Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Ohrid?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Ohrid

179 Collaboratori
Chiese di Ohrid
Tsar Samuel's Fortress
(2)
Chiese di Ohrid
San Giovanni Kaneo
Chiese di Ohrid
Santa Sofia a Ohrid
Chiese di Ohrid
San Panteleimon
Chiese di Ohrid
Sveti Naum monastery
Chiese di Ohrid
Chiese di Ohrid
Chiese di Ohrid
Sveti Naum Monastery
Chiese di Ohrid
Chiese di Ohrid
Chiese di Ohrid
Chiese di Ohrid
Chiese di Ohrid
Chiese di Ohrid
Trekking di Ohrid
Skrebatno – Leskoec
(2)
Trekking di Ohrid
Sentiero Velgosthi – Ramne
(1)
Trekking di Ohrid
Trekking di Ohrid
Trekking di Ohrid
Trekking di Ohrid
Trekking di Ohrid
(1)

64 cose da fare a Ohrid

Laghi di Ohrid
Lago di Ohrid
(3)
La mia esperienza di viaggio riguarda la parte Sud-Est del lago, lungo la strada che collega la città di Ohrid a Sveti Naum. Lungo la strada si incontrano vari villaggi in cui è possibile visitare chiese rupestri, scavate nella roccia. Alcune di queste sono inaccessibili, se non si è dotati di barca o se un gentile pescatore non decide di darci uno "strappo"! Vere e propie perle sul lago, queste chiese sono testimoni, attraverso le componenti architettoniche e gli affreschi, delle influenze artistiche orientali e veneziane. A pochi metri dal confine con l’Albania ci aspetta Sveti Naum. Prima di entrare nel piccolo villaggio dobbiamo lasciare l'auto. Una stradina costeggiante il lago (l’estate piena di musica, bancarelle e chioschi) ci conduce al monastero. Un ponticello ci consente di godere della splendida vista del fiume Crni Drim, che sfocia nel lago di Ohrid. A sinistra ci si presenta un’oasi naturale indimenticabile: Un laghetto dall’acqua cristallina, circondato da vegetazione lussureggiante. Assolutamente da non perdere un giretto in barca per immergersi in questo paradiso. Tornati sulla stradina principale scorgiamo l’ingresso del monastero ed il giardino, nel quale i roseti e i ruscelletti alla "orientale" si mescolano a vecchi tronchi d'albero “modellati” sapientemente. All’interno del cortile del monastero ci attende la Chiesa di Sveti Naum, che si specchia scenograficamente sul lago. Secondo la leggenda Sveti Naum ha in questi posti perso la ragione, facendo pensare ad una improbabile possessione demoniaca! Sperando di avervi fato venir voglia di vedere questi posti vi auguro... Buon viaggio! Link utili: Http://www.Exploringmacedonia.Com/default.Asp - portale nazionale del turismo in Macedonia http://www.Ohrid.Com.Mk/ - sito ufficiale della città di Ohrid http://www.Culture.In.Mk/default.Asp - sito su monumenti ed eventi culturali in Macedonia
Strade di Ohrid
Frontiera tra Macedonia e Albania
(2)
Abbiamo attraversato la frontiera tra la Macedonia e l'Albania passando per Ohrid, sulla riva del lago. Da una parte si trova l'Albania, con poche risorse, la riva è piena di bunker della guerra fredda che difendevano il lago in caso di attacchi esterni. Una volta varcata la frontiera, il paesaggio cambia, il lato macedone è più tranquillo, con chiese bizantine e graziosi villaggi. Il confine è nel bel mezzo del nulla. Se hai trascorso meno di 10 giorni in Albania, è possibile riavere indietro i 10 euro spesi per entrare alla frontiera, noi ci fermammo un paio di giorni ma dato che non avevamo lo scontrino non ci è stato possibile chiedere i soldi indietro. Non ci è stato possibile neanche cambiare i soldi albanesi una volta arrivati in Macedonia, la moneta di ogni paese non può essere scambiata al di fuori dei loro confini. Avremmo dovuto scambiare i LEK albanesi in euro e quindi gli euro in MKD, la moneta macedone. Alla frontiera sono stati rapidi e ci hanno trattato piuttosto bene. L'autobus albanese ti lascia a 500 kilometri dalla frontiera ma sul lato della Macedonia, non ci sono molti autobus, il taxi ad Ohrid costa un po'di più ma è più veloce.
