Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus
Raccomanda a un posto
Ti piace Museo d'Orsay?
Dillo a tutto il mondo!
Dove vuoi andare?

Museo d'Orsay

info
salva
Salvato

95 opinioni su Museo d'Orsay

7
Guarda le foto di Miskita
7 foto

Sono le nove del mattino. un treno la...

Sono le nove del mattino. Un treno lascia Orleans e la Loira in direzione di Parigi. Siamo nel 1900, e questo treno non si fermerà nel sud-ovest della capitale, nella stazione d'Austerlits, come sempre ha fatto, ma srriverà in centro, a toccare quasi la Senna e a salutare Les Invalides e il Louvre. Il viaggio non è lungo, ma i concittadini di Giovanna D'Arco in questa occasione visitano Parigi con grande concitazione, dato che, oltre a conoscere la nuova stazione, andranno all'Esposizione Universale. Un grande orologio dà il benvenuto a Parigi, segnando fedelmente ogni secondo del nuovo secolo. "Questo sarà il secolo della pace e della prosperità", dice un signore indicando l'orologio dai binari. Niente di più lontano dalla realtà, gli risponderebbe oggi uno dei migliaia di turisti che riempiono lo stesso spazio, trasformato però oggi nel Museo D'Orsay. Finalmente, e dopo anni senza sapere dove mettere gli impressionisti, hanno trovato il loro posto fra i vecchi muri di quella stazione abbandonata. I cambiamenti della rete ferroviaria e altre circostanze resero inutilizzabile questa stazione situata in centro città, che fu sul punto di essere demolita. Per fortuna che c'è sempre qualcuno che difende gli edifici più rappresentativi di una città, e, in questo caso, dell'autentica architettura parigina. In questo modo le si è dato un nuovo utilizzo che è stato un gran successo dal punto di vista turistico e culturale. Da quasi trent'anni il vecchio orologio segna il tempo al ritmo di Monet, Manet, Van Gogh e molti altri pittori del XIX secolo. "Questo sarà un gran secolo", dice un turista nel giungere all'anno 2000. "Sto per segnare anche il suo tempo", risponde, muto, l'orologio.
Miskita
3
Guarda le foto di Gaby Beltran
3 foto

Adoro gli impressionisti! con questo ...

Adoro gli impressionisti! Con questo non voglio dire che m'intendo di pittura, al contrario; forse, solo per il fatto che quei pittori abbiano dipinto quello che stavano vedendo in quel modo rende quei quadri facili da apprezzare per me. Mi affascina vedere come sono tracciate le linee e ammirare l'abilità di plasmare paesaggi, forme, luci, ombre in modo così bello. Quindi, durante la mia prima visita a Parigi (dico la prima perché ci voglio tornare), non ho avuto altro pensiero che visitare il Museo d'Orsay. Arriviamo lì, lascio il mio cappotto al guardaroba (a Parigi c'erano 7 gradi) e guardo come si raggiunge il quinto piano, dove secondo il dépliant si trovano le opere di Monet, Renoir, Cézanne,Van Gogh, ecc. Non ho trovato l'ascensore e le scale mobili erano spente, ma questo non mi avrebbe impedito di vedere i quadri, quindi mi sono letteralmente gettata sui cinque piani di scale! E avevo apena cominciato a vedere i quadri quando si sente all'interfono: "Avvisiamo i visitatori che il museo chiuderà fra 30 minuti!" Nooo! Quindi ho avuto solo il tempo di fare un paio di foto e di vedere quanti quadri potevo. Io pensavo di trascorrere ore e ore in questo museo, ma non ho potuto farlo. Ciononostante, ringrazio di aver potuto vedere qualcosa dei grandi maestri dell'impressionismo... Avrò l'opportunità di tornarci!
Gaby Beltran

È un parco che fa da polmone a una gr...

È un parco che fa da polmone a una grande città come Madrid. In questo parco è possibile fare sport o riposare. È un luogo dove tutti sono uguali: Può passeggiare gente famosa come sconosciuta. A me, che vivo in una città piccola questo ha attirato molto la mia attenzione. È un posto molto bello che ti dà tranquillità dopo lo stress di vedere tanti monumenti o quadri.
Miskita
9
Guarda le foto di logos
9 foto

Situato in una antica stazione di tre...

