Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus
Raccomanda a un posto
Ti piace Masada?
Dillo a tutto il mondo!
Dove vuoi andare?

Masada

info
salva
Salvato

13 opinioni su Masada

2
Guarda le foto di Cristina Benini
2 foto

Masada, israele: agli appassionati di...

Masada, Israele: Agli appassionati di storia antica, forse questo nome non sarà nuovo. Qui, infatti, attorno al 70 dopo Cristo, un migliaio di ebrei tenne in scacco l’esercito romano prima di capitolare. Quasi duemila anni dopo, Masada è diventato un luogo turistico e, al tempo stesso, isolato, tanto da entusiasmarmi fin da subito.
A Masada non c’è praticamente nulla, ed è proprio questo il bello. Siamo a pochi chilometri dalle rive del mar Morto, e tutt’attorno vi sono soltanto sassi ed arbusti. Fanno eccezione due costruzioni: La prima è l’ostello Masada, che in realtà di ostello ha ben poco, visto che in realtà è un vero e proprio resort con tanto di piscina. La seconda è il centro turistico, da cui parte la funivia che porta alla fortezza di Masada, dove si trovano i resti della cittadella che, molti secoli fa, aveva ospitato i ribelli. Da lassù si gode di un panorama ineguagliabile, e il sito archeologico stesso non manca di appassionare.
Masada non è di certo un luogo adatto a chi cerca il divertimento sfrenato, ma è l’ideale per rilassarsi. Lontano da tutto e da tutti, ci si potrà qui ritemprare come in pochi altri luoghi!
Cristina Benini
1
Guarda le foto di Chiara Basso
1 foto

Massada, le sragioni di una scelta

Due sono le strade che portano a Massada. Una, a est, sul versante della rocca che si affaccia sul Mar Morto. L’altra, a ovest, in pieno deserto. Sul lato del Mar Morto vi è il camminamento che prendevano gli Zeloti quando uscivano di notte per approvigionarsi o incontrare messaggeri venuti da Gerusalemme. Dall’altro lato, vi è il percorso effettuato una volta sola dai Romani, alla fine dell’assedio di sette anni mosso contro la fortezza.
I romani, in realtà avrebbero potuto lasciar perdere. Era estremamente arduo immaginare di entrare a Massada. Un’impresa ai limiti del possibile. Massada non è altro che una roccia alta e squadrata nel nulla del deserto. All’inizio i romani avevcano tentato di prendere la fortezza in modo tradizionale, di notte, con i soldati che si arrampicavano lungo la roccia per raggiungere la cima e penetrare entro le mura. Ma agli Zeloti bastava lanciare una pietra per farli cadere. A volte aspettavano che il legionario di turno giungesse fino in cima e là lo sgozzavano a colpi di spada. Il loro capo, Eleazhar, era un buon soldato. E in più, aveva la fede. La fede non va mai sottostimata quando si dà battaglia ! E poi gli Zeloti non avevano nessuna via d’uscita. Oggi li chiameremmo fanatici, o terroristi, ma, chissà, forse era solo gente che aveva paura. Paura che le sue donne finissero prostitute nelle mani dei romani, per esempio. O che i suoi figli finissero schiavi nella casa degli occupanti.
Per sette anni gli Zeloti si erano trincerati in quella che era la fortezza di Erode. Un palazzo splendido dotato persino di una piscina, nella quale potersi rinfrescare.
I Romani, invece avevano solo le tende. Inimmaginabile il calore che doveva fare sotto a quelle tende. Ma i romani, all’epoca, erano i padroni del mondo e non potevano assolutamente tollerare di farsi prendere per il naso da 900 uomini, donne e bambini pulciosi che trascorrevano gran parte del tempo a pregare il loro dio. E inoltre erano testardi come muli. Come spiegare altrimenti l’idea folle di costruire una rampa che sarebbe dovuta salire su fino in cima ad una montagna ? Una rampa fatta dei sassi del deserto, e bagnata dal sudore dei soldati della X legione, e dal sangue dei loro schiavi. Un’idea folle e nello stesso un’opera visionaria e straordinaria. Un piano inclinato gigantesco sul quale far salire un’intera legione protetta dietro alla grandi macchine da guerra che avrebbero permesso ai soldati di raggiungere le mura della fortezza senza farsi decimare dalle pietre e dalle frecce lanciate dall’alto.
Ci impiegarono sette anni i romani, e, una volta arrivati in cima non trovarono altro che cadaveri e sangue. 960 cadaveri per essere precisi. Secondo Flavio Giuseppe, lo storico che in venti righe appena racconta questa storia, pare che l’idea fosse venuta ad Eleazhar. Poiché gli Zeloti non ammettevano il suicidio, Eleazhar aveva dichiarato che avrebbe tirato a sorte dieci uomini i quali avrebbero ucciso tutti gli altri. Alla fine sarebbe stato proprio lui, Eleazhar, a sacrificarsi, uccidendo i dieci uomini selezionati e suicidandosi. Un suicidio collettivo, un sacrificio nel nome della resistenza più cieca.
Guardo Massada dal basso e mi trovo di fronte ad una scelta che non è solo una scelta logistica, ma una scelta etica. Da che parte salire ? Dalla parte degli Zeloti, religiosi fanatici e ultimo bastione della resistenza ebraica al dominio romano, o lungo la rampa, progetto folle di un esercito imperialista e conquistatore ma nel contempo aperto alla modernità ? In Israele è impossibile non porsi continuamente la questione che si pone ogni abitante di questa terra disgraziata : chi sono? da che parte sto? qual è la mia storia? Perché là era in ballo la forza militare dell’impero romano contro la resistenza del nazionalismo ebraico più esacerbato, e tu sei lì e anche se non vuoi ti dici: e io da che parte sto? qual è la mia storia?
Anche se mai te lo sei chiesto, anche se hai sempre rifuggito dal porti il problema della tua identità in termini retorici, o nazionalistici, o religiosi, o di appartenenza comunitaria, finisce inevitabilmente che, a forza di vedere moltiplicati i segni di appartenza - kippà colorate, cappellini rotondi con fiorellino, mitra a tracolla, cappellacci barbe e cernecchi, kefiah bianche e rosse, lunghe e strette gonne nere, veli sugli occhi o attorno al mento, copricapi bianchi, stelle di Davide o mani di Fatima al collo- ti chiedi anche tu a che tribù appartieni, e se appartieni a una qualche tribù, e se il fatto di non saperlo ti dà qualcosa in termini di libertà o se te lo toglie perché non sai più cosa pensi davvero, non sai più chi sono i tuoi simili, non sai più che cosa insegnare a tuo figlio.
A questo serve un viaggio, secondo me. A renderci giustamente ancora un po’ più confusi.
Chiara Basso
9
Guarda le foto di Almuguena
9 foto

