Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Salvador?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Salvador

473 Collaboratori

182 cose da fare a Salvador

Quartieri di Salvador
Pelourinho
(41)
Durante il mio ultimo viaggio in Brasile, accompagnando alcuni amici che lavorano alla Renault in Spagna, ho visitato lo stato di Bahia, nel complesso alberghiero "Costa do Sauipe", situato all'interno di una area protetta dove, come nella maggior parte del Brasile, vi è una natura esuberante. Per quel poco che conosco del Brasile (Rio, Iguassu Falls e Bahia), la Costa do Sauipe è una delle località del Brasile che offre le migliori strutture e servizi per l'intrattenimento dei turisti. E' composto da cinque o sei grandi alberghi a 4 e 5 stelle, vi si trova inoltre un tipico paese con esercizi commerciali in cui acquistare souvenir, gioielli e arte. Le strutture sono gestite da società internazionali, vi si trovano quindi impianti sportivi per la pratica di vari sport, tennis, golf, centro equestre, nautica, ecc, oltre a spazi dedicati per l'organizzazione di conferenze, convegni e altri eventi. Durante il nostro soggiorno eravamo alloggiati in uno degli hotel della Costa do Sauipe e, oltre a godere delle eccellenti strutture, della spiaggia e dell'ottimo cibo, abbiamo avuto l'occasione di fare varie escursioni nella città di San Salvador de Bahia e altri villaggi tipici della zona per visitare l'area di tutela delle tartarughe marine e cenare nei giardini a fianco delle rovine della storica casa di Garcia D'Avila (antico amministratore), dove abbiamo potuto partecipare, in qualità di spettatori, ad alcune attività di rappresentazione musicale tipica di San Salvador de Bahia (capoeira, birimbao, ecc.) Durante la passeggiata per le strade di San Salvador de Bahia, ci è stata offerta una sfilata di musica e danze. Abbiamo quindi visitato negozi e mercati per i turisti. Durante il percorso siamo scesi con l'ascensore tipico della città e abbiamo avuto l'occasione di osservare le caratteristiche e gli stili di vita delle diverse classi sociali. Volendo evidenziare alcuni aspetti particolari di questo viaggio a Costa do Sauipe: Il cibo brasiliano buono e abbondante, l'ottima organizzazione delle attività e dell'animazione per i gruppi di turisti da parte delle équipe che operano in questo complesso alberghiero, le guide e il coinvolgimento di tutti i gruppi in una sfilata di carnevale privata. Si tratta di un viaggio che consiglio di fare una volta o l'altra ai miei amici.
Di interesse culturale di Salvador
Ascensore Lacerda
(25)
La città di Salvador Bahia è divisa in due tra città alta, cuore storico coloniale, e la città bassa, che si affaccia direttamente sul mare. I 72 metri di dislivello sono coperti da questo funzionale ascensore in stile art decò, davvero stravagante e spettacolare, tanto da diventare uno dei simboli cittadini. Inaugurato nel 1873, è una soluzione di trasporto veramente economica e costa solamente 0,05 real. In pochi secondi collega i due quartieri cittadini, grazie alle velocissime cabine in grado di contenere molte persone, con una impressionante media di 28 milioni di persone al giorno. Di fronte alla stazione inferiore si trova il caratteristico Mercato Modelo, con un'infinità di negozi artigianali, mentre dalla sommità si può ammirare una spettacolare vista della baia. Viene utilizzato sia dai pendolari che dai turisti.
Chiese di Salvador
Chiesa di Nostro Signor del Bomfin
(15)
Una zona sicuramente da nnon perdere quando si visita il Salvador è la Chiesa di Nostra Signora di Bonfim. Situata a Santa Hill, si presenta con una influenza coloniale insieme ad uno stile neoclassico; fu costruita nel XVIII secolo. Questa chiesa è un luogo importante di pellegrinaggio che si ha durante tutto l'anno. La leggenda narra che quando hanno finito la costruzione della chiesa (1773), gli schiavi erano costretti a lavare la chiesa dai membri della "Confraternita dei Devoti Leigos", come parte della preparazione della festa di "Senhor do Bonfim ", sempre nella seconda domenica di gennaio dopo l'Epifania. Nel corso del tempo, quelli del "Candomblé" (religione portata dall'Africa con gli schiavi) vollero associare l'immagine del Senhor do Bonfim con il Oxalá Orixà introducendo anche la tradizione del lavaggio. Poi l'arcivescovo locale ha deciso di vietare il lavaggio interno della chiesa e il rito è stato trasferito solo alle scale, una volta che il Candomblé non fu accettato dalla Chiesa...Oggi resta il lavaggio delle scale che è diventata una tradizione nonché una gran attrazione turistica, piena di folklore con persone in abito d'epoca, con gli schiavi che li accompagnano e che lavano le scale con acqua profumata e fiori, oltre alla bella canzone di inni e canti religiosi. Un'altra tradizione moderna è il "fitinha do Senhor do Bonfim". In tutti i siti in Salvador e anche in altre città di Bahia trovare piccoli nastri / braccialetti colori (tessuto) che sono attaccati al polso con tre nodi. Ogni nodo rappresenta un desiderio che richiede il Senhor do Bonfim. Alle porte della chiesa, si possono vedere migliaia di loro che rappresentano migliaia di altri là fuori che desiderano trascorrere.
