Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Corea del Sud?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Corea del Sud

628 Collaboratori

262 cose da fare a Corea del Sud

Palazzi di Seoul
Palazzo Gyeongbokgung
(11)
Gyeongbokgung, conosciuto anche come Palazzo Reale, è una delle tappe obbligate durante la visita a Seoul. Fu costruito nel 1394, quando la dinastia Joseon trasferì qui la capitale. Fu ricostruito nel 1867 e devastato dalle truppe giapponesi durante l'occupazione di inizio del XX secolo. Oggi è ancora in fase di ricostruzione, con indicativamente più della metà del lavoro ancora da fare. Sono le guardie che ci sono nel palazzo reale di Seul, normalmente sono abbigliate con tuniche dai colori vivaci (normalmente rosso, ma anche alcune blu e verdi). Alcune portano delle lance e altre archi o stendardi. Possiamo vederle da vicino durante la cerimonia del cambio della guardia nella quale diventano protagoniste.
Di interesse turistico di Seoul
N Seoul Tower
(10)
Ubicata nel centro di Namsan Park a Seoul, questa torre di telecomunicazioni è diventata il panorama più importante della città. In aggiunta alle piattaforme di osservazione (dotate di ampie finestre) si trova anche un negozio di souvenir e caffè, e un paio di ristoranti alla sua base. Il modo migliore è quello di prendere una funicolare al parco e Nansam e poi camminare fino alla torre (pochi minuti), vi consiglio di andare di notte perché si può vedere tutta Seoul e la vista è spettacolare. Inoltre, il colore delle luci della torre cambia e questo è particolarmente evidente durante la notte.
Templi di Busan
Tempio di Beomeosa
(7)
Il tempio di Beomeosa è un tempio buddista costruito alla fine del VII secolo, situato su una montagna nella periferia nord della città di Pusan​​. È il tempio principale dell'ordine Jogye del buddismo coreano e comprende diverse cappelle, collegate da corridoi di scale e cortili decorati con lanterne colorate. Queste lanterne si accendono al tramonto e rendono il tempo bellissimo. Per arrivare fin qui si può prendere la metropolitana fino alla stazione "Beomeosa" e poi il bus che percorre 5 km dalla base della montagna (dove termina la città) fino all'inizio del tempio.
Riserve Naturali di Sokcho
Parco Nazionale di Seoraksan
Il Parco Nazionale Seoraksan, situato nel nord-est della Repubblica della Corea del Sud è uno dei più popolari del paese. Il momento ideale per visitarlo è la primavera e l'autunno, quando la temperatura è moderata e il rischio di pioggia basso, in inverno è coperto da neve e l'accesso è piuttosto complicato mentre in estate l'alta probabilità di pioggia lo rende sconsigliato. L'arrivo al parco è facile sia in autobus da Sokcho che in auto, all'ingresso si deve pagare il biglietto. Una volta dentro, vicino all'ingresso ci sono un paio di templi da visitare, un grande Buddha e una serie di servizi. E' anche uno dei punti di partenza per diversi itinerari per tutti i livelli.
Spiagge di Busan
Spiaggia di Haeundae a Pusan
(3)
La spiaggia di Haiundae si trova al centro di Pusan ed è facilmente raggiungibile in autobus. Durante i caldi giorni estivi moltissimi abitanti di Pusan (4 milioni di abitanti) si recano in questa spiaggia, affollatissima. La giornata di mare in Corea si conclude con una nota di colore, i coreani, infatti, non si lavano nelle docce per togliersi la sabbia dai piedi, ma utilizzano pistole d'aria.
Di interesse culturale di Seoul
Hongdae
(5)
Hongdae è il quartiere più caratteristico della città di Seoul. E' situato vicino al Hongik University, una delle università per giovani artisti più prestigiose del paese, ed è un mix di negozi, bar e luoghi colorati dove i giovani coreani si riuniscono giornalmente. L'area respira vita. Caffè colorati durante il giorno cedono alla notte il passo a cene internazionali e bevande di tutti i tipi e con un ambiente per tutti i gusti. Il fatto che sia il quartiere in cui si trovi gran parte degli hotel internazionali, aiuta la sua vivacità. Il sabato, in uno delle sue innumerevoli piazze, si svolge un mercato in cui i giovani artisti vendono le loro creazioni, musica, oggetti d'epoca, ci deliziano con concerti, spettacoli di danza o semplicemente si rilassano. Consigliato. Non mi dispiacerebbe vivere lì.
