Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Austria?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Austria

1.315 Collaboratori

526 cose da fare a Austria

Palazzi di Vienna
Palazzo di Schönbrunn
Un luogo incatevole, la residenza estiva imperiale.. gli interni offrono delle stanze assolutamente stupende e una, in restauro, che mi ha colpito particolarmente è stata costruita in legno di rosa.. non oso immaginare il processo di lavorazione e la quantità di roseti impiegati!! :D Quello che più ho apprezzato però è stata la Gloriette, lassù in cima: architettura raffinatissima sita in una posizione che offre un panorama folgorante. Ardua la salita per raggiungerla ma totalmente appagante per i sensi. Bellissimi ed estesi sono i lussureggianti giardini, accessibili gratuitamente. Delle varie mete che ho visitato a Vienna, questo è stato quello che mi ha affascinato maggiormente.
Cattedrali di Vienna
Cattedrale di Santo Stefano
(55)
Stephansdom (cattedrale di Santo Stefano) è uno dei posti più caratteristici della capitale austriaca. Vienna è una città affascinante per il turista e la piazza di Santo Stefano con la sua cattedrale, è un posto indimenticabile. Il gotico scuro, zona nera della cattedrale, dovuta a un incendio, è spettacolare. Il suo interno è pieno di opere d'arte; la gente si accalca intorno a qualche artista di strada che approfitta della confusione per fare il suo spettacolo. E tutto è circondato da negozi importanti o da caffè molto accoglienti. Un posto geniale per passare una giornata d'estate in una delle città più piacevoli per i turisti.
Teatri di Vienna
Wiener Staatsoper
(26)
Questo edificio ha dovuto provocare molti dolori di testa agli architetti, visto che fu il primo edificio ad essere costruito nella zona denominata "Ringstrasse" (il viale circolare che circonda il centro di Vienna) e che non fu accolto bene dalla maggior parte dei viennesi, che si aspettavano un edificio ancora più grandioso e in stile rinascimentale. L'architetto principale, deluso dalla maniera in cui i viennesi avevano accolto la sua creazione, si tolse la vita; il secondo architetto, non essendo capace di sopportare tanta pressione, morì di infarto. Nonostante le molte vicissitudini, il teatro venne inaugurato con la rappresentazione del Don Giovanni di Mozart il 25 maggio del 1869. Nel 1945, durante la seconda guerra mondiale, una bomba danneggiò gravemente l'edificio, distruggendo quasi tutta la scena, le decorazioni e i camerini. Per fortuna a quella tragedia scamparono l'ingresso (decorato da affreschi di Moritz von Schwind), le scale principali, la sala da tè e il vestibolo. Per conoscere meglio questo magnifico edificio si può optare per una visita guidata, che non è molto costosa e che vi fornirà dettagli interessanti; in alternativa potete comprare semplicemente il biglietto per visitare il teatro liberamente. I viennesi amano molto frequentare l'Opera e, evidentemente, possono permetterselo, visto che i biglietti per assistere alle rappresentazioni possono superare i 150 Euro (per le poltrone migliori). È possibile anche trovare biglietti per meno di 10 euro, ma in quel caso siate pronti a stare in piedi e a fare lunghe code in biglietteria (non si effettuano prevendite).
Di interesse culturale di Vienna
Parlamento di Vienna
(22)
La sede del Parlamento austriaco fu costruita tra il 1874 e il 1884. Si tratta di un bel palazzo imponente bianco, di stile neoclassico, davanti al quale non si può certo rimanere indifferenti. L’ingresso del Parlamento è dominato da una doppia scalinata laterale, Di fronte alla facciata si trova la fontana dell’Athenebrunnen, dominata dalla figura di Pallade Atena, dea della saggezza. Sono possibili visite al suo interno, ovviamente non quando le sessioni parlamentari sono in corso e secondo orari precisi.
