Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Bermeo?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Bermeo

52 Collaboratori

26 cose da fare a Bermeo

Chiese di Bermeo
Gaztelugatxe
(140)
Il santuario di San Juan de Gaztelugatxe è un luogo eccezionale, senza dubbio uno dei miei preferiti lungo la costa di Vizcaya! Arrivarci è un'ardua impresa: preparatevi ad un paio d'ore di camminata (soprattutto dopo che l'accesso alla stradina che porta fino al ponte è stata bloccata all'accesso delle auto). Una volta arrivati al parcheggio, scendete la lunga e sinuosa strada che porta verso la costa. Già da qui avrete una fantastica vista sul santuario e sulle scogliere della costa basca. Il tempio appare in lontananza.. con un po' di calma ci arriverete. Da qui, oltrepassato il ponte (sotto il quale si può anche scendere) cominciano gli scalini: 321, per l'esattezza. Dopo una dura scalata sarete sulla cima: come ricompensa, San Juan vi concede un desiderio! Infatti è tradizione suonare la campana per 3 volte, prima di esprimere il vostro. Si narra che qui bisogna venire se vi volete sposare. Dato che alcuni dicono di suonare 13 volte, noi non ci siamo fatti pregare.. sia mai che non si realizzi! E infatti, se ci sono visitatori, il suono della campana è quasi costante. Il posto ha acquisito una certa fama quando si è sposata qui la presentatrice basca Anne Igartiburu. Gaztelugatxe non è il nome di un santo particolare ma è il nome proprio dell'isolotto, su cui venne costruita questa chiesa nel X secolo in onore a San Giovanni. Assolutamente da visitare in una giornata di bel tempo!
Di interesse turistico di Bermeo
(34)
Città di Bermeo
(16)
Porti di Bermeo
Porto di Bermeo
(15)
Curiose scale partono dal porto di questa località peschereccia, che si trova nella zona di Urdaibai. Richiamano l' attenzione la loro pendenza e l'essere strette e le facciate delle case che le delimitano. Questo è il porto peschereccio di Bermeo, Vizcaya. È uno dei pochi porti pescherecci che rimangono a Vizcaya dato che molti di questi sono diventati porti marittimi. A me personalmente mi piace di più il porto peschereccio, in quanto questo popolo ha vissuto per molti anni di pesca, anche se ogni giorno che passa è molto più difficile mantenere questa attività.
Belvedere di Bermeo
(13)
Belvedere di Bermeo
La San Juanera
(5)
La San Juanera è un sentiero che si può percorrere per giungere all'eremo di San Juan de Gaztelugatxe partendo dal ristorante Eneperi, che si trova proprio in cima alla collina di fronte all'eremo. Per arrivare all'eremo che si trova su uno sperone di roccia di fronte alla costa si può anche parcheggiare l'auto più a valle e poi affrontare semplicemente la salita con i suoi innumerevoli gradini fino al monastero. Percorrere il sentiero invece partendo dal ristorante è sì più faticoso, perché bisogna scendere la collina con un pendio notevole (e poi risalirla!) ma ne vale assolutamente la pena perché i panorami sono magnifici! Calcolate in tutto, tra andata e ritorno, compresa la salita all'eremo e le soste per guardarvi intorno (e riprendere fiato) circa un'ora e mezza di tempo. Al ritorno non mancate di fermarvi al ristorante Eneperi per assaggiare le favolose pintxos... questo è un posto da non perdere se passate in questa regione della Spagna, sicuramente uno dei più belli del mio viaggio nei Paesi Baschi.
Chiese di Bermeo
Chiesa di Santa Maria de la Asunción
(4)
Nonostante l'aspetto, la chiesa di Santa María de la Asunción risale 'solo' alla metà del XIX secolo. È un edificio neoclassico con due torri, di cui solo una è stata completata come campanile. La facciata invece ci ricorda un tempio classico decorato con 4 colonne. Purtroppo era chiuso quando siamo arrivati. La bella piazzetta è arricchita al centro da una specie di baldacchino coperto.
Musei di Bermeo
(1)
Spiagge di Bermeo
(2)
Statue di Bermeo
(2)
Di interesse turistico di Bermeo
(2)
Musei di Bermeo
(2)
Monumenti Storici di Bermeo
(2)
Di interesse culturale di Bermeo
(1)
Di interesse turistico di Bermeo
(1)
Chiese di Bermeo
La Chiesa di Santa Eufemia
(1)
Bermeo è un pittoresco villaggio dei Paesi Baschi che ci offre l’opportunità di ammirare risorse naturali e culturali molto interessanti. Nel centro storico troviamo numerosi monumenti con architettura religiosa, fra le quali la Chiesa di Santa Eufemia, perfettamente integrata nella zona urbana, che andiamo a visitare. L’edificio religioso si presenta in stile gotico con numerosi elementi decorativi che possiamo vedere sugli interassi delle volte. La costruzione della Chiesa ebbe inizio nel XV secolo, caduta in stato di degrado subì un grande ripristino verso la metà del XVII secolo grazie ai lavori diretti dal maestro Martin de Uribeondo. L’edificio è stato costruito con pietre sabbiose tagliate di colore giallo, con una torre laterale come campanile che termina con una cupola decorata con dei pinnacoli. L’interno della chiesa è composto da un’unica navata ed è piuttosto modesto. A lato dell’altare maggiore possiamo ammirare la tomba della famiglia Mendoza, opera di grande valore in stile reale.
Musei di Bermeo
La Baleniera Aita Guria
(1)
Il porto di Bermeo è diviso in tre parti: il porto vecchio, l’Artza e il porto commerciale. L’Artza è circondato dalle storiche case colorate dei pescatori che gli donano una bellezza speciale molto caratteristica. Dal 2006 è stato destinato come porto per le imbarcazioni turistiche, ciò nonostante conserva tutto il suo charme. Qui possiamo vedere la Baleniera Aita Guria, di recente costruzione ma fedele alle storiche baleniere che attraccavano nel porto di Bermeo del XVII secolo. Per secoli le balene venivano catturate molto vicino alla costa di Bermeo, attività molto importante per l’economia della città portando grandi ricchezze. La nave è un centro di interpretazione della caccia alla balena, dove è possibile vedere e sentire come era la vita sulle caratteristiche barche dell’epoca. La baleniera è interamente costruita con legno di abete ed eucalipto ed è lunga trentacinque metri con una larghezza di sette metri e mezzo e potevano avere equipaggi di oltre cinquanta persone. Purtroppo l’albero maestro si è rotto dopo una grande perturbazione che si è abbattuta sul porto, ma l’interno continua a conservare le caratteristiche originali delle antiche baleniere di un tempo.
Scogliera di Bermeo
(3)