Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Bohemia?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Bohemia

971 Collaboratori
Le destinazioni più popolari

347 cose da fare a Bohemia

Ponti di Praga
Ponte Carlo
(2)
Racconta il mito che le 30 statue che ornano il celebre ponte Carlo di notte si animino per prendersi cura dei bimbi dell'isola di Kampa. Peccato che le statue che oggi vediamo siano delle copie. Karlův Most, simbolo di Praga: Qui si affollano turisti, venditori ambulanti, musicisti di strada. Le figure rappresentate lungo i 500 metri di ponte sono state collocate progressivamente fino al XVIII secolo. Tra le più celebri, ricordiamo quelle di San Vito, San Giovanni Matha, la Croicifissione e San Giovanni Nepumoceno. Attenzione: Una statua, quella del guerriero, è nascosta! Osservate bene sporgendovi dal ponte sulla riva. Il ponte Carlo è una delle maggiori attrazioni di Praga. In stile gotico, unisce la Città Vecchia al quartiere di Malá Strana. Prende il nome dal re Carlo IV che lo fece costruire nel 1357. È decorato da una serie di statue barocche e ai suoi estremi vi sono due grandi torri. È un luogo molto romantico e rappresenta un posto imperdibile soprattutto al tramonto o di notte, alla luce delle lanterne.
Monumenti Storici di Praga
Orologio Astronomico
(118)
L'Orologio Astronomico è una delle principali attrazioni di Praga. Oltre al quadrante dove si possono osservare le posizioni del sole e della luna, troviamo un meccanismo che ogni ora fa muovere automaticamente delle figure, tra cui i 12 apostoli e un gallo che con il suo canto chiude la cerimonia dell'ora. L'orologio è del 1410 e fu uno dei primi nel suo genere. Allo scoccare dell'ora si riuniscono qui molti turisti, pronti per assistere al rito meccanico, al termine del quale si sentono delle trombe squillare dalla cima della torre. Il tutto risulta alquanto turistico, ma non si può andar via da Praga senza assistervi.
Piazze di Praga
Piazza della città vecchia (Staromestske namesti)
La piazza Staromestske (Staromestske Namesti) è anche conosciuta come la piazza vecchia di Praga. È circondata da monumenti come il Municipio (con il famoso orologio), la chiesa di San Nicola o quella di Tyn. È un luogo dove nell'antichità avevano luogo le decapitazioni dei delinquenti e che ha visto molti sollevamenti, come quello che ha portato alla democrazia. Gli altri edifici presenti nella piazza sono signorili, alcuni cono antichi palazzi oggi diventati musei. Nei sottoportici delle strade vi sono diversi caffè per bere qualcosa in tranquillità. La piazza, con la statua al centro, ospita un mercatino in stile medievale, con prodotti di artigianato tipico tra i quali non mancano le bottiglie di birra o i boccali per berla come si deve. Ci sono anche bancarelle di cibi tradizionali con il piatto che va per la maggiore: salciccie accompagnate da una buona birra, consigliatissime. Vale la pena salire in cima al Municipio per vedere la piazza dall'alto, impressionante soprattutto quando l'orologio batte le ore e centinaia di persone si affollano ai suoi piedi per vederlo. In realtà la piazza non è solo bella ma anche curiosa; vi passa gente di ogni tipo e nazionalità. È un mix raro, che gira intorno a uno stesso epicentro: la cultura ceca e il suo monumento, il tutto con un aroma di cibo da bancarelle che ti invoglia a prendere qualcosa. Ogni tanto è allietata da musicisti di strada. Stando centro della piazza e girando su voi stessi vi sorprenderete da quante cose belle vi circondano.
Castelli di Praga
Castello di Praga
(81)
Con una bella camminata da ponte Carlo ci si arriva in poco più di 15 minuti e subito ti accorgi di quanto è bella la città di Praga. Dalla piazza principale che porta all'ingresso della struttura si può infatti ammirare un panorama bellissimo sulla città che mostra l'infinito quantità di guglie dei campanili sparsi ovunque e ponte Carlo con le sue statue. Da vedere all'ingresso il cambio della guardia che si svolge in due momenti della giornata. All'interno della struttura ovviamente da vedere la cattedrale di San Vito, il museo e le stanze visitabile, il Vicolo d'oro dove c'è la casa di Kafka ed il bastione con le vecchie prigioni.
