Scarica la app di minube
E vivi i tuoi viaggi
Download
Dove vuoi andare?
Ti piace Abruzzo?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Abruzzo

614 Collaboratori
  • Musei
    58 posti
  • All'aperto
    42 posti
  • Monumenti
    45 posti
  • Spiagge
    7 posti
  • Shopping
    10 posti
Attività a Abruzzo
GetYourGuide
71,57
Il più visitato a Abruzzo
Monumenti Storici di Calascio
Rocca Calascio
(17)
Giardini di Chieti
Giardino 4 Novembre
(1)
Mercati di Chieti
Mercato di Chieti
(3)
Di interesse culturale di Chieti
Camera di Commercio di Chieti
(2)
Vie di Chieti
Strade di Chieti
(3)
Di interesse culturale di Chieti
Biblioteca Africana a Chieti
(1)
Feste di Chieti
Tappeto di Fiori a Chieti
(4)
Di interesse culturale di Chieti
Tempio romano a Chieti
(2)
Spiagge di Montesilvano
Spiaggia di Montesilvano
(5)
Città di Pescara
Pescara
(7)
Città di L'Aquila
L\'Aquila
(5)
Villaggi di Santo Stefano di Sessanio
(2)
Riserve Naturali di Campotosto
Parco nazionale del Gran Sasso
Spiagge di Torino di Sangro
Marina di Torino di Sangro
(2)
Cittadelle di Civitella del Tronto
Civitella del Tronto
(2)
Musei di Vasto
Palazzo D'Avalos
Musei di Giulianova
Pinacoteca civica V. Bindi
Musei di Castel di Sangro
Museo della preistoria
Musei di Giulianova
Casa museo V. Cermignani
Musei di Martinsicuro
Museo delle armi antiche
Musei di Roseto degli Abruzzi
Civica raccolta d'arte
Musei di Castel di Sangro
Museo d'Arte contemporanea
Musei di Teramo
Museo della ceramica
Musei di Castel di Sangro
Museo civico aufidenate
Musei di Chieti
Archaeologic museum
(1)
Musei di Santa Maria Imbaro
House Museum c. de titta
Musei di Castel di Sangro
The lupo appenninico Museum
Musei di Chieti
Museo diocesano
Musei di Castel di Sangro
Museo civico Nino
Spiagge di Montesilvano
Spiaggia di Montesilvano
(5)
Spiagge di Torino di Sangro
Marina di Torino di Sangro
(2)
Spiagge di Marina di vasto
Vasto
(1)
Spiagge di Vasto
Mare di Punta Penna
(1)
Spiagge di Vasto
Bagni Vittoria
Spiagge di Pescara
Pescara beach
(3)
Riserve Naturali di Campotosto
Parco nazionale del Gran Sasso
Riserve Naturali di Guardiagrele
Parco nazionale della Maiella
(2)
Riserve Naturali di Pescara
Riserva Naturale Pineta Dannunziana
(3)
Riserve Naturali di Villetta Barrea
La Camosciara
(2)
Riserve Naturali di Rocca di Mezzo
Parco Naturale Sirente e Velino
Riserve Naturali di Rigopiano
Rigopiano
(2)
Riserve Naturali di Carpineto della Nora
Piana del Voltigno
Riserve Naturali di Anversa degli Abruzzi
Riserva Naturale Gole del Sagittario
(1)

256 cose da fare a Abruzzo

Monumenti Storici di Calascio
Rocca Calascio
(17)
Sul castello han già detto tutto altri. Però qualcosa lo ripeto: il luogo dove sorge è davvero impressionante e fa rimanere a bocca aperta: a 1.500 metri dalla vetta di un monte domina la piana di Navelli e le valli circostanti con il profilo del Gran Sasso ben visibile in lontananza. E' stato ben restaurato, ma i segni del tempo sulla rocca e tutt'intorno (compreso il paese vecchio distrutto dal terremoto del 1703) aggiungono solo fascino e 'vita' a questo luogo. Non stupisce compaia in tanti film. Vale la fatica fatta per raggiungerlo (richiede un po' di tempo e impegno).
