Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus
Raccomanda a un posto
Ti piace Ronda?
Dillo a tutto il mondo!
Dove vuoi andare?

Ronda

info
salva
Salvato

81 opinioni su Ronda

2
Guarda le foto di Federico Mura
2 foto

Alla scoperta della piccola ma curiosa ronda

Ronda è una piccola città andalusa della Provincia di Malaga che conta all'incirca 36.000 abitanti, ed è situata su un pianoro alto circa 200 metri che sovrasta una pianura chiamata Serranìa. Ronda è particolarmente famosa per la sua gola, detta "El Tajo", che è stata scavata dal fiume Guadalevìn. Questa gola separa il centro storico dalla città nuova, che vengono però collegate tra loro tramite il Puente Nuevo, costruito intorno alla fine del 1700. In questa graziosa cittadina troviamo anche il parco Alemada El Tajo, teatro domenicale degli abitati di Ronda, e poco distante da qui si trova la più antica arena di Spagna, ovvero la Plaza de Toros, dove ancora oggi si svolgono le corride e soprattutto dove, con la visita, è possibile passeggiare al suo interno, avendo la spettacolare visuale del torero, e nonostante non siate appassionati di corride come me, vi farà riflettere un secondo.
Federico Mura
8
Guarda le foto di Adriana Grecu
8 foto

La bella cittadina andalusa

Ronda, una delle più antiche città andaluse, bella con i suoi edifici nello stile arabo, le sue stradine strette, il colore bianco delle case. Una vista incredibile verso la città dal Ponte Nuevo. E poi, l’impronta della scuola di corrida, un museo e le arene sono visitabile anche si tutto l’ambiente e diventato una scuola di equitazione. Tanti personalità nati qui o solo di passaggio come Orson Welles nei suoi viaggi giovanili. Ronda lo devi conoscere in tranquillità, una passeggiata a piedi sarà il modo migliore per avvicinarti a questa cita. Anche tutta la strada fino qui ti offre un paesaggio meraviglioso.
Adriana Grecu

Ci sono molte cose da vedere a ronda,...

Ci sono molte cose da vedere a Ronda, dal Ponte Nuovo, ai ponti antichi, arabi e romani. I resti delle mura con le porte di accesso, il suo centro storico, i bagni arabi. Anche il Museo Lara è un ottimo modo per conoscere la città e di una parte della storia della Spagna. La sua esposizione sull'inquisizione e la stregoneria è impressionante. Una buona gastronomia ti farà riprendere forza per poter scendere e salire le strade e le salite. Inoltre è circondata a bellissimi paesaggi e paesi che vale la pena scoprire.
RoberRo

Questa località è davvero paradiso in...

Questa località è davvero paradiso incatonato nelle montagne di Malaga. Le sue strade, il suo strapiombo, i suoi artisti, le sue immagini di fuorilegge, e soprattutto la sua tranquillità, i suoi marciapiedi e le sue incantevoli storie narrate dalle più grandi voci, la rendono una destinazione degna di nota.
wala
Leggi altre 10
Pubblica
1
Guarda le foto di Toprural
1 foto

Non è facile riassumere la ricchezza ...

Non è facile riassumere la ricchezza dei monumenti di questa splendida città arroccata lungo le rive del fiume Tejo, che si può contemplare a volo d'uccello dal famoso Puente Nuevo. Questa incredibile opera d'ingegneria collega la parte nuova della città con il centro storico, dove vale la pena visitare la chiesa di Santa María la Mayor, il Municipio, il curioso minareto di San Sebastián e l'insieme di palazzi e piazzette che conservano ancora la loro antica tradizione. Alcuni consigli: non perdetevi l'arena dei tori, costruita nel XVIII secolo, visitate i bagni arabi (Baños Árabes) per comprendere la portata della raffinatezza di costumi introdotta dai musulmani e che non vi passi neanche per la mente di lasciare Ronda senza avere dato un'occhiata alla Casa del Rey Moro, con i suoi giardini e lo stupendo panorama. Inoltre, se volete conoscere la storia del "bandolerismo" (il banditismo della zona), visitate il museo dedicato a questi romantici personaggi.
Toprural
11
Guarda le foto di SerViajera
11 foto

Dicono ronda è una delle più antiche ...