Monumenti Storici di Salvador
Faro della Barra
(19)
Quando vi trovate nella città di Salvador, nello stato di Bahia, dovete assolutamente arrivare fino al Faro della Barra e godere dello splendido panorama che potrete osservare da quel punto. Oltre ad essere ricco di storia e a fungere da punto di partenza per la più grande festa del mondo, il Carnevale, il Faro della Barra, bianco e nero, è visitabile. Io vi consiglio, più che l'interno, di guardare l'esterno. Dalla cima del Faro è possibile vedere il bar della spiaggia e l'inizio della famosa Avenue de la Barra-Ondina, vero centro nevralgico dei festeggiamenti di Carnevale. È molto difficile immaginare come sia affollato questo posto durante il Carnevale, nel momento in cui il Re Momo viene portato fuori per dare inizio alla sfilata. Il Faro della Barra è un posto incantevole, soprattutto nel tardo pomeriggio e nei giorni di bel tempo. Dal Faro è possibile ammirare uno splendido tramonto e vedere il sole che si tuffa direttamente in mare. Un'esperienza indimenticabile ed emozionante. Cercate di scattare una foto al sole che si riflette in acqua e alle barche. Merita una visita. Vivamente consigliato.
Chiese di Salvador
Chiese di Salvador de Bahia
(16)
San Salvador de Bahia, fondata come San Salvador di Bahia di tutti i santi, è una città nel nord del Brasile, capitale dello Stato di Bahia, una città considerata come "la capitale coloniale del Brasile." E 'la città più popolata del Brasile e la terza città più grande in termini di popolazione si riferisce. E 'una città magica, in cui tutte le religioni che vi potete immaginare convivono ..... Senza problemi, cattolici, evangelici, pentecostali, testimoni di Geova, spiritisti, i fedeli della Chiesa Cattolica Apostolica Brasiliana, ecc. Quindi, ovunque andiate, troverete centinaia di chiese, più grandi, più sontuose, piccole e semplici, in genere costruzione coloniali con pareti bianche con ornamenti color ocra che danno tanto calore agli edifici. Hanno molte feste religiose, giornate di San Cosma, San Damiano, Nostra signora della concezione, Santa Barbara, Santa Lucia, e, naturalmente, prima di tutti questa festa: Nostro Signore di Bonfim. E gli adepti del Candomblé per celebrare il giorno della Regina del Mare, il 2 febbraio, la sua adorata Yemanja, simboleggiata da una sirena che emerge dalle acque. Chiunque abbia letto un libro di Jorge Amado, Amado poeta e scrittore bahiano, quando arriva a Bahia recentemente solo allora si può comprendere ciò che questo meraviglioso autore riflette nei suoi libri.
Spiagge di Salvador
Spiaggia Stella Maris
(9)
Estella Maris si ubica al nord di Salvador de Bahia. E' considerata una delle più belle spiagge della città, in quanto non è molto frequentata dai turisti, anche se in Brasile un paradiso solitario può trasformarsi in una trappola. Di notte ci sono concerti nei chioschi, ed i bar che vi consigliamo sono i migiori della zona (facendo il nostro interesse) la Barraca Barcellona il cui proprietario è molto simpatico bello e catalano. Sulle spiagge di Salvador sucede di tutto, c'e' chi fa jogging, ci sono i pescatori, i venditori ambulanti, i surfisti, i turisti, capoeira e molte palme che ipnotizzano i viaggiatori. Prima di partire per il Brasile, bisogna comprare la protezione solare con un fattore 30, perché qui bisogna scegliere il prezzo o la qualità. E state attenti a non calpestare un granchio.
