Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Kenya?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Kenya

180 Collaboratori
Il più visitato a Kenya
Riserve Naturali di Kikuyu
Safari nel Masai Mara National Reserve
(26)
Safari di Amboseli National Park
Parco Nazionale Amboseli
(5)
Riserve Naturali di Kikuyu
Parco Nazionale Samburu
(3)
Riserve Naturali di Voi
Parco nazionale Tsavo East
(8)
Laghi di Nakuru
Lago Nakuru
(2)
Musei di Nairobi
Museo Karen Blixen
(1)
Laghi di Nakuru
Hotel Lake Nakuru Lodge
(3)
Riserve Naturali di Nyeri
Monte Kenia
(2)
Di interesse culturale di Nairobi
Villaggio Kikuyu
(1)
Riserve Naturali di Naivasha
Hells Gate
(3)
Riserve Naturali di Nyahururu
Aberdares
(3)
Spiagge di Malindi
Spiaggia di Watamu
(3)
Spiagge di Lamu
Beaches of Lamu
Di interesse culturale di Malindi
Ocean Breeze
(1)
Negozi di Nairobi
Karuzi workshop
(1)
Isole di Mombasa
Chale
(1)
Riserve Naturali di Kikuyu
Safari nel Masai Mara National Reserve
(26)
Riserve Naturali di Kikuyu
Parco Nazionale Samburu
(3)
Riserve Naturali di Voi
Parco nazionale Tsavo East
(8)
Riserve Naturali di Nyeri
Monte Kenia
(2)
Riserve Naturali di Naivasha
Hells Gate
(3)
Riserve Naturali di Nyahururu
Aberdares
(3)
Riserve Naturali di Tsavo National Park East
Tsavo National Park
Riserve Naturali di Malindi
Blue Safari nel Parco Riserva marina
(6)
Riserve Naturali di Malindi
Marafa
Riserve Naturali di Nanyuki
Riserve Naturali di Nakuru
Riserve Naturali di Kikuyu
Riserve Naturali di Nairobi
Riserve Naturali di Kilawa
Tzavo est
Riserve Naturali di Tsavo West National Park
Galdessa camp tzavo est
Riserve Naturali di Isiolo
Laghi di Nakuru
Lago Nakuru
(2)
Laghi di Nakuru
Hotel Lake Nakuru Lodge
(3)
Laghi di Naivasha
Naivasha lake
(3)
Laghi di Lodwar
Lake Turkana
(1)
Laghi di Baringo
Laghi di Port Victoria
View and navigation on Victoria Lake
(4)
Villaggi di Malindi
Watamu
(1)
Villaggi di Mombasa
Strade di Ukunda
(1)
Villaggi di Rumuruti
Bobong Campsite
Villaggi di Nairobi
Slum Marthere
Villaggi di Baragoi
Villaggi di Baringo
Safari di Amboseli National Park
Parco Nazionale Amboseli
(5)
Safari di Kikuyu
(1)
Safari di Nairobi
Safari a Ilariak
(1)
Safari di Kikuyu
(2)
Safari di Nanyuki
(1)

72 cose da fare a Kenya

Riserve Naturali di Kikuyu
Safari nel Masai Mara National Reserve
(26)
Il Masai Mara è un luogo ideale per avere la prima esperienza di un safari. Ogni anno si produce la migrazione di moltitudini di specie animali dalle vaste pianure del Serengueti (Tanzania) fino al Masai Mara, più al nord, in Kenia. Realmente si tratta di uno stesso ecosistema e i differenti nomi che questo adotta sono dovuti a che è ripartito tra entrambi i paesi. LA MIGRAZIONE: Ogni anno gli animali erbivori vanno al nord, al Masai Mara, in cerca di pasti più verdi, e per quello devono attraversare il fiume Mara. Rimane nella retina di molta gente il momento in cui gli gnu attraversano il fiume e i coccodrilli cercano di cacciarli. La data di inizio della migrazione varia ogni anno, ma suole iniziare tra luglio e agosto e finalizza in settembre. Avemmo la fortuna di poter vedere per qualche minuto come gli gnu attraversavano il fiume. No è affatto facile contemplare questo spettacolo della natura. Ma un safari (in Swahili "safari" significa "viaggio") nel Masai Mara offre molte altre possibilità. IL LUOGO: il Masai Mara è una savana, attraversata da un fiume principale, che è il Mara. Le amplie pianure facilitano l'osservazione degli animali. In questo aspetto è molto diversa da riserve più selvagge come quella di Selous, in Tanzania. In più, la proibizione della caccia tanto nel Serengueti come nel Masai Mara da moltissimi anni, ha fatto si che gli animali si sentano sicuri e tengano la confidenza di mantenersi vicino ai veicoli. LE SPECIE Nel Masai Mara si osservano in epoca migratoria con gran facilità: - leoni - elefanti - giraffe - bufali - gnu - ippopotami - coccodrilli - zebre - facoceri - babbuini - moltitudini di antilopi. Risultano più difficili da osservare: - struzzi - rinoceronti - ghepardi - leopardi. Noi siamo stati fortunati e abbiamo visto tutti gli animali da vicino eccetto il leopardo.
