MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace Linguadoca Rossiglione?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Abbazie a Linguadoca Rossiglione

Abbazie a Linguadoca Rossiglione Aeroporti a Linguadoca Rossiglione Belvedere a Linguadoca Rossiglione Boschi a Linguadoca Rossiglione Bowling a Linguadoca Rossiglione Campi da Golf a Linguadoca Rossiglione Campi di Calcio a Linguadoca Rossiglione Cantine a Linguadoca Rossiglione Canyon a Linguadoca Rossiglione Cascate a Linguadoca Rossiglione Castelli a Linguadoca Rossiglione Cattedrali a Linguadoca Rossiglione Centri Commerciali a Linguadoca Rossiglione Chiese a Linguadoca Rossiglione Cimiteri a Linguadoca Rossiglione Cinema a Linguadoca Rossiglione Città a Linguadoca Rossiglione Cittadelle a Linguadoca Rossiglione Comuni a Linguadoca Rossiglione Di interesse culturale a Linguadoca Rossiglione Di interesse sportivo a Linguadoca Rossiglione Di interesse turistico a Linguadoca Rossiglione Discoteche a Linguadoca Rossiglione Feste a Linguadoca Rossiglione Fiumi a Linguadoca Rossiglione Giardini a Linguadoca Rossiglione Golfi a Linguadoca Rossiglione Grotte a Linguadoca Rossiglione Informazione Turistica a Linguadoca Rossiglione Insenature a Linguadoca Rossiglione Laghi a Linguadoca Rossiglione Lagune a Linguadoca Rossiglione Mercati a Linguadoca Rossiglione Mercatini a Linguadoca Rossiglione Monumenti Storici a Linguadoca Rossiglione Mostre a Linguadoca Rossiglione Musei a Linguadoca Rossiglione Negozi a Linguadoca Rossiglione Ospedali a Linguadoca Rossiglione Palazzi a Linguadoca Rossiglione Parchi Acquatici a Linguadoca Rossiglione Parchi a Tema a Linguadoca Rossiglione Parchi di Divertimento a Linguadoca Rossiglione Piazze a Linguadoca Rossiglione Piste Ciclabili a Linguadoca Rossiglione Porti a Linguadoca Rossiglione Posti insoliti a Linguadoca Rossiglione Pub a Linguadoca Rossiglione Pueblos de vacaciones a Linguadoca Rossiglione Quartieri a Linguadoca Rossiglione Riserve Naturali a Linguadoca Rossiglione Sala Concerti a Linguadoca Rossiglione Scalata a Linguadoca Rossiglione Sci a Linguadoca Rossiglione Scogliera a Linguadoca Rossiglione Spiagge a Linguadoca Rossiglione Stabilimento Balneare a Linguadoca Rossiglione Stadi a Linguadoca Rossiglione Stagni a Linguadoca Rossiglione Statue a Linguadoca Rossiglione Stazioni Ferroviarie a Linguadoca Rossiglione Strade a Linguadoca Rossiglione Surf a Linguadoca Rossiglione Teatri a Linguadoca Rossiglione Templi a Linguadoca Rossiglione Terme a Linguadoca Rossiglione Trekking a Linguadoca Rossiglione Valli a Linguadoca Rossiglione Vie a Linguadoca Rossiglione Villaggi a Linguadoca Rossiglione Zone di Shopping a Linguadoca Rossiglione Zoo a Linguadoca Rossiglione

18 abbazie a Linguadoca Rossiglione

Abbazie di Narbona
Abbazia di Sainte-Marie de Fontfroide
(5)
Le origini di questa splendida abbazia risalgono alla fine del secolo XI. Dopo aessere appartenuto ai benedettini, Fontfroide si unisce alla metà del XII secolo all'ordine di "Citeaux". Durante la Crociata contro gli Albigesi, Fontfroide si afferma come baluardo cattolico ortodosso contro i catari.
