Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Brindisi?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Brindisi

138 Collaboratori

63 cose da fare a Brindisi

Monumenti Storici di Brindisi
Via Appia
(4)
L'elemento più importante di questa città è la Via Appia; là dove finisce si stagliano ancora due enormi colonne, che sembra stiano aspettando di dare il benvenuto a chi arriverà dal mare. Brindisi possiede un castello -che è base militare- una chiesa romanica costruita dai Templari e un Duomo. Anche la vista sul mare è bella, ma quello che la rende speciale è la Via Appia. La cosa più importante di questa città è la via Appia, al termine di questa ci sono due colonne enormi che sembrano essere in attesa di accogliere ciò che viene dal mare. Brindisi ha il suo castello, che appartiene ai militari, una chiesa romanica costruita dai Templari e il Duomo, ha anche una bellissima vista sul mare, ma ciò che lo rende speciale è la Via Appia.
Musei di Brindisi
Museo Archeologico Provinciale F. Ribezzo
Brindisi. Città meravigliosa!
Musei di Brindisi
Museo archeologico F. Milizia
Il Museo Archeologico F. Milizia (Brindisi) dispone di una collezione che comprende ceramiche e materiali messapici di epoca medievale e rinascimentale. Nel museo sono esposte anche le reliquie del primo quarto del II secolo a.C., in particolare i mobili e la tomba. L'ingresso è gratuito e libero e l'orario di ingresso è il seguente: dal lunedi a giovedì, dalle ore 15,00 alle 19,30 e mercoledì e venerdì dalle ore 8,30 alle 13,00.
Castelli di Brindisi
Castello Svevo
Costruito durante l'epoca federiciana, il castello di Brindisi ha avuto nella sua storia diverse modifiche dovute alle dominazioni, quella Sveva, Angioina e Aragonese. Sopratutto per adattarsi allo sviluppo della tecnologia bellica (uso della artiglieria). Nel secolo scorso è stato anche un penitenziario. Da visitare
Piazze di Brindisi
Piazza Santa Teresa, Brindisi
(1)
Dopo aver visto il Duomo è d'obbligo passare per Piazza Santa Teresa. La piazza prende il nome dalla chiesa barocca omonima, costruita nel 1670 per volere del sacerdote Francesco Monetta. Se siete fortunati la troverete aperta per ammirare alcune bellissime tele, altrimenti potete proseguire il vostro cammino scattando qualche fotografia al Monumento ai Caduti, realizzato negli anni '30 dall'artista brindisino Edgardo Simone, e allo stemma della città, raffigurato sulla pavimentazione della piazza. Sempre qui potete trovare anche l'Archivio di Stato, al civico 4. La piazza si affaccia sul mare e quindi vi consiglio di visitarla al tramonto per meglio godere del panorama.
Musei di Brindisi
Museo del sottosuolo
Il Museo del sottosuolo (Brindisi) è composto da quattro sezioni principali: Biologia della geologia del sottosuolo (mineralogia, petrografia, Carso), Paleontologia generale, Paleontologia umana ed ora verranno incluse nuove sezioni tematiche (le risorse del sottosuolo, Architettura delle acque sotterranee e Urbanistica, Arte, ed altre).
Musei di Brindisi
Museo civico archeologico U. Granafei
E' un museo archeologico che raccoglie manufatti e oggetti provenienti da scavi archeologici della zona. Si trova a Brindisi. Offre visite guidate.
Di interesse turistico di Brindisi
Monumento al Marinaio d'Italia
(1)
Nel quartiere Casale c'è un monumento dedicato agli oltre 6000 caduti durante la grande guerra: il Monumento al Marinaio. Con oltre 68 metri di altezza, il monumento a forma di timone domina il porto di Brindisi. Una volta saliti in cima è possibile ammirare anche buona parte della città, tra cui la scalinata Virgilio e la colonna romana. L’accesso alla terrazza superiore è riservato ai maggiorenni. C’è un ascensore, ma nell'ultima parte sarà necessario salire una decina di scalini. L'edificio ospita anche un piccolo museo e una cripta. L'ingresso è gratuito. Controllate bene gli orari di apertura perché variano a seconda della stagione. Vi consiglio di salire verso sera, al tramonto.
Chiese di Brindisi
Tempio di San Giovanni al Sepolcro
(1)
Dopo essere stati in Piazza Duomo, lungo la strada per raggiungere il castello Svevo, vi è un'altra importante chiesa da visitare: il Tempio di San Giovanni al Sepolcro. La chiesa fu costruita in età normanna tra il XI e il XII secolo. Particolarità di questo antico luogo di culto è la pianta circolare, tipica del Medioevo. Un'altra cosa da notare sono gli affreschi interni e il portale ornato con diversi bassorilievi. Attualmente la chiesa non è aperta al culto ma è possibile visitarla gratuitamente. Una curiosità: tra gli ospiti illustri dell'edificio anche Mahatma Gandhi ed il poeta asiatico Rabindranath Tagore.
Palazzi di Brindisi
Palazzo Granafei Nervegna
Palazzo Granafei Nervegna prende il nome dalle due famiglie proprietarie dell'edificio: ai Granafei se ne deve la costruzione nel 1565, mentre i Nervegna lo acquistarono nel 1862. Dal 1930 è sede degli uffici del comune e spesso ospita presentazioni di libri, tornei di bridge e mostre temporanee, non ultima quella di Andy Warhol. Inoltre ogni anno è sede della mostra dei presepi e di numerose iniziative legate alla festività natalizia. Palazzo Granafei-Nervegna comunica con il palazzo dell'ex Corte d'Assise che attualmente ospita il capitello della colonna romana che segnava la fine dell'antica via Appia. All'interno vi è anche un bar, dove è anche possibile organizzare il proprio rinfresco di nozze.
Negozi di Brindisi
Libreria Culturando - CLOSED
