Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus
Condividi
Ti piace Taj Mahal?
Dillo a tutto il mondo!
Dove vuoi andare?

Taj Mahal

info
salva
Salvato

127 opinioni su Taj Mahal

30
Guarda le foto di paulinette
30 foto

Palazzo di marmo bianco costruito dal...

Palazzo di marmo bianco costruito dall'imperatore mogol Shah Jahan in memoria della sua moglie preferita deceduta, el Taj Mahal si trova nella città di Agra, nello stato di Uttar Pradesh, a Nord dell'India. Bisogna pagare un diritto di conservazione di 8 euro, ma è valido per tutti gli altri monumenti storici di Agra, anche se c'è da stare attenti, perché scade lo stesso giorno che si compra. Oltre a questo diritto, bisogna pagare l'entrata, che costa 4 euro. E' uno dei mausolei più grandi, una delle tombe più belle del mondo, un gioiello architettonico, imponente ma delicato allo stesso tempo, che bisogna visitare molto presto il mattino per apprezzarne la serenità. Il tempio apre alle sei della mattina, quindi se fate mattina, potrete godervelo quasi da soli! Potrete anche uscire e entrare di nuovo al tramonto, per avere una luce diversa sopra il mausoleo. Si può visitare di notte durante i cinque giorni di luna piena, salvo durante il mese di Ramadan, è eccezionale. Il complesso include vari bastimenti, fontane in cui si riflettono gli edifici, e gardini immensi, perfettamente curati, le sculture di marmo sono molto fine. C'è un'atmosfera speciale, nonostante lo abbiamo visto mille volte in foto.
paulinette
4
Guarda le foto di Polo
4 foto

Il taj mahal, meraviglia del mondo e ...

Il Taj Mahal, meraviglia del mondo e patrimonio dell’umanità deciso dall’UNESCO, è in realtà un monumento all’amore. Mumtaz Mahal chiese a suo marito un mausoleo in marmo puro che ricordasse il loro amore siccome era la moglie preferita dell’imperatore mongolo Shah Jahan, che morì dando alla luce il suo 14° figlio.
Per soddisfare il “capriccio” furono necessari 20.000 operai e vent’anni di lavoro.
Intorno alle mura si trovano tutti i tipi di mercanti ambulanti, traffico, etc; solamente delle biglietterie e un sistema assurdo di sicurezza separano l’India autentica dall’entrata di questa meraviglia architettonica, che combina stili indiani, persiani, islamici e persino turchi.
Paghiamo la entrata, come sempre molto più costosa per gli stranieri: 15 euro rispetto ai 30 centesimi che devono pagare gli indiani.
Non ci interessa quanto ci fanno pagare, in quanto turisti sempre pagheremo per vedere il Taj Majal a qualsiasi costo, e questo lo sanno.
Ci tolgono accendini, pipe e tutti quegli oggetti che potrebbero danneggiare il monumento, quando loro stessi hanno a che fare con l’industria inquinante che si trova nelle vicinanze.
Perlomeno hanno posto dei cestini nella zona, sono i primi che vedo durante il mio viaggio per l’India.
Bellezza bianca e equilibrio fanno del Taj un’oasi in mezzo al caos. Un edificio di questa dimensione deve possedere un entrata di tutto rispetto.
Per entrar bisogna passare per la Darwaza, un edificio monumentale costruito con sabbia rossa.
La passiamo pensando che una volta di la saremo rimasti soddisfatti. Appena superata la porta i turisti lottano per scattare la miglior foto. Io ne ho fatte tante, e ne ho dovute scartare un po'.
Una coppia indiana si è fatta una foto con me sullo sfondo del Taj Majal. Prima con il marito, poi con sua moglie. Siccome non sapevo parlare inglese, sono rimasto con il dubbio sul perché l’avessero fatto. Un ragazzo che parlava inglese mi spiegò che questo monumento è visitato anche da turisti indiani, gente che viene da altre città che in vita loro non hanno mai visto un occidentale.
Anche per questo si fanno fare foto con me, per semplice curiosità.
Già mi immagino stampato in una foto sopra la mensola in una casa di paese.
Continuiamo per il giardino, che misura 320x300 metri e contiene fioraie, passaggi sopraelevati, sentieri alberati, fontane, corsi d’acqua e laghetti che riflettono nell’acqua le immagini degli edifici:
Un progetto ispirato dalla tradizione persiana per rappresentare i giardini dell’eden.
Il marmo che caratterizza la costruzione è tappezzato ovunque di pietre preziose giunte da tutta l’Asia: Il marmo venato fu portato dal Punjab, mentre sia i cristalli che la giada dalla Cina.
Dal Tibet furono portate i turchesi e dall’Afghanistan i lapislazzuli, mentre i zaffiri provengono dal Ceylon e la corniola dall’arabia.
All’interno si trovano le copie delle tombe, situate nel piano inferiore, decorate con i novanta nomi con cui si chiama il Corano.
Non so quante ore sono rimasto meravigliato, né quante ore avrei potuto passare guardando il Taj Mahal, ma una volta uscito sono dovuto sì era già fatto notte.
Una grande meraviglia del mondo moderno, che non delude, e tornerò a visitarla si dovessi ritornare in India.
Polo
1
Guarda le foto di Isabella
1 foto

Taj mahal

Taj Mahal
Isabella

Meravigliaaaaaa

E' uno dei monumenti più incantevoli che io abbia mai visitato ... Un monumento dedicato all'amore di un uomo verso la sua donna, impreziosito da pietre, gemme di ogni genere... E' da vedere.. E' da vivere!
caterina
Leggi altre 10
Pubblica
27
Guarda le foto di Roberto Gonzalez
27 foto
Roberto Gonzalez
42
Guarda le foto di Federico Martin
42 foto
Federico Martin
17
Guarda le foto di Karme
17 foto
Karme
6
Guarda le foto di Marilo Marb
6 foto
Marilo Marb
2
Guarda le foto di AudreyB
2 foto
AudreyB
3
Guarda le foto di Inma Maraña
3 foto
Inma Maraña
14
Guarda le foto di jorge rapallo
14 foto
jorge rapallo
1
Guarda le foto di xolotl
1 foto
xolotl
10
Guarda le foto di Azahara Vicente Jara
10 foto
Azahara Vicente Jara
1
Guarda le foto di Oscar Lopez Castedo
1 foto
Oscar Lopez Castedo
7
Guarda le foto di Cécile
7 foto
Cécile
Pubblica
Leggi altre 10

Informazioni Taj Mahal

Numero di telefono Taj Mahal
+91 562 222 6431
+91 562 222 6431
Indirizzo Taj Mahal
SH 62
SH 62
Sito web Taj Mahal
http://www.tajmahal.gov.in
carica altro