Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Badajoz?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Badajoz

1.185 Collaboratori

456 cose da fare a Badajoz

Rovine di Merida
Roman theatre of Mérida
(97)
Mérida durante l'epoca romana era chiamata Emerita Augusta e la costruzione di questo meraviglioso teatro fu promossa da Agrippa. Il teatro custodisce uno dei monumenti dichiarati Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO nel 1993. La capienza era di 6.000 persone, distribuite in un foro semi-circolare; spicca il palcoscenico, formato da due corpi di colonne corinzie con cornici di marmo. La struttura viene ancora utilizzata durante il Festival del Teatro di Mérida.
Città di Merida
(44)
Rovine di Merida
(32)
Piazze di Badajoz
Plaza Alta
(47)
La piazza più emblematica di Badajoz è la Plaza Alta. Si trova proprio di fronte alla Torre del Espantaperros, a La Galera e la Alcazaba, in pieno centro storico. È una piazza molto grande, con pianta rettangolare, circondata da portici con archi. Gli edifici sono decorati con dipinti in stile mudéjar, con differenti motivi e colori. I bar della piazza installano le proprie terrazze, trasformandolo in un posto ideale per prendere qualcosa da bere. La piazza è collegata alla Piazza di San José attraverso l'Arco del Peso de Colodrazgo. Nella Piazza di San José si trova la Porta del Capitel, le case mudéjar e il Convento de las Adoratrices. Entrambe furono costruite molto tempo fa ed erano le piazza che ospitavano i mercati settimanali.
Musei di Merida
Museo Nazionale di Arte Romana
(31)
L'edificio di questo museo venne disegnato da Rafael Moneo. È situato al lato del teatro e anfiteatro romano, con cui è collegato tramite un tunnel sotterraneo. La sala principalmente commemora la grandezza dell'architettura pubblica romana. Illuminato con luce naturale vale la pena anche solo vedere l'edificio. Se uniamo a questo la collezione che mostra la vita quotidiana dei Lusitani e dei loro riti funebri, le loro case, il foro e l'arte, ci troviamo di fronte a una delle mostre di arte romana più importanti del paese.
Castelli di Badajoz
L'Alcazaba di Badajoz
(41)
L'Alcazaba di Badajoz si trova nella zona alta della città, al lato dell'emblematica Piazza Alta, di fronte alle Casas Mudejares e al Convento delle Adoratrici. L'attuale struttura della cittadella in sitle almohade è del XII secolo nonostante esistesse già nel XI secolo. L'accesso è libero e avviene per la Porta del Capitello, situata nella piazza di San José sebbene vi siano altre porte d'accesso chiuse però al pubblico (di Alpéndiz, di Carros o di Yelbes, e il passaggio del Tradimento). Oltre a servire come fortezza difensiva, nel XVI secolo, quasi tutta la popolazione viveva all'interno della cinta muraria, motivo per cui si costruirono numerose moschee e palazzi (come il Palazzo dei conti di la Roca che ospita il museo archeologico) e, nel XX secolo, perfino l'ospedale militare (attuale sede della Biblioteca Regionale d'Estremadura e della Facoltà di Bibblioeconomia). Durante la visita alla cittadella si possono percorrere le muraglie, osservando le diverse porte e torri d'avvistamento tra cui la Torre del Espantaperros, la più spettacolare, alta ben trenta metri e di pianta ottagonale a cui sta addossato il complesso de La Galera circondato da giardini. L'Alcazaba di Badajoz fu dichiarata Monumento Storico-Artistico nell'anno 1931.
Monumenti Storici di Badajoz
Ponte di Palmas di Badajoz
(29)
Il Ponte di Palmas si trova proprio di fronte alla Porta di Palmas ed al Baluardo di San Vicente. È lungo 600 mt. e si trova sul fiume Guadiana. L'attuale ponte risale al XVI secolo e, a causa delle piene del fiume, è stato ricostruito in più occasioni. È costruito in muratura con pietre lavorate di granito, in stile herreriano.
Monumenti Storici di Badajoz
La Giralda di Badajoz
(34)
No. .. non è la Giralda di Siviglia, la torre di questo edificio è una riproduzione esatta di quella, sia pure su scala minore. Si tratta di un edificio costruito in pietra e mattoni, con decorazioni particolari nei balconi, parapetti, e archi dello stile moresco. La torre è sormontata da una statua identica a quella della Giralda di Siviglia. Situato nel cuore della città, di fronte all’Ermita de la Soledad e vicino al Museo delle Belle Arti e della Cattedrale. Questo edificio fu costruito nel 1930 per ordine dell’ industriale Manuel Moreno Cancho per uso commerciale; oggi è la sede della compagnia Telefonica. L’architetto che lo ha progettato è Adel Pinna.