Arrivati nel centro storico di Brindisi, vicino alla bellissima Piazza Duomo, si trova una deliziosa libreria indipendente: Culturando, dove si possono trovare libri usati, libri nuovi sulla Puglia, romanzi di autori locali e articoli di cancelleria. Culturando è ubicata nell'edificio al di sotto della Loggia Balsamo, un antico balcone risalente al XIV secolo, dove, si dice, si trovasse la zecca angioina. Una delle particolarità di questo posto è la vendita dei famosi FISCHIETTI, oggetti tipici dell'artigianato pugliese. Il personale è cordiale e competente e racconta ad ogni nuovo cliente la storia dell'edificio. Sicuramente un posto in cui fermarsi per comprare qualche souvenir e per riposarsi alla fine del proprio giro turistico.
Di interesse turistico di Brindisi
La corte degli Artigiani
La Corte degli Artigiani è uno tra i più bei set delle numerose iniziative culturali e non della città di Brindisi. Ex sede del convento delle scuole pie, questa corte ospita spesso concerti, degustazioni, manifestazioni, mercatini di artigianato e molto altro ancora, soprattutto in estate. Il lunedì, quando arrivano le navi da crociera, la corte si anima di turisti in cerca delle prelibatezze enogastronomiche del territorio brindisino. Visitando l'interno della corte è anche possibile ammirare la splendida cupola della chiesa annessa all'ex convento. Anche qui l'ingresso è gratuito, ma informatevi sugli orari di apertura e sulle iniziative organizzate durante il vostro viaggio.
Chiese di Brindisi
Duomo
Alla fine di Via Duomo vi troverete in Piazza Duomo, sede della cattedrale di Brindisi. E' una chiesa importante, sede di numerosi eventi storici di rilievo tra cui il matrimonio di Federico II di Svevia con Jolanda di Brienne, regina di Gerusalemme, e l'incoronazione del re di Sicilia, Ruggero. La chiesa fu ricostruita nel 1743 in seguito ad un forte terremoto che colpì la città e nel 1957 il timpano fu sostituito dalle statue di San Teodoro e di San Lorenzo, patroni della città, e di San Giustino. Di conseguenza poco si vede dell'originale costruzione, ma rimane sempre un must da visitare durante il proprio giro turistico a Brundisium.
Teatri di Brindisi
Teatro Verdi
Il Teatro Verdi è il teatro comunale di Brindisi, che si trova nel pieno centro della città. E' stato inaugurato nel 2006 con un concerto diretto da Riccardo Muti. La particolarità della struttura è che è sospeso sugli scavi. Sotto il teatro, infatti, vi è una domus romana visitabile gratuitamente. E' l'unico teatro al mondo ad avere queste caratteristiche, quindi vi consiglio di darci un'occhiata. Per quanto riguarda il teatro, esso può ospitare oltre mille persone ed ha un'acustica eccezionale grazie a dei pannelli di ciliegio che si trovano lungo la platea. Non è un teatro cosiddetto "all'italiana" con i palchetti ad alveare. E' più simile ad un cinema, come disposizione dei posti a sedere.
Chiese di Brindisi
Chiesa di San Benedetto
In stile romanico, la chiesa di San Benedetto risale forse al XI secolo ed è ancora oggi aperta al culto. Si trova nel centro storico della città, nei pressi di altri monumenti sicuramente da vedere, quali il Tempio di San Giovanni al Sepolcro e il Duomo. Molto carino soprattutto il chiostro, che però spesso non è aperto al pubblico, ma - nel caso foste fortunati - l'ingresso è comunque gratuito. Nell'ex sagrestia c'è una sezione del Museo Diocesano, quindi potrete ammirare qualche opera d'arte cristiana. L'interno è stato restaurato di recente e riporta le caratteristiche delle tipiche chiese pugliesi con cupole in asse.
Spiagge di Brindisi
Hemingway Beach
L'Hemingway Beach è l'ideale per trascorrere una bella giornata al mare. Ha una bella struttura, anche se i prezzi sono abbastanza cari, soprattutto nell'alta stagione. Al ristorante si mangia un'ottima cucina tipica salentina. Per gelati e rosticceria i prezzi sono bassi, i primi piatti, invece, sono abbastanza costosi. La spiaggia è sempre pulita e anche il mare, che ha per lo più sabbia. La presenza di insenatura permette di nuotare in tranquillità perché rallenta le onde. La struttura offre un ampio parcheggio anche se sterrato, non coperto e non custodito. Meravigliosa la vista del mare dalla terrazza del lounge bar. Un punto perfetto per godersi un romantico tramonto sulla costa brindisina.
Piazze di Brindisi
Piazza Vittorio Emanuele II
In Piazza Vittorio Emanuele II ci sono i famosi "giardinetti" di Brindisi. Sono situati sul lungo mare, all'incrocio con corso Garibaldi, la via dello shopping. Si tratta di una poco estesa area verde con diverse panchine: un piccolo luogo di relax nel tran tran cittadino. Nella piazzetta si trova anche un chioschetto dove mangiare gelati, panini e bere qualcosa di fresco. Da vedere la fontana dei delfini, risalente al 1876, e il monumento a Virgilio del 1988. Come alberi troverete soprattutto i tipici ulivi della campagna pugliese. Inoltre sul muro della capitaneria di porto adiacente si trova la famosa Meridiana del porto (1917).
Mercatini di Brindisi
Pettolando
Durante il periodo natalizio, Piazza Vittoria si popola di numerose bancarelle che vendono prodotti enogastronomici tipici della terra di Puglia e articoli di artigianato locale. Tra le bancarelle, dove sicuramente troverete più fila, c'è anche Pettolando, che ogni anno sforna centinaia e centinaia di pettole al giorno. Cosa sono le pettole? Le pettole sono delle simpatiche palline fritte di impasto per la pizza (farina, lievito, olio e sale, per intenderci). Sul tema ci sono numerose varianti: pettole semplici, con pomodori, con baccalà, ai broccoli... ma anche pettole dolci cosparse o di zucchero o di nutella, per i più golosi. Se chiederete vi daranno anche la ricetta. Io ho provato, ma il risultato non è stato esattamente lo stesso!

