MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Tanzania

264 Collaboratori
  • All'aperto
    36 posti
  • Spiagge
    12 posti
  • Monumenti
    9 posti
  • Divertimento
    7 posti
Attività a Tanzania
GetYourGuide
(9)
25,02
GetYourGuide
29,71
GetYourGuide
(1)
28,14
GetYourGuide
83,65
GetYourGuide
(2)
36,74
GetYourGuide
28,14
GetYourGuide
62,54
GetYourGuide
(1)
39,87
Il più visitato a Tanzania
Spiagge di Zanzibar
Zanzibar
(20)
Riserve Naturali di Arusha
Parco nazionale del Serengeti
(11)
Spiagge di Nungwi
Spiaggia di Nungwi
(15)
Riserve Naturali di Ngorongoro
Parco del Ngorongoro
(8)
Riserve Naturali di Babati
Parco NazionaleTarangire
(3)
Città di Zanzibar
Stone Town - Mji Mkongwe
(9)
Riserve Naturali di Kilimanjaro
Parco Nazionale del Kilimangiaro
(3)
Spiagge di Zanzibar
Spiaggia di Kiwengwa
(7)
Di interesse culturale di Zanzibar
Porte di Stone Town
(6)
Di interesse turistico di Zanzibar
Spice Tour
(5)
Isole di Zanzibar
Mwemba island
(5)
Laghi di Ngorongoro
Lago Eyasi
Mercati di Zanzibar
Darajani market
(1)
Di interesse culturale di Ngorongoro
Villaggio Masai
(2)
Spiagge di Jambiani
Jambiani
(10)
Riserve Naturali di Ngorongoro
Ngorongoro Crater
(6)
Monumenti Storici di Zanzibar
Monumento agli schiavi
(3)
Riserve Naturali di Arusha
Parco nazionale del Serengeti
(11)
Riserve Naturali di Ngorongoro
Parco del Ngorongoro
(8)
Riserve Naturali di Babati
Parco NazionaleTarangire
(3)
Riserve Naturali di Kilimanjaro
Parco Nazionale del Kilimangiaro
(3)
Riserve Naturali di Ngorongoro
Ngorongoro Crater
(6)
Riserve Naturali di Mikumi
Udzungwa Mountains National Park
Riserve Naturali di Morogoro
Mikumi National Park
(1)
Riserve Naturali di Zanzibar
Jozani Natural Park
(3)
Riserve Naturali di Selous Game Reserve
(1)
Riserve Naturali di Ngorongoro
Riserve Naturali di Selous Game Reserve
(1)
Riserve Naturali di Iringa
Riserve Naturali di Arusha
Riserve Naturali di Arusha
Spiagge di Zanzibar
Zanzibar
(20)
Spiagge di Nungwi
Spiaggia di Nungwi
(15)
Spiagge di Zanzibar
Spiaggia di Kiwengwa
(7)
Spiagge di Jambiani
Jambiani
(10)
Spiagge di Zanzibar
Paje Beach
Spiagge di Kendwa
Kendwa Beach
(2)
Spiagge di Kizimkazi
(2)
Spiagge di Kaskazini A
(1)
Spiagge di Bagamoyo
Spiagge di Chwaka
Paradise Beach
Spiagge di Paje
Villaggi di Morogoro
Udzungwa Roads
Villaggi di Zanzibar
Unguja Ukku
Villaggi di Bagamoyo
Bagamoyo
Villaggi di Bagamoyo
Bagamoyo
Villaggi di Matemwe
(1)
Villaggi di Lushoto
Villaggi di Zanzibar
I villaggi dell'interno
Villaggi di Masoko
(1)
Villaggi di Masoko
(1)
Villaggi di Lindi
(1)
Villaggi di Tabora
Villaggi di Makunduchi
Villaggi di Paje
Villaggi di Lushoto
Villaggi di Mwanza
Villaggi di Dodoma
Laghi di Ngorongoro
Lago Eyasi
Laghi di Selous Game Reserve
Laghi di Karatu
Laghi di Mbeya
Laghi di Kigoma
(1)

120 cose da fare a Tanzania

Spiagge di Zanzibar
Zanzibar
(20)
Zanzibar... L'isola delle spezie... è un'isola magica e meravigliosa che ti rapisce il cuore!! Sto scrivendo di lei nel mio blog qui su Minube, ma se non aveste voglia di leggere...Pubblico qui qualche immagine perché anche voi poossiate lasciarvi rapire dalla sua bellezza (a cui le mie foto peraltro non rendono grande giustizia). Comincio con qualche foto della bianchissima spiaggia dove, pur standovene comodamente sdraiati a rilassarvi, potrete scattare foto pittoresche....