Situato in una antica stazione di treni, questo il museo d'Orsey contiene una enorme collezione di opere d'arte appartenenti ai fondi del Louvre. Fra le opere possiamo trovare alcune molto famose come Bal au moulin de la Galette, L'Angélus... Di molti grandi artisti come Van Gogh, Millet, Monet, Manet... Un museo assolutamente consigliabile per coloro che si interessano d'arte.
logos
Leggi altre 10
Pubblica
1
Guarda le foto di Nicola Peripatetico Benini
1 foto

Clockwork

Scattare fotografie che possano essere classificate come Silhouettes è da sempre una mia passione e i viaggi spesso si rivelano miniere di inquadrature da capogiro; Parigi non è certo un'eccezione.
Nicola Peripatetico Benini

Durante le mie numerose passeggiate n...

Durante le mie numerose passeggiate nel periodo natalizio a Madrid, sono andata nel fantastico Parco del Ritiro (Jardines del buen retiro) e mi sono soffermata ad ammirare la spirale di sogni che vedete nelle fotografia...sono rimasta stupefatta e mi sono lasciata guidare e trasportare dalle luci che vedevo..
borjanubis

Bel parco

Una bella passeggiata nel cuore di Madrid immersi in un verde ben curato. C'è anche uno stupendo laghetto dove si possono fare dei bei giri in barca. I bambini trovano da divertirsi per i numerosi artisti di strada e teatrini di marionette.
Roberto Corapi
Andrea Zanetti
Tommy&Sara
2
Guarda le foto di Laura Alemán
2 foto

Seguendo le tracce di impressionismo

Avuto solo un giorno a Parigi, prima di prendere il treno per la mia destinazione finale, ma la mattina al museo d'Orsay è valsa la pena molte volte. Il museo è enorme e la mia priorità era quella di visitare la collezione impressionista dovuto avviare il quinto piano. Sulla sinistra di questa pianta è la Galleria d'impressionisti perché andiamo le opere più importanti di questo movimento fin dall'inizio, nel lontano 1860 e la prima mostra impressionista (1874), alle opere di Monet dopo il 1900 o Cézanne. Ma non tracce di impressionismo finisce qui e che siamo in grado di completare questa visita a piedi attraverso i Neo Galleria e post-impressionisti del primo piano, dove si possono vedere i famosi dipinti di Van Gogh e Gauguin. A livello pratico, solo raccomandare che la visita si svolgerà la mattina presto, come circa il 12 si formano code impressionante e, in aggiunta, possono finire le guide audio (grande sostegno, tra l'altro, in questa visita). La voce per i giovani studenti sotto i 26 anni è gratuito.

Siguiendo los trazos del impresionismo

Sólo tenía un día en París antes de coger el tren hacia mi destino final pero la mañana en el Musée d'Orsay valió la pena con creces. El museo es enorme y como mi prioridad era la colección impresionista la visita tenía que empezar por la quinta planta.

En el ala izquierda de esta planta se sitúa la Galería de los Impresionistas por la que podemos recorrer las obras más importantes de este movimiento desde sus orígenes, allá por 1860 y la primera exposición impresionista (1874), hasta las obras posteriores a 1900 de Monet o Cézanne. Pero las huellas del impresionismo no acaban aquí y por eso podemos completar esta visita paseando por la Galería Néo y Post-Impresionista de la primera planta, donde podemos observar los famosos cuadros de Van Gogh y Gauguin.

A nivel práctico, sólo recomendar que la visita se realice pronto por la mañana ya que en torno a las 12 se forman unas colas impresionantes y, además, se les pueden acabar los audioguías (un gran apoyo, por cierto, en esta visita). La entrada para los jóvenes estudiantes menores de 26 años es gratuita.
Laura Alemán
Traduci
Vedi l'originale
20
Guarda le foto di archy
20 foto

Dalla stazione al museo

E 'divertente, ma nel museo non può fare fotografie e rende ancora tutti, in particolare i giapponesi. L'ultimo treno ha lasciato la stazione era nel 1939 e segnò l'inizio di un sogno che è stato interrotto nel 1945, quando il ferroviariosfueron spazioso utilizzato come riparo per i prigionieri di guerra rimpatriati. La vecchia stazione è stata utilizzata principalmente per ospitare la casa d'aste Drouot, poi come una prova della compagnia teatrale Renaud come impostato e ultima parte del film Il Peoceso di Orson Welles. Dopo il presidente George Pompidou propone di demolire l'idea assurda, ma parigini rifiutò decisamente. Il progettista del museo era Gae Aulenti e nel 1986, anno della sua apertura, è diventato uno spazio in linea con le opere nswers, progettato per favirecer concentrazione e una migliore visione degli oggetti da parte del visitatore. Al quinto piano del museo, appena sotto il grande orologio è il Cafe des Hauteurs, progettata da Gae Aulenti.Aqui serve insalate e pasti leggeri, ideali per chi ha fretta. Per il mio gusto è il miglior museo a Parigi, che chiunque visiti la città da non perdere.