Villaggi di Narok
Villaggio Masai nel Masai Mara
(3)
Siamo stati a piedi fino al villaggio masai più vicino al nostro albergo (Kilima). Ci ha accompagnato le guardie masai dello stesso albergo. Il prezzo ufficiale che ci avevano detto per entrare in città era di $ 20 per persona, ma tutto è negoziabile in Kenya, e siamo entrati per la metà. La passeggiata è stata molto bella, perché i masai ci spiegavano lungo il percorso l'uso che danno alle piante di quelle terre. Una volta arrivati al villaggio, le donne hanno cantato per noi e con noi. Inoltre, siamo entrati in una tenda masai e abbiamo trascorso un po 'di tempo con la donna che ci viveva. Ho avuto l'audacia di accettare l'invito a bere latte di capra e quella notte ho avuto un po 'di febbre, ma poi per fortuna passa. Ci hanno mostrato come accendono il fuoco con un machete. Infine abbiamo visitato 20 metri di bancarelle in cui si vendevano braccialetti, collane, rungus (armi di legno), scudi... In definitiva, io ero un po 'restio ad andare in un villaggio masai dove ci montavano lo spettacolino, ma alla fine non era così male. Penso che valga la pena sempre se si riesce a negoziare la visita.
Safari di Amboseli National Park
Parco Nazionale Amboseli
(5)
Se vi volete concedere un esperienza di viaggio emozionante ed avventurosa tenete in considerazione un Safari in Kenya sotto le falde del Kilimangiaro , qui nel parco dell'Amboseli vi si offrono tutti gli ingredienti dell'avventura , con la savana ed i suoi numerosi animali , la fantastica vista del Monte Kilimangiaro il più alto dell'Africa . Inoltre potrete visitare un villaggio Masai e pernottare all'interno del parco in Lodge molto confortevoli, e per noi foto amatori è davvero la classica meraviglia . Buon viaggio
Riserve Naturali di Kikuyu
Parco Nazionale Samburu
(3)
Una delle immagini che mi è rimasta impressa del mio viaggio in Kenya è stata questa. Nel Parco Nazionale di Samburu abbiamo visto una famiglia di leoni con molti cuccioli. Una delle leonesse era responsabile dell'alimentazione di tantissimi cuccioli che la circondavano e le giocavano; a breve distanza un leone maschio stava riposando in pace sopra un monticello.
Riserve Naturali di Voi
Parco nazionale Tsavo East
(8)
Il Parco Nazionale dello Tsavo, è diviso in due parti: Lo Tsavo Est e lo Tsavo Ovest. I due parchi sono divisi tra loro dall'unica strada che li attraversa. Lo Tzavo Est è delimitato dal Sala Gate a est e dal Voi Gate ad ovest; da questi due punti si può entrare nel parco. Esso è inoltre percorso dal fiume Galana. Numerosissimi gli animali presenti nel parco che è costituito da diversi abitat: La savana, il busch e i pittoreschi wadi. Lo Tzavo ovest ha una topografia più ampia ed una gamma più varia di habitat rispetto al suo vicino parco safari : Creste rocciose e colline isolate, vegetazione fluviale, boschetti di palme e foreste di montagna . La Parte ovest è di recente origine vulcanica. Le specie animali che si possono osservare durante i safari fotografici nei parchi Tzavo sono moltissime: Dalle gazzelle agli elefanri, dagli impala alle zebre, dagli ippopotami ai facoceri e naturalmente gli eleganti e schivi felini.