Riserve Naturali di Arusha
Parco nazionale del Serengeti
(11)
Erano le 5 del pomeriggio, mancava meno di un'ora alla chiusura del parco. Dopo d'una stancante giornata cominciata alle 5 del mattino, solo si ha voglia di tornare al Lodge prima delle 18:00, non solo per riposare e bere una rinfrescante "Birra baridi" (birra fredda) ma anche per evitare la sostanziosa multa che i Rangers farebbero per sfruttare le bellezze del parco al di fuori dell'orario permesso. Improvvisamente la radio ruggisce, un compagno parlava in swahili in maniera eccitata, il driver mi disse solo di preparare la macchina fotografica, non fare domande e reggersi forte. Improvvisamente il Toyota diventa una formula 1, ricordo che siamo usciti dalla strada, dando colpi tremendi e ci fermammo sotto un'acacia solitaria. Finalmente io compresi perché tanta eccitazione, un leopardo maschio, magnifico esemplare stava appollaiato sulla sua torre d'avvistamento. Il tempo si fermò, le mie dita pulsavano nervose sul grilletto della Pentax, non poteva essere altrimenti, nel silenzio questo rumore non era gradito al maestoso animale che, elegantemente, senza prestarci attenzione, scese dall'acacia, saltò sopra il cofano del 4X4 e con un gesto di disprezzo, sembrò ricordarci dell'ora tardiva e che dovevamo lasciarlo in pace Serengeti significa pianura senza fine per i Masai. Ci sono momenti in cui ti senti davvero così, perché non c'è nulla intorno a te. Altre volte invece ti trovi in zone con abbastanza vegetazione. E' un'esperienza indimenticabile se ti piaccioni gli animali. La verità è che può essere fatto da gente di tutte le età, senza problemi. Non ti senti in pericolo in nessun momento. Non dimenticare di visitare anche Manyara lake, Eyasy lake, e il cratere Ngorongoro.
Spiagge di Nungwi
Spiaggia di Nungwi
(15)
Tutte le mattine, all'alba, tutti i giorni dell'anno, i pescatori del villaggio di Matenwe, nella costa orientale di Zanzibar, approfittano dell'alta marea per portare fuori le loro imbarcazioni da pesca. Dato che questa zona della costa di Zanzibar è quasi completamente circondata dalla barriera corallina, o si esce a pescare a quest'ora o non si esce. Mentre gli uomini vanno a pesca, le donne raccolgono le alghe in costa, le stesse alghe che finiranno in un mercato in Giappone, dove, sembra, siano molto richieste. Trasmette serenità. Senza dubbio la migliore vista che abbiamo avuto durante il nostro soggiorno nei Bungalow Matemwe.
