Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Salamanca?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Salamanca

378 Collaboratori
Il più visitato a Salamanca
Piazze di Salamanca
Plaza Mayor di Salamanca
(191)
1 attività
Cattedrali di Salamanca
Nuova Cattedrale della Asunción de la Virgen
(147)
1 attività
Università di Salamanca
Università di Salamanca
(86)
1 attività
Giardini di Salamanca
Orto di Calisto e Melibea a Salamanca
(95)
Monumenti Storici di Salamanca
Libreria pubblica Casa de las Conchas
(72)
Monumenti Storici di Salamanca
Ponte Romano
(70)
Fiumi di Salamanca
Fiume Tormes
(52)
Monumenti Storici di Salamanca
Plaza de Anaya
(44)
1 attività
Di interesse culturale di Salamanca
Centro Storico
(35)
Monumenti Storici di Salamanca
Torre della Clerecia
(9)
Chiese di Salamanca
Convento San Esteban
(15)
Monumenti Storici di Salamanca
Facciata dell'Università
(21)
1 attività
Monumenti Storici di Salamanca
Monumento al Lazarillo de Tormes
(10)
Palazzi di Salamanca
Palazzo di Anaya
(9)
Statue di Salamanca
Statua Fray Luis de Leon
(11)
Giardini di Salamanca
Parco de La Alamedilla a Salamanca
(11)
Negozi di Salamanca
(18)
Monumenti Storici di Salamanca
Libreria pubblica Casa de las Conchas
(72)
Monumenti Storici di Salamanca
Ponte Romano
(70)
Monumenti Storici di Salamanca
Plaza de Anaya
(44)
1 attività
Monumenti Storici di Salamanca
Torre della Clerecia
(9)
Monumenti Storici di Salamanca
Facciata dell'Università
(21)
1 attività
Monumenti Storici di Salamanca
Monumento al Lazarillo de Tormes
(10)
Monumenti Storici di Salamanca
Municipio
(5)
Monumenti Storici di Salamanca
(7)
Monumenti Storici di Salamanca
Collegio Fray Luis di Salamanca
(1)
Monumenti Storici di Salamanca
Monumento alla Celestina di Salamanca
(6)
Monumenti Storici di Salamanca
(1)
Monumenti Storici di Salamanca
Monumenti Storici di Salamanca
(3)
Monumenti Storici di Salamanca
(2)
Monumenti Storici di Salamanca
(2)
Monumenti Storici di Salamanca
(5)
Monumenti Storici di Salamanca
(1)
Monumenti Storici di Salamanca
(4)
Monumenti Storici di Salamanca
Sculture allegoriche
(1)
Monumenti Storici di Salamanca
(3)
Giardini di Salamanca
Orto di Calisto e Melibea a Salamanca
(95)
Giardini di Salamanca
Parco de La Alamedilla a Salamanca
(11)
Giardini di Salamanca
Giardini di Salamanca
(12)
Chiese di Salamanca
Convento San Esteban
(15)
Chiese di Salamanca
Chiesa di San Marcos a Salamanca
(6)
Chiese di Salamanca
Chiesa di San Martín
Chiese di Salamanca
(2)
Chiese di Salamanca
(3)
Chiese di Salamanca
(5)
Chiese di Salamanca
Chiese di Salamanca
(2)
Chiese di Salamanca
(2)
Chiese di Salamanca
(3)
Chiese di Salamanca
(2)
Chiese di Salamanca
(3)
Chiese di Salamanca
(1)
Chiese di Salamanca
(2)
Chiese di Salamanca
(2)
Chiese di Salamanca
(3)
Chiese di Salamanca
Chiese di Salamanca
(2)
Chiese di Salamanca
(1)
Chiese di Salamanca
(3)
Palazzi di Salamanca
Palazzo di Anaya
(9)
Palazzi di Salamanca
Palazzo La Salina
(10)
Palazzi di Salamanca
Palazzo di Monterrey
(9)
Palazzi di Salamanca
Palazzo dei Congressi
(5)
Palazzi di Salamanca
Palazzo Maldonado
(1)
Palazzi di Salamanca
Palazzi di Salamanca
(2)
Palazzi di Salamanca
(1)

172 cose da fare a Salamanca

Piazze di Salamanca