Cose da visitare e da fare a Brindisi

La quantità di cose da vedere a Brindisi è piuttosto ampia e vi conviene prepararvi per un viaggio ben organizzato per avere il tempo e la voglia di esplorare ogni angolo di questa affascinante città. Possiamo cominciare il tour virtuale dal Tempio di San Giovanni al Sepolcro, una chiesa ben conservata che sorprende tutti coloro che visitano la città. Si può poi continuare con un altro edificio interessante, tra le cose da visitare a Brindisi, ovvero Santa Maria del Casale, una chiesa in stile normanno che può essere facilmente raggiungibile in autobus. Importanti sono anche le Colonne Terminali della Via Appia e il Monumento al Marinaio d'Italia. Un altro punto da visitare a Brindisi è la Pontificia Basilica, cattedrale che, insieme alla Chiesa di San Benedetto, il Palazzo Granafei Nervegna e il Castello Svevo, èsenza dubbio tra i luoghi più belli da vedere a Brindisi per quanto riguarda la sua architettura. Nelle guide turistiche specializzate troverete molti altri posti da vedere a Brindisi, come il Portico dei Cavalieri Templari, la Chiesa di San Paolo Eremita o ancora il Bastione di San Giacomo. Per quanto riguarda le cose da fare a Brindisi oggi, è possibile passeggiare e godersi il paesaggio sul Lungomare Regina Margherita, fare un bagno al Lido Azzurro o scattare fotografie che vi faranno ricordare questa bella città.