Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Bahamas?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Di interesse culturale a Bahamas

Le destinazioni più popolari

7 di interesse culturale a Bahamas

Di interesse culturale di Freeport
Bahamas
(3)
Per chi è amante della tranquillità è un posto perfetto, spiagge lunghe per fantastiche camminate... In agosto non saprei dire se sia il periodo migliore ma fidatevi qualche nuvola ogni tanto ti fa respirare perché il sole picchia davvero molto.
Di interesse culturale di Nassau
Rose Island
Rose Island e' un'isoletta a circa 40 minuti di navigazione da Nassau, disabitata e accessibile unicamente attraverso i tour operator (io sono andata con Sandy Toes tour) che giornalmente vi portano un numero limitato di persone (50 circa) per trascorrervi la giornata. Nell'isola non c'e' assolutamente nulla tranne una tettoia sotto cui viene servito il pranzo, un chiosco per le bibite e i servizi igienici e l'effetto Robinsoe Crusoe e' assicurato! I visitatori hanno tutta la giornata a disposizione per girare l'isola in liberta', fare snorkeling (costo dell'equipaggiamento incluso) sulla costa nord (ricchissima di pesci ma in acque un po' agitate, per nuotatori esperti), o nella costa sud (acque calme e spiagge bianchissime ma una barriera corallina un po' meno ricca). In ogni angolo dell'isola avrete la sensazione di essere entrati in un wallpaper da computer!
Di interesse culturale di Nassau
(4)
Di interesse culturale di Nassau
Dolphin Encounters
Se siete a Nassau dovete assolutamente fare il DOLPHIN ENCOUNTERS. Una buona occasione per vedere un mare bellissimo. La barca vi prenderà al molo all'ingresso di Paradise Island sotto il ponte e in 20 minuti vi porta a BLUE LAGOON, un vero paradiso. Qui potete fare diverse esperienze con i delfini e le foche oppure semplicemente passare una giornata su questa spiaggia super attrezzata. Ovviamente il tutto va prenotato in anticipo tramite il loro sito.
Di interesse culturale di William's Town
Salt Ponds
Nel sud dell'isola, precisamente su Little Exuma, si trovano le antiche saline sfruttate a partire dal 1660, quando l'isola era possedimento britannico ed i coloni lealisti facevano lavorare in questo luogo schiavi ed anche bianchi in condizioni di povertà. Le saline oggi non sono più sfruttate, quello che rimane è uno specchio d'acqua all'ingresso del piccolo centro abitato di William's Town, dove, a testimonianza dei fatti dell'epoca, oggi sono rimasti soltanto un arrugginito cannone e la colonna romana (strano vederla in un'isola dei Caraibi!) che un tempo fungeva da riferimento visivo per le navi che attraccavano nella vicina baia, pronte a rifornirsi del prezioso sale da trasportare in Europa.
Di interesse culturale di Rolletown
Tombe di Rolletown
Anche questo luogo ci narra di un piccolo pezzetto di storia di Exuma; nel centro abitato di Rolletown, a Little Exuma, si trovano tre semplici tombe, nascoste tra la vegetazione su di un'altura. Qui sono sepolti i McKay, famiglia di coloni britannici che abitavano l'isola alla fine del 1700, caduti in disgrazia a seguito della rovina della loro piantagione. A tutt'oggi, girando l'isola, infatti, non abbiamo visto piantagioni di nessun tipo, molto probabilmente già allora Exuma era molto arida e secca ed i tentativi dei coloni di vivere qui, ricavando qualcosa dal terreno, erano destinati a non avere molto successo. La tomba più grande ed elaborata è quella della giovane moglie, poi c'è quella piccolissima del loro bimbo, entrambi morti nel 1792, ed a lato quella del padre, Alexander McKay, scomparso due anni dopo la sua famiglia.
Di interesse culturale di Nassau