Plaza Mayor di Salamanca
(191)
Plaza Mayor, il vero cuore instancabile di Salamanca. Questa piazza fu terminata di costruire nel 1755 dall’architetto Alberto de Churriguera, è in stile barocco, e ne rappresenta uno dei punti più alti raggiunti da questa corrente artistica. Inizialmente veniva utilizzata anche come luogo adibito alle corride. Molti la definiscono ancora più bella della sorella “maggiore” edificata a Madrid. Alla piazza si può accedere da diverse porte che la collegano a tutte le arterie principali della città. Il perimetro è delimitato da dei portici ad arcate che tengono al riparo le teste dei visitatori più temerari, che non vogliono negarsi una passeggiata nemmeno con la pioggia. In mezzo a queste arcate potete vedere raffigurati i ritratti dei regnanti spagnoli e di personaggi che nel bene o nel male hanno segnato la storia della città o addirittura della nazione intera. Un lato della piazza è attualmente occupato dal municipio. Il periodo migliore per andare a visitarla è intorno ai primi di giugno, quando si festeggia il santo patrono con una festa che dura quattro giorni. Il mio consiglio personale è quello di aspettare la sera per vederla la prima volta, attendere che il sole lentamente scenda e le prime luci inizino ad illuminare artificialmente il cielo. Concedete il tempo a questa incantevole signora per agghindarsi apposta per voi, e indossare il vestito elegante, per farsi scoprire in tutta la sua disarmante bellezza. In questa piazza potete trovare tutto ciò di cui avete bisogno, la vita notturna parte proprio da questo punto. I ragazzi lo utilizzano come punto di ritrovo per poi spostarsi nei diversi bar, che a Salamanca abbondano. Le famiglie concludono le loro passeggiate in una delle gelaterie posizionate sotto i portici. Personalmente io adoravo terminare qui le mie nottate, in un silenzio quasi surreale, quando ormai non c’era più nessuno, se non i netturbini affaccendati a risistemarla per l’inizio di un nuovo giorno.
1 attività
Cattedrali di Salamanca
Nuova Cattedrale della Asunción de la Virgen
(147)
Salamanca è una delle poche città del mondo cattolico che possiede due cattedrali. Possedere varie chiese è normale, ma due cattedrali no. La cattedrale antica è alla pari di quella nuova, nel quartiere antico della città castigliana. In stile gotico, ci impiegarono circa due secoli per costruirla, dal XVI al XVIII. Si integra molto bene con il resto del centro antico di Salamanca, la sua università centenaria e le sue vie piene di conchiglie che orientano i pellegrini di Santiago. L'entrata alla nuova cattedrale è gratuita, ma quella all'antica vale 4.25 euros. Si può entrare gratuitamente il martedì dalle 10:00 h alle 12:00 h. Si può pure salire sulla torre, uno dei punti più alti da cui si può vedere la città. Dall'alto di può vedere il vecchio ponte ed il fiume Duero. La torre fu aperta al pubblico nel 2002, quando nominarono Salamanca capitale culturale europea. L'interno della cattedrale antica è molto bello e finemente restaurato. Le esposizioni del museo cambiano spesso e sono di gran interesse storico ed artistico, senza per questo essere relazionate con la tematica religiosa.