Visita la fortezza di masada nel mese...

Visita la fortezza di Masada nel mese di agosto non è la cosa migliore per le alte temperature, ma ancora, i panorami dalla storia e che rappresentano molto impressionato. Per accedere ai resti della fortezza, la cosa migliore è prendere la moderna telecabina, a meno che non soffre le vertigini, ed è una piacevole esperienza in quanto permette di godere di una splendida vista sulle montagne circostanti e sul Mar Morto vicino. Se si soffre, si può salire il sentiero a serpente, che se non ricordo male è possibile, ma ammetto che non ho visto ha sollevato all'altezza (450m) e che stava cadendo ;-) Alla fortezza in sé è facile capire perché costano così tanto ai Romani nel 73 conquista questa enclave. Masada è come una foglia, vale a dire, un altopiano, accessibile solo al momento (immagino) scalare pareti quasi verticali, formando, così, un facile bersaglio per i difensori della fortezza. Solo dopo sette mesi di assedio e di aver stabilito miliare otto campi attorno alla fortezza, i Romani riuscirono a cogliere Masada ... Ma non è in grado di catturare qualsiasi ostaggi, e che gli ebrei hanno scelto di morire piuttosto che arrendersi. Così, i Romani a Masada immettere 960 corpi sono stati trovati. Tuttavia, non è stato un suicidio collettivo, che sarebbe andato contro le leggi del giudaismo, ma gli uomini uccisi le loro famiglie, dopo che ha eletto dieci lotti di essere responsabile della morte di altri e Infine, e anche fortuna, uno di loro ha ucciso gli altri nove al suicidio dopo se stesso. Creepy, giusto? Forse per questo motivo, così come una grande attrazione turistica, Masada è un simbolo nazionale per Israele. Dalla cima si può godere di un panorama mozzafiato: Il Mar Morto e le belle montagne aspre che circondano la fortezza, che si trova nella parte orientale del deserto di Giuda. Vedi anche i resti di quello che fu palazzo di Erode, che si trova su un livello inferiore. La piattaforma superiore del forte ospita i resti di alcuni edifici, tra cui una sinagoga e negozi. In ogni caso, la storia è palpabile nell'aria, soprattutto se si ha la fortuna di non essere circondati da orde di turisti come voi ;-) Per me, Masada, considerata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco nel 2001, è stato, senza dubbio uno dei momenti salienti del mio viaggio in Israele. Ritorno sicuro.

