Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Salisburgo?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Salisburgo

195 Collaboratori

78 cose da fare a Salisburgo

Castelli di Salisburgo
Fortezza di Salisburgo (Festung Hohensalzburg)
(20)
Ho visitato questo splendido castello durante la celebrazione degli europei del 2008. Vista mozzafiato sulla città e sulle Alpi. Non meno impressionanti sono il ristorante sulla terrazza e meglio le loro birre da litro. È magnifica la città di Mozard ed il curioso cimitero che si trova ai piedi del castello di Hohensalzburg.
Strade di Bruck an der Grossglocknerstrasse
Passo alpino di Grossglockner
(8)
É stato uno dei giorni piú significativi del nostro viaggio. Abbiamo visitato la spettacolare zona di Glossglockner in Austria, sino a raggiungere la terrazza panoramica che ci permetta di vedere il paese più grande e che dava la impressione che fosse veramente gigante: Glossglockner con i sui 3.800 metri circa. Quando abbiamo raggiunto la nostra destinazione il paesaggio ci ha lasciato senza parole. Era l'ora del crepuscolo, le nuvole cadevano sulle cime delle montagne e c'era solo il rumore del vento. Un uomo pensieroso guardando lo spettacolo, senza muoversi, in un perfetto equilibrio tra le montagne, le nuvole e due telescopi turistici che nessuno stava usando. Ho avuto l 'immagine che volevo davanti a me e ho colto l'occasione. Questo è il risultato ...
Musei di Salisburgo
Case di Mozart
(16)
A Salisburgo la figura di Mozart è onnipresente, e due delle principali mete turistiche per quanto riguarda i musei sono le due case che Mozart possedette in città. La prima, con una facciata gialla, è quella natale (Mozarts Geburtshaus), in cui si possono ammirare diversi oggetti -alcuni originali e alcuni copie- usati dal celebre musicista. La seconda, sull'altra riva del fiume, nella parte più nuova di Salisburgo, è quella in cui Mozart visse in età più adulta (Mozart Wohnhaus - Makartplatz 8). Qui è da segnalare la notevole collezione di pianoforti, pianole e strumenti simili. Entrambe le case possiedono un museo. Per ovvi motivi di conservazione dei reperti e di sicurezza è vietato fare fotografie, per cui posso solo mostrarvi immagini dell'esterno delle due case.
Palazzi di Salisburgo
Castello Mirabell
(10)
Salisburgo è una città piena di eccessi, barocca, presuntuosa, e monumentale come poche... Cosa che è meravigliosa! Pertanto, le famiglie reali, hanno sempre scelto questa città come sede dei suoi palazzi, per cercare di equilibrare un po 'con la propria magnificenza con l'immagine totalitaria dei Benedettini della città, la sua città. Il Castello di Mirabell è il più importante, e forse il più bello di tutti. I suoi giardini sono costantemente assistiti dai giardinieri del Comune, cambiano la sua flora e la geometria a seconda della stagione. Nel suo interno, nella "sala dei marmi" vengono interpretati più di 200 concerti di musica classica. Il suo labirinto, il giardino degli gnomi e il suo teatro all'aperto ci servono per immaginare la vita idilliaca che scorreva tra questi luoghi, in cui la nobiltà conservava le loro famiglie lontane dall'ipocrisia e dalla corruzione politica. A Salisburgo si può vedere questo doppio livello di potenza in ogni angolo della città-museo.
Fiumi di Salisburgo
Fiume Salzach
(8)
Attraversando il centro della città al quale dà il suo nome e costeggiando le miniere di sale e il castello di Hohensalzburg troviamo questo bellissimo fiume che costituisce il cuore della città. Sulle sue sponde troviamo i luoghi di svago e tante belle cose da ammirare. Di notte offre splendide viste e un bel posto per godere di una fresca brezza ...
