Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus
Raccomanda a un posto
Ti piace Sant'Antioco?
Dillo a tutto il mondo!
Dove vuoi andare?

Sant'Antioco

info
salva
Salvato

1 opinioni su Sant'Antioco

11
Guarda le foto di Héctor www.mibauldeblogs.com
11 foto

Città di sant'antioco

Collegata alla Sardegna meridionale per mezzo di un istmo artificiale (la cui struttura suggerisce un ponte di archi romani di cui è ancora possibile osservare i resti), l'isola di Sant'Antioco possiede belle spiagge di sabbia fine, acque trasparenti e rocce suggestive. Da segnalare le spiagge di Capo Sperone, Maladroxia, Cala Lunga e Cala della Signora. Passato l'istmo che collega le varie isole, formate dai resti dell'alluvione del fiume Palmas, inizia il centro abitato che porta lo stesso nome dell'isola. Se la nostra prima idea era percorrere l'isola in auto, le circostanze che ci hanno portato a questa città, accompagnati da un pescivendolo nela sua auto (per fortuna l'odore era di pesce fresco), alla fine ci hanno fatto restare qui per la maggior parte del tempo.
Intorno al 750 a.C. i Fenici fondarono Sulci, nello stesso luogo dove oggi si trova la città di Sant'Antioco. Di quel periodo si sono conservati molti reperti, e i più rilevanti si trovano nella parte alta della città intorno alla fortezza dei Savoia. Citiamo anche il luogo chiamato Tophet: la necropoli e l'anfiteatro sono la testimonianza del passaggio dei fenici, che abbandonarono l'isola con l'arrivo dei romani. Nel museo archeologico ne viene spiegata la storia.
Di epoca più recente sono la chiesa e le sue catacombe, costruite su un cimitero cristiano, e una chiesa del periodo bizantino.
Dall'alto del forte sabaudo si gode una splendida vista sull'istmo. Il Museo del Sulcis agro pastorale è a due passi.
Héctor www.mibauldeblogs.com
Pubblica

Informazioni Sant'Antioco