Visitar la fortaleza de Masada en pleno mes de agosto no es lo más recomendable por las elevadas temperaturas, pero, aún así, las vistas que ofrece y la historia que representa impresionan enormemente. Para acceder a los restos de la fortaleza, lo más cómodo es tomar el moderno teleférico que, a menos que sufras vértigo, supone ya una experiencia placentera, ya que permite disfrutar de unas vistas maravillosas de las montañas circundantes y del cercano Mar Muerto. Si te va sufrir, también puedes subir por el Camino de la Serpiente, que si no me equivoco está practicable, pero reconozco que ni me lo planteé al ver la altura (450m) y con la que estaba cayendo ;-)

Al llegar a la fortaleza propiamente dicha, es fácil entender por qué les costó tanto a los romanos en el año 73 conquistar este enclave. Masada es como un flan, es decir, una elevada meseta, sólo accesible en aquella época (me imagino) escalando sus paredes casi verticales, constituyendo, de ese modo, un blanco fácil para los defensores de la fortaleza. Sólo tras siete meses de asedio y habiendo establecido ocho campamentos miliares en torno a la fortaleza, los romanos lograron hacerse con Masada... Pero lo que no pudieron es capturar a ningún rehén, ya que los judíos decidieron morir antes que rendirse. Así, los romanos al entrar en Masada se encontraron 960 cadáveres. Sin embargo, no se trató de un suicidio colectivo, lo que hubiera ido en contra de las leyes del judaísmo, sino que los hombres mataron a sus familias, después de lo cual eligieron a suertes a diez que se encargarían de matar a los demás y, finalmente, y también a suertes, uno de ellos mató a los otros nueve para después quitarse la vida a sí mismo. Escalofríante, ¿verdad? Quizás por ello, además de una gran atracción turística, Masada es un símbolo nacional para Israel.
Desde arriba se disfruta de una vista impresionante: El Mar Muerto y las preciosas montañas escarpadas que rodean la fortaleza, ubicada en la parte oriental del desierto de Judea. También se aprecian los restos de lo que fue el Palacio de Herodes, situado en un nivel inferior. La plataforma superior de la fortaleza alberga los restos de unos pocos edificios, entre ellos, una sinagoga y los de los almacenes. En cualquier caso, la Historia se palpa en el ambiente, sobre todo, si tienes la suerte de no estar rodeado de hordas de turistas como tú ;-)
Para mí, Masada, considerada Patrimonio de la Humanidad por la Unesco en 2001, fue, sin duda, uno de los puntos fuertes de mi viaje a Israel. Volveré seguro.
Almuguena
Traduci
Vedi l'originale
14
Guarda le foto di Ignacio Izquierdo
14 foto

Conoscendo la forza di herdoes

Lo spettacolo di questa forza è la sua posizione in alto sopra il Mar Morto su una montagna mazacote casa amesetado che da Erode e so raggiungibile con la funivia o in una passeggiata. La migliore, la vista sul resto della zona. Storicamente importante per la sua rilevanza per la fine della prima guerra giudaica-romana, dove l'assedio della fortezza da parte delle truppe romane, si è conclusa dopo un lungo periodo di tempo, con il suicidio di coloro che hanno resistito, quando la vittoria romana era imminente. Anche prima di tutto questo è accaduto, è stato utilizzato come una fortezza da Erode.

Conociendo la fortaleza de herdoes

La espectacularidad de esta fortaleza reside en su localización elevada sobre el mar muerto en un mazacote montañoso amesetado que hacia de hogar de Herodes y al que sé accede por teleférico o por una caminata. Lo mejor, las vistas sobre el resto de la zona.

Históricamente es importante por su relevancia al final de la Primera Guerra Judeo-Romana, donde el asedio de la fortaleza por las tropas Romanas, acabó tras mucho tiempo con el suicidio de los que la resistían cuando la victoria Romana, fue inminente. Aunque antes de que todo esto sucediera, fue utilizada por Herodes como fortaleza.
Ignacio Izquierdo
Traduci
Vedi l'originale
Leggi altre 9
Pubblica
6
Guarda le foto di noiou
6 foto

Masada, la mitzada parola ebraica (מצ...

Masada, la mitzada parola ebraica (מצדה), che significa fortezza è un sito composto da diversi palazzi e antiche fortificazioni arroccato su una base di granito, che si trova in Israele sulla cima di un monte isolato sul versante est del deserto della Giudea . Un sito meraviglioso che deve essere visitato dopo aver scalato il sentiero infinito del Serpente, anche se attualmente non vi è una funivia che percorso per comprendere meglio la storia di questo luogo che si basa su questa salita. Nonostante il caldo (è molto molto caldo anche in aprile = D) Ho trovato questo posto molto bello.

Massada, du mot hébreu mitzada (מצדה), qui signifie forteresse, est un site constitué de plusieurs palais et de fortifications antiques perchés sur un socle de granit, situé en Israël au sommet d’une montagne isolée sur la pente est du désert de Judée.