Di interesse culturale di Praga
Casa Danzante - Praga
(62)
Se chiedete in giro tra gli abitanti di Praga, in pochi sapranno dirvi dov'è esattamente la Dancing House!Ma se dal ben più noto ponte Carlo proseguite lungo il fiume verso sud vi accorgerete senza alcun problema di questa singolare opera architettonica. Si tratta di un edificio progettato e realizzato tra il 1994 e il 1996, frutto di una collaborazione tra l'architetto croato Vlado Milunić e Frank Gehry (lo stesso architetto del Guggenheim di Bilbao - per intendersi), chiamati a risolvere un'area vittima dei bombardamenti del '45. Quest'opera neobarocca prende spunto dall'immagine di una coppia di ballerini - in principio fu chiamata Fred and Ginger (Fred Astaire e Ginger Rogers) - e attualmente è occupata da uffici; da segnalare anche la presenza di un ristorante francese. Se capitate a Praga, merita sicuramente una visita.
Cattedrali di Praga
Cattedrale di San Vito
(48)
There are an awful lot of things to visit in the Prague castle complex. For the sporty the Great south tower offers a spectacular birds eye panorama in a city filled with spectacular views. The 150Kc ticket includes a 287 step climb and a medal to prove it. Take a breather half way up and see the largest bell in the Czech Republic. This bell may have predicted the floods in 2002.
Di interesse culturale di Praga
Malá Strana
Tra il Castello di Praga e il fiume Moldava, si trova il quartiere di Malá Strana, il "Piccolo Quartiere" della città, uno dei più antichi e affascinanti della capitale ceca. Enormi edifici che ora sono ambasciate, tranquille strade acciottolate, qualche negozio di famosi burattini, e anche un canale (cosa che uno non si aspetta di trovare a Praga), sono alcune delle caratteristiche di questo quartiere. Non lascerà indifferente a nessuno. Ah! E per chi stanco della cucina ceca, troverete lì vicino anche un ristorante spagnolo, El Centro, anche se nel suo menù ci sono alcuni piatti provenienti da altri luoghi (come i nachos).
Piazze di Praga
Piazza San Venceslao
La piazza di Venceslao è una delle più importanti di Praga, un tempo sede di uno dei mercati di animali più famosi della città e che attualmente ospita differenti servizi. Lungo i suoi quasi 1000 metri di lunghezza infatti, vi sono numerosi negozi, centri commerciali, bar, ristoranti, pub, discoteche..In una della estremità si trova la statua di Venceslao ed il Museo Nazionale. La piazza è raggiungibile in metro scendendo alle fermate "Museum" o "Mustek" ed è vicino alla Piazza Municipale e all'Opera . Inoltre nel viale principale si possono incontrare vari mercatini di artigianato e localini che offrono menu tipici in cui assaggiare brodo caldo e salsicce con puré di patate (nei giorni più freddi!). Attualmente la zona potrebbe essere trasformata in pedonale per facilitare la vita a tutti coloro che ogni giorno transitano per la piazza!
Fiumi di Praga
Il fiume Moldava
Ho passato il capodanno a Praga e una delle cose più belle è lo spettacolo dei fuchi d'artificio sul fiume Moldava le notti del 31 e dell' 1 gennaio. La gente si riunisce sui vari ponti della città intorno alle 6 di pomeriggio e tutto sembra fermarsi per mezz' ora. E' uno spetacolo davvero suggestivo.
Chiese di Praga
Tempio di Nostra Signora di Tyn a Praga
(3)
La chiesa di Nostra Signora di Tyn si trova nella piazza maggiore dell'antica città di Praga, in Repubblica Ceca. È di ispirazione gotica, e gli interni sono in stile barocco; le campane misurano più di 80 mt. d'altezza. Fu costruita nel XII secolo sulle spoglie di un altro luogo di culto. Fu consacrata nel 1385, durante una cerimonia di massa, che vide il sacrificio di alcuni eretici. È il simbolo di Praga, assieme al Ponte Carlo. I gesuiti la convertirono e le aggiunsero le campane ed una enorme statua della vergine Maria. La vista della chiesa nel suo totale si deve fare da un edificio più alto, poiché la sua facciata è nascosta dagli edifici della piazza maggiore. Le due torri sono asimmetriche e rappresentano la dualità tra il lato femminile e quello maschile dell'universo.