Palazzi di Vienna
Palazzo Belvedere
(37)
Il Paazzo si ubica tra le vie Rennweg e la Prinz-Eugen-Strasse. Tutti i vari edfici che compongono il Palazzo conservano diverse collezioni d'arte, come ad esempio quelle di Klimt ("Il bacio"). Il palazzo a piano terra fu fatto costruire dal Principe Eugenio di Savoia e tra i vari edifici vi sono bellissimi giardini con fontane, sculture e piccoli labirinti di arbusti in cui si celebravano numerose feste.
Villaggi di Hallstatt
Hallstatt
(26)
Hallstatt è una di quelle città che restersanno impresse sulla retina per tutta la vita. E' davvero bellissimo fare una passeggiata .. una delizia. Un luogo molto, molto fotografato, in realtà sono andato con un gruppo di persone e io sono rimasto indietro perché non riuscivo a smettere di fare clic. Non per niente è stato dichiarata Patrimonio dell'Umanità come "La più bella città lacustre del mondo". Un buon esempio di come l'uomo e la natura possano convivere.
Parchi di Divertimento di Vienna
Prater
(37)
Il depliant promozionale la definisce "la vera essenza della città". La ruota panoramica del Prater è in effetti da oltre cento anni (fu inaugurata nel 1897 su progetto dell'ingegnere inglese Walter Basset) il simbolo della città, oltre che il luogo prediletto per ammirare il panorama della città. Alta 65 metri e dotata di 15 vagoni (ognuno dei quali trasporta circa una decina di persone), meglio non soffrire di vertigini quando si ferma nel punto più alto e offre la possibilità di avere una vista eccezionale di Vienna. Di notte, con le luci, è ancora più suggestivo. Prima di salire sulla ruota (il giro dura circa 15 minuti e costa 8,50 euro), si può visitare un piccolo museo sulla storia di questa mitica giostra e farsi scattare una foto che si ritirerà all'uscita.
Comuni di Vienna
Municipio di Vienna
(34)
Si tratta di uno degli edifici più emblematici della città di Vienna e si trova a Rathausplatz, di fronte al Dr. Karl Renner Ring, vicino al Museo delle Scienze e delle Arti ed al Palazzo di Hofgurg. La costruzione risale al 1883 ed è alta circa 100 metri, includendo anche la torre ed è una delle più moderne, dal punto di vista tecnologico. Possono essere organizzate delle visite guidate il lunedì, il mercoledì ed il venerdì, eccetto nei giorni che coincidono con il Concistoro. Un'altra attrazione è il mercatino di Natale, allestito nel parco del Municipio, in cui potrete acquistare qualsiasi tipo di oggetto artigianale..è veramente una visione stupenda: la neve, il fumo delle bancarelle in cui vengono cotte le castagne, le cioccolate calde che vengono servite...
Palazzi di Vienna
Palazzo di Hofburg
(35)
La Hofburg di Vienna è la residenza invernale degli Asburgo, il Palazzo Reale nel centro della città in cui hanno vissuto la regina Maria Teresa, il nipote Francesco Giuseppe e sua moglie, la principessa Elisabetta, conosciuta col nome di Sissi. Una visita alla Hofburg durante un viaggio a Vienna è assolutamente da non perdere. La visita comprende un tour, con audioguida in varie lingue (tra cui l'italiano), partendo dal museo dell’argenteria (a piano terra) e proseguendo per il museo di Sissi e gli appartamenti reali. La Hofburg è aperta ai visitatori tutti i giorni dalle ore 9 alle 17.
Castelli di Salisburgo
Fortezza di Salisburgo (Festung Hohensalzburg)
(20)
Ho visitato questo splendido castello durante la celebrazione degli europei del 2008. Vista mozzafiato sulla città e sulle Alpi. Non meno impressionanti sono il ristorante sulla terrazza e meglio le loro birre da litro. È magnifica la città di Mozard ed il curioso cimitero che si trova ai piedi del castello di Hohensalzburg.
