Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Salisburgo?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Salisburgo

104 Collaboratori
Musei di Salisburgo
Case di Mozart
(16)
Musei di Salisburgo
Museo del Castello di Salisburgo
(4)
Musei di Salisburgo
Museo delle marionette
(1)
Musei di Salisburgo
Museo di Arte Moderna
(1)
Musei di Salisburgo
Piazze di Salisburgo
Kapitelplatz
(7)
Piazze di Salisburgo
Universitatsplatz
(3)
Piazze di Salisburgo
Residenzplatz
(2)
Piazze di Salisburgo
Piazza del Duomo
(5)
Piazze di Salisburgo
(1)
Piazze di Salisburgo
(1)

40 cose da fare a Salisburgo

Castelli di Salisburgo
Fortezza di Salisburgo (Festung Hohensalzburg)
(20)
Ho visitato questo splendido castello durante la celebrazione degli europei del 2008. Vista mozzafiato sulla città e sulle Alpi. Non meno impressionanti sono il ristorante sulla terrazza e meglio le loro birre da litro. È magnifica la città di Mozard ed il curioso cimitero che si trova ai piedi del castello di Hohensalzburg.
Musei di Salisburgo
Case di Mozart
(16)
A Salisburgo la figura di Mozart è onnipresente, e due delle principali mete turistiche per quanto riguarda i musei sono le due case che Mozart possedette in città. La prima, con una facciata gialla, è quella natale (Mozarts Geburtshaus), in cui si possono ammirare diversi oggetti -alcuni originali e alcuni copie- usati dal celebre musicista. La seconda, sull'altra riva del fiume, nella parte più nuova di Salisburgo, è quella in cui Mozart visse in età più adulta (Mozart Wohnhaus - Makartplatz 8). Qui è da segnalare la notevole collezione di pianoforti, pianole e strumenti simili. Entrambe le case possiedono un museo. Per ovvi motivi di conservazione dei reperti e di sicurezza è vietato fare fotografie, per cui posso solo mostrarvi immagini dell'esterno delle due case.
Palazzi di Salisburgo
Castello Mirabell
(11)
Salisburgo è una città piena di eccessi, barocca, presuntuosa, e monumentale come poche... Cosa che è meravigliosa! Pertanto, le famiglie reali, hanno sempre scelto questa città come sede dei suoi palazzi, per cercare di equilibrare un po 'con la propria magnificenza con l'immagine totalitaria dei Benedettini della città, la sua città. Il Castello di Mirabell è il più importante, e forse il più bello di tutti. I suoi giardini sono costantemente assistiti dai giardinieri del Comune, cambiano la sua flora e la geometria a seconda della stagione. Nel suo interno, nella "sala dei marmi" vengono interpretati più di 200 concerti di musica classica. Il suo labirinto, il giardino degli gnomi e il suo teatro all'aperto ci servono per immaginare la vita idilliaca che scorreva tra questi luoghi, in cui la nobiltà conservava le loro famiglie lontane dall'ipocrisia e dalla corruzione politica. A Salisburgo si può vedere questo doppio livello di potenza in ogni angolo della città-museo.
Monumenti Storici di Salisburgo
Duomo di Salisburgo
(11)
La cosiddetta Cattedrale di Virgilio, che fu colui che ordinò la costruzione, rientra nello stile Barocco tedesco, nonostante l'inizio della sua costruzione risalga al sec. VIII d.C. Probabilmente nello stesso luogo di culto che avevano le tribù precedenti come le germaniche o celtiche. La prima impressione è che la cattedrale è in armonia con tutta la bella città di Salisburgo, dove ogni edificio sembra essere inserito per essere in armonia con quello accanto. Due torri che presiedono una piazza molto bella, certamente invitano a conoscere l'interno del palazzo, dove incontriamo un religioso con un accento argentino che ci vende i suoi santini in tutte le lingue conosciute. Un interno in accordo allo stile barocco, forse meno ricco del barocco italiano o spagnolo, ma con molto gusto. Vale la pena la visita.
Fiumi di Salisburgo
Fiume Salzach
(8)
Attraversando il centro della città al quale dà il suo nome e costeggiando le miniere di sale e il castello di Hohensalzburg troviamo questo bellissimo fiume che costituisce il cuore della città. Sulle sue sponde troviamo i luoghi di svago e tante belle cose da ammirare. Di notte offre splendide viste e un bel posto per godere di una fresca brezza ...
Di interesse culturale di Salisburgo
Centro Storico di Salisburgo
(4)