Giardini di Chieti
Giardino 4 Novembre
(1)
Fiori, piante, fontane, panchine in pietra, labirinti di timo ... Anche se non è molto grande, il parco di viale 4 Novembre a Chieti può ospitare persino la fiera del Trattore. Per parcheggiare all'interno hanno dovuto fare un attento studio per evitare di calpestare le margherite. E ... prova superata. Grazie a questo ho potuto continuare a camminare nel giardino e sedermi di fronte alla fontana. L'ho fatto con il miglior compagno che si possa trovare in Italia: un gelato! Nella caffetteria del parco per un solo euro si può comprare una palla (calcolato occhio) di 250 grammi di qualità eccellente. Sapori? Tutti. Pistacchio, lampone, limone, stracciatella. Ma quello obbligatorio è quello di nutella e quello da leccarsi i baffi, il Ferrero Rocher.
Mercati di Chieti
Mercato di Chieti
(3)
Questo mercato esiste da tempo immemorabile. Così mi ha raccontato la venditrice di fragole. Il fatto è che nella Piazza del Mercato di Chieti fin da sempre, ogni mattina, viene sistemata frutta e verdura. Gli intensi e freschi profumi, i colori e il delizioso sapore di questi prodotti riempiono tutti i vostri sensi per cadere nella sana dipendenza di tornare a casa con un carrello traboccante di spesa.
Di interesse culturale di Chieti
Camera di Commercio di Chieti
(2)
Gli edifici più impressionanti di molti luoghi appartengono solitamente ad istituzioni importanti che rivestono un ruolo determinante o per il fatto di essere istituzioni antiche o per la loro rilevanza nella quotidianità della città. In questo caso la fortunata è la Camera di Commercio che fa parte della piazza Gian Battista Vico. Consiglio a chiunque si rechi a Chieti di fare una passeggiata notturna, preferibilmente in estate quando talvolta organizzano concerti nei quali la regina del palcoscenico è la tromba.
Vie di Chieti
Strade di Chieti
(3)
Tutte le strade che formano lo scheletro di Chieti hanno un fascino speciale. È strano, perché se ci penso mi viene in mente il colore giallo. Il giallo delle lampadine per i lampioni stradali. Il giallo delle facciate di case maestose. Il giallo dei fiori sulle arcate del porticato. Il giallo delle cinquecento. Quello dei palloncini che portano i bambini. Quello del sole che brilla e sorride ogni mattina a vicini e visitatori. Per fare qualche nome di strada: Corso Marrucino, Via Mater Domini, Via Amiterno, Via Paradiso.
Di interesse culturale di Chieti
Biblioteca Africana a Chieti
(1)
La Biblioteca Africana di Chieti nacque con l'intenzione di attrarre alla città opere di una cultura sempre più presente in Italia. Una forma di accogliere gli abitanti di origine africana e di conoscere il loro contesto. Conoscere chi sono attraverso il loro mezzo d'espressione: la scrittura. L'idea di questa biblioteca proviene da Roma. Lì nacque un luogo dove si rese accessibile a chiunque tutti i tipi di libri (storici, romanzi, infantili, di ricette di cucina, politici, umoristici, drammatici). Ora Chieti prende il testimone. In più, dà l'opportunità di partecipare alle tavole rotonde dove riscoprire un continente del quale tutt'ora non sappiamo molto.
Musei di Teramo
Fortezza e Museo delle Armi
(3)
Abito non molto lontano dalla Fortezza di Civitella del Tronto e ogni volta che la visito, l'impressione è davvero suggestiva. La posizione geografica al di sopra di una collina, arroccata su uno sperone roccioso, consente una visuale a 360 gradi sui Monti Gemelli, il Gran Sasso e il mare Adriatico...le origini spagnole si sono poi fuse con la storia e la resistenza borbonica tra il 1860 e il 1861, periodo in cui si distinse per la sua capacità di combattimento nonostante l'esito dello scontro fosse a favore dell'esercito piemontese... Che dire, natura e architettura ci hanno regalato questa perla, forse non molto nota, non ha un nome esotico, non si trova in una capitale europea, ma semplicemente a confine tra Abruzzo e Marche...è comunque alla portata di tutti, per un weekend tranquillo e rilassante. 500 m di fortezza con anche la possibilità di avere la visita guidata per meglio apprezzarne i suoi particolari, non male,no?
Feste di Chieti
Tappeto di Fiori a Chieti
(4)
Chieti si trova a 70 km dal Mare Adriatico e a 200 km da Roma, circondata da parchi naturali e da una folta vegetazione. Ogni anno, per celebrare l'arrivo della primavera, la città ricopre con petali di fiori la via principale, Corso Marrucino. L'intera comunità teatina è partecipe dell'evento e tutti si adoperano perché sia tutto preparato perfettamente per la celebrazione religiosa. È una bellissima festa de vedere, dove la natura si mette a disposizione dell'arte.