Cimiteri di Praga
Cimitero Ebraico di Praga
(47)
Si tratta di uno dei principali monumenti della Città Ebraica di Praga. Risale agli inizi del '400. La toba più antica infatti, del poeta Avigdor Karo, è del 1439. Fu utilizzato come cimitero fino al 1787. Le lapidi sono 12 mila, ma i corpi sepolti sicuramente molti di più, anche in diversi strati. Il personaggio più noto che qui trova sepoltura è il teologo e rabbino Jehuda Liwa ben Betzalel, detto Rabbi Löw, morto nel 1609. Egli è il creatore del leggendario mostro Golem della tradizione ebraica. L'entrata non è gratuita ma fa parte di uno speciale abbonamento che include diversi siti di culto ebraici. All'entrata un cartello ci avvisa che scattare foto è permesso ma costa 40 corone (quasi due euro) l'una, anche se non vi è poi sorveglianza.
Di interesse culturale di Praga
Muro di Lennon a Praga
(29)
Situato a Mala Strana, il Muro di Lennon rende omaggio al celebre componente del gruppo inglese The Beatles. Fu un simbolo di libera espressione per l'antica Europa Orientale e comunista. Dopo la morte del cantante apparve su questo muro un ritratto dello stesso, così come pezzi delle sue canzoni, allora proibite dalla censura comunista. È un posto impressionante, pieno di graffiti, con un minimo denomitarore comune: il messaggio di pace, libertà e amore.
Belvedere di Praga
Belvedere di Petrin a Praga
(16)
Il belvedere di Petrin si trova accanto al quartiere di Mala Strana, su di un monte che si vede da tutta la città, e che si distingue per la copia della torre Eiffel che c'è sulla sua cima. Per accedervi si può fare in due modi: camminando, su qualsiasi dei sentieri che ci sono ai piedi del pendio, o con la funicolare che parte dalla Via Ulanove Drahy angolo con Ujezd. La funicolare tarda 15 minuti a salire o scendere, e costa circa 2€. In quanto cominci a salire, ti farai un'idea di ciò che ti troverai lassù. L aprima cosa che vedrai quando scendi, è il Parco degli innamorati, che racchiude centinaia di leggende sull'amore. E in realtà è davvero un posto unico per farci due passi, con o senza dolce metà, con delle viste incredibili e prati dove sdraiarsi e trascorrere un pomeriggio. Tra i monumenti risalta la Replica della Torre Eiffel: si costruì per un'esposizione e alla fine la portarono dov'è ora. Ci si può salire per 2€ circa e il panorama da lì è fantastico. C'è la Casa degli Specchi che non è niente di che: si tratta dei soliti specchi che ti deformano e che ti danno l'impressione di stare dentro un labirinto... Poca cosa per la fila che c'è e i 3€ che vale. La Chiesa di San Lorenzo...La Cappella del Calvario è un luogo perfetto, con il bel tempo, per passeggiare e prendersi qualcosa nei bar e chioschetti di cibi che ci sono ovunque. I wurstel sono incredibili. Uno può passeggiare e passeggiare e perdere il tempo senza darsene conto, ci sono angoletti nascosti, nuovi belvedere che appaiono dal nulla, statue, placche da leggere... di tutto. Un posto molto raccomandabile e che lascerà il visitante un ricordo indimenticabile.