Laghi di Nakuru
Lago Nakuru
(2)
Senza esagerare direi che e' uno degli spettacoli piu' suggestivi al mondo: la visita al lago Nakuru solitamente e' una delle mete piu' frequentemente inserite nei circuiti turistici in Kenya e, per molti, rappresenta forse la tappa piu' affascinante. Avvicinandosi in aereo o via terra e scorgendo il lago rosato in lontananza, anche per chi si e' documentato a dovere lo spettacolo e' letteralmente strabiliante: piu' ci si avvicina piu' si cominciano a distinguere le sagome di oltre 1 milione di fenicotteri. Le acque estremamente alcaline e la presenza di alghe e zooplancton rendono il lago una delle mete piu' frequentate dai fenicotteri che si ammassano sulle rive formando l'inconfondibile cinta rosa. Come se non bastasse anche il parco circostante e' uno dei posti migliori per il fotosafari (e' l'unico posto in cui ho visto i rinoceronti!)
Musei di Nairobi
Museo Karen Blixen
(1)
"Avevo una fattoria in Africa, ai piedi delle colline di Ngongo ..." Così inizia il romanzo. La casa della baronessa Karen Blixen, scrittrice del romanzo "la mia Africa" che ha dato ispirazione all' indimenticabile film con lo stesso nome, si trova nella periferia di Nairobi. Non ha più una piantagione di caffè di centinaia di ettari, nè non un villaggio di nativi kikuyu, ma tutto l'ambiente ricorda il carattere della baronessa, addirittura il vicino centro commerciale che si chiama Karen. Ma la casa è ancora lì, con il suo portico, degli alberi giganti davanti, alcune vecchie macchine per fare il caffè, e nella parte posteriore, in lontananza si può vedere la sagoma delle colline di Ngongo, che all'inizio del secolo XX conservavano ancora una fauna selvatica e lì, in un posto con una vista meravigliosa, seppellirono il loro amato Dennis. Tutto questo fu lo scenario film, ma gli interni si sono dovuti adattare e girare in studi. L'interno è un museo, le visite sono guidate e non lasciano scattare foto. Alcuni dei mobili sono originali, o dell'epoca, ma ci sono anche repliche costruite per il film e poi regalate al museo dalla Universal Studios, come l'orologio a cucù. Nel complesso è molto ben curata e sembra che i personaggi possono apparire in qualsiasi momento. Le pareti sono decorate con fotografie di Karen Blixen, immagini del film e inoltre quadri che lei dipingeva con alcuni personaggi che aveva incontrato e sono davvero molto belli. Nel portico crescono due cespugli di caffè per ricordare la piantagione e nella proprietà c'è anche un negozio di artigianato, ma eravamo così di fretta che non abbiamo avuto il tempo per entrare.
Laghi di Nakuru
Hotel Lake Nakuru Lodge
(3)
All'arrivo alle porte della riserva del Lago Nakuru riserva ci si rende conto della quantità di fauna selvatica che vive nei dintorni di questo incredibile lago. L'hotel è perfetto, anche se va ricordato che in Africa la maggior parte degli hotel non hanno l'aria condizionata o la TV nelle camere. Questa è una cosa comune. L'uscita per i safari è spettacolare, essendo uno dei parchi che vanta il maggior numero di animali avvistati. Soprattutto, da evidenziare il numero di rinoceronti (bianco) del parco. In acqua vivono migliaia e migliaia di fenicotteri rosa.
Riserve Naturali di Nairobi
Riserva Naturale David Sheldrick Wildlife Trust
(4)
Mi dispiace molto per questi poveri cuccioli di elefante che sono rimasti orfani perché i cacciatori hanno ucciso le loro mamme. Questo centro accoglie gli elefanti orfani e si prende cura di loro. Li segue nelle fasi della crescita e poi li rimette in libertà. È stato bello vedere come il personale del centro desse da bere il latte ai piccoli elefanti con i biberon. Fondazione "David Sheldrick" Nairobi/Kenia.
