MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace Gijon?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Gijon

517 Collaboratori
  • Monumenti
    38 posti
  • All'aperto
    31 posti
  • Paseggiate
    12 posti
  • Spiagge
    7 posti
  • Musei
    25 posti
  • Divertimento
    8 posti
  • Shopping
    16 posti
  • Vita notturna
    24 posti
Il più visitato a Gijon
Spiagge di Gijon
Spiaggia di San Lorenzo
(142)
Porti di Gijon
Porto turistico
(82)
Monumenti Storici di Gijon
Universidad Laboral di Gijón
(66)
Belvedere di Gijon
Parco del Monte Santa Catalina
(90)
Quartieri di Gijon
Cimadevilla
(69)
Giardini di Gijon
Giardino Botanico Atlantico
(33)
Parchi a Tema di Gijon
Acquario di Gijón
(45)
Piazze di Gijon
Plaza Mayor
(36)
Giardini di Gijon
Parco Isabel la Católica
(21)
Di interesse turistico di Gijon
Las Letronas
(20)
Palazzi di Gijon
El Palacio de Revillagigedo
(12)
Chiese di Gijon
Chiesa di San Pedro
(14)
Musei di Gijon
Museo delle Terme Romane
(12)
Zone di Shopping di Gijon
Calle Corrida
(11)
Musei di Gijon
Museo delle Ferrovie
(11)
Stadi di Gijon
Stadio del Molinón
(12)
Spiagge di Gijon
Spiaggia di San Lorenzo
(142)
Spiagge di Gijon
(12)
Spiagge di Gijon
(5)
Spiagge di Gijon
(3)
Spiagge di Gijon
Spiagge di Gijon
(1)
Spiagge di Gijon
Monumenti Storici di Gijon
Universidad Laboral di Gijón
(66)
Monumenti Storici di Gijon
Campa Torres
(6)
Monumenti Storici di Gijon
Villa romana di Veranes a Gijón
(2)
Monumenti Storici di Gijon
Fuerte Viejo di Gijón
(1)
Monumenti Storici di Gijon
(1)
Monumenti Storici di Gijon
Antica pescheria a Gijon
(3)
Monumenti Storici di Gijon
Monumenti Storici di Gijon
(2)
Musei di Gijon
Museo delle Terme Romane
(12)
Musei di Gijon
Museo delle Ferrovie
(11)
Musei di Gijon
(1)
Musei di Gijon
Musei di Gijon
Musei di Gijon
Musei di Gijon
Musei di Gijon
(1)
Musei di Gijon
(2)
Musei di Gijon
(1)
Musei di Gijon
(5)
Musei di Gijon
(2)
Musei di Gijon
Musei di Gijon
Musei di Gijon
(2)
Giardini di Gijon
Giardino Botanico Atlantico
(33)
Giardini di Gijon
Parco Isabel la Católica
(21)
Giardini di Gijon
(9)
Giardini di Gijon
(4)
Giardini di Gijon
Giardini di Gijon
Giardini di Gijon
(1)
Belvedere di Gijon
Parco del Monte Santa Catalina
(90)
Belvedere di Gijon
Cabo Torres
(4)
Belvedere di Gijon
(5)
Belvedere di Gijon
(2)
Belvedere di Gijon
Belvedere di Gijon
(2)
Belvedere di Gijon

207 cose da fare a Gijon

Spiagge di Gijon
Spiaggia di San Lorenzo
(142)
La spiaggia di Gijón non è molto grande né molto bella, ma ha l'importante vantaggio di trovarsi praticamente nel centro della città e offrire sabbia ed acque molto pulite. Ci sono spiagge nettamente migliori nelle Asturie ma, in quanto spiaggia cittadina, questa è molto comoda e frequentata. È un posto gradevole anche per prendersi l'ultima birra dopo una nottata con gli amici.