Zone di Shopping di Vienna
Hundertwasserhaus
(21)
Se volete uscire un pò dai soliti giri turistici di Vienna, c'è un quartiere, ad appena due fermate di metrolpolitana dalla Stephansplatz, che merita di essere visitato! Scendendo a Landstrasse (ci arrivano la linea 3 a pochi passi dallo Stephansdom, la linea 4 e la Schnellbahn) si percorrono solo poche centinaia di metri per arrivare alla Lowengasse, la strada che porta al complesso abitativo chiamato Hundertwasser Haus (dal suo creatore, l'architetto Friedensreich Hundertwasser che lo costruì nel 1985). Di cosa si tratta? E' un insolita piccola città nella città, dove le linee geometriche ed i colori sembrano non seguire la ferrea logica di qualsiasi tipo di architettura. Gli appartamenti che compongono i palazzi (alti una decina di piani) si distinguono gli uni dagli altri per il colore esterno delle pareti, la forma irregolare delle finestre ed altri particolari che producono una visione d'insieme alquanto pittoresca. Più che un quartiere sembra un fumetto! Dal piazzale dalla superficie ondulata alle cupole a cipolla che emergono dall'ultimo piano degli edifici agli alberi che spuntano dalla folta vegetazione dei terrazzi: tutto è strano ed originale. Come lo sono le colonne ed i lampioni, gli intonaci e le vetrate, ed anche i negozi che si affacciano sulla piazza centrale. Anche al loro interno le abitazioni non presentano linee regolari, ma appartenendo a dei privati non è possibile entrarci a meno che non siate invitati dai proprietari. L'architetto Hundertwasser aveva realizzato questo suo progetto per dare un'impronta artistica anche alle case popolari e non si può certo affermare che non sia riuscito nel suo intento, sebbene il valore degli appartamenti sia talmente cresciuto che non si può più associarvi l'aggettivo "popolare".
Strade di Bruck an der Grossglocknerstrasse
Passo alpino di Grossglockner
(8)
É stato uno dei giorni piú significativi del nostro viaggio. Abbiamo visitato la spettacolare zona di Glossglockner in Austria, sino a raggiungere la terrazza panoramica che ci permetta di vedere il paese più grande e che dava la impressione che fosse veramente gigante: Glossglockner con i sui 3.800 metri circa. Quando abbiamo raggiunto la nostra destinazione il paesaggio ci ha lasciato senza parole. Era l'ora del crepuscolo, le nuvole cadevano sulle cime delle montagne e c'era solo il rumore del vento. Un uomo pensieroso guardando lo spettacolo, senza muoversi, in un perfetto equilibrio tra le montagne, le nuvole e due telescopi turistici che nessuno stava usando. Ho avuto l 'immagine che volevo davanti a me e ho colto l'occasione. Questo è il risultato ...
Chiese di Vienna
Chiesa di San Carlo Borromeo
(10)
Questa sontuosa chiesa in stile barocco che si trova nel quartiere del Belvedere è dedicata a San Carlo Borromeo, santo protettore dei malati di peste. Progettata e realizzata da Johann Bernard Fisher von Erlach, questa chiesa ha una facciata versatile e affollata da elementi architettonici vari, che rende l'insieme enigmatico ma allo stesso tempo affascinante: le due colonne che non passano inosservate ricordano la colonna Traiana di Roma così come la grande cupola! L'ingresso è a pagamento; quando l'ho visitata io nel 2006 vi era un misto di scale e ascensori che permettevano di avvicinarsi agli affreschi e arrivare fino in cima alla cupola, quasi fino a toccarla!
Quartieri di Vienna
Vienna
(18)
Il centro di Vienna è il cuore della città, dove potrai incontrare i monumenti storici più importanti, senza dover prendere nessun mezo di trasporto. Le istallazioni del Palazzo Imperiale, La Opera o i musei come La Albertina o quello di Imperatrice Sissi ( raccomando specialmente quest'ultimo, qui è possibile venire a conoscenza in modo scolastico della persona e non del mito di Sissi)potrai incontrarli passando per il denominato anello "The Ring". E' possibile fare lo stesso percorso in tram. Vale la pena ogni tanto sostare a mangiare un pezzo di torta e un caffè. Per dormire raccomando l'Hotel Soher, dove servono un caffè stupendo e torte imperiali, famose in tutto il mondo. anche se in estate la temperatura è più gradevole, io raccomando questo viaggio in inverno dato che il freddo dona a questa città il suo volto più significativo.