Riserve Naturali di Nyeri
Monte Kenia
(2)
Il Monte Kenya (5.199 metri) è la seconda cima più alta del continente africano e l'unico posto da mondo dove si possono vedere nevicate perpetue giusto sulla linea che attraversa l'Ecuador. Sono stato lì un anno fa e ancora ho ricordi piacevoli di questo viaggio in Kenya. Quella volta ebbi la fortuna di vedere questa montagna sacra per i Kikuyu dall'hotel Mount Kenya Safari Club situato alle pendici di questo gigante. Proprio lì ho assistito a uno spettacolo molto diffuso nei luoghi più turistici del Kenya. Il giardino di questo hotel è diviso, infatti, dalla linea dell'Ecuador. Proprio lì un gruppo di Masai ci ha invitato a partecipare a una cerimonia in cui ci hanno mostrato come un uovo può stare in piedi a destra sulla linea che separa l'emisfero nord e sud e che l'acqua in una ciotola ruota in senso orario se siete a nord di questa linea e al contrario se superate di pochi passi quella linea immaginaria a sud. Non avrei mai pensato che fosse possibile qualcosa del genere e sono finito in Kenia per vederlo con i miei occhi! Da questo posto ho visto la prima volta il Monte Kenya, un vulcano spento che conserva ancora tracce di 12 ghiacciai ed è uno dei paesaggi più fotografati dal parco adiacente che porta lo stesso nome. Oltre a poter passeggiare a cavallo sulle pendici (l'hotel stesso organizza escursioni) è una mecca per gli amanti del trekking. Ci sono otto percorsi per scalare il monte Kenya. Il più semplice e il più usato è il Naro Moru che consiste in 5 giorni di cammino nella parte occidentale fino a punta Lenana (4.790 metri). Il Monte Kenya è il luogo sacro del dio dei Kikuyu, Ngai, e si trova a 175 km da Nairobi che è tappa obbligata in molti dei percorsi che portano al Parco Nazionale Aberdare o al famoso Lago Nakuru. Se un giorno viaggiate in Kenya vale la pena visitare questa montagna.
Di interesse culturale di Nairobi
Villaggio Kikuyu
(1)
Alla periferia di Nairobi, sulla strada da percorrere per visitare i Parchi Nazionali in Kenya c'è il villaggio Kikuyu. I Kikuyu, la più numerosa etnia in Kenya, vivono nella zona dell Monte Kenya e della Great Rift Valley. Vivono in capanne di canne e miscela di sterco di vacca, circondate da una corona di rami spinosi per proteggere se stessi e il loro bestiame dagli animali selvatici.
Riserve Naturali di Naivasha
Hells Gate
(3)
L’Hell’s Gate National Park si trova nel cuore della Rift Valley, non lontano dalla città di Naivasha e dal bellissimo lago omonimo. E’ un parco non molto grande ma è molto diverso dai classici parchi africani, visto che si può visitare senza guide anche a piedi e in bicicletta. Gli animali sono piuttosto timidi e non è facile vederne molti, ma comunque sono abbastanza frequenti gli incontri con gli erbivori come giraffe, zebre, vari tipi di antilopi antilopi, babbuini, bufali, facoceri. Moltissimi gli uccelli, questa è una delle zone migliori per fare birdwatching. Sono presenti anche predatori come leoni o leopardi ma è quasi impossibile vederli perché di giorno si nascondono nel fitto bosco. Il parco prende il nome da un’impressionante gola che può essere visitata in una o due ore ( a seconda del percorso scelto ) aiutati da dei rangers locali. A circa un chilometro dall’ingresso c’è una bella torre di origine vulcanica che può anche essere scalata ( con attrezzatura da arrampicata ).
Riserve Naturali di Nyahururu
Aberdares
(3)
Aberdares è un parco naturale in Kenya a 2.000 metri di altezza. Questo implica freddo e nebbia. Qui la savana diventa 'bosco' e non possiamo prendere la macchina e fare il safari. The Ark è un hotel con un punti panoramici mozzafiato dove c'è una pozza d'acqua dove gli animali vengono ad abbeverarsi .. E ad accoppiarsi ... Immagini e situazioni molto curiose. E' uno dei pochi posti dove ancora nel 2012 si trovano i rinoceronti neri.
