MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace Girona?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Girona

372 Collaboratori
  • Monumenti
    41 posti
  • Paseggiate
    23 posti
  • All'aperto
    20 posti
  • Musei
    9 posti
Il più visitato a Girona
Cattedrali di Girona
Cattedrale di Girona
Fiumi di Girona
Fiume Onyar
(1)
Di interesse culturale di Girona
Barri Vell - centro storico
(52)
1 attività
Quartieri di Girona
Call Jueu
Chiese di Girona
Chiesa di San Feliu
(15)
Ponti di Girona
Ponte Eiffel
(24)
Monumenti Storici di Girona
Bagni Arabi
(14)
Vie di Girona
Rambla de la Libertad
(13)
Statue di Girona
Il culo della leonessa
(13)
Di interesse culturale di Girona
Cinta muraria di Girona
(11)
Piazze di Girona
Piazza della Cattedrale
(15)
Giardini di Girona
Giardini della Devesa a Girona
(4)
Stazioni delle Corriere di Girona
Stazione degli autobus di Girona
(8)
Informazione Turistica di Girona
Ufficio municipale del turismo a Girona
(3)
Di interesse culturale di Girona
Santuario Mare De Deu Del Mont
(6)
Di interesse culturale di Girona
Ponte Gómez o della Principessa
(3)
Statue di Girona
Il culo della leonessa
(13)
Statue di Girona
(4)
Statue di Girona
(1)
Statue di Girona
(1)
Statue di Girona
Statue di Girona
Statue di Girona
(1)
Statue di Girona
(1)
Statue di Girona
Statue di Girona
Statue di Girona
Statue di Girona
Statue di Girona
(1)
Statue di Girona
Statue di Girona
(1)
Statue di Girona
Vie di Girona
Rambla de la Libertad
(13)
Vie di Girona
Calle Escola Pia
(1)
Vie di Girona
(2)
Vie di Girona
Vie di Girona
(2)
Vie di Girona
(2)
Vie di Girona
(2)
Vie di Girona
Vie di Girona
Vie di Girona
(1)
Vie di Girona
Chiese di Girona
Chiesa di San Feliu
(15)
Chiese di Girona
(2)
Chiese di Girona
(1)
Chiese di Girona
Chiese di Girona
(1)
Chiese di Girona
(1)
Chiese di Girona
Chiese di Girona
Chiese di Girona
Piazze di Girona
Piazza della Cattedrale
(15)
Piazze di Girona
Plaza de la Indipendencia
(6)
Piazze di Girona
Piazze di Girona
(1)
Piazze di Girona
(1)
Piazze di Girona
(2)
Piazze di Girona
Piazze di Girona
Piazze di Girona
Piazze di Girona

149 cose da fare a Girona

Cattedrali di Girona
Cattedrale di Girona
La cattedrale di Santa María a Girona è una delle più note al mondo; fra tutti gli edifici religiosi del medesimo stile è la più ampia. Una parte è romanica, poiché iniziò a essere costruita all'epoca di tale stile, mentre il portico della facciata è barocco. Si trova lungo il fiume Oñar, in alto vicino alle mura, da dove scorge e protegge Girona. Le sue dimensioni e quelle della scalinata principali, insolite, destano una certa impressione già alla prima occhiata. Degni di nota sono il portico di San Miguel e quello degli apostoli, più le varie sculture che circondano la cattedrale, come quella della strega, che ha dietro tutta una leggenda. All'interno colpiscono l'attenzione i numerosi rosoni, le volte, le colonne, il coro... Inoltre, qui vi sono i sepolcri di personaggi celebri, come il conte Ramón Berenguer. La cattedrale ospita anche un museo con pezzi antichi importantissimi: arazzi, statuette antiche... Vi consiglio di visitarla e di osservarne la perfetta architettura, risultato di un'ottima fusione di stili, e di ammirarne le grandi dimensioni, che la rendono differente da tutte le altre, con le notevoli torri campanarie e quella di Carlomagno, la cui figura si può vedere da qualunque angolo della città. Intorno ci si può perdere nell'intrico delle antiche stradine, che formano un labirinto che bisogna superare per arrivare alla cattedrale. Proprio a lato, scendendo la scalinata a destra, ci sono dei giardini piuttosto belli dove si può riposare per un poco.
