MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace Rabat-Salé-Zammour-Zaer?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Rabat-Salé-Zammour-Zaer

354 Collaboratori
  • Monumenti
    46 posti
  • Shopping
    27 posti
  • All'aperto
    13 posti
  • Paseggiate
    25 posti
Il più visitato a Rabat-Salé-Zammour-Zaer
Monumenti Storici di Rabat
Kasbah des Oudaias
(22)
1 attività
Di interesse culturale di Rabat
Medina di Rabat
(11)
Moschee di Rabat
Mausoleo di Mohammed V
(12)
1 attività
Zone di Shopping di Rabat
Via Souika
(7)
Monumenti Storici di Rabat
Torre di Hassan
(13)
Rovine di Rabat
Chellah
(2)
Villaggi di Rabat
Salé
(3)
Di interesse culturale di Rabat
Porto della pesca
(4)
Monumenti Storici di Rabat
Mura di Salé
(2)
Negozi di Rabat
Il Bazaar dell'oro
(6)
Stazioni Ferroviarie di Rabat
Stazione Rabat Ville
(5)
Giardini di Rabat
Giardini di Le Mechouar
(2)
1 attività
Monumenti Storici di Rabat
Bank Al Maghrib
(2)
Di interesse culturale di Rabat
Ensemble Artisanal
Zone di Shopping di Rabat
Rue des consuls
(1)
Palazzi di Rabat
Palazzo Reale di Rabat
(2)
Città di Rabat
Medina di Salé
Vie di Rabat
Avenue Mohamed V
(3)
Le destinazioni più popolari
Monumenti Storici di Rabat
Kasbah des Oudaias
(22)
1 attività
Monumenti Storici di Rabat
Torre di Hassan
(13)
Monumenti Storici di Rabat
Mura di Salé
(2)
Monumenti Storici di Rabat
Bank Al Maghrib
(2)
Monumenti Storici di Rabat
Bab el Mrissa
Monumenti Storici di Rabat
Parlamento del Marocco
(1)
Monumenti Storici di Rabat
(3)
Monumenti Storici di Rabat
Monumenti Storici di Rabat
(3)
Monumenti Storici di Rabat
(2)
Monumenti Storici di Rabat
(1)
Monumenti Storici di Rabat
(1)
Monumenti Storici di Rabat
(1)
Monumenti Storici di Rabat
Monumenti Storici di Rabat
Monumenti Storici di Rabat
Monumenti Storici di Rabat
(1)
Monumenti Storici di Rabat
(1)
Monumenti Storici di Salé
Monumenti Storici di Salé
Moschee di Rabat
Mausoleo di Mohammed V
(12)
1 attività
Moschee di Rabat
Mosquée Assounna
Moschee di Rabat
Moschee di Rabat
(1)
Moschee di Rabat
Moschee di Rabat
Moschee di Rabat
Moschee di Rabat
Moschee di Salé
Moschee di Salé
Giardini di Rabat
Giardini di Le Mechouar
(2)
1 attività
Giardini di Rabat
Giardini Nouzhat Hassan
(1)
Giardini di Rabat
(2)
Giardini di Rabat
(1)
Giardini di Rabat
Giardini di Salé
(1)
Giardini di Rabat
Giardini di Rabat
Giardini di Rabat
Giardini di Salé
Giardini di Rabat
Mercatini di Rabat
Souq el Kebir
(1)
Mercatini di Rabat
Mercatini di Rabat
(2)
Mercatini di Rabat
Mercatini di Salé
(1)
Mercatini di Rabat
Mercatini di Rabat
Mercatini di Salé
Mercatini di Salé

154 cose da fare a Rabat-Salé-Zammour-Zaer

Monumenti Storici di Rabat
Kasbah des Oudaias
(22)
Si tratta di un edificio costruito in pietra scolpita ocra-rossiccia, costruito nel XII secolo dagli Almohadi. In precedenza si chiamava "Mehdiya" perché era come un convento fortificato da dove i soldati religiosi partivano per combattere nella guerra santa contro i cristiani di Spagna, in seguito, con l'arrivo degli andalusi nel XVII secolo, è stato chiamato "Kasbah andaluse" fino a quando gli arabi nel 1883 lo battezzarono "Kasbah des Oudayas", nome con cui è conosciuto fino ad oggi. Si trova a nord di Rabat su un promontorio sulle rive dell'Oceano Atlantico e la foce del fiume Bou Regreg. E' come un'altra città dentro di Rabat, con vie strette e lastricate, le case hanno poche finestre e i muri sono molto spessi, per dargli allo stesso tempo forza e fungere da isolante termico. La cosa più caratteristica sono i suoi muri bianchi e blu.