Laghi di Mbulu
Lake Manyara National Park
(3)
Si tratta di un piccolo parco con una superficie di appena 330 km2, di cui 220 appartengono al lago che porta lo stesso nome. Questo bellissimo parco si trova a sud est di Arusha e per raggiungerlo bisogna passare per il paese di Monte Wa Mbu, situato a circa 130 km. Il Parco Nazionale di Manyara è un paradiso per gli amanti del birdwatching perché qui si concentrano fino a 400 specie diverse, e il miglior momento per osservare gli uccelli è la stagione delle piogge tra i mesi di marzo e giugno. Ma se quello che vuoi è vedere i suoi famosi leoni arrampicatori o le grandi colonie di elefanti o agli inquieti e chiassosi babbuini, lasciati trasportare da queste latitudini nella stagione secca tra i mesi di luglio e ottobre. Vi sembra poco attrattivo? Beh, c'è dell'altro... E'uno spettacolo unico contemplare la superficie del lago Manyara letteralmente coperta da centinaia di migliaia di fenicotteri e non meno spettacolare è passeggiare lungo la superficie di questo parco sia di giorno che di notte (si fanno anche escursioni notturne) e osservare la fauna del parco da un punto di vista differente. Vi assicuro che trovarsi faccia a faccia con un bufalo, avendo come unica difesa la distanza tra l'animale e la persona, è qualcosa di emozionante e produce una forte scarica di adrenalina. Se vi pare poco anche questo, Manyara ha un ecosistema unico nel suo genere grazie alle acque sotterranee che attraversano il parco e che facilitano il fatto che Manyara sia un'oasi di verde in tutte le stagioni dell'anno, mentre i parchi vicini presentano pascoli gialli dovuti alla carenza di acqua. Ed è risaputo che l'acqua in Africa è un elemento fondamentale attorno al quale gira la vita e la fauna, e che in definitiva è l'essenza di questi parchi nazionali. Infine, vorrei sottolineare il paesaggio variegato che presenta Manyara: foreste di acacia, foresta verde, pianure d'erba, il grande lago, scogliere alte più di 600 metri. Sicuramente possiamo applicare a Manyara la frase "nella botte piccola c'è il vino buono"
Riserve Naturali di Ngorongoro
Parco del Ngorongoro
(8)
Anche se il parco nazionale Ngorongoro è famoso per la sua fauna, è stato il paesaggio a impressionarmi. Dal hotel, situato sul bordo del cratere, ci sono splendide vedute, come pure dall'interno del cratere.
Riserve Naturali di Babati
Parco NazionaleTarangire
(3)
Situato nel nord della Tanzania, a poco meno di 106 km da Arusha (nota come la capitale dei safari) si trova il bel Parco Nazionale di Tarangire. Nei suoi abbondanti 2600 km2 di larghezza si concentra un'enorme quantità di fauna selvatica durante la stagione arida, e sicuramente anche il fiume Tarangire, che attraversa il parco da nord a sud e il cui letto non va mai in secca durante tutto l'anno, ha il merito di attirare un gran numero di animali dalle zone limitrofe. Enormi branchi di gnu, zebre, gazzelle, antilopi eland e orici attraversano il parco alla ricerca del bene più prezioso, l'acqua; le rive del Tarangire si trasformano quindi in un luogo privilegiato per avvistare non solo i grossi branchi di erbivori ma anche i grandi predatori affamati in agguato delle loro prede. Tarangire è comunque qualcosa di più di un parco dove poter a ammirare senza difficoltà questa grande varietà di fauna, che comprende anche l'elefante, la maestosa giraffa e il leone arrampicatore; è infatti la terra dei millenari e spettacolari baobab. Penso che non esista un albero più bello su tutto il pianeta, né un'immagine più magnifica che quella di un tramonto nella savana, con il sole arancione all'orizzonte e un grande baobab in primo piano. Questi alberi hanno dimensioni maestose e sono composti da un tronco enorme e massiccio e numerosi rami che sembrano braccia. Se andate in Tanzania non perdetevi questo parco, non ve ne pentirete.
Città di Zanzibar
Stone Town - Mji Mkongwe
(9)
La capitale dell' "Isola delle Spezie" merita una tappa obbligatoria durante il vostro viaggio a Zanzibar, in quanto si tratta di una città che offre numerose attrazioni: da un lato vi è un'architettura caratterizzata da numerose influenze, da quella portoghese a quella araba, a quella swahili, che impone la maggioranza della popolazione attuale. Stone Town è celebre in particolare per i dettagli di numerose costruzioni, le quali testimoniano il fiorente periodo dell'indipendenza del regno. Potrete visitare tranquillamente la città in un paio di giorni, venendo dall'aeroporto di zanzibar o il traghetto da Dar es Salam.