Dicono Ronda è una delle più antiche città della Spagna. Tali dati impressionante quanto la sua enclave di vertigini, a cavalcioni l'impressionante gola di più di 100 metri attraverso il quale scorre il fiume Guadalevn. Al di là della sua storia, è stato il XVIII secolo che ha segnato la città col fuoco, imprimindole per sempre il vostro romntica e l'immagine leggendaria. E 'in questo piccolo, quando il Ponte Nuovo e la Plaza de Toros, Ronda simboli sono costruiti, e la corrida moderna, ovvero il gioco con il matador toro passeggiata si pone. Fino ad allora, la Real Maestranza de Chevalier de Ronda, fondata nel 1572, ho incluso i giochi di abilità con i tori per le esercitazioni equestri. E qui ho una bella leggenda: Si dice che la prima passeggiata torero era Francisco Romero, un umile falegname, che per salvare un signore di mercato dei suoi montare le corna, la coppia di fronte l'animale scuotendo il cappello a tesa larga. .. Essere giusto? Come sapere, la verità è che Francisco Romero fu il primo a perfezionare l'arte della ginocchiera. Il rondeo grassetto era a capo di tre generazioni gloriosi combattenti, tra cui Destac Pedro (1754-1839), che, grazie al suo brio e abilità, elev corrida a un alto rango sociale. Seimila tori avevano estoqueado il matador quando si ritirò, senza aver ricevuto minimo Scratch ms. Il ventesimo secolo ha portato un'altra famiglia giro di assassini eccezione: El Niño de la Palma, il grande Cayetano Ordóñez, è diventato il killer padre uomini, Antonio Ordóñez Araujo tra cui un altro torero che ha fatto la storia. Dopo di loro, il mito e il mistero del mondo della corrida, è arrivato nella splendida scrittori e pittori Ronda. Con meravigliose poesie e descrizioni, tutto cantato la bellissima città.

Dicen que Ronda es una de las ciudades más antiguas de España. Ese dato impresiona tanto como su enclave de vértigo, a horcajadas sobre el impresionante tajo de más de 100 metros por donde corre el río Guadalevín. Más allá de su historia remota, fue el siglo XVIII el que marcó la ciudad a fuego, imprimiéndole para siempre su imagen romántica y legendaria. Es en esa época cuando se construyen el Puente Nuevo y la Plaza de Toros, símbolos de Ronda, y surge la tauromaquia moderna, es decir, el juego del toro con el torero a pie.
Hasta ese momento, La Real Maestranza de Caballería de Ronda, fundada en 1572, incluía los juegos de destreza con toros para los ejercicios ecuestres. Y he aquí una hermosa leyenda: Cuentan que el primer torero a pie fue Francisco Romero, un humilde carpintero, quien para salvar a un caballero caído de su montura de las astas del toro, se paró frente al animal agitando su sombrero de anchas alas... ¿Será cierto? Cómo saberlo, lo cierto es que Francisco Romero fue de los primeros en perfeccionar el arte de la muletilla. El audaz rondeño fue cabeza de tres gloriosas generaciones de toreros, entre los que destacó Pedro (1754-1839), quien, gracias a su garbo y destreza, elevó la tauromaquia a un alto rango social. Seis mil toros había estoqueado el matador cuando se retiró, sin haber recibido el más mínimo rasguño.
El siglo XX trajo a Ronda otra familia de matadores de excepción: El “Niño de la Palma”, el gran Cayetano Ordóñez, engendró varones matadores, entre ellos Antonio Ordóñez Araujo, otro torero que hizo historia.
En pos de ellos, del mito y misterio del mundo de los toros, arribaron a la preciosa Ronda escritores y pintores. Con maravillosos poemas y descripciones, todos le cantaron a la preciosa ciudad.
SerViajera
Traduci
Vedi l'originale
13
Guarda le foto di Benoit Penant
13 foto

Una volta superata la "città alta" e ...