Un site magnifique qui se doit d'être visiter après avoir gravi l'interminable sentier du Serpent même si actuellement il y a un téléphérique ce sentier permet de mieux comprendre l'histoire de ce lieu qui est basée sur cette ascension. Malgré la chaleur (il fait très très chaud même en avril =D) je trouve cet endroit très beau.
noiou
Traduci
Vedi l'originale
7
Guarda le foto di Miguel Egido
7 foto

È un'esperienza caricare i giri in macchina via cavo e immaginare perché erode era a casa

Bella esperienza per aumentare le sue corse in funivia e immaginare Erode, che era la sua casa. Masada offre una vista spettacolare sul Mar Morto, che ha tagliato il singhiozzo. Consigliata visita a coincidere con l'alba o il tramonto.

Es toda una experiencia subir su teleférico e imaginar los paseos de herodes por la que fue su casa

Es toda una experiencia subir su teleférico e imaginar los paseos de Herodes por la que fue su casa. Masada ofrece unas espectaculares vistas del mar Muerto que cortan el hipo. Recomendable hacer coincidir la visita con el amanecer o atardecer.
Miguel Egido
Traduci
Vedi l'originale
18
Guarda le foto di ImaginaunViaje Tempo Tours
18 foto

Vista e ambiente unico

Di Erode fortezza di Masada ascensione.

Vistas y entorno incomparable

Masada la fortaleza de Herodes ascensión.
ImaginaunViaje Tempo Tours
Traduci
Vedi l'originale
8
Guarda le foto di Héctor www.mibauldeblogs.com
8 foto

Masada è un luogo sorprendente di ger...

Masada è un luogo sorprendente di Gerusalemme è il nome dato ad un gruppo di palazzi e fortificazioni che si trovano in cima isolata nel deserto delle montagne della Giudea, vicino al Mar Morto. Si può facilmente venire a visitare i monumenti in un seminario organizzato o una macchina a noleggio. Poco prima di raggiungere Masada è possibile mettere in pausa un tuffo nel Mar Morto. Sei anni, c'è una funicolare che è stato istituito per raggiungere la vetta, è conveniente.

Masada est un site étonnant de Jérusalem, c'est le nom donné à un groupe de palais et de fortifications qui se trouvent au sommet d'une montagne isolée dans le désert de Judea, près de la mer Morte. Vous pouvez facilement venir visiter les monuments lors d'une journée organisée ou avec une voiture de location. Juste avant d'atteindre Masada vous pouvez faire une pause en vous baignant dans la mer Morte. Depuis 6 ans, il y a un funiculaire qui a été mis en place pour rejoindre le sommet, c'est pratique.
Héctor www.mibauldeblogs.com
Traduci
Vedi l'originale
5
Guarda le foto di Guyer
5 foto

Masada

Salite Masada all'alba, colpito non solo dal silenzio, se non per il cambio di luce e centinaia di persone che, come voi, portano il respiro per la sensazione di un luogo pieno di tanta storia, la storia eroica e cruel.A cambiando luce durante il giorno, sta causando quasi ogni punto all'orizzonte cambiando fisionomia. La brezza, orde di turisti, in contrasto con il calore, si riduce tutto il pomeriggio, e il loro parere meritano più di una passeggiata di un rapido sguardo in fretta a ripiegare verso la costa di Muerto.Al Sea nord del limite della valle del Giordano, a sud, il sale del Mar Morto, il deserto e della Giudea est ad ovest delle montagne di Moab e lo stesso tempovocê esplorare i resti e gli ebrei fanatici, Asmonei Romani e Bizantini a sinistra lungo il história.Um luogo a pensare dove può portare la lotta per la libertà.

Masada

Subir de Massada, ao nascer do sol, impressionado, não só pelo silêncio, se não fosse pela mudança de luz e de centenas de pessoas que, como você, suportar o fôlego para a sensação de um lugar cheio de tanta história; história heróica e cruel.A mudança da luz durante todo o dia, está causando cada ponto no horizonte quase mudar de fisionomia. A brisa, hordas de turistas que, em contraste com o calor, eles irão diminuir ao longo da tarde, e seus pontos de vista merecem mais um vagaroso passeio do que uma rápida olhada com pressa para voltar a cair para a costa da Muerto.Al Mar do norte dos limites do vale do Jordão, ao sul, o sal do mar morto, deserto da Judéia e leste oeste das montanhas de Moab e ao mesmo tempovocê explorar os restos que fanáticos e Hasmoneans judeus, romanos, e bizantinos deixaram ao longo da história.Um lugar para pensar para onde pode liderar a luta pela liberdade.
Guyer
Traduci
Vedi l'originale
3
Guarda le foto di Juan Fernandez Caparros
3 foto
Juan Fernandez Caparros
30
Guarda le foto di Fernando Vegas
30 foto
Fernando Vegas
1
Guarda le foto di saray sanchez
1 foto
saray sanchez
2
Guarda le foto di Valmir Tartari
2 foto
Valmir Tartari
Pubblica
Leggi altre 9

Informazioni Masada