Chiese di Ohrid
Tsar Samuel's Fortress
(2)
Obbligatorio salire se ci si trova a Ocrida La fortezza di Ocrida è una delle più grandi fortificazioni medievali della Repubblica di Macedonia. Durante il regno di Samuele (976-1014), e dei suoi successori fino al 1018, Ocrida è stata la capitale del primo stato medievale della Macedonia. Sia prima che dopo Samuele ed i suoi successori la fortezza fu distrutta e ricostruita. Con Samuele l'Ocrida medievale divenne una vera metropoli. La fortezza, oltre ad avere una funzione difensiva, era anche una zona abitata. Le rovine delle mura sono ben conservate; la vista sulla città e il lago sono magnifici.
Chiese di Ohrid
San Giovanni Kaneo
La chiesa di San Giovanni Kaneo sorge su una cima rocciosa affacciata sul lago di Ocrida, nella Repubblica ex Iugoslava di Macedonia. E' stata dichiarata patrimonio dell'umanità dell'UNESCO. A circa 20 minuti a piedi dalla chiesa si trova un piccolo promontorio da dove si potrà godere di un magnifico panorama della città. La chiesa si costruì in onore al evangelista Giovanni nella seconda metà del XV secolo. Venne restaurata solo negli anni sessanta. L'entrata alla chiesa non è gratuita.
Chiese di Ohrid
Santa Sofia a Ohrid
La chiesa di Santa Sofia si trova nella città di Ohrid, nel sud ovest della Repubblica di Macedonia, sulla riva del lago di Ocrida. Si tratta di uno dei monumenti più importanti del paese, fu costruito nel Medioevo, ed è ben conservato. Con le altre chiese della città, fa parte del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, che la protegge e la conserva. All'esterno della chiesa, c'è un piccolo anfiteatro per i gruppi che trascorrono il periodo estivo, e si organizzano spettacoli di suoni e luci sulle pareti della chiesa. Anteriormente è stata la sede della Curia Arcivescovile di Ohrid ma, come Santa Sofia a Istanbul e anche quella di Salonicco, è stata successivamente trasformata in una moschea durante l'invasione dell'impero ottomano. L'interno della chiesa conserva splendidi affreschi del secolo XI, XII e XIII, che sono opere d'arte e gemme culturali per il paese. La maggior parte della attuale chiesa è dell'undicesimo secolo, ma sono state aggiunte parti in un secondo momento. La chiesa è impressa sulla banconota da 1000 dinari di Macedonia.
Feste di Ohrid
Festival folclorico dei Balcani
(1)
Durante il mese di luglio a Ohrid si celebra il festival folclorico dei Balcani. I gruppi che vi partecipano arrivano da ogni parte del mondo. Il festival si svolge nella parte superiore della Chiesa di Santa Sofia, ma il suono della musica e degli applausi si sente fino in centro città. Ci sono gruppi provenienti dalla Costa Rica o dall'Australia, i cui progenitori erano originari di queste zone. I gruppi vengono presentati in inglese e in macedone. Il festival è arrivato alla 47ª edizione.
