Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Accedi con Google Plus
Raccomanda a un posto
Ti piace San Vicente da Fora a Lisbona?
Dillo a tutto il mondo!
Dove vuoi andare?

San Vicente da Fora a Lisbona

info
salva
Salvato

12 opinioni su San Vicente da Fora a Lisbona

30
Guarda le foto di macmuseo
30 foto

Il suo nome significa san vicente da ...

Il suo nome significa San Vicente da Fuori e si spiega perché, quando nel 1173 San Vicente venne proclamato patrono di Lisbona, vennero portate le sue reliquie da Algarve e questa chiesa vnne costruita per celebrare l'accaduto, fuori dalla mura della città. E' opera dell'architetto Filippo Terzi e non venne terminata fino al 1627. Atraverso la navata principale si accede al convento agostiniano del quale si può vedere ciò che rimane del cortile e della collezione di mosaici del XVIII secolo nei quali ci sono scene che ricordano la conquista e la storia del Portogallo. Attraverso un piccolo corridoio si accede a un refettorio dove si trovano le tombe della maggior parte dei re della dinastia Joao IV tra cui l'ultimo re del Portogallo Pedro IV.
macmuseo
18
Guarda le foto di Roberto Gonzalez
18 foto

Il campione in carica su graa

Fora Da, che significa 'extramurali' e così avrebbe dovuto essere al momento in cui è stato costruito al di fuori dei confini della città. Ora, questo splendido edificio rinascimentale che a volte, e molto di più sembra monastero fortezza è in ogni visita essenziale Lisbona. Il frutto della promessa ha fatto re Afonso Henriques di San Vicente, una magnifica chiesa in cambio di vedere i Mori espulsi dal Portogallo, è supposto per contenere le ossa del santo. All'interno, il soffitto bianco marmo, intarsio Conceicao Altare o piastrelle bianche e blu raffiguranti le favole di La Fontaine, l'organo gigante o il bel baldacchino dare al tempio un museo di arte carattere marcatura sacro e profano singolo nella capitale portoghese. Per i monarchici e storia curiosa nella Sagrestia Vecchia, abilitati al momento come un pantheon reale, i resti della maggior parte dei membri della casa reale di Braganza, tranne per un re una regina. Una curiosità: quando usciamo, passiamo per la strada c'è sulla sinistra, la Rua Grande Arco de Cima, e osserviamo numerose curiosità nel muro della chiesa e il contrario di tutto ....

Reinando sobre graça

Da Fora, que quiere decir 'extramuros' y así debió ser en su momento, cuando se construyó fuera de los límites de la ciudad.
Ahora, este precioso edificio renacentista que a veces, y de lejos, más parece fortaleza que convento, está dentro de cualquier visita esencial de Lisboa.
Fruto de la promesa que el rey Afonso Henriques hiciera a San Vicente, de una fastuosa iglesia a cambio de ver a los moros expulsados de Portugal, se supone que contiene los huesos del santo.
Dentro, el mármol blanco del techo, la taracea del altar de la Conceiçao o los azulejos blancos y azules que ilustran las fabulas de La Fontaine, el gigantesco órgano o el precioso baldaquino confieren al templo un carácter marcado de museo de arte sacro y profano único en la capital portuguesa.
Para los monárquicos o curiosos de la historia, en la antigua sacristía, habilitada en su momento como panteón real, descansan los restos de la mayoría de los miembros de la casa real de Braganza a excepción de un rey una reina.
Una curiosidad: cuando salgamos, pasemos por la calle que hay a su izquierda, la Rua Arco Grande de Cima, y observemos varias curiosidades en el muro de la iglesia y en su opuesto....
Roberto Gonzalez
Traduci
Vedi l'originale
1
Guarda le foto di Carlos Millán Gómez
1 foto

