Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Zamora?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Zamora

1.099 Collaboratori
  • Monumenti
    160 posti
  • All'aperto
    73 posti
  • Paseggiate
    30 posti
  • Divertimento
    14 posti
  • Musei
    8 posti
  • Shopping
    10 posti
  • Spiagge
    8 posti
  • Vita notturna
    6 posti
Il più visitato a Zamora
Laghi di Puebla de Sanabria
Lago di Sanabria
(59)
Villaggi di Puebla de Sanabria
(28)
Castelli di Zamora
Castello di Zamora
Cattedrali di Zamora
La Cattedrale di Zamora
(37)
Villaggi di Toro
(24)
Piazze di Zamora
Plaza de Viriato a Zamora
(21)
Statue di Zamora
El Merlú di Zamora
(20)
Laghi di San Martin de Castaneda
Laguna dei Pesci a San Martin de Castañeda
(7)
Castelli di Puebla de Sanabria
(7)
Di interesse culturale di Zamora
(16)
Piazze di Zamora
Piazza Maggiore di Zamora
(11)
Trekking di Villafáfila
(7)
Trekking di Zamora
Ponte Pino
(17)
Monumenti Storici di Granja de Moreruela
Monastero di Moreruela
Villaggi di Fermoselle
Fermoselle
(7)
Monumenti Storici di Zamora
Ponte di pietra a Zamora
(5)
Belvedere di Zamora
Belvedere del Troncoso a Zamora
(10)
Monumenti Storici di Granja de Moreruela
Monastero di Moreruela
Monumenti Storici di Zamora
Ponte di pietra a Zamora
(5)
Monumenti Storici di Toro
Torre dell'Orologio di Toro
(4)
Monumenti Storici di Zamora
Porta di Doña Urraca di Zamora
(6)
Monumenti Storici di Zamora
Porta dell\'Obispo
(2)
Monumenti Storici di Fermoselle
Le muraglie di Fermoselle
(2)
Monumenti Storici di Toro
Monastero di Santa Sofía a Toro
Monumenti Storici di Toro
Ponte Maggiore di Toro
Monumenti Storici di Benavente
Ospedale della Pietà a Benavente
(2)
Monumenti Storici di Benavente
(2)
Monumenti Storici di Toro
Ospedale della Croce a Toro
Monumenti Storici di Zamora
Seminario dei gesuiti a Zamora
(1)
Monumenti Storici di Zamora
Comune di Zamora
(5)
Monumenti Storici di Zamora
Mura di Zamora
(2)
Monumenti Storici di Toro
Convento di Santa Clara di Toro
(1)
Monumenti Storici di Fermoselle
Pozzo Mergubez a Fermoselle
(1)
Monumenti Storici di Toro
Porta di Santa Catalina a Toro
Monumenti Storici di Toro
Porta della Corredera
(1)
Villaggi di Puebla de Sanabria
(28)
Villaggi di Toro
(24)
Villaggi di Fermoselle
Fermoselle
(7)
Villaggi di Brime de Urz
Brime de Urz
(6)
Villaggi di Galende
(3)
Villaggi di Aliste
(2)
Villaggi di Hermisende
Villaggi di Zamora
Villaggi di Zamora
(1)
Villaggi di Tábara
(2)
Villaggi di Sanabria
(1)
Villaggi di San Martin de Castaneda
San Martin de Castaneda
(2)
Villaggi di Galende
(1)
Villaggi di San Cebrián de Castro
(1)
Villaggi di Fermoselle
(5)
Villaggi di Ribadelago de Franco
(2)
Villaggi di Granja de Moreruela
(2)
Villaggi di Pedralba de la Pradería
Villaggi di Puebla de Sanabria
Villaggi di Zamora
Laghi di Puebla de Sanabria
Lago di Sanabria
(59)
Laghi di San Martin de Castaneda
Laguna dei Pesci a San Martin de Castañeda
(7)
Laghi di Fermoselle
(4)
Laghi di Galende
(3)
Laghi di Zamora
Laghi di Montamarta
Laghi di Galende
Laghi di Ribadelago de Franco
Piazze di Zamora
Plaza de Viriato a Zamora
(21)
Piazze di Zamora
Piazza Maggiore di Zamora
(11)
Piazze di Puebla de Sanabria
(2)
Piazze di Toro
Piazza Porticata di Toro
(2)
Piazze di Benavente
Plaza Mayor a Benavente
(5)
Piazze di Fermoselle
Piazza Maggiore di Fermoselle
(2)
Piazze di Bermillo de Sayago
Piazza de Requejo a Bermillo de Sayago
Piazze di Toro
(2)
Piazze di Toro
Piazze di Vigo
(1)
Piazze di Villalpando
Piazze di Villalpando
Piazze di Villalpando
Piazze di Toro
(1)
Piazze di Toro
(1)

423 cose da fare a Zamora

Laghi di Puebla de Sanabria
Lago di Sanabria
(59)
Il Parco Naturale del Lago di Sanabria occupa un'estensione di 22.365 ettari e al suo interno si trova il lago glaciale piu' grande della Penisola Iberica (368,5 ettari), così come numerose lagune e vari fenomeni glaciari: valli nascoste, gole, canyon, ecc..Si tratta di un luogo magnifico in cui studiare l'azione dei ghiacciai sul terreno grazie a numerosi percorsi a piedi. Ma si tratta anche di un luogo naturale in cui fare numerose attività durante tutto l'anno. Così oltre a camminare per i vari sentieri del monte, a contatto con la natura, si possono ammirare vari boschi, come quelli di faggio,agrifoglio ecc..Il cervo, la pernice e le trote sono specie numerose in questi luoghi.