È interessante notare che, quando penso alle città dove ho passato più tempo, una volta conquistato il podio per Madrid, la città in cui vivo, Monaco di Baviera, la città in cui ho vissuto più di due anni di lavoro e di Leon, la mia città nascita e dove ho trascorso molte estati, di tre mesi come studente :), se devo pensare alla città che ho visitato più volte è Salisburgo. A poco più di un'ora di auto da Monaco di Baviera si trova questa città austriaca che unisce tante cose la riempiono di fascino. Se non ricordo male sono andato almeno 8 volte lì, ma era una di quelle fermate obbligatorie da mostrare a tutti quegli amici e parenti che erano entusiasti di vedermi. Il centro storico di Salisburgo è uno di quei luoghi che sono un monumento nel suo complesso. chi visita una sola volta puö lasciare la città o sorpreso dalla sua bellezza inaspettata o deluso per aspettative eccessive. ricordo che la prima volta che sono andato volevo conoscerla e ne ero rimasto un po' deluso. Ma questo è cambiato. Dopo 3, 5, 7 visite, ilvedere la neve, il bagnato, il sole, la tranquillà, le feste, il mercato, il Natale ... Sono diventato un vero tossicodipendente della città e riconosco che adesso, se mi mancano alcune cose della mia vita bavarese, alcune riguardano ilprendere la macchina e sapere che in poco più di un'ora, si potrebbe essere a piedi per le strade di questa piccola , ma meravigliosa e affascinante città.
Belvedere di Salisburgo
Monte dei Cappuccini
(6)
Si imprevedibile, perché se penso a un punto panoramico di solito mi immagino una terrazza con una splendida vista, un paio di panchine in cui riposare e molti turisti. Ma Kapuziner non è niente di tutto ciò. Innanzitutto vi si arriva attraverso la via Stefan Zweig -Weg, uno stretto vicolo circondato da case centenarie, ripido e pieno di neve (io ci sono stato in inverno... se ci andate in estate sicuramente eviterete almeno la neve). A questo punto c'è un secondo ostacolo: lungo il percorso, quasi fosse una Via crucis, ci sono numerose stazioni che frammentano il cammino. Dopo aver combattuto contro la neve, vi aspetta un Calvario che vi segnala la fine del percorso. Dietro il segnale c'è un monastero di monaci cappuccini che viene attualmente utilizzato solo per le messe.... Abbiamo preso la stradina a destra e improvvisamente... siamo rimasti senza fiato (quel poco che ci era rimasto dopo la salita). Davanti a noi c'era il panorama mozzafiato della città di Salisburgo vista dall'alto. Una di quelle viste che si vedono solo nelle foto o nei film: la città sembrava così vicina da poterla toccare. Sotto di noi scorreva il fiume Salzach, che abbracciava la città e i suoi edifici da fiaba. Al di sopra di tutto si vedeva la Fortezza di Hohensalzburg, enorme e poderosa, simbolo dei potenti principi-vescovi di Salisburgo, che fecero tremare i re per la loro crescente influenza e ambizione. Consiglio di scendere attraverso alcune scale che si dirigono verso il fiume e che vi condurranno davanti all'immagine di un Cristo molto molto curioso... scoprirete da soli il perché....
Piazze di Salisburgo
Kapitelplatz
(7)
Non c'è titolo migliore, dal momento che, sia in estate, con le sue decine di bancarelle di artigianato, cibo delizioso e vino austriaco che in inverno, con la scacchiera gigante e il mercatino di Natale, o in qualsiasi momento dell'anno, in generale, per i salisburghesi che vogliono festeggiare qualcosa, la piazza scelta è sempre questa, incastonata tra il Duomo e le strade che salgono fino al castello, attorniata dal Palazzo Vescovile e dagli edifici amministrativi dell'Università. E' davvero grande e se si guarda su internet si vedrà il numero di posti, attrazioni (giostre comprese) e bar che arrivano a riempirsi nelle fiere estive o di Natale. Nella mia visita invernale la zona era quasi deserta, fatta eccezione per la scacchiera ghiacciata ed una gigantesca palla d'oro con un personaggio che, se si lateralmente e di sfuggita, può essere scambiato per una persona reale. Eravamo curiosi di vedere come sarebbe stato in pieno clima natalizio, al riparo dal vento freddo con un vin brulè con zucchero cannella tra le mani ....
Di interesse culturale di Salisburgo
Funiculare di Salisburgo
(3)