Il profumo del mosto selvatico

"Lisbona NAO Quem não viu viu coisa boa". Ed è vero, perché Lisbona è meraviglioso, unico, speciale, unico. Qualcuno di cui ho dimenticato il nome (anche se forse era Stendhal) ha detto che ci sono stati tre città del mondo con una posizione geografica che è diventato qualcosa di molto speciale: Lisbona, Napoli e Istanbul. Completamente d'accordo, anche se vorrei aggiungere almeno un altro: New York. Lisbona, noto bella, piena di vedette a contemplare se stesso. Il Santa Lucia, la lunghezza das Portas do Sol (il mio drink preferito seduto su una terrazza con una vista eccezionale), il Castello, l'ascensore di Santa Justa ... e molti altri. Tuttavia, la più spettacolare è probabilmente il meno visitato dai turisti: le copertine della Basilica de Sao Vicente da Fora, in Alfama. Il patrono ufficiale di Lisbona è San Vicente (l'informale, San Antonio). San Vicente Martire, nato a Huesca nella tradizione e diacono di San Valero, vescovo e patrono di Saragozza. Volete sapere perché la fortuna della vita finì le sue reliquie a Lisbona? Bene entrare in ' http://bit.ly/rgnad8' e scoprire. Quando Filippo II divenne re del Portogallo ha deciso di costruire una grande basilica dedicata al santo a Lisbona (Lisbona, che il modello di fuori spagnolo era perfetto per i loro interessi, così hanno dovuto promuovere questa devozione). Quello che non sapeva era che sarebbe diventato, nel tempo, nel pantheon di Braganza, la dinastia portoghese nel XVII secolo, dal 1640, ha recuperato il Portogallo per i portoghesi. Si può vedere l'enorme chiesa, passeggiare tra i chiostri pieni di meravigliose tegole portoghesi, senti come il tempo si ferma nel pantheon ... ma soprattutto, è possibile salire su una delle torri alla terrazza sopra i tetti della chiesa e vedere tutta Lisbona e il Tago ai tuoi piedi. Se non l'hai già ottenuto a Lisbona poi ci si innamora, e amici miei, vi avverto che ti guarisce più. Quando si afferra questa città ... è per sempre.

Un paseo por las nubes

"Quem nâo viu Lisboa nâo viu coisa boa". Y es verdad, porque Lisboa es maravillosa, única, especial, incomparable. Alguien cuyo nombre no recuerdo (aunque puede que fuese Stendhal) dijo que había tres ciudades en el mundo con una situación geográfica que las convertía en algo completamente especial: Lisboa, Nápoles y Estambul. Completamente de acuerdo, aunque yo añadiría por lo menos otra: Nueva York.

Lisboa, que se sabe hermosa, se llenó de miradores para contemplarse a sí misma. El de Santa Lucia, el del largo das Portas do sol (mi preferido para tomar algo sentado en una terraza con una vista excepcional), el del castillo, el del elevador de Santa Justa... y muchos otros. Sin embargo, el más espectacular probablemente sea el menos visitado por los turistas: las cubiertas de la basílica de Sao Vicente da Fora, en Alfama.

El patrón oficial de Lisboa es San Vicente (el oficioso, San Antonio). San Vicente Mártir, nacido en Huesca según la tradición y diácono de San Valero, obispo y patrón de Zaragoza. ¿Queréis saber por qué azares de la vida acabaron sus reliquias en Lisboa? Pues entrad en ' http://bit.ly/rgnad8' y lo descubriréis.

Cuando Felipe II se convirtió en rey de Portugal decidió erigir una gran basílica en Lisboa dedicada al santo (que el patrón de Lisboa fuera español era perfecto para sus intereses, así que había que potenciar aquella devoción). Lo que él no sabía es que se iba a convertir, andando el tiempo, en el panteón de los Braganza, la dinastía portuguesa que en el siglo XVII, a partir de 1640, recuperó Portugal para los portugueses.

Podéis ver la enorme iglesia, pasear por los claustros llenos de maravillosos azulejos portugueses, sentir como se detiene el tiempo en el panteón... pero sobre todo, podéis subir por una de las torres hasta la terraza que hay sobre las cubiertas de la iglesia y ver toda Lisboa y el Tajo a vuestros pies. Si todavía no lo ha conseguido, en ese momento Lisboa os enamorará, y amigos míos, os advierto que de eso uno ya no se cura. Cuando esta ciudad te agarra... es para siempre.
Carlos Millán Gómez
Traduci
Vedi l'originale
11
Guarda le foto di Almudena
11 foto

Il suo nome in castigliano significa ...