Abbazie di Lagrasse
Abbaye de Lagrasse
Tra Carcassonne e Narbonne, abbiamo trovato un piccolo gioiello: Lagrasse. Presentata come "un de les plus beaux villages de France", cioè uno dei paesi più belli della Francia, tra i suoi gioielli architettonici presenta una splendida abbazia, la cui fondazione risale al VIII secolo. Il fiume Orbieu, che in un primo momento ha dato il suo nome al monastero, separandolo dal paese, mette ulteriormente in evidenza la bellezza del posto. L'abbazia è compresa nella lista dei 19 luoghi d'eccezione del percorso del Pays Cathàre. Molte delle sue parti sono in rovina o in costruzione, ma merita una visita. Un avvertimento a tutti coloro che, come me, hanno un animale domestico e vogliono viaggiare con loro, la Francia è il Paese ideale per viaggiare con il tuo animale, puoi entrare praticamente ovunque con il tuo cane, a patto che sia ben legato e molto educato. Il mio cane ama la Francia ;)
Abbazie di Codalet
(1)
Abbazie di Villeveyrac
Abbazie di Saint-Génis-des-Fontaines
(2)
Abbazie di Caunes-Minervois
Abbazia Saint Pierre and Saint Paul
(1)
La fondazione dell'Abbazia benedettina risale alla fine dell’VIII secolo e venne coinvolta nella crociata contro gli Albigesi (XIII sec); i secoli successivi furono caratterizzati sia da conflitti per il potere tra le autorità laiche e religiose per la proprietà del monastero, che da un periodo di prosperità dello stesso, che duplicò il numero dei membri. Una serie di riforme dell'abate Jean d'Alibert nel XVII secolo avviarono, tra le altre cose, la ricostruzione dell'abbazia. La Congregazione di San Mauro, che ne prese possesso nel 1663, terminò i lavori con la riedificazione gli edifici monastici. L'abbazia fu alienata nel 1791, con l'eccezione della chiesa che divenne di proprietà comunale. Oggi accoglie mostre d’arte temporanee. Essa presenta esempi di molti stili architettonici e in ciò risiede gran parte della sua originalità. La chiesa abbaziale è rinomata per la sua abside (esempio di arte romanica primitiva nel sud-francese) e per il marmo (della zona) che decora la chiesa abbaziale. Il portale scolpito risale al XIII secolo e ha illustrate scene sacre nei capitelli. La navata centrale, che ha sette campate, è fiancheggiata da cappelle laterali per lo più decorate con marmi Caunes ed è illuminata da ampie aperture gotiche sul lato esposto a sud. L'abside è decorata con vetrate colorate e bancarelle in legno del XVIII secolo. Un intagliato pala è dedicata ai martiri di Caunes. L'attuale chiostro è stato costruito su un chiostro medievale. Le sue gallerie sono caratterizzate da uno stile molto sobrio. A sud del chiostro venne costruito nel 1696 un edificio adibito a residenza principale del monastero. La cucina e il refettorio erano al piano terra, le celle dei monaci ai piani superiori. Nel sotterraneo è visitabile una cripta dove sono presenti i resti della prima chiesa carolingia.
Abbazie di Saint-Papoul
Abbazia di Saint Papoul
L'abbazia si trova appena oltre la porta sud, poco fuori del villaggio. Fondata nell'VIII secolo, l'abbazia benedettina è legata alla figura di San Papoul, evangelizzatore del Lauragais e discepolo di Saint-Sernin, primo vescovo di Tolosa. Egli fu probabilmente martirizzato dove ora sorge la cattedrale. Fu la persona di San Berenger a renderlo famoso dall'XI secolo: questi prese qui l'abito monastico e vi condusse una vita ascetica fino alla morte; oggetto di grande devozione speciale, la sua tomba divenne meta per moltissimi pellegrini, rendendo l'abbazia molto prospera. L’abbazia San Papoul raggiunse il massimo splendore intorno al XIV secolo, ma durante la rivoluzione francese il chiostro fu danneggiato e l’abbazia perse lo statuto di vescovado. Nel 1840 venne poi avviato un nuovo restauro complessivo. Da vedere: Nella chiesa abbaziale, il coro, completamente ristrutturato nel 2003. All'esterno, sull'abside semicircolare, si può ammirare la più grande corpo di capitelli romanici e staffe attribuiti alla «Maître de Cabestany» (XII secolo). Due sono illustrati, uno raffigura «Daniele nella fossa dei leoni '», l'altro «La repressione del popolo di Babilonia».
Abbazie di Lagrasse
L'Abbazia di Sainte Marie d’Orbieu
Il fiume separa l'abbazia, sulla sponda sinistra, dal villaggio posto sulla riva destra, che è stato inserito nell’elenco dei più bei villaggi di Francia. L’atto di costituzione dell'abbazia benedettina delle Sainte Marie Orbieu ci porta indietro sino alla fine dell'VIII secolo, sebbene un fabbricato esistesse già prima, nel periodo carolingio. Il monastero di Lagrasse conobbe una rapida prosperità, le sue proprietà si estesero fino alla Spagna, a cavallo del IX e il X secolo. Il potere politico dell'abbazia fu forte soprattutto durante la crociata contro gli Albigesi. L'ingresso alla parte di Abbazia aperta alle visite è attraverso il parco di fronte al cimitero del paese. La visita comprende soprattutto le parti medievali del monumento. Le sezioni della residenza principale circondano un piccolo cortile che è notevole per i suoi capitelli romanici, provenienti da un altro edificio e quindi riutilizzati. La cappella abbaziale di Saint-Barthélémy (fine XIII secolo) si sviluppa su due livelli. Le porte del livello inferiore, la cui funzione è ancora indeterminata, ha le porte decorate. Alla cappella superiore, preceduta da un vestibolo dipinto, si accede da una porta gotica elegante: in esso sono ancora visibili i resti di affreschi. Nel lato orientale del cortile sono visibili le cantine e i magazzini. Queste camere a volta sono scarsamente illuminate da delle finestre rettangolari. Al primo piano, l'ampio dormitorio confina con una torre pre-romanica: questa è la parte più antica del monastero. Nella "Salle des Gardes" (sala guardie) è presente un camino monumentale, oltre che trovarsi una presentazione fotografica sul patrimonio dei villaggi locali.
