MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace Olot?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Olot

307 Collaboratori
  • Monumenti
    33 posti
  • All'aperto
    17 posti
  • Paseggiate
    16 posti
  • Shopping
    6 posti
Statue di Olot
Statue di Olot
Statue di Olot
Statue di Olot
Statue di Olot
Statue di Olot
Statue di Olot
Statue di Olot
Statue di Olot
Statue di Olot
Statue di Olot
Statue di Olot
Statue di Olot
Statue di Olot
Statue di Olot
Monumenti Storici di Olot
(6)
Monumenti Storici di Olot
Monumenti Storici di Olot
Monumenti Storici di Olot
Monumenti Storici di Olot
Monumenti Storici di Olot

123 cose da fare a Olot

Monumenti Storici di Olot
(6)
Riserve Naturali di Olot
(12)
Di interesse turistico di Olot
(19)
Vulcani di Olot
(7)
Di interesse culturale di Olot
Casa Solà Morales
(3)
La verità è che ammirare questa casa catalana in stile modernista, costruita tra il 1913 e il 1916 dall'architetto Lluís Domenéch i Montaner, significa meravigliarsi della facciata che sembra come se fosse tappezzata in una seta antica di un color terracotta chiaro e i suoi magnifici balconi del piano basso. Tra i quali spiccano delle figure femminili che sembrano quasi sospese in aria tra balcone e balcone e costituiscono una mostra d'arte straordinaria in collaborazione con la Casa del Angel e La Casa de los Dragones.
Giardini di Olot
Parc Nou a Girona
(6)
Il Parc Nou (parco nuovo) si trova esattamente alla fine dell'Ensanche de Olot, una zona urbanizzata dell'inizio del XX secolo con criteri moderni e che comprende le dimore di chi, avendo fatto fortuna in America Latina, era tornato in Catalogna. È situato in quello che in passato era una vasta proprietà terriera e si caratterizza per il paesaggio all'inglese, in stile romantico, senza barriere architettoniche formali. Nella casa signorile dell'antica proprietà è ospitato oggi il Museo dei Vulcani. Nel parco crescono specie autoctone, tipiche della zona vulcanica in cui si trova inserito. È formato da due parti, molto diverse fra loro: la prima è boscosa, con alberi centenari, e un'altra più aperta, con un vastissimo prato. I parchi di questo tipo sono una rarità nell'area mediterranea e costituiscono un tipo di paesaggio molto insolito, unicamente possibile nel microclima della Garrotxa. L'ingresso è libero, e vale davvero la pena visitarlo per la sua particolarità.
Isole di Olot
Statue di Olot
Monumenti Storici di Olot
Vulcani di Olot
(3)
Chiese di Olot
Eremo di Sant Francesc a Olot
L'Eremo di Sant Francesc si trova sulla cima del Vulcano Montsacopa, al bordo del cratere. Il vulcano è meglio noto con il nome dell'eremo. Si tratta di una costruzione che risale al principio del XIX secolo, parzialmente fortificata con mura di protezione e feritoie. Nei pressi della cappella, sul perimetro del sentiero, ci sono due torri fortificate. Tanto l'esistenza delle due torri quanto le fortificazioni dell'eremo si devono alle guerre carliste. Lungo il cammino verso il vulcano sono segnalati i passi della Via Crucis, che finisce sull'eremo stesso. Dalla cima si gode di bellissime viste su tutta la zona vulcanica di Garrotxa e, in lontananza, delle cime innevate dei Pirenei.
Mostre di Olot
(2)
Statue di Olot
Vulcani di Olot
(1)
Chiese di Olot
(1)
Ponti di Olot
Ponte San Roc
Questo ponte si trova nel quartiere omonimo e l'edificio che si vede è dalla seconda metà del XVI secolo. L'edificio si può ammirare attraversando il ponte sul fiume Fluvià lungo la strada che va da Olot a Osona. Il ponte che vediamo oggi è un'opera d'ingegneria del 1801 ed è uno dei tanti elementi che hanno trasformato il paesaggio di La Garrotxa e che, integrandosi con questo ambiente, è uno dei simboli che identificano la zona. L'autunno si è impossessato di questo luogo come tanti altri in questo momento, come quando abbiamo visto l'Autunno nel Parc de les Mores e il connubio tra le viti verdi e gli arbusti, il rosso vivo dei liquidi ambrati e il mormorio della acque del fiume. Il luogo è quello il ponte, altri dati sono disponibile presso l'Ufficio del Turismo II di Olot.
Di interesse culturale di Olot
Di interesse turistico di Olot

Cose da visitare e da fare a Olot

Situato in Catalogna, nella provincia di
Girona, Olot è la capitale della regione di La Garrotxa. Le principali cose
da visitare a Olot girano intorno alla natura, infatti tutto il comune è all'interno del Parco Naturale della
zona vulcanica della
Garrotxa
. Una delle più
interessanti attrazioni turistiche è la "cucina vulcanica".
Una delle ricette più conosciute sono le patate di Olot e la carne alla griglia.
Godera della cucina variegata dovrebbe essere annotato sulla nostra lista di cose da fare a Olot oggi.

Le cose più importanti da vedere a Olot sono il
vulcano
Croscat e quello di Santa Margarita. Quella del vulcano Croscat è stata l'ultima eruzione della penisola, circa 11.

000 anni fa.

Altre cose da vedere a Olot è il Museo Regionale della Garrotxa, ospita collezioni etnologiche, archeologiche e storiche della regione di La Garrotxa e una parte importante dedicata alle opere di artisti tra i secoli XVIII e XX, in particolare appartenenti alla Scuola Paesaggistica di Olot.
La casa Solá Morales e il paesaggio del faggeto
d’en Jorda sono altri dei posti da vedere a Olot, anch'essi molto importanti.

A Olot c'è la famosa scultura di
Joan Pere Fontanella, ma non solo, ce ne sono altre come
la Plácida o la Fonte de Santa Magdalena nel centro storico e che caratterizzano a livello urbano la città. Sono senza dubbio luoghi da vedere a Olot, così come lo sono alcuni dei numerosi musei e teatri della città. Sono moltissime le cose da fare a Olot e dintorni. Vieni a divertirti in questa meravigliosa città!