Porti di Gijon
Porto turistico
(82)
Il porto turistico di Gijón si trova nella zona Est della penisola di Santa Catalina, e si fregia del distintivo di Bandiera Blu e del certificato di qualità ISO 9001. Dispone di 4 darsene con capacità per 748 imbarcazioni. Gli uffici gestionali si trovano nell'edificio dell'Antica Rula, dove i pescatori vendevano i propri prodotti appena pescati; c'è anche una sala adibita a esposizioni temporanee. Vicino a questo edificio c'è il ristorante El Puerto. Il porto si sviluppa su di un bellissimo lungomare che inizia a Fuerte Viejo e finisce nella Piazza del Marqués, di fronte a Palazzo Revillagigedo e alla Colegiata di San Juan Bautista. È un posto gradevolissimo per fare una passeggiata, dal momento che ci sono molti bar e sidrerie dove bere qualcosa, in particolare nella Cuesta del Cholo. Il porto turistico è sede di gare di barca a vela, regate internazionali, pesca sportiva, etc., oltre a conferenze e seminari.
Monumenti Storici di Gijon
Universidad Laboral di Gijón
(66)
La prima cosa da dire è che è un edificio incredibile, soprattutto all'interno. Possiede un grande patio rettangolare, una torre, una chiesa e un teatro. È l'opera architettonica più importante realizzata nel XX secolo nelle Asturie, ed è considerato l'edificio più grande di Spagna. Costruito alle spalle della città di Gijón, fu disegnato da Luis Moya sul modello del Partenone di Atene. Le colonne sono di granito rosa di Porriño (Galizia), e la torre misura 117, 60 metri, (ispirata alla Giralda di Siviglia). Un ascensore interno permette di accedere al belvedere, senza dubbio il migliore di Gijón.
Belvedere di Gijon
Parco del Monte Santa Catalina
(90)
Questo parco si trova nella parte alta del quartiere dei marinai di Cimadevilla. Ci si arriva con il bus urbano della linea M1, anche se l'ascesa finale va fatta a piedi. Le viste sulla città, così come sul Mare di Cantabria, sono bellissime. Bisogna solo prestare attenzione, soprattutto per i bambini, poiché non ci sono strutture protettive e si rischia di cadere nel burrone. Il parco è museo all'aperto, per via delle sue sculture. La più famosa è quella della Chillida, simbolo della città. Salendo si trova la scultura "Nordeste", di Vaquero Turcios, ed i resti delle mura romane. Ai piedi della "Chillida" si osservano dei bunker utilizzati per manovre militari fino al 1989. Il parco dispone di giochi per bambini, un auditorium all'aperto dove si tengono concerti, piste ciclabili ed un caffè. Nella parte inferiore si trovano il Fuerte Viejo e la Batteria di Santa Catalina, un complesso militare del XVII secolo.
Quartieri di Gijon
Cimadevilla
(69)
Il quartiere Cimadevilla è il quartiere principale della città in quanto rappresenta la tipica zona di pescatori, caratterizzata da vie pedonali, architettura tipica e numerose sidrerie, bar e ristoranti. Si trova nella penisola di Santa Catalina, nella zona più elevata della città, in cui vi sono anche la spiaggia di San Lorenzo, il porto e Plaza Mayor. Dal punto di vista monumentale, potrete visitare il Museo Jovellanos, le terme romane, il Palazzo dei Valdés, la Cappella dei Rimedi, l'antica fabbrica di tabacco, ecc.. Nella zona più alta, verso il mare, si trova inoltre un punto panoramico, ovvero il Cerro de Santa Catalina, presieduto dalla famosa scultura "Elogio dell'Orizzonte" di Chillida.