Abbazie di Alet-les-Bains
Abbazia di Alet les Bains
(1)
Nel cuore della piccola città medievale di Alet si trova la cattedrale di Notre Dame con relativa abbazia, le cui origini rimangono sconosciute. La sua fondazione è stata attribuita a Bera, conte di Razès, e a sua moglie, Romille, nel 813 dC, ma la fonte documentaria non è certa. La storia dell'abbazia è costellata da una serie di litigi e conflitti per la sua posizione strategica: nell’XI secolo infatti fu devastata dal conte di Carcassonne; il XII secolo segnò il culmine della storia dell'abbazia, quando molti pellegrini vi giunsero per ossequiare le reliquie custodite. Uscì indebolita dalla crociata contro i Catari a causa dei molteplici conflitti con l'Arcivescovo di Narbonne e alla confisca dei beni. Tuttavia, un periodo di prosperità si ebbe ancora dopo 1318, quando venne scelta per essere la casa di un nuovo vescovado glorificato nella lotta contro il catarismo. I vescovi successivi ampliarono l'abbazia romanica per trasformarla in una grande cattedrale gotica. Costruita all'interno delle mura della città, la cattedrale venne distrutta durante successive guerre di religione e in seguito non fu più interamente ricostruita.
Abbazie di Saint-Polycarpe
Abbazia di Saint Polycarpe
L'ex abbazia benedettina fondata alla fine del secolo ottavo da un nobile spagnolo fuggito dal proprio paese invaso dai mussulmani. Circondata da poche case e vigneti, il suo nome significa ‘un sacco di frutta’. Inizialmente fu sotto il controllo delle abbazie di Alet e quindi di Lagrasse. Riacquistò la propria autonomia nel tardo XII secolo. La chiesa abbaziale dell’XI secolo è dedicata alla Vergine ed era coperta di affreschi, di cui restano alcune tracce. Fuori, l'abside della chiesa è ornata da archi. Gli edifici monastici attuali appartengono ai secoli XVII e XVIII. Il tesoro dell’Abbazia è esposto in modo permanente ed è composto da reliquie di Saint Benoit e di San Polycarpe, oltre che da un reliquiario portato da due angeli. Tutto del XIV secolo. A poca distanza, i resti di un antico acquedotto.
Abbazie di Saint-Martin-le-Vieil
Abbaye de Villelongue
Nella cavità della valle del Vernassonne, a tre chilometri dal villaggio di Saint Sartin-Le-Vieil, l’Abbazia di Villelongue, fondata dall’ordine cistercense nel XII secolo, è immersa nel verde e nel silenzio. La prosperità dell'abbazia fu grande, perché le donazioni giunsero numerose da subito, in particolare durante la lotta contro i Catari, dove prese parte attiva. In questa occasione ricevette in premio numerose terre e godette anche della protezione del Re di Francia. La comunità monastica uscì indebolita dalla peste del XIV secolo e da alcune guerre intestine successive, che ne limitarono il potere. Durante la Rivoluzione francese, l’Abbazia passò di proprietà dello Stato e trasformata in prigione agricola. Il sito fu diviso in due parti: da un lato l’Abbazia vera e propria, in rovina, e dall’altro le abitazioni. L’opera di restauro è iniziata nel 1916 a opera dei nuovi proprietari, diventando così monumento storico. Villelongue è una delle abbazie cistercensi in Francia pochi ad aver conservato le sue mura medievali del XIV secolo. Colpiscono le sue abbondanti decorazioni scolpite che rappresentano figure allegoriche e demoniache. Intorno al chiostro si trovano gli edifici monastici visitabili, quali il refettorio, la sala capitolare (del XII secolo), la sagrestia con affreschi medievali, i resti imponenti della chiesa, la cantina. I giardini conferiscono un ulteriore fascino al luogo; al loro interno si trovano la colombaia, la peschiera tutt’oggi alimentata dalle dolci acque del vicino fiume Vernassonne, fiori e una varietà di zucche. L'abbazia ospita oggi, concerti di musica da camera.
Abbazie di Beaucaire
Abbazie di Lodève
Abbazie di Saint-Gilles
Abbazie di Saint-Gilles
Abbazie di Perpignan
Abbazie di Saint-Thibéry
Abbazie di Saint-Guilhem-le-Désert
Attività a Linguadoca Rossiglione
GetYourGuide
(10)
9,09
GetYourGuide
(7)
11,91
GetYourGuide
(206)
8,24
GetYourGuide
(47)
56,78
GetYourGuide
173,09
GetYourGuide
35,72