Monumenti Storici di Salisburgo
Duomo di Salisburgo
(11)
La cosiddetta Cattedrale di Virgilio, che fu colui che ordinò la costruzione, rientra nello stile Barocco tedesco, nonostante l'inizio della sua costruzione risalga al sec. VIII d.C. Probabilmente nello stesso luogo di culto che avevano le tribù precedenti come le germaniche o celtiche. La prima impressione è che la cattedrale è in armonia con tutta la bella città di Salisburgo, dove ogni edificio sembra essere inserito per essere in armonia con quello accanto. Due torri che presiedono una piazza molto bella, certamente invitano a conoscere l'interno del palazzo, dove incontriamo un religioso con un accento argentino che ci vende i suoi santini in tutte le lingue conosciute. Un interno in accordo allo stile barocco, forse meno ricco del barocco italiano o spagnolo, ma con molto gusto. Vale la pena la visita.
Cascate di Bruck an der Grossglocknerstrasse
Krimml Falls (Krimmler Wasserfalle)
(2)
L'ambiente vario dell'Austria passa da una grande zona di laghi e queste cascate nella regione di Salisburgo. La realtà è che sono spettacolari a mano a mano che ti avvicini attraverso una strada sinuosa tra le colline. La salita sulla vetta della cascata inizia con una buona salsiccia e una birra, forse due brocche sarebbe meglio, perché le forze si esauriscono facilmente arrivando a 1000 metri così che per non essere senza fiato hai bisogno di carburante extra. La parte migliore della giornata è vedere, da uno dei molti belvedere vicini alla cascata, come si estende la lingua di acqua che scende attraverso la collina e arriva fino a bagnare il paese di Hellbrum. Li si può concludere l'escursione visitando il museo dell'acqua con molti giochi acquatici, ideale per i bambini.
Grotte di Werfenweng
Eisriesenwelt, le caverne di ghiaccio più grandi del mondo
(2)
Le caverne di ghiaccio più grandi del mondo si trovano nella località austriaca di Werfen, vicino Salisburgo. Per raggiungerle bisogna camminare per circa 20 minuti dal parcheggio, prendere la funivia e camminare altri 20 minuti, dal momento che le grotte si trovano in cima ad una montagna. Una volta dentro, la guida condurrà i visitatori attraverso un percorso preparato, spiegando la storia geologica delle grotte e la loro scoperta. Le caverne non sono illuminate, quindi ad ogni visitatore verrà data una torcia elettrica, affichè possa vedere l'interno della grotta.
Monumenti Storici di Sankt Gilgen
St Gilgen - Mozart town
(4)
St Gilgen è una città colorata situata vicino al lago Wolfgansee nella regione di Salisburgo. Anche se Mozart non è stato mai qui, tutto il popolo gli rende omaggio. In questo luogo ha vissuto suo nonno, è nata sua madre e ha vissuto sua sorella. Proprio di fronte alla sala, si trova una fontana dedicata a Mozart. Un giovane che suona il violino.
Di interesse culturale di Salisburgo
Centro Storico di Salisburgo
(4)
È interessante notare che, quando penso alle città dove ho passato più tempo, una volta conquistato il podio per Madrid, la città in cui vivo, Monaco di Baviera, la città in cui ho vissuto più di due anni di lavoro e di Leon, la mia città nascita e dove ho trascorso molte estati, di tre mesi come studente :), se devo pensare alla città che ho visitato più volte è Salisburgo. A poco più di un'ora di auto da Monaco di Baviera si trova questa città austriaca che unisce tante cose la riempiono di fascino. Se non ricordo male sono andato almeno 8 volte lì, ma era una di quelle fermate obbligatorie da mostrare a tutti quegli amici e parenti che erano entusiasti di vedermi. Il centro storico di Salisburgo è uno di quei luoghi che sono un monumento nel suo complesso. chi visita una sola volta puö lasciare la città o sorpreso dalla sua bellezza inaspettata o deluso per aspettative eccessive. ricordo che la prima volta che sono andato volevo conoscerla e ne ero rimasto un po' deluso. Ma questo è cambiato. Dopo 3, 5, 7 visite, ilvedere la neve, il bagnato, il sole, la tranquillà, le feste, il mercato, il Natale ... Sono diventato un vero tossicodipendente della città e riconosco che adesso, se mi mancano alcune cose della mia vita bavarese, alcune riguardano ilprendere la macchina e sapere che in poco più di un'ora, si potrebbe essere a piedi per le strade di questa piccola , ma meravigliosa e affascinante città.