Città di Girona
Palafitte sul Fiume Oñar a Girona
(44)
Una delle principali attrazioni della città di Girona è il passaggio del fiume Oñar, dove si trovano le palafitte. Da Piazza Indipendencia, continuando lungo Canalejas, si estendono per circa 1 Km. Il paesaggio è molto bello, con centinaia di palafitte che formano un insiemne disordinato sull'acqua. Ciascuna tiene forma propria, alcune sporgono verso l'esterno mentre altre sono più racchiuse verso l'interno; alcune sono dotate di ogni comfort altre no. Da uno dei tanti ponti sul fiume si può osservare questo confuso spettacolo architettonico, formato da case sostenute da bighe di legno che, sebbene sembra che si possano rompere da un momento all'altro, resistono da diverse decadi. Non è piacevole, al contrario, osservare la sporcizia del fiume, con la spazzatura gettate sulle rive.
Fiumi di Girona
Fiume Onyar
(1)
Il fiume Onyar è unp dei principali assi naturali della città e ha influito sullo sviluppo urbano di Girona. Oltre alle bellissime case "penjades", la presenza del fiume ha consentito di costruire ponti che univano il quartiere antico a quello del mercato. Purtroppo non sopravvive nessuna traccia dei ponti romanici, ma vale la pena di dare un'occhiata ai 4 ponti principali, più recenti, che attualmente collegano questi due quartieri di Girona: 1. Il ponte di Isabel II o ponte di pietra, realizzato alla metà del XIX secolo. 2. Il ponte Eiffel o il ponte delle vecchie pescherie, risalente al 1876. 3. Il ponte di San Agustin. 4. Il ponte Gòmez o della principessa. Da ognuno dei ponti è possibile vedere il fiume, le case "penjades" e la città.
Di interesse culturale di Girona
Barri Vell - centro storico
(52)
Tra le tante cose belle di Girona ci sono senza dubbio le case "penjades" che segnano l'entrata al centro storico della città. Un paesaggio incredibile e colorato, nonostante le condizioni in cui si trova. Un centro storico che ospita la Cattedrale di Santa Maria e il quartiere ebraico, pieno di dettagli che affascinano: è un piacere passeggiare per queste strade e vedere i numerosi ponti. Tra i ponti segnalo il ponte Eiffel, realizzato proprio da Alexandre Gustave Eiffel, l'architetto della Torre Eiffel. Città magica in cui non ci si stanca mai di camminare e di visitare ogni angolo.
1 attività
Quartieri di Girona
Call Jueu
Nel Medioevo la comunità ebraica di Girona si riuniva in piccole strade attorno a via Força oppure nella Sinagoga, che ha cambiato varie volte posizione. Oggi è possibile vedere i resti dell'antico quartiere ebraico nel Centro Bonastruc ça Porta, sede del Museo di Storia ebraica e dell'Istituto Nahmanide. Questo museo possiede una delle biblioteche più importanti della Spagna sulla storia degli ebrei. Il Call di Girona fu la seconda comunità ebraica di Catalogna in quando a dimensioni, ma la sua struttura è stata più volte modificata e ristrutturata fino al momento dell'espulsione degli ebrei avvenuta nel 1942. Nel II secolo nacque il primo gruppo di Kabbalisti della penisola iberica. Stando a quello che mi hanno detto, il 15% dei visitatori del Centro Bonastruc ça Porta è interessato a scoprire antichi legami familiari oppure sta effettuando una ricerca scientifica. È veramente sorprendente vedere come si siano conservate le strade e alcune delle case; questa zona, con i suoi balconi pieni di fiori e di felci, è veramente caratteristica.
Mostre di Girona
Fiesta de flores - festa dei fiori
(22)
La prima settimana di maggio, a Girona si svolge l'esposizione di fiori "Girona, tempsde flors", ovvero Girona, tempo di fiori. Per una settimana la città viene invasa dalla bellezza e dal profumo dei fiori, che vengono posti sia nelle vie del centro storico che vicino ai monumenti più importanti. La città è piena di gioia, colore, aromi. È l'occasione giusta per visitare gratuitamente i monumenti e per lasciarsi invadere dalla bellezza e dal profumo. Ci sono molti punti informativi che vi indicheranno che percorso fare e quali sono i monumenti che aderiscono all'iniziativa. Da quando vivo in Catalogna, non ho mai perso nemmeno un'edizione di quest'esposizione perché penso che sia uno degli spettacoli più belli che abbia mai visto. È bellissimo poter fare una passeggiata lungo le strade di una delle più belle città della Catalogna e della Spagna. Vi consiglio di indossare scarpe comode, di passeggiare senza fretta e di portarvi dietro una buona macchina fotografica per catturare questi bellissimi scenari. È possibile arrivarci con i mezzi pubblici o con la macchina, visto che ci sono aree di parcheggio (a pagamento).