De estación a museo

Es curioso pero en el museo no se pueden hacer fotografías y, sin embargo, todo el mundo las hace, sobre todo, los japoneses.

El último tren que partió de la estación fue en 1939 y marcó el comienzo de un sueño que se vio interrumpido en el 1945, cuando los amplios espacios ferroviarios fueron utilizados como centro de acogida de los prisioneros de guerra repatriados.

La vieja estación fue utilizada en primer lugar como sede de la casa de subastas Drouot, después como local de ensayo de la compañía teatral Renaud y, por último, como plato de la película El Proceso de Orson Welles.

Después, el presidente George Pompidou propuso la descabellada idea de demolerla, pero los parisinos se negaron en rotundo.

El proyectista del museo fue Gae Aulenti y en el año 1986, año de su apertura, se convirtió en un espacio acorde con las obras expuestas, pensado para favorecer la concentración y la mejor visión de los objetos por parte del visitante.

En el quinto piso del museo, justo debajo del gran reloj está el Cafe des Hauteurs, proyectado por Gae Aulenti. Aquí se sirven ensaladas y platos sencillos, ideales para los que tiene prisa.

Para mí gusto es el mejor museo de París que nadie que visite la ciudad se debe de perder.
archy
Traduci
Vedi l'originale
6
Guarda le foto di meninha
6 foto

Ogni volta che si reca a parigi, ero ...

Ogni volta che si reca a Parigi, ero andato con il dolore di non essere in grado di visitare il d'Orsay per mancanza di tempo, ho dovuto accontentarsi di guardare da fuori l'edificio Victor Laloux bello progettato per l'Esposizione Universale del 1900. Così l'ultima volta che ho visitato la città, ho deciso di non lasciare senza visitare il museo all'interno. Dopo aver aspettato una coda chilometrica di un forte acquazzone (in caso di pioggia in giorno Paris dopo giorno, lui, lui, è il segreto meglio custodito dai francesi), finalmente realizzato il mio desiderio. Pur avendo tre livelli, non si parte in fondo, ma siamo andati come frecce verso l'alto, che era a priori, che ci sembrava più interessante (poi ho scoperto che non solo l'uomo vivo impressionismo, eh, eh ), ci manca la Porta dell'Inferno di Rodin. La verità è che la distribuzione del museo è un po 'confuso, avendo dovuto adeguare l'edificio, ma sicuramente vale la pena visitare.

Siempre que había visitado París, me había ido con la pena de no poder visitar el d´Orsay por falta de tiempo, me tenía que conformar con ver desde fuera el precioso edificio que Víctor Laloux diseñó para la Exposición Universal de 1900. Por eso la última vez que visité la ciudad, me hice el propósito de no marcharme sin haber visitado por dentro el museo. Tras esperar una cola kilométrica bajo un fuerte aguacero (si en París llueve día si y día no, je, je, es el secreto mejor guardado por los franceses), por fin cumplí mi deseo.

A pesar de tener tres niveles, no empezamos por abajo, sino que subimos como flechas a la parte de arriba, que era a priori, la que se nos antojaba más interesante (luego comprobamos que no sólo de impresionismo vive el hombre, je, je), nos os perdais las Puertas del Infierno de Rodin.

Lo cierto es que la distribución del museo es un poco liosa, al haber tenido que adaptar el edificio, pero sin duda merece la pena visitarlo.
meninha
Traduci
Vedi l'originale
2
Guarda le foto di Saudade
2 foto

Solo il suo nome è impressionante. le...

Solo il suo nome è impressionante. Le porte dell'inferno sono stati creati da Auguste Rodin e ha una dimensione, che come il suo nome non lascia nessuno indifferente (misurata 6,5 ​​m di altezza,. De profondità 4m.-larghezza e 1 m). Rodin ha iniziato a lavorare su richiesta dello Stato francese per la quale sarebbe stato il futuro Museo di Arti Decorative, anche se l'ordine è stato successivamente annullato. I simboli e l'iconografia dei cancelli si basano sulla Divina Commedia di Dante (step vi consiglio il libro "L'Ultimo Catone di Matilde Asensi, la cui trama ruota intorno a questo libro) e nelle poesie di Baudelaire I fiori del male , mescolando nel suo amore e la sofferenza, la condanna dell'uomo, con le sue luci e ombre. s 'opera originale può essere fatto in gesso nel museo d'Orsay, ma più impressionante è vedere il bronzo originale nel Museo Rodin.

