Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Antofagasta?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Antofagasta

509 Collaboratori
Il più visitato a Antofagasta
Città di San Pedro de Atacama
San Pedro de Atacama
(35)
Valli di San Pedro de Atacama
Valle della Luna
Deserti di San Pedro de Atacama
Deserto di Atacama
(14)
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
Geyser del Tatio
Laghi di San Pedro de Atacama
Laguna Cejar
(16)
Monumenti Storici di Antofagasta
La Portada natural monument
(23)
Laghi di San Pedro de Atacama
Laguna Miñiques
(10)
Laghi di San Pedro de Atacama
Laguna Miscanti
(15)
Deserti di San Pedro de Atacama
Valle de la Muerte
(16)
Laghi di San Pedro de Atacama
Laguna Chaxa
(14)
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
Saline di Atacama
(8)
Statue di Antofagasta
Statua nel deserto di Atacama
(1)
Città di Antofagasta
Antofagasta
(12)
Chiese di San Pedro de Atacama
Chiesa di San Pedro Atacama
(10)
Spiagge di Antofagasta
Spiaggia di Antofagasta
(9)
Cimiteri di Antofagasta
Graveyard of antofagasta
(7)
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
Riserva Nazionale Los Flamencos
(9)
Laghi di San Pedro de Atacama
Laguna Cejar
(16)
Laghi di San Pedro de Atacama
Laguna Miñiques
(10)
Laghi di San Pedro de Atacama
Laguna Miscanti
(15)
Laghi di San Pedro de Atacama
Laguna Chaxa
(14)
Laghi di San Pedro de Atacama
Ojos del Salar
(2)
Laghi di San Pedro de Atacama
(6)
Laghi di San Pedro de Atacama
(5)
Laghi di Calama
(4)
Laghi di San Pedro de Atacama
(5)
Laghi di San Pedro de Atacama
(1)
Laghi di San Pedro de Atacama
(1)
Laghi di San Pedro de Atacama
(1)
Laghi di San Pedro de Atacama
(1)
Laghi di San Pedro de Atacama
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
Geyser del Tatio
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
Saline di Atacama
(8)
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
Riserva Nazionale Los Flamencos
(9)
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
(4)
Riserve Naturali di Los Molles
(3)
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
(3)
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
(5)
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
(1)
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
(2)
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
(1)
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
(2)
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
(1)
Deserti di San Pedro de Atacama
Deserto di Atacama
(14)
Deserti di San Pedro de Atacama
Valle de la Muerte
(16)
Deserti di Calama
Chiu Chiu
(4)
Deserti di San Pedro de Atacama
(2)
Deserti di San Pedro de Atacama
(2)
Deserti di San Pedro de Atacama
(1)
Deserti di San Pedro de Atacama
Chiese di San Pedro de Atacama
Chiesa di San Pedro Atacama
(10)
Chiese di Mejillones
Heart of Mary Church
(2)
Chiese di San Pedro de Atacama
(5)
Chiese di San Pedro de Atacama
(3)
Chiese di San Pedro de Atacama
(2)
Chiese di San Francisco de Chiu Chiu
Chiese di Ollagüe
Chiese di San Pedro de Atacama
(1)
Chiese di San Pedro de Atacama
Chiese di Taltal
(1)
Chiese di Tocopilla
Spiagge di Antofagasta
Spiaggia di Antofagasta
(9)
Spiagge di Mejillones
(6)
Spiagge di Los Molles
(8)
Spiagge di Antofagasta
La Lozas square
(2)
Spiagge di Mejillones
(3)
Spiagge di Antofagasta
(4)
Spiagge di Antofagasta
(3)
Spiagge di Antofagasta
(3)
Spiagge di Taltal
(3)
Spiagge di Taltal
(2)
Spiagge di Taltal
(2)

196 cose da fare a Antofagasta

Città di San Pedro de Atacama
San Pedro de Atacama
(35)
San Pedro de Atacama è un luogo mistico, magico, di forte energia e cosmoplita...!!! Visitare San Pedro è quasi un'esperienza religiosa... Sicuramente lo è per molti dei suoi visitatori, che ci ritornano sempre di più!!! Lo raccomando al 100%, è impossibile perdersi le sue lagune, le terme e i salares.