Giardini di Gijon
Giardino Botanico Atlantico
(33)
Si trova giusto di fronte all'Università Laboral, sulla strada N-632, a circa 2 km dal centro città. Gli autobus urbani 1, 2, 4, 18 e 26 fermanogiusto nella porta , oltre al Micro 2. Si è convertito in uno dei maggiori attrattivi tutistici della città, dato che è l'unico giardino botanico della penisola, specializzato nella flora del litorale oceanico dell'Atlantico. E' un parco molto grande, anche se ancora in sviluppo, che per il momento ha 16 ettari nei quali si trovano 30.000 piante e 2.000 specie differente. All'inizio del percorso ci sono 4 torri di cristallo nelle quali si ricreano le 4 aree in ci è diviso il giardino: - La cornisa Cantábrica, rappresentata dall'alloro nella quale si creano boschi e praterie tipiche di questa zona; - La Factoría Vegetal, dove si spiega l'utilizzo che l'umanità fa delle piante e coltivazioni. E' diviso a sua volta in varie aree: frutteti, orti, piante medicinali e aromatiche e piante ornamentali; -El Jardín de la Isla: un prezoso e romantico giardino della fine del XIX secolo dove la vegetazione si coniuga alle zone di acqua (stagni, cascate, piscine) ; - El Itinerario Atlántico, dove vengono ricreati vari ecosistemi che compongono la vegetazione delle sponde dell'Atlantico, del Mediterraneo, In Europa,America e Caraibi (conifere, selva tropicale...) Durante tutto il percorso ci sono cartelli e pannelli che spiegano le diverse zone. Inoltre ci sono degli audiovisivi nell'edificio della reception e si sono create anche aree espositive e esplicative all'interno (la Casa, Cuadra y Molino de la Quintana, el Llagar y la Caseta de Baños del Jardín). Il giardino botanico ha inoltre una caffetteria, libreria specializzata, negozi di souvenirs e di vendita delle piante. Senza dubbio è una visita didattica specialmente per i bambini. La prma domenica di ogni mese organizzano uno spettacolo con musica nel qualedi cerca di relazionare la natura con gli strumenti musicali d'orchestra. Gli orari sonoda giugno asettembre: 10-21; da ottobre a maggio 10-18. L'ingresso costa 5,70 euro per adulti, bambini e aziani 2,80€. Si possono noleggiare audio-guide a 2,50 euro.
Parchi a Tema di Gijon
Acquario di Gijón
(45)
Questa è senz'altro una visita interessante ed educativa, soprattutto se si va con dei bambini. È stato inaugurato nel 2007, e si trova nella Playa di Poniente. L'acqua delle sue vasche è prelevata direttamente dal mar Cantabrico, e l'edificio è a forma di barca. Vi si possono ammirare più di 4000 specie animali (incluse 400 specie di pesci). Calcolate che la visita dura come minimo un'ora (anche se si è liberi e ci si può mettere il tempo che si vuole), ed è importante sapere che è vietato fare foto con il flash all'interno. Oltre alle vasche dei pesci si possono vedere nutrie, pinguini, squali, coralli e alghe. L'acquario sta tentando la strada dell'interattività: c'è una zona in cui si possono toccare le stelle marine, e una curiosa vasca con una specie di bolla in cui mettere la testa e avere così la sensazione di essere insieme ai pesci. Per ultimo, vi è un cinema che proietta audiovisivi sul mondo marino. L'acquario possiede anche un'aula pedagogica, un negozio di souvenirs, una sala esposizioni e un ristorante-caffetteria con una terrazza panoramica. L'ingresso adulti costa 12 euro e quello per i bambini 6. Gli orari variano secondo il periodo dell'anno, ma la fascia di solito è dalle 10 alle 19 (o 21).
Piazze di Gijon
Plaza Mayor
(36)
È una visita obbligata, essendo uno dei luoghi più caratteristici di Gijón; oltre all'edificio del Municipio, vi si trova un gran numero di bar, ristoranti e "sidrerías" (bar dove si degusta il sidro). Siamo nella parte bassa del quartiere di Cimadevilla. La piazza non è molto grande, è a pianta rettangolare e la pavimentazione è in acciottolato. È circondata da edifici tipici, con sottoportici e archi, sotto i quali si trovano le "sidrerías" e piccoli negozi di souvenirs. Ospita anche mercatini, fiere, banditori (dal balcone della Casa Consistorial)e spettacoli di musica e danza asturiane. Vi si può arrivare percorrendo le seguenti vie: Acacia, san Bernardo, Campo Valdés, Valladolid e Recoletas.