Di interesse culturale di Salvador
Diga di Tororó
(6)
La diga di Tororo è un bacino artificiale costruito nel 1624 dagli schiavi, mentre il Portogallo dominava il potere spagnolo e guerreggiava con gli olandesi. La diga fu costruita in modo che la sua capacita' idrica fosse una difficolta' alla resistenza locale e i Paesi Bassi attraverso la Compagnia delle Indie Occidentali conquistasse la città di Salvador senza difficolta'. Oggi, è una palude all'aperto è al centro ospita la rappresentazione degli Orishas, ​​altro non sono che figure rappresentative del Candomblé, una religione ereditata dagli schiavi e praticata dalla maggior parte degli abitanti di Salvador. Una passeggiata lungo la diga permette rifrescarsi dal sole, guardare i suoi enormi alberi e approfittare della sua ombra, andare con i pattini, in bicicletta, fare un pisolino o gustare un' ottima pizza al ristorante sul lago.
Spiagge di Salvador
Progetto Tamar: Praia do Forte
(11)
Il progetto Tamar è stato organizzato nel 1980 dall' Istituto brasiliano per lo sviluppo delle foreste che si e' trasformato in Ibama, Istituto brasiliano dell'ambiente. Il suo obiettivo principale è la conservazione di cinque speci di tartarughe marine del Brasile, preserva 1.100 km di spiagge con 23 basi che si preoccupano della loro alimentazione, della cura e della crescita delle "Tartarughe". Il nome è l'abbreviazione di "tartaruga Marina". La web dettaglia il progetto con fotografie ... Anche se è meglio venire a vederlo di persona.
Spiagge di Salvador
Praia do Porto da Barra
(13)
Molto pulito il mare,si può vedere il fondo
Mercati di Salvador
Mercado Modelo
(12)
Questo mercato è una visita obbligata nella capitale dello stato di Bahía, Salvador. Il mercato modelo accoglie più di 260 negozi di artigianato, di pittura, di alimenti e bevande. Costruito nel 1861 con architettura neoclassica è considerato patrimonio storico e artistico del Brasile. Situato nel quartiere "Commercio - nella Citta' bassa), dall' esterno del mercato si può vedere il Porto de Salvador, l' ascensore Lacerda (un' altra imperdibile meta turistica) e le ruote tipiche" di Capoeira ". A livello di artigianato si può trovare di tutto, dipinti, i famosi "fitinhas do Senhor do Bonfim" (usato per esprimere i desideri), argilla o bambole di legno e una moltitudine di piccoli regali. Per ottenere prezzi migliori bisogna contrattare ...
Musei di Salvador
Solar do Unhão
(3)
Il Solar do Unhão (parte del patrimonio storico e artistico del Brasile) è un punto obbligatorio di visita se siete nella città di Salvador. Si tratta di un edificio in stile coloniale, costruito nel secolo e Patrimonio Storico Nazionale Arti ospita il MAM - Museu de Arte Moderna da Bahia. Da lì si hanno le viste più spettacolari della Marina Salvador e di piccole baie di acque chiare. Vi consiglio di visitarlo nel pomeriggio e poi di sedersi fuori per ammirare il tramonto - veramente imperdibile.
Di interesse turistico di Salvador
Faro di Itapuã
(1)
un faro di film in un luogo da favola. tutta una serie di persone che si riuniscono sotto il faro per vedere il tramonto, come se lo avessero convocato tutti insieme. persone sedute ai piedi di questo faro, musicisti, improvvisati che vengono a suonare vicino a loro, e che finisce in silenzio per vedere il tramonto. e un lungo applauso alla fine.
Spiagge di Salvador
Spiaggia di Itapuã
(2)
I versi di Vinicius de Moraes e la sottile voce di Caetano Veloso invitano tutti i turisti a trascorrere il pomeriggio in questa spiaggia, uno dei luoghi più freschi di Itapuã Salvador, per ammirare il tramonto. Caotica, attorniata da piccole case, circondata da bar e da un eterno ronzio. Qui potrete mangiare il famoso acarajé la Cira. Quelli che restano a guardare il tramonto possono sedersi al bar, ordinare una birra e ammirare il tramonto argentato che si riflette sulla sabbia. Cercate di fare una foto alla sirena che vive tra gli scogli di questa spiaggia, sempre bagnata dal mare.
Di interesse culturale di Salvador
Forte Montserrat
(2)
Le sue origini non sono ufficiali, ma si pensa che probabilmente fu costruito durante il regno di Don Manuel Telles Barreto (1583-1587), conosciuto come Castelo de São Felipe, e forse ideato da Baccio di Filicaia che lavorava nella sua amministrazione. E' a forma di poligono irregolare, con torri rotonde e il suo obiettivo era quello di proteggere il porto di Salvador. Oggi è molto ben conservato e da lì si ha una bella vista panoramica del mare e della spiaggia che si estende alla sua sinistra. Il Forte de Nossa Senhora de Montserrat, resistette per un mese l'offensiva olandese per conquistare la città di Salvador e alla fine si ritirarono. Nel mese di ottobre del 1655 il conte di Ataugia ordinò la ricostruzione della fortezza, in seguito nel 1693 D. João de Lencastre ordino' lo stesso.