O anche per coloro che vogliono vivere una mini esperienza in un parco di divertimenti. È che la funivia che conduce alla Fortezza di Salisburgo, in meno di due minuti, salva una notevole altezza, arrampicandosi sulla roccia su cui sorge il castello. C'è un altro modo salire e scendere, a piedi, ma dal momento che il prezzo del biglietto comprende il trasporto, e che le scale non sono di particolare interesse, cogliamo l'opportunità per vedere come la città si apre davanti ai nostri piedi provando un senso di vertigine. Scendendo, prima di uscire sulla strada, c'è un piccolo museo sulla funicolare, dalle piantine fino ai continui lavori di ristrutturazione e alla suo relazione con la canalizzazione dell'acqua del Alm. C'è anche un piccolo negozio-museo sull'ambra, un'altra risorsa poco conosciuta ai visitatori di Salisburgo.
Cimiteri di Salisburgo
Cimitero Sankt Sebastian
(4)
Un piccolo cimitero, vicino a una cappella, quella di San Gabriele, dove riposano i resti della maggior parte dei membri della famiglia Mozart, parenti del famoso compositore austriaco, anche se lì abbiamo incontrato le tombe di altri familiari. Molto tranquillo e solitario, risulta diverso da altri cimiteri celebri.
Laghi di Salisburgo
Salzkammergut
(3)
Nella regione di Salisburgo, percorrendo la zona delle Alpi calcaree, mi sono addentrato in una delle zone più belle del mio viaggio in Austria: la Salzkammergut o "regione dei laghi"; 650 km² bagnati da 27 laghi sublimi (almeno lo sono i quattro che ho visto). Non posso immaginare un preambolo migliore alla "città del sale", un'infinità di paesini sulle rive di ognuno di essi, sottolineando che ogni paese austriaco è un'opera d'arte e un inno alla bellezza. Vivere in questa regione è un sogno che ho da allora; qui nessuno si perde un giorno di sole per uscire in barca al riparo di gigantesche montagne e circondate da una densità di boschi incredibile. La regione vive di allevamento e anche se qui gli animali non ricevono aiuti dalla regione tirolese, continua as essere uno spettacolo idilliaco. Speciale interesse riscuote la zona del turismo sportivo: immersione, windsurf, vela o trekking. Ma la spettacolarità dell'intorno, la pace che ti impregna davanti a tale spettacolo naturale e la tranquillità che danno le costruzioni, nel rispetto totale dell'ambiente, sono un'esperienza unica di pienezza per qualsiasi persona.
Monumenti Storici di Salisburgo
Pferdeschwemme
(1)
Questo "cavallo di fiume" è stato costruito nel momento stesso in cui fu costruita la parte frontale delle scuderie della facciata reale da Fischer von Erlach. Restaurato nel 1732, ha subito diverse modifiche tra cui un nuovo orientamento della statua "Der Rossebändiger" centrale e il dipinto di Josef Ebner. Tutto il complesso fa del luogo un insieme di colori e piacevole da ammirare, anche per gli amanti di questi animali come me!
Vie di Salisburgo
Getreidegasse
(3)
A questa bella strada non manca proprio niente. Ci sono negozi e boutique delle migliori marche (per il piacere dei turisti modaioli...c'è anche l'onnipresente Zara), un Mac Caffé molto più costoso del normale, ma sempre pieno, grandi negozi di souvenir con tutto ciò che potete immaginare. Vi addentrerete in questa strada e all'uscita...sarete dei tirolesi perfetti! Su questa strada si trovano anche la casa natale di Mozart e la galleria Roittner, di cui vi ho già parlato; ci sono inoltre diverse caffetterie in cui potrete ordinare la Apfeltort o la Sacher, accompagnate da un delizioso caffè viennese con mooooolta panna. Se vi allontanate un po' da quest'affollata strada e vi addentrate in uno dei vicoli, troverete alcuni piccoli negozi che vendono prodotti artigianali in legno di faggio e argenteria o giochi realizzati artigianalmente (una tradizione molto diffusa in zona). Se torniamo sulla strada, vedrete una chiesa che sembra spuntare dal nulla, simile a tante altre chiese tirolesi e con un grande e alto campanile. Proprio sulla sinistra della chiesa c'è Pferdeschwemme, con le sue sculture e i suoi affreschi, proprio ai piedi della montagna. Una passeggiata piacevole prima della visita del poderoso castello di Hohensalzburg.
Cimiteri di Salisburgo
Catacombe e il cimitero di Stiftskirche
(7)