1 attività
Università di Salamanca
Università di Salamanca
(86)
Tra gli edifici della celebre università pubblica di Salamanca, la struttura delle "Scuole Minori" (Escuelas Menores in castigliano) racchiude un giardino dalla tipica architettura dei cortili spagnoli: una corte circondata da un colonnato sui quattro lati, a uno o più livelli, con decorazioni sugli archi e sulla balaustra alla sommità. Gli edifici che lo circondano furono costruiti tra il 1609 e il 1611, contemporanei a molti altri dell'attuale università pubblica. Se infatti Salamanca è una delle quattro città d'Europa che possono vantare le Università più antiche della storia (con Bologna, Parigi e Oxford), non furono questi gli edifici ad ospitarla in origine. I primi spazi della neo università, nel XII secolo, erano all'interno della cattedrale stessa, nella parte che oggi si conserva con il nome di Cattedrale antica. Sulle pareti del porticato e della piazza si trovano gli immancabili "Vitor", emblema commemorativo di chi ottiene il titolo di Dottore o di altre onorificenze. Il Vitor (o Victor) veniva in origine pitturato usando il sangue, mescolato ad aceto, di un toro sacrificato durante la cerimonia di proclamazione del Dottore. Oggi a Salamanca non si è persa questa tradizione, ma i nomi dei neo dottorati si iscrivono sulle facciate interne della nuova università e con pitture sintetiche.
1 attività
Giardini di Salamanca
Orto di Calisto e Melibea a Salamanca
(95)
Questo luogo è uno dei più belli e visitati di Salamanca, non solo per i suoi preziosi giardini ma anche per l'affascinante storia che l'accompagna. Stiamo parlando dell'"orto" di Calisto e Melibea, situato sulle antiche mura della città, ai piedi del fiume Tormes. Si è voluto lasciare una testimonianza in questo giardino dell'atmosfera romantica e medievale che si viveva nell'epoca di Fernando de Rojas. Il giardino misura circa 2500 m2 e possiede diversi elementi che attireranno la vostra attenzione, come la statua della Celestina, all'ingresso, la fontana, il pozzo, il pergolato e il modo in cui sono distribuiti le piante e gli alberi (curiosamente vi troverete molte vigne). Inoltre, si dice che la città di Salamanca fu lo scenario a cui si ispirò Fernando de Rojas per scrivere il suo romanzo-tragicommedia. Quest'affascinante angolo rievoca il posto in cui la coppia di innamorati Calisto e Melibea si dava appuntamento grazie all'aiuto della mezzana Celestina. Amore, natura, romanticismo e storia fanno di questi giardini un luogo appartato per il silenzio e la meditazione. Il tutto con degli splendidi tramonti che sicuramente furono visti anche dai due sfortunati amanti.
Monumenti Storici di Salamanca
Libreria pubblica Casa de las Conchas
(72)
In qualsiasi momento, mentre passeggio per questa città (soprattutto se non si conosce e non si ca cosa ci toccherà vedere), si possono scoprire tantissimi bei posti. Ci sono sempre edifici che sorprendono. Davvero splendida Salamanca. Durante una di queste passeggiate, ho notato questo edificio e sulla porta, dipinto in rosso sulla pietra, c'era scritto "Biblioteca Pubblica". L'esterno era davvero interessante e con molta storia alle spalle. La facciata in pietra, coperta da oltre 300 conchiglie di capesante (non ho contato, ma così dice Wikipedia) ricordano la strada ai pellegrini il cammino di Santiago. La casa delle conchiglie fu iniziata circa nel 1493, per volere di Rodrigo Arias Maldonado, Cavaliere dell'Ordine di Santiago (da qui i gusci di capesante) e ambasciatore di Isabel e Fernando (i re Cattolici). Nel 1929 è stata dichiarato monumento nazionale e attualmente, oltre alla biblioteca, possiamo trovare al suo interno un ufficio di informazioni turistiche. Un altro gioiello della città.
