggende, con la storia attuale e quella prehispanica, petroglifi, terreni agricoli, feste tradizionali e, case coloniali cattoliche, e paesaggi, persone e festival meravigliosi. 1 - I suoi paesi: Petorca oltre ad avere molto potenziale, ha una serie di fantastici borghi, che offrono quasi le stesse meraviglie che Petorca stessa. Esempi: * El Sobrante, che possiede una antichissima chiesa che è fiancheggiata con ottone che sembra pietra e accanto a questo edificio molto abbandonato appartenente alla famiglia del Cristo, si può rinnovare e trasformare in una bellissima reception di un hotel o renderlo anche Monumento Nazionale. E' anche possibile vedere persone a cavallo passeggiando nel tranquillo villaggio di Sobrante. Si ha anche l' opportunita' di visitare una diga e fare un picnic in una zona abilitata, secondo quello che si dice in questo villaggio si produce uno dei migliori Chacoli al mondo ed hanno anche pietre che cambiano di colore ... Pedernales, Terra di petroglifi e splendidi bacini come El Carrizo, e una splendida valle fra le imponenti montagne che si vedono dalla strada fino ai laghi, ha anche una enorme roccia che non si sa come faccia a stare ferma in quella posizione dopo aver sopportato molti terremoti e continua intatta. Sentieri in un settore che conserva le sue tradizioni. La flora e' composta da varie specie di alberi tra i quali: Il mirto, il pepe, il quillay, il biancospino, il Colliguay, il cactus Talhuen, e altri cactus. Per quanto riguarda la fauna, si trova nel suoa ambiente ai piedi delle Ande il Puma, la volpe cilena,il bobcat e vari uccelli come gli aironi, gli avvoltoi, le aquile, i condor, le pernici, le quaglie, le tinche, la loica, e la colomba. Oltretutto la parte della foce del fiume che costeggia la localidad ospita trote, rane e piccoli sgombri. In questa zona ci sono anche molte capre che le persone del posto utilizzano per fare un delizioso formaggio di capra. Rio Tinto, Un piccolo settore tra Chincolco e Petorca che è piena di bacini naturali, presenta" tavoli " di vegetazione naturale abbondante che comprende quillayes, cannella ed eucalipto, ed è un luogo di diversi habitat della flora selvatica. Da Rio Tinto la distanza a Petorca è di circa 6-7 miglia così come una passeggiata con la famiglia è una grande alternativa. * Chincolco e' molto vicino a Petorca e offre nel mese di giugno una grande festa chiamata "Il Sacro Cuore" (il 16 di giugno), che è una grande tradizione cattolica in questo paese. Inoltre ospita la vecchia dogana che comunicava l' Argentina con il Cile. Le sue case in stile coloniale sono costruite in argilla. *Ferro vecchio. Ciò che caratterizza questa localita' è "la scala del diavolo" che racconta la tradizione che il diavolo era perseguito da un sacerdote e per evitare che scappasse giro' la scala. E' questo il settore con piu' petroglifi. Secondo alcuni siti web, qui sono molto divertenti le escursioni a piedi e le passeggiate a cavallo * Trapiche bottone d' oro, si dice che in questo settore ci sono stati i ​​primi insediamenti di Petorca, che era nata con il primo gruppo di minatori che venivano nella zona, per estrarre il bronzo in modo tradizionale utilizzando mulini per la sua lavorazione, per raggiungere questa zona bisogna attraversare il ponte della vecchia ferrovia che è ora veicolare, e in questo modo si arriva a Salamanca. * Las Palmas è un settore unico in Cile dove le palme sono una riserva delle poche rimaste in Cile (specie protetta) a 650 mt sul livello del mare, Petorca ha un progetto per preservare questa zona come parco. Petorca*. Si veda la città di Petorca come un grande potenziale e le altre località sono molto vicine e ben collegate. Petorca come municipio ha le sue attrazioni, ha diversi ristorante aperto dal lunedi alla domenica per saziare la fame dei turisti e dei dipendenti di imprese appaltatatrici, uno che aveva catturato la mia attenzione si chiamata Val Sof, che aveva "pavoni reali"ceh correvano liberamente nei suoi cortili, facendo da anfitrioni al pubblico che assiste. Esiste anche la casa che apparteneva a Manuel Montt, Presidente del Cile intorno al 1851, dove ci fu una ribellione ed lui si salvo', ora la casa è ristrutturata ed e' la Casa della Cultura di Petorca. La sua maestosa Chiesa della Mercede sicuramente da visitare soprattutto all'inizio della primavera dove si celebra una processione con la Vergine, adornano le strade con petali di fiori e con i fiori decorano le case per il passaggio della Vergine per le vie, dove la sua uscita dal tempio da l'impressione che vola sulle spalle dei suoi sostenitori, Petorca si vitalizza grazie a questa processione. La sua bevanda tipica è il Chacolí, vi invito a partecipare alle feste religiose e sacre della regione e vi assicuro che rimarrete a bocca aperta. Per saperne di più, http://nubedesol.Bligoo.Com/content/view/505509/Petorca-y-su-futuro-porvenir-turistico.Html#content-top
Strade di Petorca
Laghi di Petorca
(1)