Questo cimitero, una tra le cose più belle e curiose che abbia mai visto, ha tutto: leggende, opere d'arte, credenze, edifici particolari e un sacco di fascino. Può sembrare strano dire che un cimitero ha fascino, ma - non appena si arriva - dopo aver superato vari vicoli a lato di Kapitelplatz e dopo aver superato la parete che fiancheggia l'entrata, c'è una foresta di croci che copre uno spazio di dimensioni considerevoli, proprio ai piedi della fortezza di Salisburgo. Nel cimitero ci sono due chiese e molte sepolture delle persone più importanti e ricche della città. Entrate e lasciatevi avvolgere da quel senso di quiete tipico dei cimiteri, luoghi di riposo eterno che tendono ad attirare l'attenzione dei vivi che, come me, vanno alla ricerca di preziose opere di quell'arte funeraria così viva e viscerale nel Centro Europa. Lasciatevi avvolgere dalle leggende, come quella delle 7 Croci, che racconta come il muratore Sebastian Stumpfegger uccise e seppellì le sei mogli solleticando i loro piedi fino a che non morirono dalle risate. Per questo, nessuno seppe mai che erano morte, tranne l'ultima, che riuscì a scappare e a raccontare la storia ... Le croci del cimitero, in ferro, legno o bronzo, sono decorate con pitture innocenti e semplici, che rappresentano il calvario o il parto. Le grandi tombe dei dintorni sono quelle dei grandi personaggi della città, che cercarono di essere grandi nella morte così come lo furono in vita. Sulla rupe del castello vi sono piccole cappelle nascoste e cripte scavate dagli eremiti nelle nebbie del tempo, che furono abbandonate e poi utilizzate come tombe. Le chiese del cimitero hanno una storia tutta loro...
Musei di Salisburgo
Museo del Castello di Salisburgo
(4)
Non di soli castelli e fortezze vive l'uomo, così - dopo aver visitato le parti nobili del castello di Salisburgo- la nostra curiosità ci ha spinto a visitare i vari spazi espositivi. Da una parte il museo delle armi che conserva artefatti che vanno dal dominio turco fino alla seconda guerra mondiale; ci sono tutti i tipi di accessori militari, medaglie, uniformi, documenti, ed una dependance con curiosi strumenti di tortura, tra cui vi sono anche due cinture di castità. La mia parte preferita, senza dubbio,è quella in cui viene messo in scena un attacco medievale: ci sono frecce sospese in aria e vari manichini posizionati all'interno della sala. Prima di lasciare il castello abbiamo visitato anche un piccolo museo di marionette: siamo stati ad un tratto trasportati all'interno di una fiera medievale e ci è venuto in mente il film "Tutti insieme appassionatamente". Centinaia di marionette, di ogni forma e colore, riempivano le pareti e i soffitti del museo; c'era inoltre un piccolo negozio che vendeva alcune repliche ad un prezzo ragionevole.
Piazze di Salisburgo
Universitatsplatz
(3)
La Piazza dell'Università non è grande, ma è molto carina ed è circondata da un fitto reticolo di strade e vicoli. Ci arriverete anche non volendo, perché è perpendicolare a Getreidegasse e dovete per forza passare da qui per arrivare a Residenzplatz. Gli angoli di questa piazza sono pittoreschi. Il primo è quello con la gigantesca chiesa di Kollegienkirche, che purtroppo era chiusa e che sembra essere caduta dal cielo nel bel mezzo della piazza. Impressionante. Il secondo è quello con gli edifici dai colori vivaci sul lato nord della piazza e che ravvivano lo spazio ponendosi in netto contratto con l'austerità della chiesa barocca. C'è poi un mercatino con prodotti agricoli e alimentari tradizionali. Ci sono stand in cui vengono venduti formaggi, salumi e salsicce, con prezzi medi. Potrete fermarvi a curiosare in questa piazza, confondendovi tra la gente locale e quella delle zone circostanti.
Piazze di Salisburgo
Residenzplatz
(2)
La Residenz è stata la residenza "modesta" dei principi-vescovi fino al XIX secolo. Già dall'esterno l'edificio sembra poderoso, ma all'interno lo è ancora di più: i saloni sono sfacciatamente opulenti, decorati con arazzi e affreschi di Rottmayr e la stanza in cui Mozart, ad appena 6 anni, fece il suo primo spettacolo in pubblico, è - neanche a dirlo - strepitosa. Se in aggiunta visitate la Residenz Galerie (è inclusa nel prezzo del biglietto), potrete osservare una magnifica collezione di dipinti fiamminghi e olandesi. L'edificio è uno dei simboli del potere immenso dei vescovi di Salisburgo, temuti persino dai re austriaci. Nel cortile ci sono: una curiosa scultura in alluminio e acciaio composta da centinaia di lettere, una fontana di dubbio gusto al centro della parete del palazzo e, all'uscita, una fermata dei bus turistici di Salisburgo.
Musei di Salisburgo
Museo delle marionette
(1)
Dedicato a tutti gli appassionati di marionette!! Questo è un posto magico, è un museo in quanto è possibile visitarlo e vedere le marionette storiche della cultura di salisburgo, ma all'occasione si trasforma in teatro facendo rappresentazioni divertenti e davvero spettacolari.