Statue di Gijon
Scultura "La madre del emigrante" - La Loca
(22)
Questa scultura in realtà si chiama "Monumento a la madre del Emigrante", ma è conosciuta come "La Lloca" per via dell'espressione del volto, del gesto della mano sinistra e dei capelli trascurati ondeggianti nel vento. Rappresenta la sofferenza di una madre che abbandona la propria casa alla ricerca di un posto migliore dove vivere. Si trova alla fine del lungomare di San Lorenzo, verso lo sbocco del Piles, nella zona chiamata "El Rinconín". Fu realizzata da Ramón Muriedas nel 1970 e si trova in una piazzetta.
Giardini di Gijon
Parco Isabel la Católica
(21)
Questo parco è il più grande di Gijón, con una superficie di 151.857 mq. Si trova vicino allo Stadio del Molinón, sulla sponda destra del Fiume Piles. Oltre alle molte specie vegetali, giardini di rose e fiori, il parco dispone di un enorme stagno formato da due laghetti separati da un fiumiciattolo, abitato da diverse specie di anatre, oche e cigni. Nel parco si possono vedere anche pavoni, colombe, pappagalli, galline e piccioni. C'è una colombaia ed un'uccelliera, oltre ad un recinto con struzzi; c'è poi un circuito per fare footing, una pista di go-kart, aree per riposare, diverse zone con giochi per i bambini, un chiosco ed una bar. Vicino al parco si trova l'Albergo Turistico, nei pressi della Fiera de las Muestras e del Museo del Pueblo de Asturias.
Di interesse turistico di Gijon
Las Letronas
(20)
Nella primavera del 2011, all'interno dei Giardini della Regina, accanto al porto sportivo di Gijon, sono state installate delle lettere a caratteri cubitali. Sono il nuovo simbolo della città e chiunque venga fin qui, di solito si fa immortalare accanto a queste grandi lettere. Io ho la mia propria foto, nonostante abiti qui vicino.
Palazzi di Gijon
El Palacio de Revillagigedo
(12)
Questo palazzo, detto anche di Revillagigedo, è uno dei principali edifici di Gijón, dichiarato Monumento Storico nel 1974 e situato di fronte al porto, nel popolare quartiere di Cimadevilla, di fronte alla statua dedicata a Don Pelayo. Si tratta di un palazzo barocco costruito nel 1705, secondo il progetto dell'architetto asturiano Francisco Menéndez Camina. La facciata è fiancheggiata da due torri che conferiscono alla struttura un aspetto medievale e sopra la torre a sinistra, si trova la Chiesa Collegiata di San Giovanni Battista, utilizzata per celebrare concerti di musica classica. Inizialmente fu la residenza del Marquese di San Esteban del Mar, mentre successivamente venne cambiato il nome in Palacio Revillagigedo, dal nome dei conti che andarono ad abitarvi. Attualmente in questo palazzo ha sede il Centro Culturale di Cajastur, in cui vengono realizzate esposizioni temporanee di arte, concerti, conferenze, laboratori didattici per studenti, ecc..Vi è inoltre una sala lettura ed una caffetteria e l'entrata è gratuita.