Di interesse culturale di Chieti
Tempio romano a Chieti
(2)
Un'amica italiana che si occupa di scavi archeologici mi ha raccontato che si potrebbe dire che l'Italia è costruita sopra una città romana gigante. Ogni pietra che si solleva, non importa dove, nord o sud, costa mediterranea o adriatica, ti fa scoprire un'altra pietra. Quest'ultima sarà parte di un circo, un tempio o un incredibile teatro. Non è strano, quindi, che chi compra un terreno e lo attrezza per costruirvi una casa trovi un'altra casa antica di mille anni. In quel caso, le autorità mandano una squadra per il recupero del patrimonio storico e fanno le condoglianze a chi rimarrà con la propria villetta esistente solo in un plastico. Per questo è molto comune che la gente stia zitta e torni a coprire un edificio romano per costruire la sua casa. Il Tempio Romano di Chieti, tuttavia, è stato fortunato e ha potuto tornare a rivedere il sole; oggi è utilizzato come centro culturale. Quattro dei suoi habitacula raccontano ancora storie, attraverso mostre fotografiche o cicli di film proiettati direttamente sulle loro pareti. In alcune occasioni si organizzano incontri e dibattiti su temi di attualità. L'arte della conversazione è qualcosa che si respira qui. All'esterno, tutto prende vita. Quest'anno è stata organizzata un'attività chiamata Divercity, nella quale ognuno ha portato i propri doni, hobbies, le abilità che tiene nel cassetto e le ha scambiate con i presenti. Graffiti, musica live, dj, balli carioca e un lunghissimo eccetera di sono impadroniti del tempio quella notte.
Spiagge di Pineto
Pineto Beach (area Torre di Cerrano)
(3)
Vale la pena fermarsi godersi un buon bagno in una riserva di sabbia pulita davanti il mare dietro una pineta da lì si può ammirare la torre del Cerrano che si affaccia imponente sul mare dall'interno della torre lo spettacolo e allo stesso modo meraviglioso.
Spiagge di Montesilvano
Spiaggia di Montesilvano
(5)
Un Natale speciale quello appena passato , c'erano oltre 25 gradi e vento fortissimo a Montesilvano(PE) luogo dello scatto,le onde si infrangevano contro gli scogli e il vento era talmente forte che sembrava riportare indietro l'onda di un mare di un colore blu intenso bellissimo.
Città di Pescara
Pescara
(7)
Città natale di Gabriele D'Annunzio, Pescara sorge sui resti dell'antica Aternum ed è oggi il centro più popolato d'Abruzzo. La sua nascita risale alla fusione, nel 1927, di due piccoli centri: Pescara e Castellammare Adriatico. Ricca d'infrastrutture moderne, è un centro vivace sia sotto il profilo economico-commerciale che sotto quello socio-culturale. Centro universitario, ospita un attrezzato porto turistico. Dal 2009, le parti nord e sud della città sono unite dal Ponte del Mare: alto 172 mt e lungo 466, è uno dei più imponenti ponti pedonali d'Europa. Fate un giro partendo dalla stazione ferroviaria, percorrete Corso Umberto I, facendo shopping nelle boutique delle grandi firme, raggiungete Piazza Salotto ove sorseggerete un aperitivo in uno dei numerosi caffè alla moda e molto frequentati da giovani e uomini d'affari, arrivate al mare, ammirate la fontana di Cascella, dopodiché percorrete il lungomare in direzione sud, fermandovi a fare un bagno in uno dei numerosi stabilimenti balneari presenti (magari prendetevi la notissima pizzetta da "Trieste"), percorrete il Ponte sul Mare ed ammirate il porto turistico. Da vedere inoltre il Palazzo del Governo, il Museo Ittico, il Museo delle Genti d'Abruzzo, la Casa di D'Annunzio, il Santuario della Madonna dei Sette Dolori e la Cattedrale di San Cetteo. Non aspettatevi un centro storico nel senso classico del termine, eccezion fatta per Corso Mantoné, che ospita numerosi localizzi popolati soprattutto di notte.