Riserve Naturali di Kilimanjaro
Parco Nazionale del Kilimangiaro
(3)
La cima del kilimangiaro è il punto più alto dell'Africa e la montagna più alta del mondo sulla quale si può salire senza "scalare sul serio". Ciò non vuol dire che sia semplice, solo che è possibile per le persone senza esperienza né preparazione di alta montagna. La salita, in sé, non è molto dura salvo l'ultima tappa che possiede delle rampe molto pronunciate. Il vero problema è la mancanza d'ossigeno dovuto alla sua altitudine e agli effetti che produce sotto forma di mal di montagna. Noi abbiamo utilizzato il percorso Rongai, considerato "facile" per essere un po' più lungo del normale e aiuta ad abituarsi. Ha anche il vantaggio che la usa meno gente e che, visto che percorre il lato nord della montagna, permette di godersi meglio il paesaggio. Per scendere si usa il percorso Marangu (Coca-cola) e in questo modo, non ti perderai nulla di ciò che vedresti con i sentieri tradizionali. L'ascensione è più o meno facile, ma l'ultima parte, se soffri mal d'altezza sarà piuttosto dura. Si comincia a mezzanotte, per arrivare alla cima con il sorgere del sole. Le temperature cadono a meno di 10-20 gradi sotto zero. La pendente è davvero dura e unita a la mancanza d'ossigeno, fa si che ogni piccolo sforzo sia notato di più. Se sopporti le 5 ore e mezza che servono per arrivare al Gilman's point (5695 metri, la "pre-cima") ti consiglio di continuare anche se pensi di non farcela più, perché comincia il meglio. Il tratto che conduce alla cima si trasforma, i pendii si distendono, e il sole comincia a sorgere: ti renderai conto che tanto sforzo è valso la pena... Anche la temperatura è più gradevole. In un'ora e mezza arrivi all' Uhuru Peak (5895 metri) e ti senti, per un momento, la persona più forte del mondo. La discesa è molto più rapida di ciò che ci si può immaginare, appena 2 ore, e con l'emozione di aver raggiunto la cima non farai quasi nessuno sforzo.
Spiagge di Zanzibar
Spiaggia di Kiwengwa
(7)
Jambo!!! Questa è un'esperienza che m'ha dato molto.bellissimo il posto con queste spiagge enormi che diventano immense con la bassa marea un effetto della natura splendido da vivere. Bello il modo di vivere di questa gente, pole pole hakuna matata, rilassato e tranquillo come appunto ripetono sempre ( piano piano nessun problema)....
Di interesse culturale di Zanzibar
Porte di Stone Town
(6)
Se c'è qualcosa di famoso a Stone Town sono le porte che adornano molte delle sue case storiche. Sono belle e sono sparse in tutta la città vecchia e le sue delicate preziose sculture in legno sono il ​​riflesso di un passato prospero. Purtroppo, questa prosperità deriva dai tempi in cui Stone Town era il centro di un lucroso commercio di schiavi all'interno dell'Africa. Una volta che la schiavitù è stata abolita nei territori britannici, la di Stone Town prosperità svanì , e ora a testimonianza sono rimaste quasi solo le sue belle porte.
Di interesse turistico di Zanzibar
Spice Tour
(5)
Un tour alla scoperta degli odori e dei sapori delle tante spezie caratteristiche di questa isola. Escursione molto bella anche perché consente di visitare anche un villaggio di pescatori e venire quindi in contatto con la gente del luogo.
Isole di Zanzibar
Mwemba island
(5)
Un'altra isola paradisiaca, Mnemba si trova sulla costa nord di Zanzibar, nelle vicinanze di Nungwi, dove ho vissuto quattro mesi, facendo immersioni in questa zona perché molto ricca di coralli e specie marine. Intorno a quest'isola ci sono numerosi posti d'immersione ed è molto facile vedere i delfini. Su quest'isola non puoi che trovare relax e natura, ed è possibile praticare una grande varietà di sport d'acqua come snorkeling, immersioni, windsurf, kayak...