Chiese di Gijon
Chiesa di San Pedro
(14)
Questa chiesa è la più rappresentativa di Gijón, ed è situata alla fine della passeggiata del muro di San Lorenzo, nel terreno del Campo Valdés e delle terme romane. La sua immagine, alla fine della spiaggia, è un tratto caratteristico della città. Vi si celebra la maggior parte dei matrimoni, battesimi, comunioni, ecc. La chiesa è relativamente nuova, fu costruita nel 1936 su resti di una anteriore, e dovette essere ricostruita nuovamente dopo la guerra civile. Per questo motivo presenta differenti stili: preromanico, gotico, neoclassico... Spicca la sua altissima torre centrale, e all'interno richiamano l'attenzione i dipinti realizzati in mosaici dorati e un prezioso ostensorio d'argento. Nel sotterraneo vi è una cripta con alcuni sepolcri. I suoi muri confinano con la Casa Rectoral, edificata nel 1920. In una delle via laterali si possono vedere resti di mura romane, oltre che il Palacio dei Valdés e l'annessa Capilla de Guadalupe.
Musei di Gijon
Museo delle Terme Romane
(12)
Questo museo è situato alla fine del lungomare, sotto la piazza con giardini che si trova di fronte alla Chiesa di San Pedro ed al Palazzo Valdés, nella zona di Cimadevilla. È un museo archeologico nel quale sono esposti i resti delle terme dell'epoca romana. Durante gli scavi vennero ritrovati anche resti incisioni rupestri, un sarcofago medievale, frammenti di mura e oggetti in ceramica. Tutto il percorso del museo è ottimamente illustrato attraverso pannelli che coprono i diversi settori, così come da un modellino del complesso e diverse fotografie e schermi interattivi. C'è poi una sala dove si proietta materiale audiovisivo che spiega il processo di costruzione delle terme, gli usi e i metodi per riscaldarle. Aperto da martedì a sabato dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 20:00; domenica e festivi dalle 11:00 alle 14:00 e dalle 17:00 alle 19:00. L'entrata costa 2,40 euro, domenica gratis.
Zone di Shopping di Gijon
Calle Corrida
(11)
La via principale di Gijón è la C/ Corrida, una grande strada pedonale che va dai giardini della Regina (di fronte al porto sportivo fino alla Piazza del Sei Agosto). E' incredibile il movimento di gente che c'è sempre in questa strada! Qui si concentrano molti dei principali negozi della città (accanto alla parallela calle Los Moros), così come banche e molte caffetterie che mettono i tavoli fuori sulle terrazze dove di solito non c'è mai posto dato che sono sempre super affollate a qualsiasi ora del giorno. A metà della via c'è la Piazza del Carmen, in cui c'è una fontana ornamentale, da cui parte una delle zone di vini/tapas della città con una bella atmosfera.
Musei di Gijon
Museo delle Ferrovie
(11)
Il Museo del Ferrocarril si trova nella piazza della Stazione del Nord, nel luogo che era prima dell'antica stazione, davanti alla nuova Plaza de Poniente. Fu inaugurato nel 1998 ed è dedicato a tutto ciò che riguarda le ferrovie nelle Asturias: il finanziamento la costruzione e il peso che ebbero nello sviluppo delle città della provincia. Il museo è diviso in varie sezioni: 1) l'antica stazione, dove si trovano gli uffici, le sale per le esposizioni temporanee e il centro informazioni; 2) un altro edificio, unito alla stazione mediante una pensilina, dove sono esposti più di 300 pezzi, modellini in movimento, telegrafi, fischi, ecc.; 3) i binari e le piattaforme esterne, dove si trovano locomotrici e vagoni d'epoca; 4)un capannone polivalente, utilizzato come laboratorio di restauro. La visita a questo museo può non sembrare particolarmente suggestiva, e invece può risultare divertente; infatti è possibile fare un tour per le strutture su di una locomotrice a vapore a binario stretto. È aperto da martedì a sabato, dalle 10 alle 14 e dalle 16 alle 20. La domenica e i festivi dalle 11 alle 14 e dalle 16 alle 20. A luglio e agosto, il pomeriggio cambia dalle 17 alle 21. L'ingresso adulti costa 2 euro e 40, ma la domenica è gratis.