Mercati di Salvador
(2)
Spiagge di Salvador
Spiagge di San Salvador de Bahía
(6)
San Salvador de Bahia possiede molte spiagge lungo la costa dell'Oceano Atlantico e lungo la Bahia de Todos los Santos. Le spiagge urbane più' conosciute sono Itapuan, Pituba, Artisti e Porto da Barra. Le spiagge della città attraggono sia i residenti della città che i turisti, in quanto sono di sabbia dorata e la temperatura dell'acqua e' mite tutto l'anno, con onde ma non gigantesche. La maggior parte di queste spiagge hanno "chioschi", che sono piccoli ristoranti ubicati sulla spiaggia dove si preparano piatti di frutti di mare tipici ed i famosi "succhi" di Abacaxi (ananas), di Morango (fragola), di Laranja (arancione) e di acqua di Coco, che servono nel cocco stesso tagliato a metà e si beve con una cannuccia. Si può anche bere una birra che è sempre congelata sulla spiaggia e poi ci sono baiane con cestini di paglia sulla testa che vendono "acarajé" una frittella di fagioli fritti in olio di palma, tipico mangiare afro-brasiliano. Bahia ha un clima caldo e tropicale con un alto tasso di umidità, ma per la sua vicinanza al mare non si sente molto caldo come in altre zone in Brasile. Così ogni giorno si può sfruttare la spiaggia e approfittare del calore e della gioia del Brasile.
Di interesse culturale di Salvador
Artigianato Brasiliano: Bahianas
(1)
La localita' di Bahia è ricca di colore. Il 75% della popolazione è nera o mulatta. E' famosa per l'eredità africana che e' ancora molto presente nella città. L'abito regionale di bahia è un' enorme gonna bianca e un turbante bianco di un bel color pelle, labbra carnose e occhi grandi. Salvador possiede musica e colore. E anche la sua arte. I lavori artigianali sono realizzati con ogni tipo di materiale, di tutto (denti di animali, piume e se non mi ingannano come se fossi l'ultimo arrivato, anche con un osso di costola di un cobra gigante dell' Amazzonia ...). Lavorare con la paglia o vimini è laborioso e bello, le donne si siedono in cerchio a lavorano mentre parlano e hanno sempre il tempo di sorridere e anche di insegnare a fare le trecce.
Monumenti Storici di Salvador
Forte Santo Antônio da Barra
La fortezza di Sant' Antonio da Barra fu la prima fortezza del Brasile, ed è un posto che mi e' piaciuto subito per diversi motivi. La prima ragione è perche' io amo i forti difensivi delle città marittime come Salvador de Bahia, che per 500 anni è stato uno dei porti più attivi e importanti del Brasile, e il secondo motivo è perche' possiede un faro all'interno del forte, il faro de la barra. La terza è che accoglie un museo molto interessante. La esposizione comprende strumenti di navigazione dal XVº secolo ai giorni nostri, modelli di navi antiche, Mappe e rotte di navigazione, così come alcuni oggetti salvati dai naufragi. Le visite dal Martedì alla Domenica 8:30-19:00 ore.

Cose da visitare e da fare a Salvador

Se sei tra quelli che credono che le spiagge siano l'unica cosa interessante a Salvador de Bahia, la città ti sorprenderà per il suo ricco patrimonio storico. Ci sono così tante cose da fare a Salvador che c'è bisogno di vari giorni solo per iniziare a conoscere la città. Cosa da vedere a Salvador
obbligatoriamente è il Pelourinho, nella Città Alta, conosciuto per i suoi edifici in stile coloniali e le case dipinte con colori vivaci. Alcuni posti da vedere a Salvador sono la Cattedrale di San Salvador, il museo Abelardo Rodríguez nel Solar do Ferrão o la Chiesa di Nostra Signora del Carmo. Questi sono solo alcuni esempi dei monumenti da visitare in Salvador. I 72 metri dell'ascensore Lacerda collegano Piazza Thomé de Souza nella Città Alta con
Piazza Cayru della Città Bassa, dove si concentrano molti dei luoghi da vedere a Salvador, come il Forte San Marcelo, un enorme fortificazione a forma di tartaruga ancorata nel Golfo, e il
parco delle sculture. Un' altra delle cose da vedere a Salvador è il Mercado Modelo, dove è possibile acquistare prodotti artigianali e gustare la cucina locale.

E' anche possibile visitare i sotterranei del
mercato, dove alloggiavano gli schiavi provenienti dall'Africa. Lasciati guidare dalle esperienze degli utenti Minube e scopri
cosa fare a Salvador oggi, una città che rimarrà nella vostra mente.