Valli di San Pedro de Atacama
Valle della Luna
San Pedro de Atacama ha dei paesaggi bellissimi e tra questi risalta la Valle della Luna. Situato in pieno deserto andino, nella regione di Antofagasta, è il più simile possibile alla Luna. Passando per i suoi canyon, vedendo i suoi paesaggi, ti senti trasportato sulla Luna, anche se non la si conosce. E' pura desolazione, pura bellezza circondato dalla pace e dal silenzio. E' un luogo unico e irripetibile.
Deserti di San Pedro de Atacama
Deserto di Atacama
(14)
Parco in mezzo al deserto di Atacama che ogni tanto e dopo un periodo di pioggia, che sono molto poche nella zona, prende vita piena con una miriade di colori perchè fioriscono fiori attraverso il seme sepolto nella terra che ha atteso pazientemente l'acqua piovana.
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
Geyser del Tatio
San Pedro de Atacama, a 2.400 mt. Di altezza, dopo un breve periodo di acclimatamento, è l'ideale punto di partenza per diversi trekking sugli altipiani andini. I più gettonati sono i "geysers di el tatio" a la "valle della luna". Dopo molte letture e testimonianze, i "geysers" rappresentano un richiamo al quale è difficile resistere. Così, nel mettere a punto il tutto, si viene a sapere che lo spettacolo naturale deve essere visto e vissuto al sorgere dell'alba. Bene. Questo significa - però - che bisogna partire da San Pedro de Atacama a notte fonda, perché bisogna percorrere circa 90 km. E superare 2.000 mt. Di dislivello, in quanto la meta da raggiungere si trova a 4.400 mt. Di altezza. E lì si trova uno dei campi geotermici più importanti in assoluto. Quiondi, esco dall'albergo prestissimo per andare al luogo dell'appuntamento con la guida. E' ancora buio intenso. Molte altre persone camminano ancora assonnate per le vie sterrare del paesino, forse anche loro andranno nello stesso luogo e, forse, molte di loro hanno fatto le "ore piccole" nei tanti localini di San Pedro de Atacama e - magari - non saranno neppure andate a dormire. La temperatura è rigida e sul posto nel quale si è diretti sicuramente è qualche grado sotto lo zero. Pertanto, l'abbigliamento dovrà essere adeguato. Arrivati sul posto, ci si trova a camminare in una vallata che incute un certo timore, su percorsi inesistenti, circondati da vulcani e da geysers fumanti e pozze d'acqua ribollenti: Il tutto sotto un cielo blu, ciuffi d'erba gialla caratteristici del luogo, rocce rosse levigare dall'acqua e dal vento. Paesaggio surreale, con alcune decine di persone provenienti da tutto il mondo, in religioso solenzio, per assistere allo spettacolo che presto, di lì a poco, andrà in scena sul palcoscenico naturale di questa vallata. Con l'avvicinarsi dell'alba, la "campanella del teatro" suona, tutti a posto, il sipario comincia ad alzarsi!!! Silenzio, ..... è la natura che recita!!! Con il progressivo variare dei tagli di luce, si possono osservare le diverse tonalità di colore su tutta la scena, unitamente ad un forte odore di zolfo che pervade tutta la zona. Le persone presenti restano attonite nell'assistere a questa "recita" indescrivibile. Le parole non sono sufficienti. Con il passare delle ore, la tonalità della luce via via aumenta e questo fenomeno via via diminuisce d'intensità, perché il rapporto caldo (vapore)/freddo (temperatura esterna) si modifica, e lo spettacolo viene meno. Un posto magico, ..... Un'altro mondo!!! Attenzione!!! Nel tornare indietro ci si imbatte in una pozza-piscina termale, dove in molti fanno un bagno rilassante. E' consigliato!!! P.S.: Secondo un'antica leggenda, i geysers di questo altipiano sarebbero gli "occhi" della Terra che, stanca dei continui sconvolgimenti naturali, come eruzioni e terremoti, "piange" lacrime bollenti rivolta verso il cielo.
Laghi di San Pedro de Atacama
Laguna Cejar
(16)
Una laguna di acqua salata in mezzo al deserto, a circa 30 minuti in auto da San Pedro de Atacama, circondata da paesaggi allucinanti, ma il meglio è il suo potere di guarigione e di liberazione. Nelle sue acque è possibile galleggiare e ricaricarsi di energia, io l'ho provato d'inverno (luglio) ed è un aneddoto in più nel mio diario di viaggio, anche se è più opportuno in estate perché fa più caldo.