Villaggi di Puebla de Sanabria
(28)
Castelli di Zamora
Castello di Zamora
Il Castello di Zamora si trova nella parte alta della città, sul fronte posteriore della Cattedrale. Si trova in uno stato di rovina, sebbene lo si sta riabilitando per creare il Museo Baltasar Lobo, attualmente ospitato dalla Chiesa di San Esteban. Il castello spicca per via della Torre del Homenaje, nel passato luogo deputato ai giuramenti di fedeltà al signore del paese, per alcune sezioni delle mura ed il fossato che lo circonda (l'accesso si effettua attraverso un ponte levatoio). Gli scavi attualmente in fase di realizzazione hanno portato alla luce resti di una cappella del XIV secolo, di un eremo e di una necropoli. Fu costruito nel XI secolo, sebbene fu ricostruito e ampliato in diverse occasioni dal momento che soffrì gli assalti arabi e portoghesi. Oggi è dichiarato Monumento Storico del Patrimonio spagnolo e ospita una scuola delle belle arti. Di fronte al Castello si trova il Parco del Castello, che anticamente faceva parte del perimetro dello stesso, così come dimostrato dalla porta plateresca che si trova nel mezzo del parco. Infine, in questo luogo si trovano anche il Portillo de la Traición e la Chiesa di San Isidoro.
Cattedrali di Zamora
La Cattedrale di Zamora
(37)
È certamente l'edificio più importante della città, situato tra il castello e il parco del castello. È stata costruita nel XII secolo in stile romanico, anche se presenta alcuni elementi eclettici, come la cupola bizantina e il frontespizio gotico. La costruzione fu incaricata dal Re Alfonso VII e da sua sorella Doña Sancha. È a tre navate. L'unica porta originale dell'epoca è la Portada del Obispo, sormontata da 4 archi concentrici retti da colonne. L'elemento più interessante è il ciborio, rivestito da cappe circolare in pietra e ben illuminato dalle 16 vetrate incorniciate da colonne con capitelli corinzi e 4 piccole torri agli angoli. C'è anche una torre quadrata (due nel progetto originale) a cinque sezioni, costruita ai piedi del tempio nel XIII secolo. Anche il claustro romanico venne costruito posteriormene (XVI secolo) e si raggiunge dalla scala del museo della cattedrale. Al suo interno si ammirano: il magnifico coro di Juan de Bruselas (con banche di legno intagliate con immagini di apostoli, profeti, santi insieme a temi profani e leggende popolari), l'altare maggiore del XVII secolo, che rappresenta la Trasfigurazione di Cristo (da cui il nome Cattedrale della Trasfigurazione) e la scultura di Ntra. Sra. De la Majestad, in stile gotico, nota come "la calva" per la sua ampia fronte. Notevoli anche altre pale e sculture nelle cappelle laterali, così come altre opere in stile flamenco. La cattedrale è stata dichiarata Monumento Storico-Artistico del patrimonio spagnolo. Dietro la cattedrale si trova il Palazzo Episcopale, la Casa del Cid e il Mirador del Troncoso.
Villaggi di Toro
(24)
Piazze di Zamora
Plaza de Viriato a Zamora
(21)
Si tratta della piazza più importante del centro storico di Zamora, in quanto lì si trovano due edifici emblematici, ovvero il Palacio de los Condes de Alba y Aliste, il Parador de Turismo e la Diputación Provincial. Si tratta di un luogo pedonale, caratterizzato da alcuni alberi e panchine ed inoltre potrete vedere il Monumento a Viriato, che commemora la vittoria di questo grande condottiero lusitano sui romani ed è stato realizzato dallo scultore di Zamora, Eduardo Barrón.