Una volta superata la "città alta" e attraverso il Puente Nuevo, ci troviamo nella parte più antica di Ronda: il "ciudad". Questo quartiere con strade lastricate e ripide rimane una tranquilla, soprattutto di notte, quando i turisti sono remonts nelle loro allenatori (e che in qualsiasi modo, sono troppo Presss per vedere il ponte!). Le vecchie case e monumenti più interessanti si trovano qui. Come la Casa del Rey Moro, che, nonostante il nome, non è l'arabo e risale al 18 ° secolo. È stato chiamato un pannello di piastrelle sulla facciata, che rappresenta un re musulmano. Si possde bellissimi giardini andalusi a terrazze. Ma la più insolita è la visita di un vecchio "mio" il siclo 15me, che scala Taill scende nella roccia lungo il fiume, fino in fondo; esso è stato utilizzato fornire la città con acqua. Proseguendo lungo la cappella di San Sebastiano, è stato costruito su una vecchia moschea, il cui minareto è stata conservata; è l'unica rimasta minareto Ronda. Il basso livello della gola si trova nelle vicinanze, con gli altri due ponti Ronda Old Bridge (Puente Viejo), che ha reso il collegamento tra le due parti della città prima della costruzione del Puente Nuevo, ha un arco ed è alto 30 m. E poi il ponte di San Miguel, con i suoi modesti alta 12 metri. A poche decine di metri dal Ponte Vecchio, abbiamo ancora vedere i resti delle terme arabe, molto ben conservs camere con i loro voti.

Une fois passé la "ville haute" et traversé le Puente Nuevo, on se retrouve dans la partie la plus ancienne de Ronda: la "ciudad". Ce quartier aux ruelles pavées et pentues reste un endroit calme, surtout le soir, quand les touristes sont remontés dans leurs autocars (et qui de toute façon, sont bien trop pressés d'aller voir le pont!). Les maisons anciennes et les monuments les plus intéressants se trouvent ici. Comme la Casa del Rey Moro qui, malgré son nom, n'est pas arabe et ne date que du 18ème siècle. Elle doit son nom à un panneau en azulejos sur sa façade, représentant un roi musulman. Il possède de superbes jardins andalous en terrasses. Mais le plus insolite est la visite d'une ancienne "mine" du 15ème siècle, dont l'escalier taillé dans la roche descend jusqu'à la rivière, tout en bas; elle servait à ravitailler la ville en eau.

Plus bas, la chapelle Saint-Sébastien a été construite sur une ancienne mosquée, dont le minaret a été conservé; il est le seul minaret subsistant à Ronda. Le niveau bas des gorges est d'ailleurs tout proche, avec les deux autres ponts de Ronda: le Pont Vieux (Puente Viejo), qui faisait la jonction entre les deux parties de la ville avant la construction du Puente Nuevo, il a une arche et fait 30 m de haut. Et puis le petit pont de San Miguel, avec ses modestes 12 m de haut.
A quelques dizaines de mètres du Pont Vieux, on voit encore les vestiges de bains arabes, très bien conservés avec leurs salles voûtées.
Benoit Penant
Traduci
Vedi l'originale
34
Guarda le foto di María del Carmen Fernández Milanés
34 foto

Ronda è una città magica, ricca di le...

Ronda è una città magica, ricca di leggende e curiosità, con palazzi nobiliari e le strade acciottolate, ma più di tutto Ronda è una città che si affaccia sul Tago, la strada fa fortezza naturale e torre di guardia da cui godere il paesaggio. Ronda è un autentico città-museo, il modo migliore per conoscere è quello di camminare, la rete di strade è arabi ricordano, ogni angolo ha qualcosa di magico, è un piacere essere a guardare i diversi giardini e gazebo, visitare i suoi musei e la sua piazza mitica tori. In Ronda si può assaporare il piacere del tempo fermato, salire su uno dei balconi della gil Puente Nuevo e godersi il volo degli uccelli, che ci invitano a volare con loro. Ronda è una città che merita di essere goduto senza fretta o orari, acercndose assaporando la sua storia e aneddoti e curiosità.

Ronda es una ciudad mágica, llena de leyendas y curiosidades, con nobles edificios y empedradas calles, pero sobre todo Ronda es una ciudad asomada al Tajo, el cuál la convierte en fortaleza natural y atalaya desde donde disfrutar del paisaje.

Ronda es una auténtica ciudad-museo, la mejor forma de conocerla es a pie, el entramado de sus calles tiene reminiscencias árabes, cada rincón tiene algo mágico, es un placer ir viendo los diferentes jardines y miradores, visitar sus museos y su mítica plaza de toros.

En Ronda se puede saborear el placer del tiempo detenido, encaramarse a uno de los balcones del Puente Nuevo y disfrutar del ágil vuelo de los pájaros, que nos invitan a volar con ellos.