Trekking di Ohrid
Skrebatno – Leskoec
(2)
Questo percorso, indicato dal colore blu, misura solo 8 km di lunghezza, ma è di livello difficile, perché ci sono quasi 600 metri di dislivello; se per un escursionista medio si stimano 100 metri di salita per ora, sono circa 6 ore di cammino. Il punto di partenza di questo percorso è il centro della cittadina di Skrebatno, per poi uscire verso la montagna di Belo Orle, alta quasi 1200 metri. Potete apprezzare da lì il panorama sulla regione del lago di Ohrid e la città sottostante. Attenzione, non c'è nulla da mangiare lungo il cammino, solo fiumiciattoli di acqua fresca per bere. Più avanti il paesaggio si fa roccioso fino al monastero di San Naum. Da non confondere con la chiesa omonima, uno dei gioielli di Ohrid, che è a circa 20 km da lì. Scendendo, si arriva alla cittadina di Leskoec; ci sono due parti, la vecchia e la nuova, con la chiesa di San Nicholas e affreschi del XV secolo. La nuova città di Leskoec si trova a soli 3 km da Ohrid, e se siete ancora in forze potete tornare a piedi.
Trekking di Ohrid
Sentiero Velgosthi – Ramne
(1)
Il più semplice sentiero nella regione di Ohrid, lungo 6 km e con un dislivello di soli 300 mt per un totale di 4 ore di cammino. Il sentiero inizia appena prima di arrivare al monastero di St. Petka, sopra il paese di Velgoshti, al nord-ovest di Ohrig. Si sale lungo un terreno arido fino al fiume Velgoshka, che da il nome al paese e poi si tuffa nel lago. Il punto più alto del sentiero è il monastero di San Nicholas, costruito da poco in questa regione molto significativa per gli ortodossi macedoni. Da qui si vede Ohrid e la sua regione ed il cammino continua scendendo dolcemente per arrivare a Ramne e alla chiesa di Sant'Anastasio. Tutte le chiese di questa regione sono riconosciute quale Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO e presentano un grande interesse storico e artistico visti i bellissimo affreschi e le iconografie dei santi. Peccato che le chiese siano quasi tutte chiuse, aprono solo durante le messe, e che ne si possa apprezzare solo la parte esterna.
Città di Ohrid
Ohrid
(3)
La città si trova sul lago di Ohrid con lo stesso nome ed è probabilmente il luogo con la più alta concentrazione del turismo in Macedonia. Tuttavia Ohrid conserva ancora un'atmosfera familiare. Una citta ricca di monumenti storici e culturali. Noi abbiamo visitato I duomo st. Sofia ( Crkva Sv.Sofije) con affresci dal 11 secolo, la chiesa di San Giovanni ( sv. Jovan Kaneo) e rovine romane ( theatro). E stupendo andare a vedere la chiesa di San Giovanni al tramonto :) Il turismo in Macedonia e ancora molto basso, che e un peccato perche il paese offre tanti posti belli da visitare.
Chiese di Ohrid
San Panteleimon
La chiesa di San Panteleimon è in realtà un monastero ortodosso che si trova a Ohrid, in Macedonia. Si trova un po' fuori città, nei pressi delle rovine di un'antica basilica paleocristiana di cui si stanno facendo gli scavi. La sua costruzione è attribuita a San Clemente di Ohrid e si dice che fu la prima università in Europa, dove insegnarono per la prima volta la Bibbia in un'antica lingua slava. Per i macedoni è il luogo più sacro del paese. Fu il Re di Bulgaria che ne ordinò la costruzione da parte di San Clemente, il quale vi costruì una cripta in cui venne sepolto. I pellegrini vengono ancora oggi a pregare sulla sua tomba e baciarne l'immagine non appena entrati in chiesa. Inoltre, si mettono dei biglietti attorno al ritratto, per la buona fortuna. Nel periodo di Pasqua e di Natale, ci sono molte più persone che vengono a celebrare le feste religiose. Nel XV secolo, la chiesa fu trasformata in moschea dai turchi ottomani, poi di nuovo in un monastero dedicato a San Clemente, un secolo più tardi.