Statue di Zamora
El Merlú di Zamora
(20)
Questo curioso nore si riferisce alla scultura urbana situata di fronte alla Chiesa di San Juan de Puerta Nueva, nella Piazza Maggiore di Zamora. Fu realizzata in bronzo dallo scultore locale Antonio Pedrero Yéboles nel 1966. Si lega all'evento più importante che si tiene in città: la Settimana Santa. Rappresenta due membri della Confraternita del Nazareno con un preciso significato: la notte del Venerdì Santo 6 coppie di membri di questa confraternita escono per le vie cittadine, dovendo svegliare e riunire in piazza il resto dei membri della confraternita (quasi 5.000 persone) per la processione. Queste coppie sono dette "merlú" e svegliano gli altri suonando la cornetta ed il tamburo, elementi raffigurati nella statua.
Laghi di San Martin de Castaneda
Laguna dei Pesci a San Martin de Castañeda
(7)
Nei dintorni del Lago Sanabria ci sono diversi laghetti, come la Laguna dei Pesci. Questo è l'unico lago raggiungibile in macchina e, una volta arrivati, c'è un ampio parcheggio. Per arrivarci si esce da San Martin de Castañeda in direzione Vigo de Sanabria e, da qui, una stradina conduce sino alla Laguna. Ancor più bello è andarci a piedi, lungo il sentiero segnalato che parte da Vigo de Sanabria, per poter apprezzare in tutta la sua grandezza di Canyon del Fiume Forcadura ed i panorami del Lago di Sanabria. Sono circa 7 Km., molto facili. Il lago si trova a 1.725 mt. s.l.m. e durante l'inverno si ghiaccia; da qui si gode di panorami impressionanti sulla zona circostante. Dalla laguna partono diversi sentieri di trekking, come quello della Peña Trevinca (2.127 ,t. s.l.m.) e di Moncalvo.
Castelli di Puebla de Sanabria
(7)
Di interesse culturale di Zamora
(16)
Piazze di Zamora
Piazza Maggiore di Zamora
(11)
Fedele alla sua posizione geografica, la Piazza Maggiore di Zamora è tipicamente castigliana, lastricata e circondata da edifici bassi con portici. Si trova in pieno centro storico ed è zona pedonale. Si segnalano tre importanti edifici che si affacciano sulla piazza: il Municipio, il Vecchio Municipio e la Chiesa di San Giovanni Battista. Sotto la piazza giacciono le mura della città e la Porta Nueva. Ci sono un paio di sculture, una delle quali adiacente alla chiesa conosciuta come "El Merlú", allegoria della Settimana Santa locale; l'altra si trova di fronte alla facciata laterale della chiesa ed è dedicata allo scienziato locale Ramón Álvarez.
Trekking di Villafáfila
(7)
Chiese di Zamora
Chiesa di San Juan de Puerta Nueva a Zamora
(16)
Dopo la Cattedrale è la chiesa è la più importante di Zamora, dichiarata Monumento Storico del Patrimonio spagnolo. Il suo rosone, a forma di ruota di automobile, è il simbolo della città. La chiesa sorge sulla Piazza Maggiore, in pieno centro storico e sui lati si trovano il vecchio ed il nuovo Municipio. È conosciuta come chiesa di Porta Nuova, sebbene il nome ufficiale sia Chiesa di San Juan Bautista, dal momento che si trova su una delle porte delle mura della città, rimaste sotterrate dopo le diverse ristrutturazioni. La chiesa risale alla fine del XII, inizio XIII secolo e, originariamente, presentava tre navate, poi ridotte ad una nel XVI secolo da Gil de Hontañón. Della costruzione originale si conserva il grande finestrone gotico; nel XVI secolo furono rifatte le cappelle e si costruì la torre, mentre nel XVIII secolo le volte furono rimpiazzate da un soffitto a cassettoni in stile mudéjar. All'interno sono custoditi diverse ancone ed intagli, creati da artisti del rinascimento e barocco della città.