Ronda es una ciudad que merece ser disfrutada sin prisas ni horarios, acercándose a su historia y saboreando anécdotas y curiosidades.
María del Carmen Fernández Milanés
Traduci
Vedi l'originale
27
Guarda le foto di María J Lallana
27 foto

Città e paesaggio

Una delle città di entraables Andalusia visito spesso da quando sono venuto a vivere in questa terra. I miei figli si sono divertiti nelle strade, angoli e giardini che riflettono tutti i momenti della storia. L'impronta di raccolta passato più lontano nel Museo Archeologico della città, il islmico ad un lato del impressionante ponte sul passato gola del fiume, e attraverso i conventi, chiese antiche moschee e palazzi barocchi. Questa zona era l'oggetto della mia ultima visita e si riflette nelle fotografie. Un giorno non è sufficiente per sapere Ronda.

Ciudad y paisaje

Uno de los pueblos entrañables de Andalucía que visito con frecuencia desde que vine a vivir a esta tierra. Mis hijos disfrutaban en sus plazas, rincones y jardines, que reflejan todos los momentos de la historia. La huella del pasado más lejano recogida en el Museo Arqueológico de la ciudad, el pasado islámico a uno de los lados del impresionante puente sobre el desfiladero del río, y al otro lado los conventos, iglesias sobre antiguas mezquitas y los palacios barrocos. Esta zona fue el objeto de mi última visita y está reflejada en las fotografías. Un día no es suficiente para conocer Ronda.
María J Lallana
Traduci
Vedi l'originale
15
Guarda le foto di ErDesvanviajero
15 foto

Nell'antica legano round e collegare ...

Nell'antica legano Round e collegare i fili che formano il tessuto multicolore di una delle città più interessanti di tutta Andalusia. Il paesaggio, urbanistica, storia, leggenda nome romntica suonava banditi, il luogo dove nascono e toreri e artisti sempre Sern sono fatti, fare Ronda una città unica. Centro giro un po ', fino alla sua impressionante Tajo. In Ronda si può mangiare in mezzo a 10 uomini, anche se in alcuni posti si inchiodato da un insalata mista 8`75. Dai, normale per il centro di attenzione dei turisti.' http://www.erdesvanviajero.es'

En la milenaria Ronda se unen y enlazan los hilos que conforman el tejido multicolor de una de las ciudades más interesantes de toda Andalucía. El paisaje, el urbanismo, la historia, la leyenda romántica de bandoleros de sonado nombre, el espacio donde nacen y se hacen toreros y artistas que serán siempre, hacen de Ronda una ciudad única.
Recorrimos un poco del centro, hasta llegar a su impresionante Tajo.
En Ronda puedes comer por el centro por 10€ el menú, aunque en algunos sitios te clavan por una ensalada mixta 8`75 €. Vamos, lo normal por en centro de atención de los turistas.
' http://www.erdesvanviajero.es'
ErDesvanviajero
Traduci
Vedi l'originale
27
Guarda le foto di macmuseo
27 foto

Rondea pura di montagna.

Bella città, ma il parcheggio molto difficile. La strada principale è un via vai di persone che fanno navideas acquisti. Altoparlanti in strada gettando canti e vivacizzare la corsa. Il centro storico trasuda storia dei palazzi e signoria. L'arena è un punto di riferimento in città.

Pura serranía rondeña.

Preciosa ciudad pero de muy difícil aparcamiento. Su calle principal tiene un bullicio de gente haciendo las compras navideñas. Los altavoces situados en la calle lanzan villancicos y amenizan el paseo. La zona antigua rezuma historia de palacios y señorío. La plaza de toros es un emblema en la ciudad.
macmuseo
Traduci
Vedi l'originale
6
Guarda le foto di Xipo Enelmundoperdido
6 foto

Bella gente taurine

Ronda è uno dei più bei villaggi della provincia di Malaga, e anche chi ha più tradizione di corrida. La sua arena è storia pura della corrida risale al XVIII secolo. Essa ha pungolato la migliore. Ma la città è anche bellissimo, con strade lastricate con piccole case bianche sui lati e bar. Né si deve perdere il gazebo, da cui è possibile ottenere una vista di Ronda, il ponte o la Casa del Re moresco meraviglioso. Tra l"altro, una punta, se si visita Ronda, non lasciare senza acquistare o almeno provare il loro formaggio Payoyo famoso. Ottimo!