Monumenti Storici di Salamanca
Ponte Romano
(70)
Il ponte romano si trova a Salamantina, che era il nome romano di Salamanca, ed è costruito sul fiume Tormes. Nessuno sa esattamente quando sia stato costruito, ma si crede che risalga al tempo di Augusto e di Traiano, che fu - tra l'altro - costruttore della Via de la Plata (è per questo possibile che anche questo intervento faccia parte di uno stesso progetto edilizio attuato per accedere alle risorse di questa zona). Si pensa che sia stato costruito nel I secolo, ma non se ne conosce la data esatta. I primi 15 archi del ponte sono originali, mentre il resto è una ricostruzione perché il ponte è andato distrutto durante le invasioni e le guerre. La parte originale misura circa 190 metri e gli archi sono di 6,50 metri ciascuno. Ha 26 archi in totale. Si tratta di un monumento storico che è stato iscritto alla lista dei monumenti nel 1931. Non c'è molta vita molto intorno al ponte. Il ponte è pedonale. Di sera è molto bello fare un giro sulle rive del fiume Tormes e osservare in lontananza le luci della cattedrale e del centro storico.
Fiumi di Salamanca
Fiume Tormes
(52)
La fotografia è stata scattata sul fiume Tormes che passa per Salamanca. L'inquadratura è presa dalla sponda sinistra e vi si riesce a vedere una parte delle due cattedrali della città, una in stilo romanico e l'altra in stile gotico. Tra le due sponde del fiume ci sono molti ponti e parchi, ben conservati e molto tranquilli, ideali per rilassarsi.
Monumenti Storici di Salamanca
Plaza de Anaya
(44)
La Plaza de Anaya è la grande piazza aperta accanto alla Cattedrale Vecchia di Salamanca. E' un luogo sempre affollato, sia durante le vacanze, quando si installano stand gastronomici e di souvenir, che durante l'anno accademico, dato che si trova vicino alla facoltà di filologia. Questa si trova nel Palacio de Anaya, che è del XV secolo e che fu costruito da Diego de Anaya y Maldonado, affinché gli studenti poveri potessero ricevere una buona istruzione. Accanto alla scuola si può vedere la Hospedería, che era l'alloggio degli studenti con risorse limitate, che si pagavano gli studi lavorando come domestici per gli studenti più fortunati. La Cattedrale Nuova è nel lato opposto e tra le due ci sono dei giardini sempre pieni studenti che mangiano insieme un panino, che suonano o che leggono. Dietro c'è la cattedrale vecchia che oggi è un museo. Nel Medioevo le strade erano molto strette poi la piazza è stata aperta durante la guerra di indipendenza dal generale francese Thiebault, che aveva installato il suo quartier generale a Palazzo di Anaya e aveva bisogno di spazio.
1 attività
Di interesse culturale di Salamanca
Centro Storico
(35)
Salamanca è una città unica e il suo centro storico merita di essere visitato. Il campus universitario è molto noto a livello internazionale. La città ha un centro storico bellissimo che potrete apprezzare semplicemente passeggiando per le sue strade. L'ambiente è universitario, ci sono bar, ristoranti, alberghi di tutte le categorie possibili...
Monumenti Storici di Salamanca
Torre della Clerecia
(9)
Da pochi mesi è possibile salire sulle torri della Real Clerecía de San Marcos, da cui si gode di una vista molto speciale su Salamanca. Oltre allo splendido panorama, consiglio di dare uno sguardo anche ai pannelli informativi che sono disposti lungo le scale e che spiegano la storia del luogo. Una volta giunti in cima, guardatevi attorno e cercate di riconoscere gli edifici emblematici della città. Una visita obbligatoria, con il cattivo tempo o con il sole, che non è costosa. Orari: gennaio, febbraio e marzo dalle 10.00 alle 18:00 (l'ultimo ingresso è alle 17.15). Da aprile a dicembre 10:00-20:00 (l'ultimo ingresso è alle 19:15). Prezzi: biglietto individuale: 3,75 €. Biglietto per i gruppi: 3,25 €. Biglietto combinato: 6 €. Biglietto combinato per i gruppi: € 5.
Chiese di Salamanca
Convento San Esteban
(15)
A Salamanca uno dei luoghi da visitare assolutamente per la sua eccellente architettura è il Convento de San Esteban. È interessante notare che è possibile scattare foto, mentre in altre chiese o conventi della città è vietato.