Belvedere di Salisburgo
Monte dei Cappuccini
(6)
Si imprevedibile, perché se penso a un punto panoramico di solito mi immagino una terrazza con una splendida vista, un paio di panchine in cui riposare e molti turisti. Ma Kapuziner non è niente di tutto ciò. Innanzitutto vi si arriva attraverso la via Stefan Zweig -Weg, uno stretto vicolo circondato da case centenarie, ripido e pieno di neve (io ci sono stato in inverno... se ci andate in estate sicuramente eviterete almeno la neve). A questo punto c'è un secondo ostacolo: lungo il percorso, quasi fosse una Via crucis, ci sono numerose stazioni che frammentano il cammino. Dopo aver combattuto contro la neve, vi aspetta un Calvario che vi segnala la fine del percorso. Dietro il segnale c'è un monastero di monaci cappuccini che viene attualmente utilizzato solo per le messe.... Abbiamo preso la stradina a destra e improvvisamente... siamo rimasti senza fiato (quel poco che ci era rimasto dopo la salita). Davanti a noi c'era il panorama mozzafiato della città di Salisburgo vista dall'alto. Una di quelle viste che si vedono solo nelle foto o nei film: la città sembrava così vicina da poterla toccare. Sotto di noi scorreva il fiume Salzach, che abbracciava la città e i suoi edifici da fiaba. Al di sopra di tutto si vedeva la Fortezza di Hohensalzburg, enorme e poderosa, simbolo dei potenti principi-vescovi di Salisburgo, che fecero tremare i re per la loro crescente influenza e ambizione. Consiglio di scendere attraverso alcune scale che si dirigono verso il fiume e che vi condurranno davanti all'immagine di un Cristo molto molto curioso... scoprirete da soli il perché....
Piazze di Salisburgo
Kapitelplatz
(7)
Non c'è titolo migliore, dal momento che, sia in estate, con le sue decine di bancarelle di artigianato, cibo delizioso e vino austriaco che in inverno, con la scacchiera gigante e il mercatino di Natale, o in qualsiasi momento dell'anno, in generale, per i salisburghesi che vogliono festeggiare qualcosa, la piazza scelta è sempre questa, incastonata tra il Duomo e le strade che salgono fino al castello, attorniata dal Palazzo Vescovile e dagli edifici amministrativi dell'Università. E' davvero grande e se si guarda su internet si vedrà il numero di posti, attrazioni (giostre comprese) e bar che arrivano a riempirsi nelle fiere estive o di Natale. Nella mia visita invernale la zona era quasi deserta, fatta eccezione per la scacchiera ghiacciata ed una gigantesca palla d'oro con un personaggio che, se si lateralmente e di sfuggita, può essere scambiato per una persona reale. Eravamo curiosi di vedere come sarebbe stato in pieno clima natalizio, al riparo dal vento freddo con un vin brulè con zucchero cannella tra le mani ....
Di interesse culturale di Salisburgo
Funiculare di Salisburgo
(3)
O anche per coloro che vogliono vivere una mini esperienza in un parco di divertimenti. È che la funivia che conduce alla Fortezza di Salisburgo, in meno di due minuti, salva una notevole altezza, arrampicandosi sulla roccia su cui sorge il castello. C'è un altro modo salire e scendere, a piedi, ma dal momento che il prezzo del biglietto comprende il trasporto, e che le scale non sono di particolare interesse, cogliamo l'opportunità per vedere come la città si apre davanti ai nostri piedi provando un senso di vertigine. Scendendo, prima di uscire sulla strada, c'è un piccolo museo sulla funicolare, dalle piantine fino ai continui lavori di ristrutturazione e alla suo relazione con la canalizzazione dell'acqua del Alm. C'è anche un piccolo negozio-museo sull'ambra, un'altra risorsa poco conosciuta ai visitatori di Salisburgo.