Spiagge di Malindi
Spiaggia di Watamu
(3)
Il mare a Watamu è decisamente migliore di quello di Malindi. Questo piccolo villaggio è piuttosto turistico, però è possibile trovare degli appartamenti in affitto a 100 metri dalla spiaggia. Ci sono delle baracchine che offrono dei lettini e qualche piatto di pesce. La spiaggia cambia completamente volto con il fenomeno delle maree e qui si sta d'incanto sempre che non ci sia forte vento, in tal caso la finissima sabbia bianca è un po' fastidiosa. Su questa spiaggia si affaccia un villaggio, quindi sono tantissimi i venditori, ma basta rifiutare gentilmente per godersi i pochi minuti tra le proposte di gite dei beach boys e il masai che vende souvenir.
Spiagge di Lamu
Beaches of Lamu
Lamu è un'isola situata al largo della costa del Kenya. Le spiagge scompaiono con le maree, e quando questa si ritira svela le incredibili spiagge dorate. Il caldo è intenso, umido...Si apprezzato le sera in cui il caldo si fa più sopportabile. Si può andare a pesca con la gente del posto e fare un barbecue sulla spiaggia, con pesce fresco, insalata, salsa di cocco... Un'esperienza indimenticabile sia per adulti che per bambini. Basta stare attenti ai colpi di sole e alla malaria.
Di interesse culturale di Malindi
Ocean Breeze
(1)
Incantevole scorcio di spiaggia che dalla baia di Watamu porta alla spiaggia di Mayungu a 6/7 kilometri a nord... Qui la natura continua il suo cammino mostrando un paesaggio dai colori vivi e ben definiti....Sullo sfondo del mare cristallino la barriera emerge grazie al fenomeno delle maree qui presente 12 mesi l'anno.... Passare una giornata qui ti riporta ad uno stato di tranquillità incredibile e la gentilezza dei ragazzi che ti fanno sentire a casa è unica...A Watamu.... Assolutamente da non perdere.....
Negozi di Nairobi
Karuzi workshop
(1)
Abbiamo visitato i laboratori Kazuri. Le donne ci hanno mostrato tutte le fasi della produzione di questi gioielli in ceramica: come viene fusa la materia prima, come viene modellata, verniciata e cotta. Ogni prodotto viene modellato e smaltato a mano. Potete trovare le loro creazioni nei grandi magazzini di Parigi.
Isole di Mombasa
Chale
(1)
Chale è una splendida isoletta a sud di Diani, distante soltanto 600 metri dalla costa Kenyota, e interamente dedicata al resort che la occupa, il T-Club "The Sands at Chale". Come tutta la costa del Kenya e della Tanzania risente parecchio delle maree e, per questo motivo, ci sono due modi per raggiungerla: Un trattore con la bassa marea (ma anche a piedi) o una barca con l'alta marea. La vegetazione è molto bella e rigogliosa, molto curata nella parte occupata dal villaggio, e lasciata allo stato naturale di giungla nel resto dell'isola. Più o meno al centro c'è una bella laguna che si svuota e si riempie con le maree. Non esistono serpenti!! Gli unici animali che troverete saranno svariati tipi di insetti (alcuni hanno un'aria "preistorica") e farfalle (mai viste di così grosse), vari tipi di granchi e di lucertoloni colorati e, soprattutto, i Colobi... Un particolare tipo di scimmie endemico di quest'isola e della zona di Diani. Sono scimmie tranquillissime (non come le "dispettose" scimmiette dell'Amboseli) che passano tutto il loro tempo sopra gli alberi intente a mangiarne le foglie. A me hanno fatto una grandissima impressione per il loro viso senza peli e particolarmente somigliante a quello umano. Mi facevano venire in mente degli uomini preistorici vestiti da un mantello di pelliccia!!!! La spiaggia è molto bella. I colori sono quelli tipici di questa parte di costa. Sabbia candida e mare azzurro. Risentendo moltissimo delle maree non aspettatevi però il mare delle Seychelles o delle Maldive. Il mare del Kenya e della Tanzania, pur essendo molto bello, non è altrettanto cristallino e per molte ore al giorno si ritira, costringendovi a camminare parecchio per superare la barriera e poter fare il bagno in mare aperto. Il bello della bassa marea sono però le pozze che rimangono e che vi permettono di ammirare la fauna tropicale senza neanche bisogno di fare snorkeling. Un piccolo paradiso!!!