Monumenti Storici di Antofagasta
La Portada natural monument
(23)
La copertina di Antofagasta si vede nelle fotografie, ma sicuramente la sua maestosità si nota veramente una volta lì. Osservare l'azione di erosione del vento e del mare è incredibile, circondata da scogliere desertiche e dal mare a ovest, è inpensabile .. la unione del mare con il deserto è davvero un'immagine che non si puo' perdere.
Laghi di San Pedro de Atacama
Laguna Miñiques
(10)
La laguna e il paese che si trovano vicino a quella zona che si chiama Miñiques sono situati sull'altopiano cileno. Si trovano nella regione di San Pedro de Atacama, il deserto dell'altoplano. Le sue acque sono di un azzurro intenso e la chiesa del paese è di colore bianco calce. Dei luoghi inospitali in cui non si capisce come è possibile viverci.
Laghi di San Pedro de Atacama
Laguna Miscanti
(15)
Da San Pedro de Atacama (2.400 mt. slm.) di buonora sono partito ed alle prime luci dell'alba ero a 4.000 mt. di altezza lungo la riva della Laguna Miscanti, che prende il nome dall'omonimo monte alto 5.622. Nel silenzio assoluto ancor più si contempla un ambiente quasi surreale con le acque di un colore blu intenso contornate da un suggestivo alone di sale. L'origine della Laguna Miscanti risale all'attività eruttiva del vulcano Miniques, alto 5.910 mt., che in una sua eruzione ha sbarrato il corso delle acque derivate dal disgelo dei rilievi circostanti.
Deserti di San Pedro de Atacama
Valle de la Muerte
(16)
Si tratta di una valle montuosa e sabbiosa che si trova a pochi chilometri da San Pedro de Atacama e si attraversa per raggiungere la Cordillera de la Sal, su una strada sterrata in condizioni accettabili (circa 3 km). Spesso è il luogo per fare sandboarding nelle dune della valle.
Laghi di San Pedro de Atacama
Laguna Chaxa
(14)
Che il pianeta fosse così straordinario e maestoso lo si scopre quando ci si avvicina alla Laguna Chaixa,nella vastità allucinante del deserto di Atacama. Una laguna blu a quasi 4000 metri, adagiata sotto una farandola di vulcani. Tutti a cono gelato rovesciato, con la neve che brilla in cima a far da tappo. Nel salire la pista che porta alla laguna, dal nulla, dal terreno arido e scrostato esce una gigantesca nuvola di fumo, unfungo ato mico, violento, prima bianco, poi ocra, giallo, marrone. Esce dalla terra, poi in neanche un'ora si esaurisce. L'aria puzza di zolfo. C'è silenzio. Il deserto di Atacama è una terra straordinariamente silenziosa. Magicamente silenziosa. Tetramente silenziosa. L'unico rumore è quello del battere d'ali delle migliaia di eleganti flamingo rosa, che si levano dalla laguna salata per spostarsi di qualche decina di metri appena e poi ripiombare giù. Beccottano qualcosa nell'acqua muovendo di scatto i loro colli lunghi e snodati. Silenzio, assenza di essere umani e bianco accecante a perdita d'occhio. Dire che ci si sente piccoli, inutili, impotenti è un esercizio di stile. Sensazione di insicurezza. Disagio. Silenzio. L'impressione alla laguna Chaixa è di camminare sulla Luna lontani dalla vecchia madre Terra. Da Atacama con buone gambe i quaranta chilometri che separano San Pedro dalla Laguna Chaixa li si può fare in bicicletta. Se no, è necessario affittare una jeep. non ci sono trasporti locali che arrivano alla laguna.
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
Saline di Atacama
(8)
Che il pianeta fosse così straordinariamente bello, ancora non l'avevo scoperto. Non sono abbastanza brava per descrivere le lagune blu a quasi 5000 metri, sotto una farandola di vulcani. Tutti a cono gelato rovesciato, con la neve che brilla in cima a far da tappo. Nel salire la pista che porta alle lagune di colpo, sulla sinistra, esce un'enorme nuvola di fumo, una sorta di fungo atomico, violento, bianco prima, poi ocra, giallo, marrone. Esce dalla terra, poi in neanche un'ora si esaurisce. Questa è una terra violenta e cangiante. Ed è pure straordinariamente silenziosa. Magicamente silenziosa. Tetramente silenziosa. Oggi, per la prima volta in vita mia ho capito che cos'è il silenzio. In mezzo al Salar de Atacama, un immenso deserto di sale, l'unico rumore era quello del battere d'ali di enormi flamingo rosa, che si levavano dalla laguna salata per spostarsi di qualche decina di metri e ripiombare giù. A beccottare qualcosa nell'acqua muovendo eleganti i loro colli lunghi e snodati. Silenzio, assenza di essere umani e bianco accecante a perdita d'occhio. Dire che ci si sente piccoli, inutili, impotenti è un esercizio di stile. Sensazione di insicurezza. Disagio. Silenzio. Nel silenzio che via via diventa oppressivo non ho il coraggio di lanciare un grido. Un urlo. Un quack. Come se a farlo dovesse per forza scatenarsi qualcosa. Di immenso. Di imponderabile. E allora, silenziosamente, tentando di far scricchiolare il meno possibile il sale bianco che abbiamo sotto i piedi, quatti quatti ci allontaniamo. Dalla Luna verso la vecchia mamma Terra. E verso il paese. Verso quella che penso già come casa. Verso tutto quello che ci fa quello che siamo. Esseri rumorosi nel rumore. Nel bene e nel male.