Monumenti Storici di Seoul
Changgyeonggung
(1)
Changgyeonggung Palace, é Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, fa parte di una serie di cinque palazzi reali a Seoul, per cui è necessario almeno trascorrere un giorno intero per visitarli tutti. La parte sicuramente piú incredibile sono i giardini peró io ci andai in inverno, e quindi decisi di visitare solo due palazzi. Il biglietto combinato per i cinque palazzi è di circa 7 euro, e circa di due per le visite individuali. Il palazzo fu costruito nel 1104 dal re Sejong per suo padre, Taejong, e nel 1483 è stato ampliato e ristrutturato dal re Seongjong. Come gli altri palazzi reali, Changgyeonggung surfió notevoli danni durante l'occupazione giapponese, vi hanno instituito uno zoo con giardino botanico, ed un museo. Il Giardino zoologico e quello botanico sono stati chiusi nel 1983, pur mantenendo una serra con bei fiori tropicali nei pressi del lago principale
Aeroporti di Seoul
Aeroporto di Seoul
(1)
L'Aeroporto di Seoul Incheon è il principale terminale aereo internazionale della capitale sud-coreana. Si trova sull'Isola di Yongjong, a 52 km. dalla città. Si arriva comodamente in città via autostrada. L'aeroporto ha due terminali, entrambi da poco ristrutturati, che dispongono di aree ludiche patrocinate dall'ufficio turistico locale nelle quale si organizzano eventi e corsi legati alla cultura coreana.
Mercati di Busan
(2)
Monumenti Storici di Suwon
Fortezza di Hwaseong
(3)
Il ventiduesimo re, Joseon, la fece costruire in onore del padre Sado Seja, che non era potuto salire sul trono, intorno al 1789. Nel 1997 fu dichiarata Patrimonio Culturale dell'Umanità da parte dell'UNESCO in occasione della convention di Napoli. Durante la visita alla fortezza incontriamo diverse case, torri e altre costruzioni tipiche il cui obiettivo era la difesa della città, tutte ricche di storia. Segnaliamo la campana di Hyowon, che si può suonare mentre si esprimono tre desideri (si pagano 1000 wones). La gente del posto di solito chiede al primo rintocco la salute per i genitori, al secondo la salute del marito o della moglie e al terzo la propria salute. Come dicevamo, questo è solo una piccola parte dei molti padiglioni e stanze che si possono ammirare qui. All'interno della fortezza si trova inoltre un palazzo vero e proprio, anch'esso risalente al 1789, chiamato Hwaswong Haenagung. Se volete percorrere le mura a piedi mettete in conto tre o quattro ore di cammino, oppure potete fare parte del cammino in un treno turistico che costa 1500 wones, solo andata. Un'altra cosa che si può fare lì è il provare a essere un "arciere coreano": per 1000 wones si può fare una lezione veloce di tiro con l'arco. Potete chiederla allo Yeonmudae Tourist Informacion, che si trova all'inizio o alla fine del percorso, a seconda di dove cominciate.
Spiagge di Cheju
Spiaggia di Hyeopjae
La spiaggia di Hyeopjae è il posto ideale per coloro che vanno in cerca di acque cristalline, verdi distese erbose, sabbia bianca e pietre scure di formazione vulcanica. Ci si può arrivare in autobus sa Seogwipo, tragitto di un'ora, e apprezzare come passano il proprio tempo libero i turisti coreani.
Palazzi di Seoul
Gyeonghoeru Pavilion
(1)
Nel palazzo Gyeongbokgung si trova questo palazzetto senza pareti esterne o interne, Gyeonghoeru. Si trova in un piccolo stagno quadrangolare. Il palazzo ha una superficie di 931 metri quadrati, due piante, e l'intera struttura poggia su 48 colonne di pietra al primo piano. Era il luogo destinato a celebrare al re banchetti e ricevere gli inviati stranieri, mentre si godevano delle splendide viste sul castello e del palazzo e sul Monte Ingwansan.