Mercati di Ohrid
Chiese di Ohrid
Sveti Naum monastery
Situato sulle rive del lago di Ocrida, vicino al confine con l'Albania, si trova a circa 27 chilometri dalla città di Ohrid. Il monastero di Sveti Naum deve il nome al santo medievale (San Naum), che lo fondo' nel 905. Il monastero cede il protagonismo a un cortile interno con la chiesa. L' aspetto che differenzia Naum rispetto ad altri monasteri ortodossi è che una parte del cortile offre una vista indimenticabile dell' acqua cristallina dell' antico lago Ohrid. Le cime innevate delle montagne che circondano il lago e le sfumature di blu del lago e del cielo sono difficili da dimenticare. La chiesa è piccola ma ricca di spiritualita'. I dipinti raccontano la vita del santo. San Naum fu sepolto nel 910 nel monastero di Sveti Naum. Ci sono tre opere letterarie che raccontano la sua vita. I dipinti non sono antichi come il monastero. Sono dell'anno 1806. Nel febbraio del 1875 il monastero di Sveti Naum fu minacciato da un incendio e la maggior parte della struttura fu ridotta in cenere. Nel cortile ci accompagnano dei pavoni reali che si muovono liberamente nel parco. Il monastero di Sveti Naum (San Naum) era stretto collaboratore di S. Clemente di Ohrid. La parte del monastero di Sveti Naum è diventato un albergo e include anche due ristoranti. L'area del monastero appartenne all'Albania per un breve periodo di tempo, a partire dal 1912 fino al 28 giugno 1925, quando Zog di Albania, lo cedette alla Jugoslavia in seguito ai negoziati tra l'Albania e la antica Jugoslavia come un gesto di buona disponibilita'.
Informazione Turistica di Ohrid
Tourist information
L'ufficio informazioni turistiche di Ocrida si trova nella stazione degli autobus. Lì hanno una lista di persone che offrono camere, li chiamano, ti dicono il prezzo, e se ti soddisfa verranno a prenderti direttamente alla stazione. È sempre meglio che stare in stazione e che 10 persone vi investono cercando di vendervi la casa, è pazzesco. A parte questo, la verità è che non ti danno molte informazioni. Vendono la piantina della città, ed altri documenti, a Bitola te li regalano (gli stessi, sarà una truffa?), non conoscevano nemmeno i prezzi dell'ostello della gioventù. Accettano l'euro. Ci hanno raccomandato un bel posto per fare il bagno, ma sulla periferia della città non sapevano nulla.
Trekking di Ohrid
Trekking di Ohrid
Chiese di Ohrid
Hagia Sophia Church (Ohrid)
La Cattedrale di Santa Sofia La Basilica di Santa Sofia è una delle più gradi chiese medievali del paese. Molto tempo fa era la sede dell'arcivescovo di Ocrida la cui l'autorità ecclesiastica si estendeva fino al Danubio, a nord, alla costa albanese a ovest e alla Baia di Salonicco a est. La chiesa fu probabilmente utilizzata come cattedrale al tempo dello zar Samuele, alla fine del X secolo, che trasferì il trono da Prespa a Ocrida. Un'altra teoria è che ci fosse un'altra chiesa nello stesso luogo durante il regno dello zar Samuele e che la chiesa precedente fosse stata distrutta per motivi sconosciuti. Il periodo di costruzione di questa chiesa è un po'incerto perché non vi è alcuna scritta che ci possa dare qualche indizio. Si dice anche che la chiesa attuale fosse stata costruita o ristaurata durante il periodo dell'arcivescovo Leo, che è stao a capo di questa chiesa dal 1035 al 1056. Con l'arrivo dei Turchi in questa regione la chiesa di Santa Sofia fu convertita in moschea (che curioso, come la sua omonima a Istanbul!) E tutti gli affreschi furono coperti. Dal 1950 al 1957 ci è stato un grande lavoro di restauro e gli affreschi sono stati risportati alla luce.
Trekking di Ohrid
Trekking di Ohrid
Le destinazioni vicine più popolari