Statue di Antofagasta
Statua nel deserto di Atacama
(1)
La mano del deserto, alta come un palazzo di quattro piani, a neanche un centinaio di chilometri a sud di Antofagasta, lungo l'arida Panamericana che dalla Patagonia ti porta dritto in Messico invita alla sosta. È un alt perentorio, quello che ti colpo si staglia nella vuotezza del paesaggio. Sabbia, pietre, sale e la mano. Cosa abbia voluto significare lo scultore Irarrazabal che la concepì nel 1992, non è chiaro. Dubito che un'esteta possa aver voluto invitare ad una sosta ad Antofagasta, una delle più nefande città del Sudamerica. La mano è aperta, in un saluto che non è un addio....magari si è trattato di un semplice messaggio di "attenzione", lanciato sul finire della dittatura...In realtà la mano, o "los dedos", come la chiamano i locali oltre all'impatto visivo, totalmente estraniante, hai merito di far prendere coscienza del silenzio del deserto...Ci si avvicina alla mano, si parcheggia, e poi si è soli al mondo...Lungo la Panamericana le automobili e i camion sono talmente rari che ad incrociarne uno si ha voglia di fraternizzare e di invitare il guidatore a un caffè o a una chiacchierata...da quella parte non giungono rumori, e il resto non c'è...Non ci sono uccelli, non si scorgono animali...Solo qualche insetto che avanza a fatica all'ombra dei sassi...La mano del deserto, quantomeno, invita alla meditazione...
Città di Antofagasta
Antofagasta
(12)
Una giornata come tante ad Antofagasta, una monotona giornata nuvolosa, piena di traffico nella zona costiera, ma la vita va avanti e tutto deve andare al suo ritmo.
Chiese di San Pedro de Atacama
Chiesa di San Pedro Atacama
(10)
La chiesettina di San Pedro Atacama è una chiesa di bambola. Che non sembra vera, ma sembra uscita dalla pubblicità del Mulino Bianco. E tuttavia è vera e antichissima per queste contrade, visto che esisteva già quando Francesco Aguirre, verso la fine del XVI secolo, aveva scatenato il furore di Dio pure in questo deserto. Bassa, bianca, col soffitto e il pavimento di legno. Un muro altrettanto bianco la circonda formando una piazzetta quadrata ombreggiata da enormi alberi. Sulla stessa piazzetta, sul lato opposto, il potere temporale col municipio e i carabineros. Insomma una piazza giusta, proprio come le si concepiva nel medioevo. La sera in cui ci sono finita, la chiesina di San Pedro, dedicata a San Francesco, era aperta per la messa. All'interno la solita sconvolgente predilezione cilena per la pop art. Santi fosforescenti, madonnine circondate da lampadine che si accendevano e spegnevano a intermittenza come alle fiere e un Padre Pio smagliante che sembrava l’opera di un discendente ispanico di Andy Warhol. Il prete che officiava il servizio era un tipo simpaticissimo. Col sorriso ingenuo di Papa Luciani. La predica in pratica era destinata a tessere le lodi del giovane chitarrista che in un angolo sottolineava i momenti topici della cerimonia schitarrando e cantando a squarciagola melodie dedicate alla Vergine e all'amore universale. Ringraziava Dio, il prete, che quel giovanotto così spigliato e gentile avesse deciso di soggiornare per qualche tempo a San Pedro e di allietare la messa con la sua musica. E aggiungeva, per concludere, che Gesù, anche lui, amava ridere e divertirsi. Da ultimo, quasi se lo fosse scordato, invitava i fedeli a raccogliersi l'indomani mattina sulla stessa piazza per festeggiare Quasimodo. Il gobbo di Notre Dame? Mi sono chiesta perplessa... Chiaramente, mi sbagliavo. La festa di Quasimodo era dedicata agli uomini e ai cavalli. E consisteva nella benedizione di cavalli e cavalieri che, col capo coperto da un fazzolettone bianco, si sarebbero poi recati al piccolo trotto a trovare i malati nei vari villaggi dislocati ai bordi del deserto. Con il ritardo dovuto a una star, il nostro ridanciato prete è spuntato dalla sagrestia. Ha benedetto collettivamente tutto e tutti agitando festosamente un campanellino e un rametto che imbeveva continuamente di acquasanta. Poi, tiratosi su la sottana d’un gesto deciso è montato a cavallo assieme agli altri. Urli, grida maschie, zoccoli di cavalli che colpivano il selciato e il gruppo è scomparso verso lo sterrato in una nuvola di polvere...