1 attività
Di interesse culturale di Rabat
Medina di Rabat
(11)
Il centro storico, in arabo, è detto "medina", parola che significa "città". Prima, la città di Rabat era integralmente racchiusa tra le mura, costruite nel XII secolo dalla dinastia degli Almohadi. Era un piccolo villaggio di pescatori e la città principale era Safi, dall'altra parte del fiume Bou Regreg. Alcuni dicono che il nome di Rabat significava "dove vengono legati i cavalli", quindi doveva essere lì che la gente lasciava il proprio cavallo prima di tornare a casa, a Safi. E' stato durante la colonizzazione francese che il governatore ha deciso di trasformare Rabat in capitale del paese. La medina è un luogo molto animato, con tanti negozi, mercati al chiuso, moschee ed alcuni alberghi. Non mi è piaciuto molto dormire nel centro storico perché gli hotel lì sono molto economici ma un po' sporchi e la zona non è molto sicura durante notte. Di giorno, però, è il cuore della città e va visitata necessariamente.
Moschee di Rabat
Mausoleo di Mohammed V
(12)
Il mausoleo di Mohammed V è il monumento più emblematico della capitale marocchina. Si trova nelle vicinanze della moschea Hassan, e protegge la tomba di Mohammed V, il padre dell'indipendenza del Marocco. Mohammed V è tuttora molto caro ai marocchini, e lo stimano molto. Amava tanto il suo paese e il suo popolo che, durante la Seconda Guerra Mondiale, quando il Marocco era una colonia francese, e gli ebrei marocchini, siccome gli ebrei di Francia dovevano essere deportati nei campi di concentramento, questo re musulmano disse che, visto che gli ebrei erano marocchini come il resto del popolo, se venivano inviati nei campi avrebbero dovuto mandarci anche lui. Alla fine non mandarono nessuno e gli ebrei sopravvissero. Il mausoleo si affaccia sull'Oceano Atlantico, la tomba è fatta di un bellissimo avorio bianco, e il tetto è coperto da tegole verdi, come il verde della bandiera marocchina, che è il colore reale. E' stato costruito rispettando la tradizione di costruzione delle altre tombe reali. Accanto al mausoleo, nello stesso recinto, c'è la moschea Hassan, ed è dove si svolgono le cerimonie nazionali, in presenza del re Mohammed VI. Come altre moschee del paese, ad eccezione di quella di Casablanca, non è possibile visitarla.
1 attività
Zone di Shopping di Rabat
Via Souika
(7)
Quando si cammina per la medina, il centro storico di Rabat, procedendo sul lato di Alla ben Abdallah, si arriva fino a questa strada, una delle vie commerciali più animate. Si vendono dolci, abbigliamento, spezie, scarpe, vestiti tradizionali, copie di vestiti delle marche occidentali, DVD masterizzati, profumi... questa strada ha dei profumi, degli odori e dei colori incredibili. Il posto è sempre animato, i negozi chiudono tardi di sera e aprono presto di mattina. Ci sono anche chioschi itineranti di frutta e verdura. Mi piace molto di giorno, ma di notte può essere un po' pericolosa.
Monumenti Storici di Rabat
Torre di Hassan
(13)
posto molto suggestivo, molto bello il piazzale... è molto bello vedere come cambia, infatti di giorno da vicino è marroncina, con le luci della sera pare quasi bianca! un bel monumento di Rabat
Rovine di Rabat
Chellah
(2)
Chellah ou Chella e un sito di grande importanza storica, riconosciuto oggi e protetto, attira tanti turisti. Lontano dalla urbanizzazione invasiva della città di Rabat si trovano i resti della necropoli Merinide del XIII secolo, Chella, costruita sulle rovine dell'antica città romana di Sala Colonia. Il sito prova la presenza dei cartaginesi e fenici sulla riva di Bou Regreg. Gli scavi testimoniano la vita di una città romana, un foro con le tracce della Curia, un arco di trionfo e una fontana monumentale. Un posto lasciato nel abbandono diversi secoli e poi il terremoto del 1755 ha distrutto una gran parte del sito, rimangono da vedere le rovine e immaginare la vita passata. Oggi, questo sito e considerato il più romantico del Marocco. Circondato da una cinta di mura fortificate, si accede attraversando una porta monumentale, riccamente decorata ai cui lati sono due torri merlate semi-ottagonali. Al interno si trovano alcune tombe, una fontana per abluzioni, la moschea di Abu Yussef Yacum con un minareto decorato con maioliche policrome, ora in rovina. In primavera il sito in piena fioritura e più bello, un luogo che crea mistero e leggende. Ogni anno si organizza qui il ” Festival jazz a Chellah”grazie a una collaborazione con l’Unione europea. Si amate la storia, questo sito sarà il punto di partenza per studiare il periodo dei Merinidi, una dinastia berbera che regnò per due secoli in Marocco.