Di interesse culturale di Innsbruck
Il tetto d'oro a Innsbruck
(13)
Il centro storico di Innsbruck è più piccolo di quello che si possa immaginare. E' tutto occupato da negozi di moda che vendono assolutamente di tutto ciò di cui nessuno ha bisogno, forse proprio in questo sta la sua magia. E' una strana fine per un quartiere che in apparenza è completamente medioevale, in ognuna delle sue case e nel quale è un lusso andare in bicicletta; inoltre è proibito alle macchine entrare nel centro storico. Quando percorri le sue piccole strade illuminate al dettaglio, non credi a ciò che vedi quando d'improvviso ti imbatti, nella piena piazza centrale, con il simbolo assoluto della città per gli abitanti di Innsbruck. E non è la famosa pista da salto con gli sci che possiamo vedere alla tv ogni capodanno, né la famosa mucca tirolese, è il tetto d'oro ("Golden Roof"), un balcone di tre piani coperto di 3000 tegole di rame. Costruito dai re nel XV secolo affinché fosse la sua residenza. Da questo balcone si assistiva ai tornei celebrati nella piazza ed era una parte fondamentale nella vita del paese.
Musei di Vienna
Museo di Storia dell'Arte di Vienna
Sono stata diverse volte a Vienna, anche allo stesso Museo di Storia dell'Arte e mai mi ero accorta di questa meraviglia. D'altra parte, considerata l'altezza a cui si trovano gli affreschi, sarebbe stato difficile notarli, tanto meno sapendo chi era l'autore. Quest'anno, invece, grazie alle celebrazioni per i 150 anni dell'anniversario della nascita di Gustav Klimt, tutti i musei viennesi stanno valorizzando opere e percorsi legati all'artista, e così ha fatto il Kunsthistorisches Museum, costruendo una sorta di ponte metallico sospeso che permette di ammirarli da vicino. Si accede alla struttura salendo fino al piano dove c'è il bar. Da non perdere. I colori e i dettagli, soprattutto le fantasie degli abiti, sono spettacolari davvero.
Musei di Salisburgo
Case di Mozart
(16)
A Salisburgo la figura di Mozart è onnipresente, e due delle principali mete turistiche per quanto riguarda i musei sono le due case che Mozart possedette in città. La prima, con una facciata gialla, è quella natale (Mozarts Geburtshaus), in cui si possono ammirare diversi oggetti -alcuni originali e alcuni copie- usati dal celebre musicista. La seconda, sull'altra riva del fiume, nella parte più nuova di Salisburgo, è quella in cui Mozart visse in età più adulta (Mozart Wohnhaus - Makartplatz 8). Qui è da segnalare la notevole collezione di pianoforti, pianole e strumenti simili. Entrambe le case possiedono un museo. Per ovvi motivi di conservazione dei reperti e di sicurezza è vietato fare fotografie, per cui posso solo mostrarvi immagini dell'esterno delle due case.
Mercati di Vienna
Flohmarkt o Mercato delle pulci a Vienna
Il mercato delle pulci di Vienna è un posto ideale per ambientarsi in questa città. Le pulci che gli danno il nome derivano dal medioevo, questi parassiti affollavano le teste degli abitanti, quindi si prestava nel mercato un servizio molto appropriato in cui delle scimmie si incaricavano di spulciare per un modico prezzo. Attualmente, essendo un mercato spettacolare, il divertimento è più limitato. I prezzi a Vienna sono leggermente più cari di quelli in Italia, ma si possono evitare facendo un giro strategico (che è anche uno spettacolo per i sensi) per il gran numero di bancarelle che vi sono. Il pesce è delizioso a Vienna, a differenza della carne; non è molto consigliabile a meno che si tolleri bene una dieta a base di carne di maiale in salsa, maiale con cavoli di Bruxelles o maiale con pasta. Ecco qui avete la possibilità di provare il gulasch che è uno stufato di carne bovina. Si tratta di una forma per sfuggire dal maiale, anche se potrei giurare che ciò che mi hanno servito a partir da qui non era altro che maiale. Lo servono con una gigantesca palla di pasta di pane speziato.