MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace Kaolack?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Kaolack

12 Collaboratori
Le destinazioni più popolari

6 cose da fare a Kaolack

Moschee di Kaolack
Kaolack Mosque
(3)
Appena fuori dalla città di Kaolack sorge questa moschea blu. Sola, nella vastità della savana, la si trova inaspettatamente. E ' la moschea di "Medina Baye" in cui è sepolto il Califfo generale della famiglia Tidjanes famiglia "Niassenes". Kaolack si trova a 200 chilometri da Dakar ed è la terza città più grande del Senegal. E' conosciuta come la capitale delle arachidi.
Siti Archeologici di Nioro
Megalitic Place of Sine Ngayène
Sine Ngayène è un sito archeologico che assomiglia ai luoghi dei Druidi nei paesi celtici. Ha molti monoliti enormi raggruppati in cerchi o disegni strani, ed è unico nella regione della Senegambia. È possibile arrivare da Ngayene sabakh, cercando qualcuno che vi porti in carrozza pagandolo "per il loro tempo" e per il cibo del suo cavallo, o a piedi, visto che si trova a un'ora di strada tra i baobab e la savana africana , un percorso molto bello nelle prime ore del giorno. Un team di scienziati americani iniziò a studiare il luogo (sono quelli che il popolo chiama "i bianchi" e hanno l'unica casa in cemento e con doccia di Ngayene), ma ancora non è protetta, non ha recinto, prezzo di entrata né niente. Non aspettatevi nemmeno un chiosco per mangiare o dell'acqua fredda! La popolazione di Ngayene, nonostante abbia una tradizione orale, non ne sa molto di questo posto, delle credenze che hanno portato alla sua costruzione e alla disposizione di tali monoliti. Immagino che tra qualche anno sarà come una Stonehenge in cui la gente si precipiterà, e l'ho trovato impressionante per il suo lato aperto. Affrettatevi prima che cambi.
Villaggi di Nioro
Ngayene Sabakh
Ngayene Sabakh è uno dei posti più remoti dove sono stato per un tempo piuttosto lungo. Si trova prossimo al confine tra Senegal e Gambia, a un' ora e mezza di taxi da Brousse di Kaolack, e a cinque o sei ore da Dakar. I tempi di viaggio implicano che tutto va bene, e molto spesso non e' cosi'. L' autobus in Senegal non inizia il viaggio all' ora prestabilita, ma quando è pieno di gente. È possibile trascorrere ore di attesa, con un conduttore che ti ripete "ormai andiamo, non allontanatevi" ogni dieci minuti. Ma il tempo ha un valore diverso in Africa. Ngayene è un villaggio povero, il cui principale richiamo turistico è una zona archeologica di monoliti, di provenienza poco conosciuta, che si trova a 6 chilometri dalla localita'. Le persone sono molto povere, ma molto gentili. Non c'è elettricità nel paese, il piccolo centro sanitario dispone di gas per mantenere a temperatura i farmaci, e l'ultima innovazione è stata comprare una moto all' infermiera in modo da poter andare da una frazione all' altra in caso di emergenza o di parto, invece di utilizzare un asino. I bambini imparare il francese a scuola, ma fino ai 6 anni non si apprende una parola di francese, si parla il wolof, un dialetto molto utilizzato nella zona. Ma sono molto predisposti per riuscire a comunicarsi con altri gruppi etnici, che parlano altre lingue, hanno come un dono per capirvi, qualunque sia la vostra lingua. La popolazione musulmana è i più colti utilizzano l'arabo classico.
Mercati di Kaolack
Outdoor Market near Kaolack
(1)
Chiunque sia stato in Senegal, saprà che se ci si addentra nel Paese, Kaolacj si trova sempre al centro di tutte le direzioni. Bisogna passare da questa città per andare in qualunque parte . In uno di questi tragitti abbiamo avuto l'opportunità di trovare un mercato settimanale all'aperto, in cui gli abitanti vendono e comprano ogni tipo di prodotto alimentare, animale o utensili. In questi mercati imporvvisati in cui si vede la vera Africa, godete della gentilezza della gente.
Di interesse culturale di Nioro
Gruppo di donne impresarie di Ngayene a Nioro
Ngayene è un villaggio che si trova alla frontiera tra Senegal e Gambia, lontano dalla città, senza elettricità né infrastrutture sanitarie. Le donne del villaggio hanno un potere economico molto importante e sono raggruppate nell'associazione GIE. All'inizio erano solo poche donne, mentre ora ogni donna va al GIE più vicino. Nei periodi di siccità la terra non da frutti ed i contadini rischiano di perdere i propri investimenti. Una delle iniziative del GIE è la coltivazione di terre comuni, lavorate dalle donne dopo che hanno lavorato nelle terre di loro proprietà. I profitti ricavati dalle terre comuni servono a finanziare progetti di sviluppo o ad offrire credito alle donne più povere. Grazie a quest'iniziativa si sono comprati mulini, si gestisce il pozzo del villaggio e si fanno altre piccole opere, tra cui corsi di formazione su igiene, malattie sessuali, etc.
Posti insoliti di Kaolack
(1)