Musei di Gijon
Museo Etnográfico del Pueblo de Asturias
(7)
Il Museo del pueblo de Asturias è un museo etnografico dove è possibile conoscere a fondo il modo di vivere degli asturiani. Si trova proprio vicino ai padiglioni della fiera, sulla rive del fiume Piles, davanti al parco di Isabel la Católica e allo stadio El Molinón. È molto grande (circa 32.000 m2) -bisogna avere del tempo a disposizione per vederlo bene- e composto da vari edifici: La Casa de los Valdés (XVII sec), che ospita una mostra di foto delle Asturie dal 1850 al 1965, la casa dei González de la Vega, dove si trova il Museo de la Gaita (specie di cornamusa) e in cui si possono vedere strumenti provenienti dall'Africa e da varie zone d'Europa, il Padoglione delle Asturie dell'Expo '92, sede centrale del museo e di una mostra sulla cucina e la vita domestica della regione tra il 1800 e il 1965. Completano la visita diversi granai e ceste da pane dei secoli XVIII e XIX, una casa contadina del'Ottocento con stanze, mobili e utensili, il "molín de rabilar", un molino del XVII secolo usato per separare la crusca dai cereali, un torchio con le presse e gli altri strumenti per fare il sidro, altri tre padiglioni con esposti attrezzi agricoli e mezzi di trasporto del XIX secolo, e infine piste da bowling, per giocare nei diversi modi esistenti nelle Asturie. È un museo molto ampio e interessante, che merita una visita.
Stadi di Gijon
Stadio del Molinón
(12)
Lo stadio calcistico del Molinón è la sede del Club Real Sporting di Gijón. Ha una capienza di 25.885 spettatori e, anche se attualmente è di proprietà municipale, è passata attraverso diversi proprietari nel corso della sua storia, dagli inizi del Novecento. In realtà l'aspetto esterno è piuttosto penoso, tutte i muri sono scrostati, ha bisogno di un buon restauro. Possiede un ampio parcheggio. Oltre a ospitare eventi sportivi, lo stadio è stato usato occasionalmente anche come sala concerti, specialmente d'estate (sono passati di lì artisti come Tina Turner,Bon Jovi, i Dire Straits, i Rolling Stone, Bruce Springsteen o Paul McCartney ). È alla foce del Piles, davanti al Parco di Isabél la Católica e al Parador del Turismo. Nei dintorni si trovano la Feria de Muestras e il Museo del Pueblo Asturiano.

Cose da visitare e da fare a Gijon

Ci sono molte cose da vedere a Gijón, sia che scegliate il turismo balneare, quello culturale o entrambi. Il Palazzo di Revillagigedo è uno degli edifici più emblematici della città, ed è un esempio dell'architettura asturiana del Settecento. Questo è un monumento imperdibile tra le cose da vedere a Gijón,
dichiarato nel 1974 Bene di Interesse Culturale. Si trova nel quartiere di Cimadevilla, il quartiere più antico della città, in origine il quartiere dei pescatori. Qui ci sono diversi resti archeologici risalenti all'impero romano, in particolare le terme, uno dei luoghi storici da vedere in Gijón. L'Università di Gijón è l'opera architettonica più importante della città, realizzata nel 1900 e ancora oggi è l'edificio più grande di Spagna. Insieme con il Teatro Jovellanos sono due tra i luoghi più famosi da vedere a Gijón. Se preferite il turismo balneare, una delle cose da fare a Gijón è visitare e farsi un bagno nelle tre spiagge principali: la spiaggia Playa de Poniente, Playa del Arbeyal e la Playa de San Lorenzo. Quest'ultima è nota per la finissima sabbia dorata e l'acqua cristallina. Ci sono anche altre cose da vedere a Gijón: il parco Isabel La Católica, Plaza Mayor, il Museo Casa Natal de Jovellanos, il Palacio Valdes... ognuno di questi posti ha il suo fascino particolare. Organizzate bene il vostro viaggio per non perdervi nulla. Vale la pena visitare questa città di cui vi innamorerete fin dal primo giorno.