Il suo nome in castigliano significa St. Vincent Fuori, è perché nel 1173 San Vicente è stato proclamato patrono delle reliquie di Lisbona sono stati portati dal Algarve e questa chiesa fu costruita per celebrare l'evento, al di fuori delle mura della città. Costruito dall'architetto Filippo Terzi e non completata fino al 1627. Attraverso la sala principale accesso a un ex monastero agostiniano. Siamo in grado di vedere ciò che resta del chiostro e la sua collezione di piastrelle settecentesche, ci sono scene in loro che richiamano la storia e la conquista del Portogallo. Attraverso un corridoio di accesso di un refettorio dove si trovano le tombe della maggior parte dei re della dinastia di João IV, tra cui l'ultimo re del Portogallo, Pedro IV.

Su nombre, en castellano significa San Vicente de Fuera, se explica porque en 1173 San Vicente fue proclamado patrón de Lisboa; se trajeron sus reliquias desde el Algarve y ésta iglesia se levantó para celebrar el acontecimiento, fuera de las murallas de la ciudad. Es obra del arquitecto Filippo Terzi y no se terminó hasta 1627. A través de la nave principal se accede a un antiguo monasterio agustino. Podemos ver lo que queda de su claustro y su colección de azulejos del siglo XVIII; hay escenas en ellos que recuerdan la historia y conquista de Portugal. A través de un pasadizo accedemos a un refectorio donde descansan los sarcófagos de la mayoría de los reyes de la dinastía de João IV, incluido el último rey portugués, Pedro IV.
Almudena
Traduci
Vedi l'originale
Leggi altre 8
Pubblica
4
Guarda le foto di Sacha
4 foto

Un monumento abbagliante

Notiamo che, poiché l'imponente chiesa di Santa Lucia Miradouro, le sue due torri, la sua blacheur, altezza ci impressiona. Ed è nel bel mezzo del quartiere di Alfama, non in strada tranquilla, in collina, troviamo la Chiesa di San Vincenzo de Fora, sempre monumentale. Ricostruita nel XVIII secolo, divenne pubblica, e offre un bello spettacolo, sia all'esterno che all'interno, dove si può andare ammirare il panorama. Sul lato del museo del convento e un patio con una fontana e allori, dove si può venire rilassarvi qualche minuto per calmare prima di riprendere la lunga salita di Alfama.

Un monument éblouissant

On remarque cette imposante église depuis le Miradouro de Santa Lucia, ses deux tours, sa blacheur, sa hauteur nous impressionne.
Et c'est au beau milieu du quartier de l'Alfama, dans ne rue calme, sur les hauteurs, que nous retrouvons l'Eglise Saint Vincent de Fora, toujours aussi monumentale.
Reconstruite au XVIIIème siècle, elle éclate au grand jour, et offre un beau spectacle tant de l'extérieur qu'à l'intérieur où l'on peut monter admirer le point de vue.
Sur le côté le musée du monastère et un patio avec des lauriers et une fontaine où l'on peut venir se ressourcer quelques minutes au calme avant de reprendre la longue ascension de l'Alfama.
Sacha
Traduci
Vedi l'originale
3
Guarda le foto di Viagens Lacoste
3 foto

Situato nel quartiere storico di alfa...

Situato nel quartiere storico di Alfama Chiesa del Monastero di San Vicente de Fora è anche chiamato a volte. Dom Afonso Henriques avevano costruito sul sito dell'attuale San Vincenzo invocando una chiesa. La conclusione del Vicente de Fora Chiesa São Era l'anno 1627. Il corpo e l'altare sono i punti salienti della chiesa.

Situada no bairro histórico de Alfama a Igreja de São Vicente de Fora é também chamada de Mosteiro por vezes. Dom Afonso Henriques mandou construir no local da actual uma igreja invocando São Vicente. A conclusão da Igreja São Vicente de Fora foi no ano de 1627. O órgão e o altar são os destaques da igreja.
Viagens Lacoste
Traduci
Vedi l'originale
1
Guarda le foto di M Pilar valverde Mateos
1 foto
M Pilar valverde Mateos
2
Guarda le foto di Miguel Santiago
2 foto
Miguel Santiago
3
Guarda le foto di Lidia Néstar Lara
3 foto
Lidia Néstar Lara
1
Guarda le foto di Paredes Marj
1 foto
Paredes Marj
3
Guarda le foto di Georgina Guzman Rasillo
3 foto
Georgina Guzman Rasillo
1
Guarda le foto di Eduardo Marques
1 foto
Eduardo Marques
Pubblica
Leggi altre 8