Dove vuoi andare?
Entra
Il mio profilo
Modifica profilo
Chiudi sessione
Condividere esperienza
Pubblicare

72 opinioni su Auschwitz

"il lavoro rende liberi"

Significa "il lavoro rende liberi". È il posto più triste che abbia mai visitato e mai visiterò, ma sono sempre stato curioso di vedere cos'hanno fatto quei... non so come chiamarli...
Auschwitz si trova in Polonia e dista circa due ore da Varsavia; potete raggiungerlo facilmente e a poco prezzo. Se volete una guida in spagnolo il prezzo aumenta un po', ma se masticate un po' di inglese vi consiglio di optare per il tour in inglese che costa un po' di meno.
Se ancora non lo sapete, vi dico che Auschwitz è stato il più grande campo di concentramento nazista ed era formato a sua volta da due campi, l'I e il II. All'inizio c'era solo il campo I, ma siccome era piccolo, ne fu costruito un altro. Potrei andare avanti a lungo a spiegarvi dettagli della storia, ma non credo che questo sia il posto adatto... Ho letto due libri in proposito che sono un po' crudi, ma che mi hanno insegnato molte cose. Più che romanzi si tratta di libri che raccontano storie vere e che sono basati sui racconti delle persone che sopravvissero ai campi di concentramento. Uno si intitola "Sono sopravvissuta all'inferno" e l'altro "Sono stato l'assistente del dottor Mengele" e che si riferisce al Dottor Mengele, medico del campo che utilizzò numerosi esseri umani per i suoi folli esperimenti e che decideva chi doveva vivere e chi doveva morire. Il dottor Mengele non fu mai catturato e si dice che morì in Sud America.

Leggi tutto
+5

Auschwitz II - Birkenau

"Non ho più avuto una vita normale. Non ho mai potuto dire che tutto andasse bene e andare, come gli altri, a ballare e a divertirmi in allegria.. Tutto mi riporta al campo. Qualunque cosa faccia, qualunque cosa veda, il mio spirito torna sempre allo stesso posto. È come se il "lavoro" che ho dovuto fare laggiù non sia mai uscito dalla mia testa...non si esce mai, per davvero, dal Crematorio." (Shlomo Venezia)
Shlomo Venezia è un ebreo che è stato deportato ad Auschwitz durante il periodo dello sterminio nazista. È stato selezionato per far parte della squadra dei Sonderkommando, una squadra composta dai detenuti stessi, i quali avevano il compito di portare i corpi dalle camere fino agli inceneritori; facevano insomma il "lavoro sporco" che persino i tedeschi si rifiutavano di fare.

Leggi tutto

Situato a circa 60 km da Cracovia nella...

Situato a circa 60 km da Cracovia nella città di Oswiecim, Auschwitz I è considerato il campo madre dei tre campi di concentramento nei pressi della cittadina polacca. Qui vennero rinchiusi dal 1940 al 1944 polacchi,prigionieri di guerra sovietici ed ebrei. La scritta che si può vedere all'entrata del campo: "Arbeit macht frei" ovvero il lavoro rende liberi, fa capire come venivano umiliati pesantemente e quotidianamente i prigionieri,poichè dopo alcune settimane il lavoro,la fame e le condizioni igieniche invece di renderli liberi li rendeva solo morti. Auschwitz I e gli altri due campi di concentramento

Leggi tutto
+5

In queste stanze si facevano e...

In queste stanze si facevano e disfacevano gli ordini nazisti. Si possono trovare e leggere i documenti degli assassinii nazisti e como tenevano i registri delle entrate e delle uscite delle persone ebree: data di ingresso, nome e cognome e nazionalità. Cisono anche i documenti dei prezzi che il campo di concentramento (che funzionava come una fabbrica di scarpe e tappeti) chiedeva al governo per eliminare le merci. Si può così notare che sterminare ebrei polacchi era meno caro che sterminare ebrei americani o di altri paesi. Uno non può credere a tale organizzazione ma è vero che per avere benefici dai tanti ebrei polacchi che riempivano il campo, dovevano ucciderli.

Leggi tutto
Conosci questo posto?
Aiuta gli altri viaggiatori a scoprire con la tua esperienza e foto