Chiese di Girona
Chiesa di San Feliu
(15)
Dopo la cattedrale, la chiesa di San Feliu è il principale edificio religioso di Girona, soprattutto per il suo spettacolare campanile gotico "flamboyant", che si staglia sul profilo del centro storico. Le sue origini sono incerte, e lo stile riunisce elementi architettonici paleocristiani, romanici e gotici. Questi ultimi sono i più facili da ritrovare, essendo quelli che predominano, anche se la facciata è barocca e piuttosto recente rispetto al resto. Nonostante la mancanza di unità stilistica, le dimensioni e lo spettacolare campanile, la chiesa è un punto di riferimento per qualsiasi visita al centro di Girona.
Ponti di Girona
Ponte Eiffel
(24)
Chi mai avrebbe pensato di trovare un capolavoro dell'architettura francese in terra spagnola? o Meglio se vi dico Eiffel, quanti di voi realmente pensano a un ponte? e per lo più a Girona? E invece eccolo qua: arrivate nel centro di Girona e troverete all'intersezione dei 4 fiumi storici principali un ponte in ferro costruito niente po' po' di meno che dall'illustre Eiffel. Costruito appena prima della torre Eiffel a Parigi, il Ponte in realtà avrebbe dovuto essere inserito nell'abitazione dell'ingegnere francese. Tuttavia, la città di Girona decise di acquistarla per sostituire un'antica pedana di legno rossa (come il colore del ponte) costruita sul fiume Onyar dai pescatori nel 1877. Il Ponte si trova in corrispondenza delle cases penjades dai colori pastello.
Monumenti Storici di Girona
Bagni Arabi
(14)
Mentre giravo per Girona ho visto questi famosi bagni arabi di cui mi avevano ben parlato alcuni parenti che erano stati lì in vacanza qualche anno prima. Ripassando un po' velocemente la storia, ho notato alcune contraddizioni. Si ritiene che questi bagni siano stati costruiti nei secoli XII - XIII, ma alcune tracce porterebbero a presumere che siano invece costruiti su un edificio più antico, che imitava strutturalmente dei bagni musulmani, ma che era in realtà romanico e non arabo. L'ingresso avviene attraverso un piccolo cortile con molte piante, alcune pietre che sembrano ruote, alcuni oggetti numerati e una scala che porta fino alla terrazza. Una volta entrati, si arriva a uno spazio rettangolare con diverse sale che avevano diversi usi: gli spogliatoi (apodyterium), un ambiente quadrato con una piscina ottagonale al centro e una cupola con lanterna supportata da colonne e archi a tutto sesto; la cupola illuminava la stanza ed era costruita in pietra vulcanica. Poi si passa agli altri ambienti: l'ambiente freddo (frigidarium), l'ambiente caldo (caldarium), il forno e la caldaia (Furnus). In ognuno di questi ambienti, come ho potuto vedere nell'esposizione di Ferroflexia, ci sono strutture in metallo. Gli archi a tutto sesto della piscina degli spogliatoi hanno decorazioni geometriche, vegetali e animali (ci sono alcune aquile). Un'altra cosa che ha attirato la mia attenzione è stata la stella di David che lascia filtrare la luce dalla parete. È un posto che consiglio di visitare.
Vie di Girona
Rambla de la Libertad
(13)
Questo luogo, che prende il nome dall'albero è stato piantato al centro della piazza nel 1869 (l'albero della cuccagna o l'albero della libertà), è una rambla storica, con portici e archi, antichi palazzi, ristoranti, caffetterie e negozi vari. Gli ombrelli bianchi, distribuiti lungo la via, si mischiano ai verdi e profumati tigli in fiore sotto la cui ombra si sono seduti, prima di noi, milioni di persone. Bancarelle di fiori gestite da simpatici fioristi che cercano di convincervi a comprare qualcuno dei loro prodotti (io mi sarei comprata un sacco di mazzi di fiori). Dopo aver bevuto un succo di frutta ed esserci riposati un po', abbiamo continuato il nostro tour e siamo andati a baciare il sedere della leonessa, visitare le terme arabe, la famosa Call Jueu (quartiere ebraico di Girona) e la bellissima Cattedrale di Santa Maria.
