MINUBE
Continua sull'app
Apri
Dove vuoi andare?
Ti piace Cullera?
Dillo a tutto il mondo!
Accedi con Google Plus

Cosa vedere a Cullera

88 Collaboratori
Spiagge di Cullera
(16)
Spiagge di Cullera
(11)
Spiagge di Cullera
Spiaggia di Marenyet
(1)
Spiagge di Cullera
(1)
Spiagge di Cullera
(1)

37 cose da fare a Cullera

Villaggi di Cullera
La Cullera
(30)
Il Castello di Cullera è un monumento storico e artistico. Domina una delle città turistiche più importanti della costa valenziana. Fu costruito sopra il Monte dei Raboses, rupe di più di 200 metri d'altezza che forma il "cabo della Cullera". Fu costruito dai musulmani, riformato da Jaime I e riparato da Pedro II, nel secolo XIV. In seguito subì una serie di maltrattamenti da parte dei berberi e fu assediato dalle truppe napoleoniche. Alla fine del XIX secolo vi si addossò il santuario della Virgen del Castillo. Attualmente si sta restaurando. Oltre al castello sono rimasti i resti di altre fortificazioni, come la "Torre Octogonal" sul versante del castello, e che risale all'epoca musulmana. La "Torre de Santa Ana" di fronte al Quartiere del Pozo e la "Torre de Mareynet" vicino alla foce del Xúquer per difendersi dai berbei nel XVI secolo. Di quest'epoca sono pure i resti delle muraglie disseminati qua e là.
Spiagge di Cullera
(16)
Spiagge di Cullera
(11)
Castelli di Cullera
(4)
Giardini di Cullera
(4)
Di interesse sportivo di Cullera
(1)
Pub di Cullera
Grotte di Cullera
(10)
Di interesse culturale di Cullera
(3)
Laghi di Cullera
(6)
Mercatini di Cullera
(6)
Di interesse turistico di Cullera
(3)
Discoteche di Cullera
(5)
Mercati di Cullera
(1)
Di interesse sportivo di Cullera
Chiese di Cullera
Di interesse culturale di Cullera
Chiese di Cullera
Santuario della Vergine del Castello
(3)
La città di Cullera occupa una posizione strategica nel centro della comunità Valenciana, bagnata dalle acque del Mar Mediterraneo nel golfo di Valencia, attraversata dal Rio Júcar, si estende verso l’interno sino alle montagne les Raboses. Alle spalle della città, sulla sua montagna omonima, spicca un santuario, e così ci incamminiamo per andarlo a vedere. Saliamo la ripida salita percorrendo una strada lungo la quale si sviluppa il Calvario, e quando arriviamo in cima, scopriamo che dalla parte opposta ci si arriva ugualmente, ma con molta meno fatica, in macchina o addirittura con un ascensore; ci consoliamo con l’idea di aver fatto un sano moto sportivo. Dal santuario si può ammirare un panorama davvero notevole, 360 gradi di vista incantevole su tutta la zona. Il santuario è dedicato alla Vergine del Castello, chiesa che si presenta in stile neo-bizantino. L’edificio religioso è stato costruito tra il 1891 e il 1897 per venerare Nostra Signora dell’Incarnazione, nonché patrono della città di Cullera. Durante i festeggiamenti che si svolgono nel periodo Pasquale detti “Baixa de la Mar de Déu del Castell”, la statua viene portata nella parrocchia in basso al centro della città, per stare più vicino ai suoi fedeli. Subito dopo l’ingresso principale alla sinistra troviamo un negozietto di souvenir e ricordi, tutti rigorosamente legati alla Vergine. Alla destra del vestibolo possiamo notare mattonelle di ceramica valenciana dipinti, che raccontano alcuni miracoli attribuiti alla Vergine. L’interno della cappella è molto decorato con un altare riccamente abbellito con dipinti e statue. Alla destra dell’altare troviamo la cappella dove è posta su un trono l’immagine della Vergine, del XV secolo, in stile gotico. In fondo alla chiesa è stato realizzato un enorme presepio, interessante, con molti personaggi in movimento.