Su solo nombre ya impresiona.
Las Puertas del Infierno fueron creadas por Auguste Rodin y posee unas dimensiones, que al igual que su nombre no dejan a nadie indiferente (mide 6,5m de alto, 4m. De ancho y 1m. De profundidad).
Rodin comenzó la obra por petición del estado francés para el que sería el futuro Museo de Artes Decorativas, aunque mas tarde el encargo quedó cancelado.
Los símbolos e iconografía de las Puertas se basan en La Divina Comedia de Dante (os recomiendo de paso el libro "El último Catón de Matilde Asensi, cuya trama gira en torno a este libro) y en el poemario de Baudelaire de Las Flores del Mal, mezclando en su obra el amor y el sufrimiento, la condena del ser humano, con sus luces y sus sombras.
La obra original realizada en escayola puede verse en el Museo d´Orsay, aunque más impresionante es ver el original en bronce en el Museo Rodin.
Saudade
Traduci
Vedi l'originale
6
Guarda le foto di Nicolas de Dianous
6 foto

Il museo d'orsay è un museo nazionale...

Il Museo d'Orsay è un museo nazionale aperto al pubblico 9 Dicembre 1986 per mostrare, in tutta la sua diversità, la creazione artistica del mondo occidentale 1848-1914. Esso era costituito da collezioni nazionali principalmente da tre istituzioni: * il Louvre per le opere di artisti nati dopo il 1820 o emergenti nel mondo dell'arte con la Seconda Repubblica * Il gioco Museum Palm dal 1947 dedicata a impressionismo, * infine, il Museo Nazionale di Arte Moderna, che, installato nel 1976 al Centre Georges Pompidou, mantenendo solo le opere di artisti nati dopo il 1870. L'edificio era una stazione prima della sua trasformazione in museo, la Gare d'Orsay.

Le musée d'Orsay est un musée national ouvert au public le 9 décembre 1986 pour montrer, dans toute sa diversité, la création artistique du monde occidental de 1848 à 1914. Il a été constitué de collections nationales provenant essentiellement de trois établissements :
* le musée du Louvre pour les œuvres d'artistes nés à partir de 1820, ou émergeant dans le monde de l'art avec la Seconde République ;
* le musée du Jeu de Paume consacré depuis 1947 à l'impressionnisme ;
* enfin le musée national d'Art moderne qui, lorsqu'il s'est installé en 1976 au Centre Georges Pompidou, n'a conservé que les œuvres d'artistes nés après 1870.

Le bâtiment était une gare avant sa transformation en musée, la gare d'Orsay.
Nicolas de Dianous
Traduci
Vedi l'originale
5
Guarda le foto di Esther
5 foto

Un must a parigi, che se nel caso di ...

Un must a Parigi, che se nel caso di essere in città almeno un fine settimana. La costruzione mi ha ricordato di una ex stazione ferroviaria, ma il modo. E 'molto bello e pieno di "impressionismo" soprattutto. Salva opere di Manet, Renoir, Cézanne, ecc. Spostamento all'interno credo sia più facile che al Louvre, dove a volte è possibile disorientare. Il tetto in vetro offre camere e perfetta luce calda, che lo rende più piacevole contemplazione delle opere. Spesso ha lunghe code fuori ad aspettare i turisti desiderosi di entrare, ma una volta dentro la sua ampiezza non si apprezza il pennello contro chiunque. E 'molto interessante negozio di libri e souvenir. Un sito con una torsione.

Visita obligada en París, eso si en caso de estar en la ciudad al menos un fin de semana. El edificio me recordó a una estación antigua de tren, pero a lo bestia. Es un lugar muy bonito y lleno de "impresionismo" sobre todo. Guarda obras de Manet, Renoir, Cézanne, etc. Moverse en su interior es a mi parecer más fácil que hacerlo en el Louvre, donde a veces puedes desorientarte. Su techo de cristal ofrece a sus salas una luz cálida y perfecta, que hace más agradable la contemplación de las obras. Suele tener en el exterior colas largas turistas esperando ansiosos de entrar, pero una vez dentro por su amplitud uno agradece el no rozarse con nadie. Tiene tienda con libros muy interesantes y souvenirs. Un sitio con un toque especial.
Esther
Traduci
Vedi l'originale
Pubblica
Leggi altre 10

Informazioni Museo d'Orsay

Numero di telefono Museo d'Orsay
01 404 948 14
01 404 948 14
Indirizzo Museo d'Orsay
Orsay Museum, 1 Rue de la Légion d\\\'Honneur, 75007 Paris, France
Orsay Museum, 1 Rue de la Légion d\\\'Honneur, 75007 Paris, France
Sito web Museo d'Orsay
www.musee-orsay.fr/es
carica altro