Villaggi di Rabat
Salé
(3)
Salé è una tranquilla cittadina che si trova vicino a Rabat: per raggiungerla è sufficiente attraversare il fiume a partire dal Mausoleo Hassan II e continuare a piedi per circa mezz'ora. Salé è una città di pescatori. Inizialmente era più importante di Rabat, ma i francesi - all'epoca della colonizzazione - decisero di fare di Rabat la città principale e Salè rimase un semplice villaggio di pescatori. La città ha un centro storico interessante, con case basse e souk coperti. Si può arrivare a Salè da Casablanca con il treno in circa un'ora. Se state visitando Rabat potrebbe essere una buona idea quella di pernottare a Salè, perché i prezzi sono leggermente migliori. A Salé potrete pernottare in una camera pagando solo 10 € a notte, mentre a Rabat gli ostelli costano di più. A Salè ci sono vari mercati, un cimitero dei pescatori, la zona della marina e il porto turistico.
Di interesse culturale di Rabat
Porto della pesca
(4)
Il porto peschereccio di Rabat è piuttosto piccolo e sta scomparendo piano piano. Le piccole barche partono al mattino e rientrano in porto solo la sera. Al porto potrete comprare il pesce fresco o gustarlo in uno dei ristoranti. I pesci di fiume non sono saporiti come quelli di mare e sono più che altro dei pesci da frittura.
Monumenti Storici di Rabat
Mura di Salé
(2)
Le mura di Rabat racchiudono e proteggono la Medina, il centro storico della città. Se si arriva in treno è consigliabile scendere passando per il viale Mohamed V, presso l'ufficio postale centrale, e raggiungere le pareti delle mura. Si può vedere che, allo stesso tempo stanno costruendo la prima linea di tram in Marocco, un progetto enorme che collegherà dal prossimo anno la città di Rabat con Salé, dall'altra parte del fiume Bou Regreg. Ciascuna delle porte porta un nome diverso, e sono state scavate con il tempo, poco a poco con l'aumento del traffico e la popolazione dell'entroterra. Il primo muro risale alla dinastia almohade, fine del XII secolo. Misura più di otto metri di altezza e due metri di profonditá. Si conservano piuttosto bene, all'inizio esisteva solo una porta, Bab zaer ora ci sono anche le porte di Bab el Alou, Bab Er Rouah, Bab el Had ...
Negozi di Rabat
Il Bazaar dell'oro
(6)
È un mercato coperto che si trova nella medina di Salè e che ospita la maggior parte dei laboratori orafi della città. In questi laboratori si lavorano l'oro, l'argento, le pietre preziose... I prezzi sono ragionevoli e non è possibile negoziarli molto. Siccome non è un mercato turistico, di solito i prezzi non sono eccessivamente gonfiati. Le trattative tra i commercianti e gli acquirenti sono molto più tranquille rispetto a quelle che si vedono in altre città marocchine. Come in tutte le città marocchine, anche a Salè i negozi sono raggruppati a seconda del prodotto venduto ed è per questo che in questa zona ci sono tanti gioiellieri. Di solito in Marocco in occasione dei matrimoni la gente indossa molti gioielli. Ogni sposa viene al mercato a scegliere i gioielli che vuole, che poi le vengono regalati dal futuro marito. Molti gioielli vengono indossati solo nel giorno del matrimonio, ma la credenza popolare vuole che la sposa tenga per sé tutti questi gioielli in modo che - se il matrimonio dovesse andar male -possa venderli e vivere con il ricavato.
Stazioni Ferroviarie di Rabat
Stazione Rabat Ville
(5)
La stazione ferroviaria di Rabat Ville si trova nel centro della città ed è possibile controllare gli orari dei treni sul sito dell' oncf per avere anche un'idea dei prezzi (il sito è in francese). I treni partono ogni 30 minuti per Casablanca e spesso si fermano a Casa Port o a Casa Voyageurs. Per arrivare all'aeroporto o alla stazione di Marrakech è necessario passare da Voyageurs. Il viaggio fino a Casablanca costa 35 dirhams, ovvero 3.5€. Fino a Fez il viaggio costa 60 dirhams e dura 3 ore, mentre per arrivare fino a Meknes sono 2.30 h per 50 dirhams. A Salè è possibile arrivare a piedi o in taxi: sono entrambe due maniere più rapide e economiche rispetto al treno. In generale i treni non sono puntuali, ma di solito non hanno mai più di 30 minuti di ritardo.
