Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Lagrán?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus
Dove vuoi andare?

Cosa vedere a Lagrán

10 Collaboratori

4 cose da fare a Lagrán

Di interesse turistico di Lagrán
(2)
Villaggi di Lagrán
Lagrán, Alava
(2)
Lagrán è un piccolo villaggio a sud della provincia di Alava nel quale vivono solo 100 persone. Nonostante le sue dimensioni ha un sacco di storia, a partire dal 1515 era un villaggio. Molti anni fa aveva ancora delle mura e per le strade sono ancora visibili tracce di esse a fianco ad alcune case. A Lagrán le case sono in gran parte in pietra e tradizionali, purtroppo però sono sempre più abbandonate. Partendo dal centro del paese e salendo su per una scalinata si può raggiungere la la parte alta dove sta la Chiesa della Madonna, risalente al XVI secolo in stile plateresco. La cosa che più colpisce è il suo campanile. A Lagrán si trova anche il Palazzo dei Viana, un edificio barocco, appartenuto ad una famiglia famose del XVIII secolo. Pur essendo piccolo, a Lagrán ci sono molti servizi e spazi per l'attività fisica e sportiva. Ad esempio c'è un campo da golf a nove buche, una zona sportiva con campi da tennis e bocce, ed anche una zona campeggio che si trova accanto alla cappella di San Bartolomeo. E per ristorarsi ci sono due bar-ristoranti situati nel centro della paese. La cosa più bella di Lagrán però non sono i servizi, ma i panorami mozzafiato, già che si trova nella valle dove nasce il fiume Ega e tutto intorno ci sono foreste di faggi, querce e castagni. Se andiamo un week-end è molto probabile trovare i cacciatori all'opera.
Trekking di Lagrán
Trekking di Lagrán
Sentiero delle carbonaie di Lagran
(1)
I dintorni di Lagràn sono strapieni di strade e sentieri dove è possibile godere di paesaggi meravigliosi e privilegiati. Una delle strde più conosciute e belle è la Senda de las Carboneras (sentiero delle carbonaie), che parte da Lagràn e termina a la Cruz del Castillo, in cima a una montagna che sembra senza fine. Questo itinerario era la antica via di comunicazione tra i porti del Mar Cantabrico e i villaggi della Roja. Grazie a questa via si scambiavano olio, pane o lana in cambio di carbone, calce, patate, pesce in salamoia ecc. per ricordare ai visitatori l’uso di questo antico cammino, sono stati creati in tre differenti punti del percorso dei pannelli esplicativi che illustrano il processo di fabbricazione del carbone vegetale, una della maggiori ricchezze culturali del territorio. Si trovano inoltre lungo il percorso le indicazioni delle specie arboree presenti. Indubbiamente si tratta di un sentiero meraviglioso che offre al visitatore diversi tipi di vegetazione e paesaggio. Si parte da Lagran percorrendo inizialmente un sentiero di sabbia da cui è possibile vedere distintamente il punto di arrivo : la croce situata in vetta a una montagna che sembra impossibile riuscire a raggiungere. Poco dopo, il sentiero si inoltra in un bosco meraviglioso che durante l’autunno, l’inverno e l a primavera ha il suolo tappezzato di foglie. Qui incomincia la salita ed è necessario porre molta attenzione perché il sentiero diventa normalmente fangoso e quindi scivoloso. Dopo un’ora di cammino nel bosco, dove è possibile incontrare le tre spiegazioni sul processo del carbone, si giunge a una sorta di piattaforma da cui è possibile godere della meravigliosa vista di Lagràn. Il sentiero continua poi attraverso il bosco, sempre più fitto e quindi sempre più fangoso. Il percorso termina infine raggiungendo il picco più alto della montagna dove si trova la Cruz del Castillo. La vista che si gode dalla croce ripaga dello sforzo della camminata. Non si tratta di un percorso difficile, anzi è accessibile a tutti, l’importante resta attrezzarsi con un buon paio di scarpe e con acqua, necessaria una volta giunti alla cima.