Spiagge di Antofagasta
Spiaggia di Antofagasta
(9)
Questo luogo mi incanta..semplicemente perché mi lascio trasportare dai suoi suoni..è silenzioso e inquieto allo stesso tempo..forse riesce ad affascinarmi perché ho vissuto molti momenti lì..La prima fotografia ritrae la Bahìa de Mejillones (Baia delle Cozze) situata ad un'ora di distanza circa da Antofagasta, mentre la seconda mostra il Lago Caburga, nella decima regione del Cile.
Cimiteri di Antofagasta
Graveyard of antofagasta
(7)
Di solito vado a trovare mio nonno materno al cimitero della città di Antofagasta.... è un lungo viaggio per arrivare al secondo piano di questo cimitero.... uno giorno, stavo andando vero la tomba di mio nonno e mi sono reso conto ke il panorama, da dove riposano le sue spoglie, è veramente bello ... e mi sono imbattuto in questo tramonto ... Spero che la fotografia vi piaccia... saluti!
Riserve Naturali di San Pedro de Atacama
Riserva Nazionale Los Flamencos
(9)
Nella zona di San Pedro di Atacama non si sono complicati la vita quando hanno dovuto creare parchi naturali: hanno selezionato tutte le zone che ritenevano adatte e le hanno unite sotto il nome di Reserva Nacional Los Flamencos. Chi l'ha visitato si è accorto che le dune della valle della luna non hanno nulla a che vedere con la salina di Atacama o con le lagune andine, però è tutto inglobato nello stesso parco. La riserva si divide in vari settori, come se fosse un parco a tema, ciscuno con le proprie caratteristiche. Settore delle saline di Tara e Aguas Calientes: a 100 km da San Pedro de Atacama il turista troverà faraglioni, lagune, ruscelli, declivi e croste saline. La fauna comprende tre varietà di fenicotteri (andino, cileno e di James), vigogne e volpi. Settore delle saline di Pujsa: è il più inaccessibile della riserva (a poco più di 80 km di Atacama). Vi sono varie fonti d'acqua, lagune saline e ruscelli nella gola Quepiaco. Settore delle lagune Miscanti-Miñiques: situate rispettivamente a 4100 e 4350 metri all'interno della cordillera andina. Settore Soncor: di facile accesso, include le lagune di Piular, Chaxal e Barros Negros e il fiume Barrio Muerto. Come caratteristica comune sono circondate da una spessa crosta di sale e dalla presenza di fenicotteri. Settore Aguas de Quelana: a circa 10 km dall'incrocio che porta alla laguna Chaxa. È formato da un insieme di lagune poco profonde, unite da canali naturali. Settore Valle de la Luna: in questa zona si trovano la Valle de La Luna, la Aldea de Túlor e alcuni siti archeologici. Settore Tambillo: è quello più vicino a San Pedro de Atacama e si caratterizza per possedere un bosco di tamerici, l'unico della regione.
Spiagge di Antofagasta
Spiaggia La Rinconada a Antofagasta in Cile
(6)
La spiaggia dista 30 minuti circa dalla città ed è caratterizzata da sabbia bianca e acque cristalline, oltre alla presenza di fiordi meravigliosi e varie formazioni rocciose, levigate dall'azione del vento..è inoltre il luogo ideale per ammirare stupendi tramonti e praticare varie attività come pesca, windsurf, subacquea ed altri sport..
Ispirati con le migliori liste degli esperti