Rovine di Merida
(26)
Stagni di Merida
(21)
Villaggi di Jerez de los Caballeros
(12)
Rovine di Merida
(19)
Cattedrali di Badajoz
Cattedrale di Badajoz
(29)
La Cattedrale di Badajoz si trova in Piazza España, nei pressi del Palazzo Municipale, sebbene l'accesso turistico sia sulla Via San Blas. L'edificio ha un aspetto relativamente moderno, sebbene fu costruito tra il XVI ed il XVII secolo. Su uno dei lati si trova la Co-cattedrale di Santa Maria, costruita nel XVI secolo sui resti della precedente del XIII secolo. Presenta numerosi intagli ed ancone molto interessanti. Della parte esterna si segnala la torre, sul lato sinistro dell'edificio, la cui entrata si effettua attraverso una scalinata. Tutta la facciata fu realizzata in pietra, con un colore chiaro, in stile classico e abbastanza austero in termini di decorazione. La pianta è a croce latina, con tre navate, traversa e volte a crociera su colonne addossate. Ci sono tre porte d'entrata: la più antica è la Porta di San Blas, del XVI secolo, così chiamata per custodire l'immagine di San Blas nella nicchia sul frontone; la Porta del Cordero è del XVII secolo, in marmo bianco, con l'immagine rappresentativa della Cattedrale, ovvero l'agnello con la croce. La terza porta, del Perdón, è la più bella, realizzata in marmo e fiancheggiata da colonne ioniche, sulla quale si trova l'immagine di San Giovanni Battista. All'interno si osserva un impressionante ancona barocca di Ginés López, con colonne salomoniche che ospitano l'immagine policromata di San Giovanni Battista, patrono della chiesa. Al di sotto giace un'immagine dell'Immacolata, così come altri intagli e si possono visitare anche la cripta, la sagrestia e un chiostro del XVI secolo. All'interno è allestito il museo della cattedrale, che conserva tavole del XVI secolo di Luis Morales, alabastri, avori, gioielli e altri oggetti di oreficeria.
Monumenti Storici di Badajoz
Porta di Palmas a Badajoz
(31)
E' il simbolo e l'emblema di Badajoz, situata di fronte al Ponte de Palmas, sulla sponda del Guadaiana, vicino al Baluardo de San Vicente. Era la porta d'entrata più importante della città, dove si trovava la dogana, e nel XIx secolo è stato il carcere reale. Il suo apsetto è quello di un arco di trionfo, con due enormi torri circolari merlate su entrami i lati del corpo centrale. La porta ha due facciate differenti, una per ogni lato. La facciata esterna ha lo scudo imperiale di Carlo V, e una iscrizione commemorativa.. Quella che si rivolge sulla piazza ha una specie di terrazza e una nicchia con l'immagine della Vergine. Nella parte inferiore di una delle due torri si trova un ufficio del turismo della città
Teatri di Badajoz
Teatro Lopez di Ayala a Badajoz in Spagna
(23)
Il teatro di Badajoz si trova nella centrale Piazza Minayo, proprio di fronte all' Hospital Provincial de San Sebastián e alla Chiesa di San Giovanni Battista. In una delle due parti laterali del teatro si trova Plaza de San Francisco. In questo teatro si riunisce tutta l'offerta culturale della città, in particolare rapprentazioni, spettacoli di danza, opera e cinema ed inoltre alla fine di ottobre si celebra un Festival del Teatro, lungo tre settimane. L'orario della biglietteria è dalle 12.00 alle 14.00 e dalle 18.00 alle 21.00.
Monumenti Storici di Merida
(14)
Castelli di Badajoz
(21)
Rovine di Merida
Il portico del foro a Merida
(7)
Se ti piace l'epoca romana e tutto ciò che comporta, non dovete perdere l'occasione di venire a Merida e godere in prima persona della loro cultura. In questo angolo voglio indicarvi Il Portico del Foro, un portico che nell'epoca romana costituiva l'entrata al Foro Municipale di Augusta Emerita e che doveva essere motlo bello dato che era circondato da giardini. Fu costruito nel I secolo d.C. e li furono scoperti medaglioni e scudi con la testa di Giove e Medusa, che attualmente sono conservati nel Museo Nazionale di Arte Romana di Merida. Lo potete incontrare nella strada di Sagasta , è molto vicino al Tempio di diana e al Museo Nazionale di Arte Romana.