Laghi di Ngorongoro
Lago Eyasi
Il lago Eyasi offre uno dei paesaggi più interessanti della pianura del nord della Tanzania, soprattutto per essere un lago che, durante molti mesi dell'anno, è praticamente secco. A parte gli anni di forte siccità, per il resto è tutto normale, la fauna e la flora locali sono adattate a queste circostanze. Ma per il visitatore, poter mettere il piede in questo lago completamente secco è un'esperienza insolita. Nelle vicinanze del lago si possono incontrare alcun stupendi esemplari di baobab, uno degli alberi più suggestivi che si trovano in questa parte di mondo.
Mercati di Zanzibar
Darajani market
(1)
Un angolo di Stone Town che merita di essere visitato è il vivace mercato della Città Vecchia, il Mercato di Darajani. Si tratta di un mercato che si svolge da più di 100 anni e che è davvero storico. Oltre all'inevitabile presenza di banchetti che vendono spezie per turisti, qui troverete anche prodotti tipici e locali. Hanno catturato la mia attenzione soprattutto le bancarelle in cui si vendeva il pesce. Probabilmente le condizioni igieniche non sono impeccabili, ma il pesce sembrava davvero fresco.
Di interesse culturale di Ngorongoro
Villaggio Masai
(2)
Vale proprio la pena pagare 10 dollari a persona per poter visitare il villaggio Masai. E' tutto molto "turistico", c'è persino un mercatino nel quale poter comprare, volendo, oggettistica tipica. Nonostante tutto, si può approfittare dell'occasione per visitare le case e conoscere un po' lo stile di vita di questa popolazione.
Spiagge di Jambiani
Jambiani
(10)
Jambiani è una magnifica spiaggia molto tranquilla che si trova sulla spettacolare costa sud-est dell’Isola di Zanzibar, affacciata sull’Oceano Indiano. Si trova a circa 40 km da Stone Town e si raggiunge in poco più di un’ora. E’ un posto ancora relativamente poco turistico dove si può interagire con gli abitanti del villaggio che sono molto simpatici e socievoli. Ci sono ovviamente dei resort anche di lusso ma sono ben distanziati e si confondono tra le palme. Comunque c’è anche qualche posticino economico per i budget travelers, oltre alla possibilità di affittare dei bungalow. La spiaggia è bianchissima e lunga circa 15 chilometri. E’ pulita anche se a seconda delle stagioni possono esserci delle alghe a rovinare un po’ l’immagine “da cartolina”. Il mare è ovviamente fantastico, con incredibili sfumature di azzurro e di turchese.
Riserve Naturali di Ngorongoro
Ngorongoro Crater
(6)
L'area di conservazione del cratere Ngorongoro è, insieme al Serengeti, uno dei luoghi più belli della Tanzania. Solo il fatto che la più grande caldera vulcanica al mondo racchiuda un ecosistema con la più alta densità di fauna selvatica nel continente africano, rende questo luogo unico. In soli 300 km2 convivono giraffe, elefanti, bufali, rinoceronti, antilopi, iene, zebre, leoni, leopardi, ghepardi, ecc. Per vedere le cinque grandi non è molto complicato. Oltre ai suoi splendidi paesaggi, di cui abbiamo goduto per tutto il tempo che siamo rimasti lì, quello che più ci ha colpito è stato scoprire come in un luogo così piccolo ha creato un ecosistema così superbo. Questo paesaggio di incredibile bellezza ha fatto sì che avremo un ricordo indimenticabile della Tanzania. Consiglio di evitare la visita al parco durante i mesi di dicembre ad aprile, in quanto è il periodo in cui passa la stagione delle piogge e le strade che portano al cratere sono impraticabili.
Monumenti Storici di Zanzibar
Monumento agli schiavi
(3)
La cattedrale anglicana fu costruita sull'ex mercato degli schiavi. Pagando il biglietto d'ingresso alla Cattedrale è anche possibile visitare l'edificio che si trova di fronte, nel cui seminterrato si conservano le "celle" degli schiavi. Anche se è tutto in lingua inglese, il significato è comprensibile. All'esterno c'è un monumento commemorativo contro la schiavitù che, a mio parere, è più bello di quello che si trova sull'isola Goreé, in Senegal.