Porti di Seogwipo
Seoqwipo Port
Seogwipo è un villaggio di pescatori, l'aria di Seogwipo avvolge tutto con la sua atmosfera marinara.Arrivare al porto serve per confermare questa affermazione,la dimostrazione sono la sua enorme flotta peschiera.Persino nei giorni di pioggia è un andirivieni di imbarcazioni di tutte le dimensioni.Predominano tra i colori il bianco l'azzurro e il rosso e anche il trasparente delle sue lampade per i calamari.Le strade in discesa che conducono al porto con i suoi ristoranti e i suoi acquari giganti dimostrano ancora una volta il connubio dei suoi abitanti con il mare.Ricordiamo che sono di Jeju-do le donne che sommozatrici di tutte le età che si immergono oggi giorno nel amre.,l'isola intera vive del mare.E poi ci sono i turisti,quelli nazionali e quelli stranieri,Seoqwipo vive anche dei suoi aranceti.Una cartolina notturna di Seoqwipo guardando verso il mare e al suo porto è un paesaggio blu scuro con i versi dei gabbiani in lontananza,la brezza e migliaia di lucette che cercano i calamari.
Aeroporti di Busan
Gimhae international airport
L'aeroporto internazionale di Gimhae (anche conosciuto come Kimhae International Airport) si trova ad ovest della città sudcoreana di Busan nella località omonima. Fu inaugurato nel 1976 e fino ad ora si può accedere ad esso solo in autobus, ma è previsto che entro la fine del 2010 la metropolitana arriverà fino all'aeroporto. E' un aeroporto piccolo ma funziona benissimo: veloce ed efficace.
Monumenti Storici di Sokcho
Yeonggeumjeong Sunrise Pavilion
Il Padiglione Yeonggeumjeong Sunrise offre una delle viste più spettacolari della città di Sokcho. Il nome deriva dall'eco del rumore delle onde al suo interno, che lo rendono simile a uno degli strumenti a corda più popolari della Corea del Sud: il Geomungo. Da questo padiglione si può godere di una vista unica sul mare del Est o del Giappone o della vicina Isola di Jodo. Inoltre è una perfetta postazione per godere dell'alba e del lavoro giornaliero dei pescatori di Sokcho.
Di interesse turistico di Busan
Yeongdo seafront
(2)
Amo le aree portuali, nonostante il rumore e la sporcizia che vi sono associate. Credo che aver vissuto molti anni a pochi metri dal mercato del pesce di La Coruña mi ha reso immune. Il Porto di Busan è fiorente, con i cantieri navali e grandi edifici. Ora sono in corso dei lavori di ristrutturazione e tra l'altro stanno costruendo i muri anti-tsunami vista l'esperienza dello tsunami in Giappone e del terremoto nel 2011. Nella zona di Yeongdo hanno inoltre creato un lungomare lungo diversi chilometri, che permette di godere di una fantastica vista. L'unico aspetto negativo è che se non si ha il tempo di completare l'intero tragitto, bisogna salire per centinaia di gradini, raggiungere la strada e prendere il bus.
Templi di Sokcho
Naksansa Temple
(1)
Il Tempio Naksan o Naksansa (-sa significa tempio in coreano) è un tempio buddista ed è uno dei templi più belli in Corea del Sud, dato che possiede una posizione unica, è costruito sulla cima di una montagna e vicino al mare del Giappone. E 'stato costruito nel 671, ma nel 2005 subì un incendio dal quale ancora si stanno riprendendo. Molti degli edifici sono già restaurati anche se vi sono ancora padiglioni da costruire. Nel seguente link potete vedere le immagini di quell'incendio. Un'altra particolarità di questo tempio è la grande statua che domina una delle aree del tempio, la Gwanseum-Bosal che rappresenta Haesugwaneumsang (해수 관음 입상), una statua in pietra raffigurante Bodhisattva, il Buddha della Misericordia . Qui vengono a pregare per lui i pescatori della zona, poiché è anche considerato il patrono che si prende cura dei pescatori. Biglietto d'ingresso al Tempio: ₩ 2000. Orari: Le porte del tempio aprono dalle 4:30 del mattino dato che molte persone del posto giungono fin lì per vedere l'alba.
Monumenti Storici di Seoul
Hyangwonjeong
(5)
A nord di Gyeongbokgung, il palazzo reale di Seul, e quando i vostri piedi non ne possono più, abbiamo trovato questo palazzetto carino e di forma ottagonale. Si trova in mezzo ad un piccolo stagno pieno di fiori di loto e nel centro di un'isoletta che occupa il centro dello stagno. Ai lati dello stagno ci sono alcuni alberi che ci aiutano a proteggergi dal calore soffocante di agosto a Seoul. La piccola isoletta di Hyangwonjeong comunica con il resto dei giardini del palazzo reale attraverso un ponte a sud dello stagno. Questo ponte non è il ponte originale che era situato sul lato nord, e che fu distrutto durante la guerra di Corea.