Dove vuoi andare?
Condividere
Ti piace Parigi?
Dillo a tutto il mondo!
Esperienza
Accedi con Google Plus

Museo del Louvre

+2.612
--
Orario
Lunedì
9:00 - 18:00
Martedì
Chiuso
Mercoledì
9:00 - 21:45
Giovedì
9:00 - 18:00
Venerdì
9:00 - 21:45
Sabato
9:00 - 18:00
Domenica
9:00 - 18:00
+33 140 205 050
+33 140 205 050
Telefono
Non aspettare per prenotare le attività
river@river_header_activity
Civitatis
(479)
59
Migliore Attività
GetYourGuide
(2.837)
16,94
GetYourGuide
(388)
53,22
GetYourGuide
(768)
58,64
GetYourGuide
(119)
67,66
GetYourGuide
(134)
242,66
GetYourGuide
(467)
37,75
Civitatis
(185)
15
Civitatis
(3.533)
Gratuito
Free Tour
Civitatis
(29)
131
Salta le Code

349 opinioni su Museo del Louvre

La Gioconda, conosciuta anche come...

La Gioconda, conosciuta anche come Monna Lisa, è una delle opere più conosciute che abbiamo incontrato nel museo del Louvre a Parigi. Quello che mi ha colpito di più sono le sue dimensioni, dato che la misura della tela è standard, ma soprattutto la quantità della gente che si accalca intorno per ammirarla.

Tra le moltissime opere del Museo Louvre, si segnala l'importantissimo Codice di Hammurabi, creato nel 1760 a.C. Si tratta di una delle prime raccolte di testi legali che sono state ritrovate ed è uno degli esempi meglio conservati di documenti dell'antica Mesopotamia. Una delle frasi

Leggi tutto
+13

L'anno 2009 segna il 20 ° anniversario ...

L'anno 2009 segna il 20 ° anniversario della piramide del Louvre, il più grande e più spettacolare, e di tre più piccole intorno ad essa, progettata dall' architetto americano Ieoh Ming Pei. La sua costruzione è stata accompagnata da una grandi controversie, anche oggi vi sono discrepanze notevoli sull'impatto visivo che determina sulla costruzione classica del museo. E non solo ha generato controversie, ma è circondata anche un alone di mistero che la mette in relazione a pratiche massoniche, incluso sataniche. Piaccia o no, è la porta d'accesso al museo, qui vi si trova il sistema di controllo degli zaini e il metal detector; una volta superato il controllo ci si ritrova in una enorme sala sotterranea illuminata, con contorte scale mobili; nel soffitto e al termine della galleria, ci si ritrova la piramide sopra la testa. Quest'area si riempie di un mormorio continuo di visitatori, di persone che vagano distratte guardando il soffitto, altri che non riescono a trovare il proprio compagno, insegnanti che cercano di controllare i propri ragazzi, giovani artisti disposti a disegnare capolavori ... Per acquistare i biglietti è sufficiente recarsi presso un distributore automatico che si trova nella hall e a questo punto, se vogliamo possiamo lasciare gratuitamente le nostre cose in un armadietto . E solo ci resta una cosa da decidere: da quale settor ecominciamo: Sully, Richelieu o Denon?

Un'imponente piramide accoglie il visitatore del Louvre, dove sono esposte centinaia di opere d'arte. Nell'Ala Richelieu, salendo una scalinata, si trova la scultura di Philippe Pot, governatore della Borgogna. Questo gruppo scultoreo rappresenta un cavaliere steso con un leone ai piedi e gli 8 portantini che rappresentano le 8 provincie dove governava, con gli scudi che recano i nomi delle distinte province. L'opera è a dimensioni naturali e presenta un colore molto scuro. Osservando con molta attenzione si distinguono i volti del corteo funebre, dal momento che le teste sono inclinate e coperte da cappucci; le mani sono molto ben disegnate, con dettagli quali le vene. L'autore è ignoto, sebbene l'opera venga attribuita allo scultore Antoine de Moiturier, tra il 1477 e il 1483.

Leggi tutto
+26

Viaggio meraviglioso a Parigi nell'...

Viaggio meraviglioso a Parigi nell' agosto 2008. Dall'hotel prendo la metropolitana e scendo nella stazione Musee du Louvre, salgo le scale e la prima cosa che vedo è l'entrata laterale del museo, che si erge come se fosse una grande muraglia, accompagnata dal cielo perfetto di Parigi. Sono davvero rimasto ipnotizzato da questa visione.

+30

Leonida alle Termopili

Questa meraviglisa opera d’arte è di Jacques Louis David, pittore francese (1784-1825). Fondatore e capostipite della scuola neoclassica molto importante durante il periodo della Rivoluzione e del Primo Impero. Il dipinto, di cui vi parlo, è conservato al Louvre, uno dei più visitati e fotografati. La tela, di 395 x 531 cm. è davvero grande, tanto per le sue misure come per la sua bellezza artistica. Il titolo del dipinto: Termopili (letteralmente porta calda) indica la sorgente d’acuqa termale, luogo della famosa battaglia avvenuta nel 480 a.C., narrata da Erodoto. La storia ci racconta che, quando il re persiano Dario morì, gli successe Serse I, che continuò l’espansione del suo impero, contro le città greche, che si riunirono a Corinto ed elessero il re despota Sparta Leonida (in primo piano nel quadro) per fermare il re persiano a Termopili, stretto passaggio verso il nord della Grecia. Quando Serse si stava avvicinando, mandò un emissario al re Leonida per offrirgli la salvezza in cambio della deposizione delle armi. Il re Leonida gli rispose che avrebbe dovuto andare lui a prendere le armi! Ci furono vari scontri e, anche se i persiani erano cinque volte più numerosi dei greci, quasti vinsero grazie alle condizioni del luogo. Ma tra i vincitori comparve un traditore, Efialte, che indicò a Serse un altro cammino per attaccare. Molti greci decisero di ritirarsi ma la leggenda racconto che Leonida e 300 spartani continuarono a combattere. Morirono tutti ma la loro resistenza fece guadagnare tempo alla flotta ellenica, che poco dopo sconfisse quella persiana nella battaglia di Salamina. Questa stessa storia è raccontata anche nel film "Trecento”.

Leggi tutto
+9
Conosci questo posto?
Aiuta gli altri viaggiatori a scoprire con la tua esperienza e foto