Cose da visitare e da fare a Salisburgo

Non potete immaginare quante sono le cose da vedere a Salisburgo. Questa è la quarta città più popolota dell'Austria, e centinaia sono le cose da fare e le cose da visitare a Salisburgo oggi. Il centro storico è sicuramente uno dei luoghi più interessanti. Passeggiando tra i vicoli di questa città si potrebbe avere l'impressione di vivere in un'epoca diversa da quella attuale. Vi sembrerà di avere fatto un viaggio nel tempo, oltre che nello spazio.

Il castello di Salisburgo è uno degli edifici più antichi che ci sono, e una delle cose più notevoli da visitare a Salisburgo.

Si erge sul colle più alto della città, e da qui avrete viste panoramiche mozzafiato. Tra le altre cose da vedere a Salisburgo non potete mancare la residenza di Mozart e il Mirabell Garten. Per gli appassionati di architettura farà piacere visitare la Cattedrale di Salisbugo.

Inoltre non può mancare una visita alla Fortezza Hohensalzburg e all'Abbazia di Nonnberg. Due dei migliori edifici della città.

E per staccare un po' dalla frenesia del centro, niente di meglio di una passeggiata ai bordi del fiume Salzach. Si tratta di una zona verde e molto curata della città, che divide Salisburgo in due parti. E per una pausa, niente di meglio di uno dei dolci tipici della regione.