Giardini di Rabat
Giardini di Le Mechouar
(2)
Il Palazzo Reale sontuoso e grande, ha il suo ingresso nei giardini di "The Mechouar" estrematamente ben curati e che si trovano lungo i viali principali dove sorgono gli edifici militari della città. Eserciti di giardinieri con uniformi blu sono responsabili del loro aspetto immacolato e perfettamente mantenuto. Purtroppo il palazzo non è visitabile ed è attentamente sorvegliato, anche se è permesso avvicinarsi all'ingresso e scattare foto, a differenza di altri edifici simili in Marocco.
1 attività
Monumenti Storici di Rabat
Bank Al Maghrib
(2)
Bank Al Maghrib è la banca centrale del Marocco, è una banca aperta agli impiegati per fare le operazioni di base. In generale nelle grandi città come Casablanca, Marrakech e Rabat, vi è una sola succursale, nel centro della città. Questa si trova nella strada Mohamed V. Si tratta di un perfetto esempio di architettura dell'epoca del protettorato francese degli anni 20 e 30 del secolo scorso. È possibile entrarvi, ma non è possibile fare foto agli interni. L'arredamento è antico, bellissimo. Se poi si ha la possibilità di visitare Casablanca, vi consiglio di andare a vedere un'altra succursale: ha una cupola sbalorditiva.
Di interesse culturale di Rabat
Ensemble Artisanal
L'Ensemble artigianale o gruppo artigianale, si trova di fronte all'ingresso del castello degli Oudayas, nel centro di Rabat. É una zona importante e da visitare se ci si trova in questa cittá, dal momento che Oudayas é a parte piú bella della capitale. Si trova all'angolo della strada dei consolati. Mi piace questo posto perché rispetto a Marrakech, qui vi è una ricca scelta, con i prodotti artigianali provenienti da ogni angolo del paese, non solo il Sahara e l'interno, ci sono oggetti della costa, e una vasta selezione di tappeti. Essi sono utilizzati per inviare i pacchetti internazionali in Europa, non esitate a chiedere il costo.
Zone di Shopping di Rabat
Rue des consuls
(1)
Rue des consuls è un luogo ricco di storia, una lunga via pedonale che conduce dal castello fortificato di Oudayas fino al centro della medina. Su questa strada ci sono fontane e decorazioni. In questa via vivevano molti diplomatici internazionali ed è per questo che gli edifici sono così differenti tra loro. Alcune case sono dotate di balcone, elemento non comune nell'architettura marocchina. Altre, invece, hanno delle grandi finestre. Molte delle case oggi sono utilizzate come negozi: la strada fa parte del mercato coperto di Rabat.
Palazzi di Rabat
Palazzo Reale di Rabat
(2)
Il Dar-al-Mahkzen, che è il Palazzo Reale e la sede del governo, risale al 1864 ed è stato costruito sulle rovine dell'antico palazzo. Davanti al Palazzo si trova il Mechouar, la piazza in cui si svolgono le celebrazioni in onore del re. Mohammed VI non vive nel Palazzo Reale.
Città di Rabat
Medina di Salé
La città di Salé fu fondata nel X secolo. Fu sotto il governo degli Almoravidi nel XII secolo e dei Merinidi nel XIV secolo. Punto strategico sul litorale marocchino, questo centro crebbe rapidamente fino a diventare più importante di Rabat, una città che fu fondata a 2km da lì, sull'altra sponda del fiume Bouregreg. Per un certo periodo Rabat venne chiamata addirittura "la nuova Salè". La medina è il centro storico della città ed è racchiusa attorno a delle mura. Nel XVII secolo era abitata prevalentemente da commercianti, musulmani e ebrei. Passeggiare per la medina è molto bello, perché ci sono vari souk, coperti o all'aperto, un mercato centrale, delle fontane pubbliche... La gente mi è sembrata simpatica e non ha nulla a che vedere con quella di Marrakech: qui non troverete gente che si spaccia per una guida o che vi cerca di vendere vari servizi. Quasi tutti parlano francese, ci sono pochi che parlano spagnolo.
Vie di Rabat
Avenue Mohamed V
(3)
Se uscite dalla stazione e girate a destra vi troverete sul viale Mohamed V. Rabat è la città principale della zona e molti dei suoi viali portano il nome di importanti re del paese. Il viale è pedonale e vedrete sempre molta gente passeggiarci quando il sole è basso e non fa troppo caldo. Durante il mese del Ramadam ci sono sempre molte famiglie che camminano sul viale fino alle 2 o alle 3 di notte. Questo viale è decorato con palme, fontane e cespugli. Alla fine del viale si trova da un lato la moschea As Sounna e dall'altro la medina, il centro storico della città.