Monumenti Storici di Salamanca
Facciata dell'Università
(21)
Questa facciata del 1529 è l'esempio più tipico e puro dello stile plateresco. È costruita, come la maggior parte degli edifici di questa epoca di Salamanca, con la pietra di Villamayor. La facciata è quella caratteristica dell'architettura del tempo dei Re Cattolici. Ha tre corpi sovrapposti e separati da fregi perfettamente definiti. Nella parte superiore si trova una cresta riccamente decorata. Nella parte intermedia è possibile riconoscere il grande medaglione con i Re Cattolici, responsabili della costruzione della facciata, e la scritta "La Universidad a los Reyes y los Reyes a la Universidad". Al centro c'è lo stemma di Carlo I, che finalizzò l'opera, e ai suoi lati l'aquila bicefala imperiale e l'aquila di San Juan. Accanto a questi due scudi ci sono due medaglioni raffiguranti Carlo I e sua moglie, ma che alcuni dicono che rappresentino Ercole ed Ebe. E, naturalmente, una delle protagoniste principali della facciata è la rana: sul suo significato ci sono opinioni diverse, alcuni dicono che se uno studente non la trova, non passerà gli esami; altri dicono che ha a che vedere con la lussuria e che si trova al di sopra di un teschio, beh... provate a individuarla.
1 attività
Musei di Salamanca
Museo di Art Deco e Art Nouveau, Salamanca
(12)
Il museo di Art Deco e Art Nouveau di Salamanca è situato vicino al ponte romano sul fiume Tormes, di fronte al museo automobilistico. L'edificio che lo ospita, detto Casa Lis, è molto particolare e venne costruito dall'architetto Joaquín Aguirre Vargas, che ha disegnato anche i mercati generali. È stato costruito nel XX secolo ed è pieno di colori, con vetrate blu e verdi, che attirano molto l'attenzione. Il Museo di Art Nouveau consiste in un'esposizione di oggetti di una collezione privata, che apparteneva al Signor Ramón Ramos Andrade che decise di metterli a disposizione del pubblico. Da giocattoli a lampade e mobili, percorrendo questa pazza epoca dell'Art Nouveau. La visita merita anche per la sua vista mozzafiato sul fiume Tormes. Il museo è aperto d'estate dalle ore 11 alle 21, tranne il lunedì, mentre d'inverno chiude alle ore 19. Durante la settimana, chiude anche durante l'ora del pranzo. L'ammissione è di 3 euro, 2 per gli studenti. La visita guidata in gruppo costa 15 euro e dura circa un'ora e mezza.
Monumenti Storici di Salamanca
Monumento al Lazarillo de Tormes
(10)
Si tratta di una scultura che si può visitare a Salamanca, che si trova accanto alla chiesa di Santiago e al ponte romano bagnato dal fiume Tormes. Come si può vedere la scultura rappresenta un anziano accanto a Lazaro de Tormes. Presumibilmente la storia di Lazarillo (tratta dalla letteratura spagnola e scritta da un autore anonimo) si svolge in una baraccopoli sulle rive del fiume Tormes. Inoltre la posizione nella quale si trova (si può vedere nelle foto) è legata alla storia di un cinghiale che è narrata nel romanzo. Senza dubbio, un angolo prezioso da godersi, perché, la posizione in cui si trova è magica: il ponte romano, il fiume Tormes, la chiesa di Santiago e un romanzo immortale che narra la vita di Lazarillo.