Statue di Girona
Il culo della leonessa
(13)
È possibile che il nome di questo luogo risulti strano a più di una persona. In realtà si tratta di un antico rituale che non può passare inosservato a nessuno dei visitatori di Girona. Le sue origini sono incerte, ma la leonessa è una scultura gotica del XII secolo. Dice un distico, tradotto dal catalano, che "non ama Girona, chi non bacia il culo della leona (leonessa)". E' tutto molto semplice: bisogna andare fino alla piazza di fronte alla vecchia Chiesa Collegiata di Sant Feliu, localizzare la statua della piccola leonessa e baciare il posteriore dell'animale. O un bacio forte sulla groppa dell'animale. Potrebbe sembrare facile, ma a seguito della recente epidemia di influenza A, il Municipio ha deciso di rimuovere la piattaforma che permetteva di raggiungere facilmente la leonessa, soprattutto per motivi igienici. Quindi arrivare fino al sedere del leone è ormai praticamente impossibile, per cui quest'antica tradizione si sta via via perdendo. Come dimostrano le foto, però, lo spirito umano è in grado di bypassare qualsiasi regola. Alla fine, dopo molti sforzi, siamo riusciti a far baciare a mio figlio il sedere della leonessa.
Di interesse culturale di Girona
Cinta muraria di Girona
(11)
Girona antica città di origine romana, conserva ancora intatta l'enorme cinta muraria percorribile a piedi dalla quale si gode di un panorama mozzafiato. Dall'alto è possibile vedere il giardino della devesa, il ghetto ebraico, il fiume Onyar e il Monastero di Sant Pere de Gallicantas e molti altri siti di questa caratteristica città Catalana.
Piazze di Girona
Piazza della Cattedrale
(15)
Appena oltrepassate la chiesa di Sant Feliu, dopo aver attraversato un arco delle mura, vi ritroverete nella piazza della Cattedrale. Vi lascerà a bocca aperta, perché pare una piazza molto piccola, ma improvvisamente si estende in verticale una scala gigante che arriva fino alla facciata della bellissima cattedrale di Girona; la cattedrale è circondata da edifici bassi che ne esaltano ancora di più le proporzioni. È una tappa obbligata per i viaggiatori che, una volta qui, scopriranno perché questa città è tanto famosa tra i turisti.
Giardini di Girona
Giardini della Devesa a Girona
(4)
I giardini della Devesa sono senza dubbio il grande nucleo di ossigeno della città di Girona. Numerosi alberi aprono il suo passo e ci offrono una passeggiata spettacolare. Ci sono stata un paio di volte, una in primavera e l'altra in autunno e sono rimasta con l'immagine che offre questo luogo con la caduta delle foglie. E' un luogo tranquillo per passeggiare e godere della natura nel bel mezzo della città.
Stazioni delle Corriere di Girona
Stazione degli autobus di Girona
(8)
La stazione dei treni e degli autobus di Girona si trova a pochi minuti dal centro cittadino. Girona è lo snodo ferroviario più importante della Spagna, con collegamenti giornalieri con la vicina Francia e la vicina Barcellona. Alla stazione dei bus vi transitano le navette da e per l'aeroporto che è uno scalo fondamentale delle compagnie aeree low-cost. Inoltre all'interno della stazione trovate piccoli negozi di souvernir, tapas, bar edicole e caffetterie.
Informazione Turistica di Girona
Ufficio municipale del turismo a Girona
(3)
L'ufficio turistico di Girona è situato in un edificio storico in una delle strade emblematiche della città: La Rambla de la Libertat, un viale alberato tramite il quale si accede al centro storico. Una situazione ottimale per i visitatori. In questo ufficio non solo si dà molta attenzione al visitatore della città ma ci sono anche molte proposte di informazione turistica nel resto della provincia, una delle più frequentate del paese da turisti stranieri. Oltre a questo, che è il principale, ci sono altri due punti di informazione turistica nel centro storico della città.