Cimiteri di Salisburgo
Cimitero Sankt Sebastian
(4)
Un piccolo cimitero, vicino a una cappella, quella di San Gabriele, dove riposano i resti della maggior parte dei membri della famiglia Mozart, parenti del famoso compositore austriaco, anche se lì abbiamo incontrato le tombe di altri familiari. Molto tranquillo e solitario, risulta diverso da altri cimiteri celebri.
Posti insoliti di Bruck an der Grossglocknerstrasse
Grossglockner
(1)
Pasterze è il migliore glaciale, tra i più grandi che ci sono in Austria come anche una delle più popolari destinazioni turistiche. Fa parte del Parco Nazionale degli Alti Tauri e può essere visto dalla zona di Joseph Franz - Hohe (un punto dove si può anche ammirare il Grossglockner). Una cosa importante: la lunghezza del ghiacciaio si riduce a circa 10 metri ogni anno ed il suo volume è diminuito della metà rispetto alle prime misure prese nel 1851. Se vi piace camminare, si può scendere alla funicolare al belvedere abilitato sul fianco della montagna e poi a piedi verso il basso.
Laghi di Salisburgo
Salzkammergut
(3)
Nella regione di Salisburgo, percorrendo la zona delle Alpi calcaree, mi sono addentrato in una delle zone più belle del mio viaggio in Austria: la Salzkammergut o "regione dei laghi"; 650 km² bagnati da 27 laghi sublimi (almeno lo sono i quattro che ho visto). Non posso immaginare un preambolo migliore alla "città del sale", un'infinità di paesini sulle rive di ognuno di essi, sottolineando che ogni paese austriaco è un'opera d'arte e un inno alla bellezza. Vivere in questa regione è un sogno che ho da allora; qui nessuno si perde un giorno di sole per uscire in barca al riparo di gigantesche montagne e circondate da una densità di boschi incredibile. La regione vive di allevamento e anche se qui gli animali non ricevono aiuti dalla regione tirolese, continua as essere uno spettacolo idilliaco. Speciale interesse riscuote la zona del turismo sportivo: immersione, windsurf, vela o trekking. Ma la spettacolarità dell'intorno, la pace che ti impregna davanti a tale spettacolo naturale e la tranquillità che danno le costruzioni, nel rispetto totale dell'ambiente, sono un'esperienza unica di pienezza per qualsiasi persona.
Laghi di Sankt Gilgen
Boat trip in Wolfgangsee Lake
(5)
Nella città di Sankt Wolfgang le crociere partono circa ogni mezz'ora per fare un giro di tutte le città che si trovano sulle rive del lago Wolfgangsee. Una di queste e considerata la più importante, ma non a mio parere, è Sankt Gilgen, famosa per aver dato i natali della madre di Mozart. Il paesaggio che offre questo giro in barca è molto, molto bello e sulle rive di questo lago si trova la residenza estiva dell'imperatore Francesco Giuseppe I e la Ferienhort Foundation (un'organizzazione no profit che offre campi estivi giovanili).
Monumenti Storici di Salisburgo
Pferdeschwemme
(1)
Questo "cavallo di fiume" è stato costruito nel momento stesso in cui fu costruita la parte frontale delle scuderie della facciata reale da Fischer von Erlach. Restaurato nel 1732, ha subito diverse modifiche tra cui un nuovo orientamento della statua "Der Rossebändiger" centrale e il dipinto di Josef Ebner. Tutto il complesso fa del luogo un insieme di colori e piacevole da ammirare, anche per gli amanti di questi animali come me!