Chiese di Praga
Chiesa di San Nicola
(4)
Ho specificato il nome della Chiesa per non confonderla con quello che si trova in Piazza della Città Vecchia. La chiesa di Mala Strana riserva una sorpresa. Purtroppo era chiusa visto che apre solo dalle 9 alle 17 e quando ci sono arrivato era un po' tardi. Ma per fortuna la torre annessa alla chiesa rimane aperta fino a tardi. Beh, questa torre da cui ci aspettavamo solamente di vedere le campane e di ammirare dalla sua cima solo una bella vista, in realtà ci ha riservato una bella sorpresa, ma non voglio anticiparvi niente... Lungo le scale per salire alla cima c'erano dei pannelli che raccontavano la storia delle campane di Praga, il significato di ciascuna di esse e dei suoi tocchi. Poi, nella parte superiore, è arrivata la sorpresa. Ci aspettavamo di trovare uno spazio vuoto, invece abbiamo trovato un ambiente con mobili, tende, TV e radio. Le pareti erano tappezzate di fogli di giornali, riviste e manifesti degli anni '60, '70 e '80. Ci hanno detto che questo spazio servì come rifugio di una spia di epoca comunista, il luogo di "lavoro" di un uomo che era responsabile del controllo di cittadini sospetti e di attività anticomuniste. Ci sono dei piccoli pannelli che spiegano dove "puntavano" i vari binocoli e le macchine fotografiche posizionate vicino a ogni finestra: ambasciata della Gran Bretagna, della Francia, degli Stati Uniti ..... I disegni delle tende, la forma della televisione, i cartelloni pubblicitari rapidamente ci riportano con la mente agli anni della repressione comunista di cui i cechi non si sentono di certo orgogliosi. Ritengo che questa visita sia imprescindibile per chi ama le curiosità proprio come me. La Chiesa di Piazza della Città Vecchia, costruita nel 1730 da Kilian Dientzenhofer, è forse più conosciuta rispetto alla sua omonima di Mala Strana che venne realizzata dallo stesso architetto. Cattura l'attenzione non solo per l'edificio in sé, ma anche per la sua impressionante molte, visto che si innalza a un livello ben superiore rispetto a quello delle case circostanti. Al suo interno lo stile barocco combinato a quello tipico delle chiese ortodosse russe crea uno scenario fantastico per i concerti da camera. La parte più riccamente decorata è quella del soffitto, tutto d'oro e pieno di affreschi barocchi. Tutto intorno le pareti bianche ospitano splendidi quadri che ritraggono santi e pale d'altare del XVIII secolo.
Vie di Praga
Vicolo d'Oro
(10)
E' il quartiere più affollato tra quelli del complesso del Castello di Praga. La strada dell'oro è una strade di negozi, nella quale è possibile trovare souvenir ( in particolar modo le tipiche marionette). E' il posto migliore per poter fare acquisti da portare a casa, sia per la varietà che per il prezzo. n questa strada, e più precisamente al numero 22, nacque e visse Franz Kafka, il grande scrittore ceco. In questa piccola starda oggi si vendono libri e altri souvenir legati allo scrittore.
Monumenti Storici di Praga
Porta delle Polveri
(7)
La Torre o Porta delle Polveri è uno degli accessi alla città di Praga. La sua antica struttura (risalente al 1500) è molto imponente, risaltata anche dal colore scuro che ha assunto nel tempo su cui risaltano i particolari dorati delle statue. Viene cosi chiamata perché qui venne depositata secoli fa la polvere da sparo. Si trova proprio al fianco della Casa Municipale.
Sinagoghe di Praga
Sinagoga Spagnola
(15)
Viene definita la sinagoga più bella d'Europa, e bella lo è davvero. Fu costruita al posto della Scuola Vecchia di Praga, la sinagoga precedente, luogo di culto dei sefarditi (ebrei spagnoli) qui rifugistisi dopo la Riconquista cattolica del 1492. Da essi ne prende il nome. Gli interni policromatici creano una gran luminosità. Qui si possono vedere anche reperti della storia ebraica di Praga, dagli inizi fino al terribile olocausto.
Comuni di Praga
Municipio della Città Vecchia
(26)
La torre dell'Orologio si trova nella piazza della Città Vecchia. I suoi 80 mt circa d'altezza la rendono visibile da gran parte della città e le conferiscono un tocco caratteristico, lo stesso che il suo colore scuro. Ogni giorno sorprende centinaia di persone ogni volta che l'Orologio Astronomico segnala l'ora. Fa parte dell'insieme di edifici che compongono il Municipio dove, oltre agli uffici, ci sono spazi adibiti a esposizioni. Lo si può visitare, camminando o in ascensore, sino a salire sulla torre. Nella parte superiore c'è il belvedere, da cui si gode di una vista impressionante della città, dei tetti e delle stradine che si intrecciano, del castello e del ponte di Carlo e, infine, della chiesa di Tyn.