Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Madrid?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Mercato del Rastro

86 opinioni su Mercato del Rastro

SerViajera

Conserva il suo sapore

Il tradizionale mercato del Rastro (fra Lavapiés e La Latina) è cambiato nel corso degli anni, ma conserva ancora un sapore ineguagliabile, specialmente nelle strade vicino alla Ribera de los Curtidores, dove si trova la maggior parte delle bancarelle e dove si può trovare praticamente di tutto.

Nella Plaza General Vara del Rey, nelle vie Mira el Río Alta e Mira el Río Baja, Mira al Sol, del Carnero, del Mellizo, de Carlos Arniches, del Bastero si trova il vero Rastro. Quello dei mobili e degli oggetti antichi, dei libri e degli scampoli di tela, delle straordinarie olive della Casa Jiménez che si mangiano camminando, quello delle sardine, dei peperoni e dei calamari -mangiati in piedi (non ci sono sedie) del popolare e sempre affollatissimo bar Santurce, quello delle lumache con salsa del bar Los Caracoles e quello dei personaggi che abbondano ancora da quelle parti.

Leggi tutto
+19
martin susel

Un posto dove c'è di tutto

Il Rastro è uno di quei mercati che non si possono perdere se si visita una città. Sinceramente mi aspettavo di più, però in fin dei conti il bilancio è positivo.

Si possono trovare cose nuove e usate, antichità immemorabili e custodie per l'iPhone. È, come si dice da queste parti, una "botica", un posto dove c'è "di tutto". Questo mercato è talmente famoso che il cantautore Joaquín Sabina gli dedicò la canzone "Con la frente marchita", un classico. E non si può fare a meno di canticchiarla mentre si passeggia lì....

Per terminare la vostra visita, avvicinatevi al bancone (non vale sedersi!) per assaggiare birre e stuzzichini.

Leggi tutto
+7
Pacoraval

Mercatino delle pulci più grande d'Europa

El Rastro si tiene nel quartiere Latina, tra Plaza de Cascorro, Calle Ribera de Curtidores e le vie attigue e secondo alcuni è il mercatino delle pulci più grande d'Europa, ma non è questa l'unica cosa da sapere. In realtà non si può spiegare a parole: c'è chi lo ama e chi lo odia, bisogna vederlo con i propri occhi per giudicare. C'è chi lo trova ormai troppo commerciale e pieno di roba Made in China, e allo stesso tempo c'è chi lo trova caratteristico e poetico, un melting pot di razze ed oggetti. Io ovviamente faccio parte di questa seconda schiera: se si gira e si spulcia tra anticaglie, vestiti vintage e copie contraffatte qualcosa di interessante si trova. Si chiama così per via della scia (rastro) che le bestie uccise nei mattatoi vicini lasciavano lungo le strade.

Leggi tutto
Felicita Luongo

Un vero mercato delle pulci...

Eccellente

Come una vera amante dei mercatini, non ho potuto fare a meno di vederlo.
In una domenica uggiosa, ho camminato per queste stradine piene di bancarelle di ogni tipo, negozi di arte e decorazioni varie, che ristrutturano le vecchie cose...dandogli un sapore vintage.
Davvero bello!

Giulia Calzolari

Bisogna davvero viverlo, è diverso da ogni mercato conosciuto

Eccellente

Il rastro è un'esperienza unica, mi ha dalvato diverse volte da una giornata noiosa e dal cercare oggetti difficili da trovare.

María Alba

+4
Vedi l'originale
Alicia Ortego

+7
Vedi l'originale
Reconquista

+10
Vedi l'originale
BeaBurgos

+7
Vedi l'originale
Analía Soledad

+2
Vedi l'originale
Dónde vamos Eva

+9
Vedi l'originale
Esther Saro Luna

+8
Vedi l'originale
Miskita

+8
Vedi l'originale
didoune

Vedi l'originale
Céline Touzé

+4
Vedi l'originale
Conosci questo posto?
Aiuta gli altri viaggiatori a scoprire con la tua esperienza e foto