Città di L'Aquila
L\'Aquila
(5)
"Venite a vedere L'Aquila, venite a vedere cosa fa male all'anima. Venite a vedere le pietre che parlano, sussurrano, gridano. Erano frontoni, architravi, basamenti, capitelli" (da un cartello appeso a un'impalcatura) Sono stato a lungo molto indeciso se visitare L'Aquila. Conosco persone che ci lavorano e che mi avevano invitato a vedere cosa aveva subito questa città. Ma non mi decidevo, temendo che nel vedere un luogo così duramente colpito, così sofferente, ci fosse qualcosa di morboso, se non cinico. E anche se mi viene difficile mettere in ordine le parole e sono ancora scosso da quello che ho visto, credo che si debba venire, ascoltare il silenzio nelle strade e nei vicoli, vedere la ferita sanguinante, quasi mortale, aperta dal terremoto. Che va oltre quello che dicono le voragini, le crepe nei palazzi, tenuti insieme da gabbie di ferro e legno, le chiese senza più un tetto. E' anche una ferita dell'anima. Lo raccontano le centinaia di chiavi appese da chi ha perso la casa, persone care e il filo di un'esistenza quella terribile notte. Bisogna venire, e vedere anche una città che cerca di tornare a vivere pezzetto dopo pezzetto, scontrandosi con ostacoli fisici e con la difficoltà di fare i conti con una sfida che sembra un'utopia. Lo racconta chi lavora per riaprire negozi, chi ha già riaperto il suo bar, chi ha appeso pensieri, ricordi, articoli di giornale alle impalcature. Lo raccontano le scritte sui muri.
Villaggi di Santo Stefano di Sessanio
(2)
Musei di Pescara
Casa natale di Gabriele D'Annunzio
(3)
Il Museo Casa Natale Gabriele D'Annunzio (Pescara) si trova nel palazzo proprietà della famiglia D'Annunzio a partire dall'800 e che fu dichiarato monumento nazionale nel 1927. Il Museo comprende fotografie, pannelli didattici, ricordi e oggetti dello scrittore, delle sue imprese più importanti e della sua famiglia. Ci sono inoltre alcune opere di Francesco Paolo Michetti e di altri artisti locali che hanno raffigurato i luoghi descritti dal poeta.
Riserve Naturali di Campotosto
Parco nazionale del Gran Sasso
Il parco nazionale del gran Sasso e dei monti della Laga si estende principalmente in Abruzzo toccando però anche le Marche. Come dice il nome la zona di maggiore interesse è senz'altro quella a ridosso del monte Gran Sasso d'Italia, che con i suoi quasi 3000 metri è la cima più alta del centro Italia. Dalla cima della montagna, nelle giornate di sole i più fortunati riusciranno a scorgere il mare Adriatico da una parte e il Tirreno dall'altra. La salita inoltre non presenta difficoltà insuperabili e la rende accessibile a tutti, per lo meno in estate quando non c'è la neve.
Spiagge di Torino di Sangro
Marina di Torino di Sangro
(2)
Se desiderate trascorrere alcuni giorni di vacanza in un posto isolato, tranquillo, silenzioso, soleggiato ma anche un po' - purtroppo - anonimo, andate a Torino di Sangro, frazione Marina. Torino di Sangro e' il comune principale, ed e' situato in collina. A 5/6 km di distanza, in riva al mare, vi e' la frazione Marina. Consiste infatti in una strada comunale parallela al mare con un centinaio di case e palazzi, un campeggio, un paio di minimarket, una pizzeria/gelateria, un ristorante con angolo bar (e dove fanno musica dal vivo quasi tutte le sere in estate), un parco giochi per i bimbi .. e spiaggia, spiaggia, spiaggia. Quest'ultima e' inizialmente di sassi, ma dopo pochissimi passi in mare diventa di sabbia, e' completamente libera tranne un piccolissimo tratto davanti ad un albergo. Io ho soggiornato in un appartamento privato prenotato tramite internet, e i costi sono stati comunque abbordabili sebbene fosse stata la settimana prima di Ferragosto. Nota positiva: la tranquillita', che rigenera le forze anche al piu' accanito lavoratore. Nota negativa: la poca, anzi inesistente, vita notturna.
Cittadelle di Civitella del Tronto
Civitella del Tronto
(2)
Suggestivo questo borgo ai piedi di una fortezza aragonese. Di fronte il paesaggio che si apre è quello del Gran Sasso. Ci troviamo all'interno a nord dell’Abruzzo, verso il confine con le Marche. Origini sconosciute ed antichissime quelle di questa cittadina, la prima fonte documentaria dell’XI secolo cita "Tibitella" come città di confine tra la conca aprutina e quella ascolana. Visitarla di sera sul calar delle tenebre dove il silenzio assordante è accompagnato da il latrato di qualche cane che si aggira tra le strette strade illuminate da luci fioche ed antiche, sembra tutto così irreale.