Precioso pueblo taurino

Ronda es uno de los pueblos más bonitos de toda la provincia de Málaga, y también, de los que más tradición taurina tienen. Su plaza de toros es historia pura del toreo y data del siglo XVIII. En ella han toreado los mejores.

Pero el pueblo además es en sí una preciosidad, con calles adoquinadas con pequeñas casitas blancas a los lados y rejas. Tampoco hay que perderse el mirador, desde donde pueden obtenerse unas vistas de Ronda, el puente o la casa del rey moro maravillosas.

Por cierto, un consejo, si visitáis Ronda, no os marchéis sin comprar o al menos probar su famoso queso payoyo. Buenísimo!
Xipo Enelmundoperdido
Traduci
Vedi l'originale
4
Guarda le foto di Francisco José Granado Humanes
4 foto

La verità è che ronda è quello di per...

La verità è che Ronda è quello di perdere molti giorni all'anno, l'aria pulita che si respira e ha un fascino che è quello di viverla. Mi sono alzato una mattina e sono molto affezionato a questo mondo della fotografia, l'ingranaggio macchina fotografica e la macchina e da una piccola città chiamata Arahal Sevilla me predispuse di avere una buona giornata. Pes in molti luoghi, ma per fortuna che apeteca fu ms me girare e visitare tranquilla, una Domenica mattina. Ho incontrato una delle sue piazze imnumerables e che era incredibile, uno sguardo all'infinito ambiente di qualità exepcional e una chitarra suona acompaaban Qued il tempo che amo con tutto. Spero che alcuni dei miei scatti Padis scegliere il momento vissuto e respirare und se vi posso assicurare ascolterete il suono della chitarra. Saluti. E buon viaggio!.

La verdad es que Ronda es para perderse muchos días del año, se respira aire puro y tiene un encanto que es para vivirlo. Yo me levanté una mañana y soy muy aficionado a este mundo de la fotografía, cogí la cámara y el coche y desde un pueblecito de Sevilla llamado Arahal me predispuse a pasar un buen día. Pesé en muchos sitios pero por suerte el que más me apetecía fué ir a Ronda y visitarla tranquilo, una mañana de Domingo. Me metí en una de sus imnumerables plazas y aquello fue increíble, una mirada al infinito, una calidad de ambiente exepcional y uno sones de guitarra que acompañaban aquel momento que me quedé prendado de todo aquello. Espero que en algunas de mis instantaneas padáis recoger el momento vivido y si la respirais ondo os puedo asegurar que escuchareis los sones de guitarra.
Saludos. Y buen viaje!.
Francisco José Granado Humanes
Traduci
Vedi l'originale
11
Guarda le foto di Jose Mesa Martinez
11 foto

I miei viaggi

2010. Inizio la mia vacanza dopo un turno straordinario, arrotondiamo una città, imponenti, vista bella e tranquilla, visitare l'arena della cula fotografato senza fine come ogni angolo, strada, ponte e ricordi sono molti e belli. Informare il viaggio verso i villaggi bianchi. Divine.

Mis viajes

Comienzo mis vacaciones del 2010. después de un desplazamiento extraordinario, llegamos a Ronda una ciudad, señorial, tranquila y con unas vistas preciosas, visito la plaza de toros la cula fotografio sin cesar al igual que todos sus rincones, calles, puente y recuerdos que son muchos y preciosos. Aconsejo el recorrido hacia los pueblos blancos. Divino.
Jose Mesa Martinez
Traduci
Vedi l'originale
52
Guarda le foto di Andre Oliveira
52 foto

Non perdere l'opportunità di incontrare questo meraviglioso rincn di mlaga

Puffff ... Che dire di Ronda? Che è unica, fantstica belle ... Poche città erano così il fascino di romanticismo. Due popoli uniti da un ponte impressionante che li unifica, e fare Ronda è una città tagliata solo da un pozzo.

No pierdas la oportunidad de conocer ese rincón tan maravilloso de málaga

Puffff... Que decir de Ronda? Que es única, fantástica y bella... Pocas ciudades guardan tan bien los encantos del romanticismo. Dos pueblos unidos por un impresionante puente, que los unifica, y hacen que Ronda solo sea una ciudad cortada por un tajo.
Andre Oliveira
Traduci
Vedi l'originale
Pubblica
Leggi altre 10

Informazioni Ronda

Numero di telefono Ronda
952 87 12 72
952 87 12 72
Indirizzo Ronda
Ronda
Ronda
carica altro