Di interesse culturale di Girona
Santuario Mare De Deu Del Mont
(6)
Continuando lungo il sentiero romanico che parte da Besalù, si raggiunge il Santuario Mare De Deu Del Mont, un posto fantastico e indescrivibile: ponti, punti panoramici, strade acciottolate e strette e, infine, il bellissimo santuario, le statue, la Madre di Dio sull'altare (come la Vergine Nostra Signora Del Rosario nella Cattedrale di Rosario, Argentina). Una chiesa ben conservata con porte realizzate con tavole di legno tenute assieme da rivetti di ferro, una vista straordinaria, i mobili utilizzati dal presbitero Jacinto Verdaguer, la spettacolare scultura in bronzo a grandezza naturale che si trova fuori dalla chiesa e che protegge il santuario. E ancora: la biblioteca, lo splendido letto fabbricato a mano, tutto è emozionante, insolito, magico. C'è anche un bellissimo hotel, con un panorama incredibile sulla valle e sulle montagne. L'arredamento è piacevole e ciò che ha attirato la mia attenzione è stata un orologio in legno che si trovava dentro una cornice rivestita in foglia d'oro la cui sfera era stata realizzata all'uncinetto. La vista sul Mediterraneo dalla piazzetta in cui era solito riposarsi padre Jacinto lascia veramente senza parole. La mia amica Adriana mi ha detto che quando ho visto questo panorama avevo a dir poco una faccia stupefatta. Nella cappella c'era un libro per le firme in cui io ho scritto che "essere lì significa essere molto più vicini al cielo" e davvero ho pensato che fosse così. Dopo la visita siamo ridiscesi con cautela lungo il percorso, fotografando le finestre piene di gerani rossi e scattando moltissime foto: ho persino scattato foto ai cartelli per poter ricordare meglio questo posto e saperlo indicare anche agli altri. In uno dei cartelli si può leggere "Benvenuti a Albanya e agli eremi, ai monasteri e ai santuari". Abbiamo poi cercato la macchina che avevamo lasciato parcheggiata più in basso, visto che al santuario in auto ci possono arrivare solo le persone che lavorano lì. Da lì ci siamo diretti a Roses.
Di interesse culturale di Girona
Ponte Gómez o della Principessa
(3)
Il Pont d'en Gómez, conosciuto anche come ponte della principessa, passa sul fiume Onyar unendo la Plaza de San Felix al Viale Canalejas. Percorrendo il Paseo Canalejas potrete arrivare facilmente alla Dehesa, una delle più importanti aree verdi della regione; dall'altro lato si trovano il quartiere antico e la salita che conduce alla chiesa di Sant Feliu e alla Cattedrale. Sulla strada per Sant Feliu c'è la famosa leonessa a cui si deve baciare il sedere; P.

Cose da visitare e da fare a Girona

Situato nella Comunità autonoma di Catalogna, Girona gode di un clima mediterraneo, con il sole presente durante tutto l'anno. Una delle principali cose da vedere a Girona
è la Cattedrale di Santa Maria di Girona, situata nel punto più alto della città e che possiede la navata gotica più larga del mondo. Un altro dei luoghi da vedere a Girona è il monastero di San Pedro de Galligans, un'antica abbazia benedettina che dal 1857 è la sede del Museo Archeologico della Catalogna. Cosa visitare
a Girona

di molto rilevante e che fanno di questa città
Catalana
un'area culturale sono: il Museo di Storia della
Città, situato nel centro storico, il Museo d'Arte fondata nel 1976 e situato nel vecchio palazzo episcopale di Girona e altri musei come il Museo del Cinema, il Museo di Storia degli ebrei o la Fondazione Rafael Maso. Tra le cose da fare a Girona
non può mancare una visita a uno di questi musei. Cosa vedere a Girona fuori dal centro della città, è il Monastero benedettino di San Pedro de Roda, che si trova nel comune di Puerto de la Selva. Una delle più grandi attrazioni tra tutti i posti da vedere a Girona si trova nelle vicinanze del fiume Onar, cioè le case sospese. Vale la pena fare un giro intorno alle rive del fiume e attraversare i suoi ponti
per ammirare dei bellissimi paesaggi. Cosa fare a Girona oggi è visitarla durante le sue feste, come la festa di San Narciso, festa del Tempo dei Fiori e durante le vacanze di Pasqua. Cosa c'è a Girona ? Moltissimo, non aspettare più e visita questa bellissima città!