Trekking di Zamora
Ponte Pino
(17)
Un buon inizio per esplorare il parco naturale Arribes è Ponte Pino o ponte di Requejo, un'opera in ferro degli inizi del XX sec., che sorvola il Douro a 90 metri. Non è possibile costeggiare sempre il canale, che forma grandi scogliere in questa zona, per cui vi consigliamo di fare incursioni dai piccoli centri come Villadepera, dove c'è un bel sentiero segnalato che costeggia la riva, Villardegua con il suo toro pre-romano, Moral de Sayago nelle cui facciate si possono vedere stele romane o il piccolo Fariza. Anche visitare un po' oltre le accattivanti rovine del castello di Amesnal nella periferia di Alfaraz.
Monumenti Storici di Granja de Moreruela
Monastero di Moreruela
Questo monastero si trova a circa 3 chilometri dalla città di Granja de Moreruela, in provincia di Zamora, in una località chiamata "finca la Guadaña". È facile da trovare, perché la deviazione si trova perfettamente indicata sulla strada N-630. All'esterno dell'area c'è un vasto parcheggio, e la visita è gratuita; inoltre d'estate c'erano visite gratuite guidate, organizzate dal Centro Accoglienza Visitatori, situato in un punto del monastero stesso. Purtroppo è in rovina, anche se adesso sta iniziando la ricostruzione. Le sue origini risalgono al IX secolo, e si crede che la comunità monastica sia stata fondata da San Froilán (vescovo di León), che si stabilì nel monastero di Santiago de Moreruela fino a che nel XII secolo non aderirono all'ordine cistercense; la consacrazione dell'edificio non fu più a Santiago ma a Santa María. Da questo momento visse una grande espansione, e arrivò a essere uno dei più potenti e influenti monasteri della penisola iberica. Fu abbandonato una prima volta durante la Guerra d'Indipendenza, dopo essere stato sconsacrato e occupato dalle truppe francesi, e definitivamente nel 1835. La costruzione avvenne in due fasi, una prima, romanica, e un ampliamento posteriore in stile gotico. Si compone di tre parti principali: la chiesa, il chiostro della foresteria e il chiostro dell'Ordine (da dove si accedeva alla sacrestia e alla sala capitolare), oltre alle dépendances dove abitavano i monaci (cucina, stanze e celle...). La cosa più imponente è la chiesa abbaziale, forse perché ancora oggi si possono ammirare (dall'esterno) la sua maestosità e le sue magnifiche absidi.
Villaggi di Fermoselle
Fermoselle
(7)
Fermoselle è considerata la capitale degli Arribes del Duero, un bellissimo parco naturale formato da incredibili canyons alti anche 800 metri, tra i quali scorre il Duero. Questo fiume fa da frontiera naturale fra Spagna e Portogallo, e nella zona portoghese si potrebbe dire che la "capitale" è Miranda do Douro, da cui si può anche partire per una piccola crociera fluviale. Si estende anche per la regione di Zamora nella località di Sayago e nella provincia di Salamanca. Lungo il suo corso sono stati creati vari bacini per lo sfruttamento dell'energia idroelettrica. Passando per Fermoselle, il Duero scorre fra massicci rocciosi, vigneti e olivi (il microclima di tipo mediterraneo consente la coltivazione a terrazza). La città è conosciuta anche come "balcone del Duero" per il maestoso panorama del fiume che offre la sua posizione elevata; nel centro storico ci sono vari belvederi, come il Torojón, Las Peñas, Los Barrancos e quello della Calle Terraplén. All'interno dell'antico convento di San Francisco ospita ora un Centro di Documentazione sugli Arribes.
Monumenti Storici di Zamora
Ponte di pietra a Zamora
(5)
Questo ponte, che si può contemplare interamente dal belvedere del Troncoso, una zona storica di Zamora con la Piazza di Belen (dove si trovano le rovine del Convento di San Francesco), dall'altro lato del Duero. E' un ponte romantico, costruito nel XII secolo, in pietra. Ha 16 archi a punta e serviva come baluardo d'ingresso alla città dalla zona sud, dato che era fiancheggiato da due torri. Da li passava l'antica Via dell'Argento.
Belvedere di Zamora
Belvedere del Troncoso a Zamora
(10)
Da questo belvedere, situato proprio sopra le rocce di Santa Marta, si gode di panorami eccezionali di tutta la valle del Duero. Si trova nella via Entrepuentes, così chiamata per trovarsi tra il ponte di pietra romanico del XII secolo e il più moderno ponte costruito nello scorso secolo. Giusto di fronte al belvedere si possono vedere i resti di un antico ponte, del quale solo rimangono i pilastri di pietra. Si accede al belvedere dalla Porta del Obispo de Olivares, situata vicino al Palazzo Episcopale e alla Casa del Cid.