Palazzi di Salamanca
Palazzo di Anaya
(9)
Il palazzo di Anaya è un bel palazzo che si trova dietro alla nuova cattedrale di Salamanca e che ora è la sede della facoltà di filologia. Dietro c'è una libreria che è aperta a tutti gli studenti del campus della città. Si tratta di un palazzo in stile neoclassico. La sua facciata ricorda i templi romani, con quattro colonne e un tetto triangolare. Sul lato sinistro c'è una cappella che fu fondata nel 1401 da Diego de Anaya e Maldonado e che funzionò come Collegio di San Bartolomé. Anteriormente questo edificio fu sede del palazzo vescovile e della chiesa di San Bartolomé, per questo al Collegio venne dato questo nome e per questo, ancora oggi, viene chiamato palazzo di Anaya. È possibile visitare il chiostro, ma sappiate che adesso l'edificio è sede della facoltà di filologia, quindi è pieno di studenti. Mi piace veder rivivere monumenti che altrimenti sarebbero vuoti e senza vista. Di solito permettono a tutti di entrare all'interno, ma è possibile che vi venga richiesta la tessera studenti o che vi dicano che non ci potete entrare.
Statue di Salamanca
Statua Fray Luis de Leon
(11)
Al centro del Patio de las Escuelas di Salamanca c'è un monumento dedicato a Fray Luis de León, poeta spagnolo e agostiniano del XVI secolo. Fray Luis si laureò in teologia e insegnò presso l'Università di Salamanca (fu anche professore di San Giovanni della Croce); a Salamanca entrò anche nell'ordine degli agostiniani. Fray Luis de Leon fu incarcerato dall'inquisizione perché alcuni professori universitari lo avevano criticato per aver tradotto la Bibbia in spagnolo, cosa che - a quell'epoca - era vietata dalla Chiesa cattolica.
Giardini di Salamanca
Parco de La Alamedilla a Salamanca
(11)
La storia di questo parco risale al 1882, quando si decise di iniziare la costruzione della ferrovia in direzione del Portogallo, e i lavori subirono ritardi in attesa del materiale necessario, che non arrivava. Per far conoscere il progetto fu improvvisata una mostra nel Paseo de Canalejas, e in seguito il Comune acquistò il terreno a basso costo per trasformarlo in parco municipale. Fra le attrezzature del Parque de la Alamedilla si distinguono un lago artificiale situato proprio nel centro -fiancheggiato da salici piangenti e con uno spazio per la cura dei volatili- e la più caratteristica: un piccolo giardino zoologico con al centro un tiglio di grandi dimensioni. Il parco ospita numerose zone per lo svago dei più piccoli come un circuito stradale, un teatro di marionette e uno stagno con coppie di anatre e cigni. Nella voliera del parco si possono vedere conigli, faraone o pavoni.
Negozi di Salamanca
(18)

Cose da visitare e da fare a Salamanca

L'importante patrimonio architettonico che è in Salamanca
ha fatto si che nel 1988 la città fu dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. Tra i luoghi da vedere a Salamanca
bisogna sottolineare le sue due cattedrali, il Duomo Vecchio è stata fondata dal vescovo Girolamo del Perigord in stile romanico e gotico. La Nuova Cattedrale dell'Assunzione della Vergine è la sede della Diocesi cattolica di Salamanca ed è stata costruita in due stili tardo gotico e barocco. Cosa visitare a Salamanca è
la Casa de las Conchas. Si tratta di un edificio con stile gotico rinascimentale. La sua facciata è decorata con oltre 300 conchiglie oltre a blasoni e scudi. La Plaza Mayor
è il punto focale della città, uno dei
posti da vedere a Salamanca
dove si può godere di un buon caffè in tranquillità. Senza dubbio, cosa
vedere a Salamanca
è la famosa università di Salamanca, la più antica della Spagna creata nel 1218 da Alfonso IX di León.
Cosa fare a Salamanca oggi è visitare il Convento de San Esteban, la Casa-Museo Unamuno, la casa delle morti o il Palazzo di Monterrey
. Non possiamo dimenticare che una delle cose da fare a Salamanca
è stare a contatto con la natura. Sono famosi tutti i percorsi verdi, a piedi o in bicicletta offrono molto in termini di cose da vedere a Salamanca di straordinaria bellezza. E 'la miscela perfetta tra paesaggio naturale e
urbanizzazione.